Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare residenza online

di

Sei in procinto di trasferirti in una nuova casa e, contratto di locazione alla mano, ti trovi nel pieno delle questioni burocratiche, pronto a mettere tutto nero su bianco. Dopo aver attivato le utenze per i servizi idrici, energetici e di connettività, è giunto ora il momento di effettuare quello che, in gergo, si chiama cambio di residenza. L'idea di recarti personalmente presso i Servizi Demografici del tuo nuovo Comune di appartenenza proprio non ti va giù e, per questo motivo, sei alla ricerca di informazioni circa la possibilità di evadere la pratica online, senza muoverti dalla tua scrivania.

Ebbene, se è questa la tua reale esigenza, sappi che ho ottime notizie da darti: nel corso di questa guida, infatti, intendo spiegarti per filo e per segno come cambiare residenza online e quali sono i documenti da avere sempre sotto mano. Nel dettaglio, ti parlerò dell'apposito servizio online disponibile presso il portale dell'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (o ANPR), attivato il 27 aprile 2022 e utilizzabile da tutti i cittadini maggiorenni che intendono modificare la propria residenza sul territorio italiano, oppure dagli utenti che intendono richiederne una nuova (nel caso, per esempio, di persone iscritte all'AIRE rimpatrianti dall'estero, di cittadini europei o di persone extracomunitarie munite di regolare permesso di soggiorno).

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull'argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di portare a termine la personale “missione” che ti eri prefissato, senza alcun problema. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari: documenti e strumenti necessari

Informazioni preliminari: documenti e strumenti necessari

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come procedere con il cambio di residenza online, lascia che ti fornisca qualche informazione in più circa le modalità d'uso, i documenti e gli strumenti digitali dei quali devi necessariamente essere in possesso.

Per iniziare, il cambio di residenza può essere effettuato da tutti i cittadini, italiani o stranieri, già precedentemente residenti sul territorio nazionale, anche per conto degli altri membri minorenni o maggiorenni appartenenti alla stessa famiglia; in quest'ultimo caso, per concludere la richiesta, ciascuno dei membri maggiorenni dovrà accedere a sua volta all'ANPR e convalidare l'invio della pratica.

Per quanto riguarda le modalità di cambio, è possibile richiedere il trasferimento presso una nuova residenza per tutti o solo alcuni dei membri della propria scheda familiare, oppure richiedere l'annessione a una residenza con nucleo familiare già esistente; in quest'ultimo caso, bisognerà indicare il codice fiscale di uno dei membri maggiorenni della famiglia della quale si intende entrare a far parte, e il cambiamento riguarderà tutte le persone indicate nella scheda familiare del richiedente.

Il servizio è disponibile per lo spostamento da un comune italiano all'altro, per il cambio di residenza all'interno dello stesso comune oppure per il rimpatrio in Italia di cittadini iscritti all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero); per tutti gli altri casi (ad es. dichiarazione di nuova residenza per cittadini stranieri provenienti dall'estero, trasferimento di residenza in una convivenza o dichiarazione di residenza da parte di un tutore o richiesta di nuova residenza per cittadini senza fissa dimora), bisognerà rivolgersi allo sportello del Comune.

Al fine di effettuare correttamente la richiesta, è necessario essere in possesso di alcuni documenti obbligatori: contratto di locazione, di acquisto o di comodato d'uso gratuito dell'appartamento/immobile, con rispettive registrazioni all'Agenzia delle Entrate, oppure il verbale attestante l'autorizzazione all'uso dell'immobile in condizioni diverse (ad es. usufrutto). In fase di richiesta, bisognerà dichiarare le informazioni specificate su tali documenti e sarà possibile, in via opzionale, allegare anche una copia digitale degli stessi, al fine di semplificare le verifiche da parte dell'AdE e di velocizzare ulteriormente l'evasione della pratica.

Se poi a richiedere il cambio di residenza è un cittadino straniero già residente in precedenza sul territorio italiano e, in particolare, non appartenente alla Comunità Europea, bisogna disporre necessariamente del permesso di soggiorno in corso di validità oppure della richiesta per il rinnovo dello stesso in formato digitale, da allegare alla pratica.

