Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come clonare HD

di

Hai da poco comperato un nuovo computer perché il tuo vecchio PC non era più performante come un tempo, sei felicissimo dell’acquisto fatto ma c’è una cosa che vorresti necessariamente effettuare prima di dire definitivamente addio alla tua precedente postazione multimediale: clonare HD.

In effetti non hai tutti i torti, clonare HD è un’operazione estremamente utile per poter ripristinare all’occorrenza tutti i propri file e per evitare di perder tempo nel cercare di mettere in atto i più svariati stratagemmi per trasferire dati importanti da un computer all’altro.

Per poter clonare HD è però necessario mettere in atto una procedura ad hoc oltre che ricorrere all’impiego di appositi programmi. Specificato ciò, se è dunque tua intenzione clonare HD ma non sai proprio dove mettere le mani ti invito a leggere attentamente le indicazioni che ti fornirò nelle seguenti righe. Vedrai che alla fine sarai pronto ad affermare che anche se apparentemente poteva sembrare il contrario clonare HD è stato un vero e proprio gioco da ragazzi.

Clonare HD di un computer Windows

Se è tua intenzione clonare HD di un PC Windows la prima cosa che devi fare è quella di assicurarti di avere un hard disk esterno sufficientemente capiente per tutti i dati che devi trasferire su di esso.

Per verificare che l’hard disk in tuo possesso sia abbastanza capiente accedi alla sezione Computer di Windows, clicca con il tasto destro del mouse sull’icona dell’unità che desideri clonare (ad esempio C:) e poi seleziona la voce Proprietà dal menu che compare. Fatto ciò dai uno sguardo alla sezione Capacità annessa alla scheda Generali della finestra visualizzata per verificare a quanto ammonta la capacità dell’unità che hai intenzione di clonare sull’hard disk.

Screenshot che mostra come clonare HD

Tieni presente che per poter clonare HD il tuo hard disk portatile deve essere capiente almeno tanto quanto il disco che è tua intenzione clonare e, cosa estremamente importante, dovrà essere vuoto altrimenti andrai inevitabilmente a perdere tutti i dati in esso archiviati.

Effettuate tali verifiche per poter clonare HD devi ricorrere all’impiego di Cloneizlla e Tuxboot. Se non ne hai mai sentito parlare sappi che Cloneizlla è un programma gratuito di natura open source che permette di clonare e di ripristinare dischi formattati con tutti i film system maggiormente diffusi. Tuxboot è invece un programma che deve essere utilizzato per poter copiare Clonezilla su una chiavetta USB che abbia una capienza pari ad almeno 500 MB.

Per clonare HD procedi quindi cliccando qui per collegarti al sito Internet di Clonezilla. Una volta visualizzato il sito del programma imposta l’opzione iso dal menu a tendina collocato accanto alla voce Selcet file type e poi pigia sul pulsante Download per avviare il download del software sul tuo computer.

Dopo il download di Clonezilla clicca qui per collegarti al sito Internet di Tuxboot ed una volta visualizzato pigia sulla voce Files on SourceForge. Nella nuova pagina Web che andrà ad aprirsi clicca prima su su 0.8, poi Windows e infine su tuxboot–0.8.2.exe per avviare il download del programma sul tuo computer.

A download completato procedi andando a copiare Clonezilla sulla chievetta USB mediante Tuxboot. Per fare ciò non devi far altro che avviare Tuxboot, mettere il segno di spunta accanto alla voce Pre-Download, cliccare sul pulsante  e selezionare il file ISO di Clonezilla. Successivamente seleziona l’unità della chiavetta USB dal menu a tendina Drive e poi clicca sul pulsante OK.

Screenshot che mostra come clonare HD

A procedura completata riavvia il computer ed esegui il boot dalla chiavetta USB. Se il computer non rileva la chiavetta e viene avviato normalmente Windows entra nel BIOS seguendo la mia guida su come entrare nel BIOS e imposta l’unità USB come unità di boot primaria. Tieni presente il fatto che se utilizzi un PC recente equipaggiato con Windows 8 o successivi devi disabilitare anche la funzione secure boot che impedisce l’avvio di sistemi operativi diversi da quello predefinito.

Una volta avviato Clonezilla seleziona la voce Clonezilla live dal menu che compare e poi pigia il tasto Invio sulla tastiera del PC. Successivamente imposta la lingua Italian | Italiano, seleziona l’opzione per non modificare la mappatura della tastiera e procedi con andando ad avviare Clonezilla selezionando l’apposita voce dalla schermata che si apre.

