Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cancellare cache Chrome

di

Chrome, così come gli altri programmi di navigazione su Internet, salva dei dati sul computer (immagini, script, testi ecc.), in modo da velocizzare il caricamento delle pagine che si visitano con maggior frequenza. L’insieme di questi dati viene detto cache e la loro utilità è fuori discussione.

Tuttavia, ci sono delle situazioni in cui i dati contenuti nella cache si danneggiano e causano degli errori di visualizzazione che impediscono di fruire correttamente dei siti Internet visitati. Per fortuna si tratta di problemi di poco conto, difatti basta richiamare il comando per svuotare la cache, presente all’interno del browser, e tutti gli errori di questo tipo scompaiono all’istante.

Per saperne di più e scoprire come cancellare la cache di Chrome, continua a leggere. Trovi spiegato tutto qui sotto. Vedremo, dunque, come svuotare la cache del browser in maniera completa, come rimuovere solo i dati accumulati di recente e come cancellare solo le informazioni riguardanti singoli siti Internet. La procedura da seguire è la medesima su tutti i sistemi operativi: Windows e macOS (oltre che Linux). Quanto ad Android e iOS/iPadOS, trovi le istruzioni necessarie su come procedere su smartphone e tablet alla fine del tutorial. Buona lettura!

Indice

Come cancellare cache Chrome PC

Se ti interessa capire come cancellare la cache di Chrome su PC, su Windows e macOS (oltre che su Linux), i passaggi ai quali devi attenerti sono quelli che trovi riportato qui di seguito. Non preoccuparti, si tratta di un’operazione estremamente semplice da compiere, anche da parte di chi, un po’ come te, non si reputa propriamente un grande esperto in informatica e nuove tecnologie.

Come cancellare cache Chrome manualmente

Cancellare cache Chrome

Per cancellare la cache di Chrome sul tuo computer, bastano una manciata di clic. Tutto quello che devi fare è avviare il browser, cliccare sul pulsante con i tre puntini in verticale collocato in alto a destra e selezionare, dal menu che compare, la voce Altri strumenti e poi quella Cancella dati di navigazione.

Nella scheda che si apre, metti il segno di spunta solo sulla casella accanto alla voce Immagini e file memorizzati nella cache (se desideri cancellare anche la cronologia, i dati inseriti nei moduli o altre informazioni presenti nella memoria del browser, devi mettere la spunta anche sulle altre caselle), dopodiché scegli l’opzione tutto dal menu a tendina Intervallo di tempo che si trova in cima e premi sul pulsante Cancella dati, in modo tale da completare l’operazione.

Se non vuoi cancellare tutta la cache, ma solo i dati memorizzati più di recente, espandi il menu a tendina Intervallo di tempo e seleziona, in base a quelle che sono le tue preferenze ed esigenze, una delle altre opzioni disponibili: Ultima ora, Ultimo giorno, Ultima settimana oppure Ultime 4 settimane.

Se incontri problemi di visualizzazione su un singolo sito, puoi anche decidere di cancellare la sola cache di quest’ultimo senza toccare quella degli altri siti. È facilissimo. Tutto quello che devi fare, in questo secondo caso, è visitare il sito in questione, cliccare sul pulsante con i tre puntini in verticale situato in alto a destra nella finestra del browser e selezionare la voce Altri strumenti e poi quella Strumenti per sviluppatori dal menu che compare.

In seguito, tieni premuto il tasto sinistro del mouse sull’icona ricarica pagina (quella con la freccia circolare) che si trova nella parte sinistra della barra degli strumenti di Chrome, in alto. Dopo aver fatto ciò, entro qualche secondo vedrai comparire un piccolo menu: seleziona, dunque, la voce Svuota la cache e ricarica manualmente da quest’ultimo e Chrome provvederà a ricaricare il sito cancellandone automaticamente la cache.

Come cancellare cache Chrome da tastiera

Foto di una tastiera per computer

Se prediligi l’uso delle scorciatoie da tastiera, ti comunico che puoi cancellare la cache di Chrome anche in questo modo. Per riuscirci, apri il browser, clicca in un qualsiasi punto “vuoto” della finestra e, sulla tastiera del tuo computer, premi contemporaneamente i tasti Ctrl+Shift+Canc (se stai usando Windows) oppure cmd+shift+canc (su macOS).

Dopo aver effettuato le operazioni di cui sopra, si aprirà una nuova scheda nella finestra del browser con le impostazioni per cancellare i dati di navigazione. Assicurati, dunque, che, nel riquadro visualizzato ci sia il segno di spunta solo sulla casella accanto alla voce Immagini e file memorizzati nella cache (altrimenti provvedi tu), dopodiché indica l’intervallo di tempo di riferimento dal menu a tendina Intervallo di tempo e premi sul pulsante Cancella dati.

Puoi usare le scorciatoie da tastiera anche per cancellare la cache di un singolo sito. Per riuscirci, recati sul sito Internet di riferimento e, sulla tastiera del tuo computer, premi contemporaneamente i tasti Ctrl+Shift+J (se stai usando Windows) oppure cmd+opzione+i (se stai usando macOS).