Per quanto concerne infine le modalità di accesso al servizio, trattandosi di un portale interamente gestito dalla Pubblica Amministrazione, è necessario disporre di uno a scelta tra i seguenti strumenti digitali: identità digitale SPID, Carta d'Identità Elettronica (CIE) attiva con relativo PIN completo oppure Tessera Sanitaria con funzioni di Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS), insieme al relativo PIN e al lettore di smart card per computer. Se non hai ancora a disposizione almeno uno dei suddetti strumenti, puoi far fronte alla cosa leggendo i tutorial tematici che ti ho linkato poc'anzi.

Come cambiare residenza online: ANPR

Come cambiare residenza online

Fatte tutte le doverose precisazioni del caso, è giunto il momento di capire come cambiare residenza online usando l'Anagrafe Nazionale delle Persone Residenti. Personalmente, ti consiglio di procedere con la richiesta usando un computer, un tablet o, in generale, un dispositivo dallo schermo sufficientemente ampio, al fine di semplificare la compilazione dei moduli; tuttavia, se lo desideri, puoi usare anche lo smartphone, è indifferente.

Ad ogni modo, per iniziare collegati alla home page del portale usando qualsiasi browser tu preferisca, premi sul pulsante Accedi ai Servizi al Cittadino e, in seguito, seleziona la modalità di login che preferisci usare: SPID, CIE oppure CNS.

Fatta la tua scelta, premi sul pulsante per Entrare nel servizio (ad es. Entra con SPID,Entra con CIE oppure Entra con CNS) e segui le indicazioni che ricevi sullo schermo, per finalizzare il login. Se non sai come usare SPID per accedere a un servizio online, come accedere con la CIE oppure come usare la CNS, faresti bene a dare uno sguardo alle mie guide dedicate all'argomento.

Ad accesso effettuato, accetta l'informativa del servizio premendo sul pulsante che compare sullo schermo, clicca sulla voce Scrivania situata in alto (oppure premi sul simbolo ☰ visibile in alto a destra e poi sulla dicitura Scrivania situata nel menu che compare) e, in seguito, premi sul bottone Richiedi un cambio di residenza, sottostante la dicitura Residenza. Ora, premi sul bottone Registra una dichiarazione (se necessario) apponi il segno di spunta nella casella posta accanto alla dichiarazione sotto personale responsabilità di presa visione dell'informativa e di invio di dati veritieri e scegli se richiedere il trasferimento in una nuova residenza, oppure in una famiglia già esistente, premendo sul pulsante dedicato.

A questo punto, compila i vari moduli, usando le voci disponibili nella parte laterale della nuova finestra che va ad aprirsi. In particolare, le sezioni Generalità, Stato civile e Cittadinanza dovrebbero contenere informazioni circa la tua persona e il tuo stato civile per l'anagrafe e, di conseguenza, non dovrebbero essere modificate.

Passiamo ora alla sezione Famiglia: qui è necessario indicare i soggetti coinvolti nel cambio di residenza, selezionandoli dalla tabella Famiglia attuale e premendo sul pulsante Aggiungi; A meno che non sia tu stesso l'intestatario della scheda familiare, uno dei membri coinvolti nel trasferimento deve ricoprire quest'ultimo ruolo.

Come cambiare residenza online

Ad ogni modo, una volta scelti i membri del nucleo familiare per i quali richiedere il cambio di residenza, serviti della tabella sottostante la dicitura Soggetti coinvolti nel cambio di residenza e indica, per ciascuna delle persone selezionate, il grado di parentela rispetto all'intestatario della scheda (ad es. marito/moglie, figlio, ecc.) e il possesso o meno di una patente di guida e di autoveicoli.

Nella scheda Residenza, poi, vanno indicati i dati relativi alla nuova residenza da occupare; se si richiede l'ingresso in un nucleo familiare già esistente, è necessario indicare, all'interno dei moduli verifica per codice fiscale oppure verifica per dati anagrafici, i dati relativi a uno dei membri maggiorenni del nucleo familiare per il quale si richiede l'ingresso. Infine, bisogna premere sul pulsante Verifica soggetto, al fine di verificare se la persona specificata risulta effettivamente iscritta a sua volta all'Anagrafe Nazionale.

Passiamo ora alla sezione Immobile: al suo interno vanno indicati il titolo di occupazione per l'appartamento/immobile (proprietà, affitto o usufrutto), unitamente ai dati riguardanti l'immobile stesso (sezione, foglio, particella/mappale e subalterno), alla registrazione presso l'Agenzia delle Entrate per locazione o comodato d'uso gratuito (ufficio territoriale, data e numero dell'atto) o, ancora, ai dati del verbale per l'occupazione di edificio pubblico, usufrutto o occupazione ad altro titolo.