Prosegui scegliendo l’opzione device-image se è tua intenzione creare un’immagine del disco contenente tutti i file contenuti nell’hard disk da clonare oppure l’opzione device-device per copiare il contenuto dell’hard disk su un altro disco senza organizzarlo in un unico archivio.

Screenshot che mostra come clonare HD

Successivamente scegli l’opzione local_dev, indica poi il disco esterno su cui clonare HD dopodiché vai prima su Beginner e poi su savedisk. Tieni presente che se hai scelto di creare un’immagine del disco dovrai indicare anche il percorso esatto in cui salvarla.

Per concludere premi il pulsante Invio per quattro volte consecutive e rispondi in maniera affermativa a tutte le richieste di Clonezilla pigiando la lettera y e premendo il tasto Invio sulla tastiera del computer.

Fatto! Seguendo le mie indicazioni sei finalmente riuscito ad avviare la procedura mediante cui clonare HD. Tieni però presente che a seconda della quantità di dati da copiare la procedura per clonare HD potrebbe andare avanti per diverso tempo quindi nel caso in cui dopo qualche ora non dovesse essere ancora terminata non temere, è tutto normale.

Una volta ultimata la procedura per clonare HD potrai effettuare il ripristino dell’immagine dell’hard disk in qualsiasi momento semplicemente avviando Clonezilla dalla chiavetta USB e selezionando la voce restoredisk dal menu iniziale del software anziché savedisk. Successivamente dovrai selezionare l’immagine da ripristinare, il disco di destinazione e dovrai attendere che il processo abbia fine.

Clonare HD di un Mac

Se invece di un PC utilizzi un Mac e desideri clonare HD sappi che anche in questo caso è possibile e che è molto semplice. Per clonare HD di un Mac non devi far altro che utilizzare Time Machina, il software per il backup disponibile di serie su tutte le versioni di OS X.

Prima di utilizzare Time Machine per clonare HD di un Mac devi però accertarti del fatto di disporre di un hard disk esterno sufficientemente capiente, almeno quanto il disco del computer. Per verificare la capacità dell’hard disk installato su Mac clicca sull’icona della mela collocata in alto a sinistra e seleziona prima la voce Informazioni su questo Mac dal menu che comprare e poi la scheda Archivio dalla finestra che si apre.

Verificato ciò procedi andando a formattare il disco esterno in modo tale che possa essere utilizzato per il backup. Per fare ciò ti basta collegare il drive al computer ed avviare Utility Disco accendo alla cartella Altro del Launchpad oppure cerandolo direttamente tramite Spootlight. Se compare una richiesta relativa a Time Machine clicca sul pulsante Decidi dopo.

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi seleziona il nome dell’hard disk esterno dalla barra laterale di sinistra, pigia sulla scheda Inizializza, seleziona l’opzione Mac OS esteso (journaled) dal menu Formato e poi clicca sul pulsante Inizializza.

Screenshot che mostra come clonare HD

Una volta fatto ciò apparirà nuovamente la richiesta di Time Machine. Accettata cliccando sul pulsante Utilizza come disco di backup. Nel caso in cui non venisse visualizzato alcun messaggio recati in Preferenze di sistema, clicca sull’icona di Time Machine, clicca sul pulsante Seleziona disco di backup, seleziona il disco esterno come unità di destinazione e sposta su Attivo la levetta collocata sulla sinistra.

Screenshot che mostra come clonare HD

Tieni presente che dopo aver provveduto a clonare HD di un Mac con Time Machine potrai ripristinare i singoli file oppure l’intero sistema operativo con tanto di programmi e dati al seguito.

Per ripristinare i singoli file basta portare il cursore del mouse nella parte in alto a destra della bara dei menu del Mac, cliccare sull’icona di Time Machine con il tasto sinistro del mouse e selezionare l’opzione Entra in Time Machine dal menu visualizzato. Successivamente si dovrà selezionare il file su cui agire e poi fare clic sul pulsante Ripristina collocato a fondo schermo.

Per effettuare il ripristino completo del Mac dovrai invece riavviare il computer ed entrare nella modalità di recupero tenendo premuto i tasti cmd+r durante la fase di accensione dopodiché dovrai selezionare l’opzione Ripristina da backup di Time Machine e procedere con il ripristino del backup dal disco esterno.