Una volta computi i passaggi in questione, si apriranno gli strumenti per sviluppatori del browser e potrai quindi procedere effettuando una pressione prolungata con il tasto sinistro del mouse sull’icona ricarica pagina (quella con la freccia circolare) che si trova in alto a sinistra nella finestra di Chrome e selezionando l’opzione Svuota la cache e ricarica manualmente dal menu che ti viene mostrato.

Come cancellare cache Chrome automaticamente

Click&Clean

Ti piacerebbe cancellare la cache di Chrome in maniera automatica ogni volta che chiudi il browser? Purtroppo la cosa non è fattibile sfruttando quelle che sono le funzioni predefinite del navigatore, ma puoi comunque riuscirci ricorrendo all’uso dell’estensione Click&Clean, la quale consente di compiere l’operazione in questione ma anche di cancellare la cronologia, i cookie, i dati dei plugin e tutte le informazioni che in qualche modo possono rappresentare un rischio per la privacy dell’utente.

Per installare Click&Clean sul tuo computer, collegati alla pagina del Chrome Web Store che ospita l’estensione, fai clic sul pulsante Aggiungi, poi su quello Aggiungi estensione e il gioco è fatto.

In seguito, partirà una breve procedura per la configurazione iniziale dell’add-on: portala a termine cliccando sul pulsante Skip, per rifiutare l’installazione di una piccola app che serve a testare il grado di privacy del browser (che non è dannosa, ma è inutile per quello che devi fare tu) e chiudendo la scheda del browser.

A questo punto, clicca sull’icona di Click&Clean che è comparsa sulla barra degli strumenti di Chrome, in alto a destra, e seleziona la voce Opzioni dal riquadro che compare. Nella finestra che si apre, lascia il segno di spunta solo sulla casella accanto alle opzioni Svuota la cache (se vuoi cancellare anche altri dati, puoi lasciare il segno di spunta sulle altre caselle o comunque aggiungerlo accanto alle opzioni che ti interessano), che trovi nella sezione Chrome, ed Elimina i dati personali alla chiusura di Chrome, che trovi nella sezione Extra.

Adesso, indica il periodo di riferimento per la cancellazione della cache, facendo la tua scelta dal menu a tendina Cancella i seguenti elementi da che trovi nella parte in alto della finestra (per impostazione predefinita risulta selezionata l’opzione tutto), dopodiché clicca sul pulsante Salva impostazioni, per salvare le modifiche apportate.

Da questo momento in poi, ogni volta che chiuderai Chrome e lo riavvierai, la cache del browser verrà cancellata in maniera automatica. Tecnicamente, la cancellazione della cache viene programmata per il prossimo avvio del browser. Questo significa che viene effettuata al lancio successivo del navigatore, non realmente alla sua chiusura.

Come cancellare cache Chrome Android

Cancellare cache Chrome Android

Desideri scoprire come cancellare la cache di Chrome su Android? Ti spiego subito come riuscirci, è un gioco da ragazzi. In primo luogo, afferra il tuo smartphone o tablet, sbloccalo, accedi alla home screen e al drawer e seleziona l’icona di Chrome.

Ora che visualizzi la schermata principale del browser, fai tap sul pulsante con i tre puntini in verticale che si trova in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare. Nella nuova schermata visualizzata, fai quindi tap sulla voce Privacy che trovi nella sezione Avanzate.

Successivamente, sfiora la dicitura Cancella dati di navigazione e lascia il segno di spunta solo sulla casella accanto alla voce Immagini e file memorizzati nella cache (se vuoi rimuovere altri dati di navigazione, lascia selezionate anche le altre opzioni che ti interessano o comunque seleziona le opzioni di riferimento).

Per concludere, definisci l’intervallo di tempo per la cancellazione dei dati dal menu a tendina Intervallo di tempo che si trova in alto (l’impostazione predefinita è Tutto), dopodiché premi sul pulsante Cancella dati posto in basso a destra. Più semplice di così?

Come cancellare cache Chrome iPhone e iPad

Cancellare cache Chrome iPhone

Se, invece, ti interessa capire come cancellare la cache di Chrome su iPhone e iPad, ti comunico che devi innanzitutto afferrare il tuo dispositivo, sbloccalo, accedere alla home screen e selezionare l’icona del browser.

Una volta visualizzata la schermata di Chrome, fai tap sul pulsante (…) che si trova in basso a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Nella schermata seguente, seleziona la dicitura Privacy, poi quella Cancella dati di navigazione e, successivamente, lascia il segno di spunta solo sull’opzione Immagini e file memorizzati nella cache (se desideri rimuovere anche altri dati di navigazione, lascia il segno di spunta sulle voci di tuo interesse o comunque apponilo sulle opzioni di riferimento).

Per concludere, definisci l’intervallo di tempo per la rimozione della cache, tramite il menu Intervallo di tempo che si trova in alto (l’impostazione predefinita è Dall’inizio), dopodiché seleziona la dicitura Cancella dati navigazione situata a fondo schermata per due volte consecutive ed è fatta.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.