Nella sezione Allegati è possibile inviare, in via del tutto facoltativa, i documenti attestanti le dichiarazioni precedenti, come per esempio il contratto d'affitto digitale o la registrazione all'Agenzia delle Entrate. Se il richiedente è cittadino extracomunitario, è obbligatorio fornire, in questa sezione, una copia del permesso di soggiorno valido oppure della richiesta di rinnovo per quello scaduto. In ogni caso, la dimensione massima consentita per gli allegati è pari a 1 MB e verranno accettati file nei formati PDF, JPG e PNG.

Completata la sottomissione dei documenti digitali (se necessario), serviti della sezione Dati aggiuntivi per specificare il recapito telefonico presso cui essere contattato dal Comune, unitamente alla fascia oraria di reperibilità per l'accertamento da parte dei vigili urbani e, infine, recati nella sezione Riepilogo, per visionare il riepilogo della richiesta appena compilata.

Dopo esserti accertato della correttezza dei dati inseriti (che puoi modificare in qualsiasi momento, recandoti nella sezione che li contiene), scegli di voler ricevere le notifiche sullo stato di lavorazione della dichiarazione tramite email e, per inviare la richiesta, premi sui pulsanti Invia dichiarazione e Conferma. Nel giro di alcuni secondi, un messaggio dovrebbe avvisarti circa l'avvenuto invio della pratica.

Come cambiare residenza online

In alternativa, puoi salvare la pratica come bozza e riprenderla in un secondo momento, oppure eliminarla, premendo sugli appositi pulsanti. Puoi consultare lo stato delle pratiche in qualsiasi momento, accedendo alla Scrivania personale del servizio ANPR e poi alla sezione dedicata al cambio di residenza. Gli stati disponibili sono i seguenti.

  • Aperta: la dichiarazione è stata inviata correttamente, ma non ancora presa in carico dall'Ufficio Anagrafe comunale.
  • In attesa di convalida: la dichiarazione necessita convalida da parte di altri membri maggiorenni del nucleo familiare coinvolti nella richiesta (te ne parlerò tra un attimo).
  • In lavorazione: il Comune ha preso in carico la richiesta.
  • Accolta con riserva: il Comune, trascorsi due giorni dall'entrata in lavorazione della pratica, ha effettuato il cambio di residenza e accolto la dichiarazione in attesa del successivo accertamento da parte dei vigili urbani (che avverrà entro i 45 giorni successivi).
  • Sospesa: il Comune necessita della documentazione aggiuntiva per procedere con l'evasione della richiesta.

Tieni presente che, se hai scelto di effettuare la richiesta anche per conto di altri membri della famiglia maggiorenni, questi ultimi dovranno necessariamente convalidarla dalla propria area personale: in quel caso, in luogo del pulsante Invia dichiarazione, visualizzerai il bottone Invio dichiarazione in attesa di convalida.

Per convalidare la richiesta, ciascuno dei membri della famiglia dovrà accedere a sua volta ai servizi online dell'ANPR, premere sul pulsante per effettuare il Cambio di residenza e poi sulla freccia verso destra, corrispondente alla richiesta in attesa di convalida elencata fra quelle attive.

Altri metodi per cambiare residenza online

Altri metodi per cambiare residenza online

Come dici? Rientri in uno dei casi per i quali non è possibile usare il servizio di cambio di residenza online fornito dall'ANPR e non hai la più pallida idea di come risolvere? In questo caso, il mio consiglio è quello di recarti personalmente presso i Servizi Demografici del Comune all'interno del quale intendi acquisire la nuova residenza, portando con te tutta la documentazione necessaria, insieme a una fotocopia della tua tessera sanitaria e di un documento d'identità valido.

In alternativa, potrebbero esserti d'aiuto anche i servizi online messi a disposizione dal Comune di pertinenza della richiesta, i quali potrebbero sopperire alle “mancanze” del servizio fornito dall'ANPR: per esempio, per cambiare residenza Milano puoi usare questo servizio Web; se intendi acquisire la residenza nel Comune di Palermo, puoi usare il sito istituzionale cittadino; per cambiare residenza Roma, invece, devi inviare la documentazione necessaria, a mezzo PEC, ai Municipi di Roma Capitale. Ad ogni modo, le modalità di accesso e utilizzo differiscono però da comune a comune e, pertanto, non sono in grado di fornirti una procedura standard valida per ogni caso, mi dispiace.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.