Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare scheda audio al PC

di

È proprio venuto il momento di sostituire la vecchia scheda audio del tuo PC, o comunque di integrarne una nuova, in quanto quella che possiedi attualmente non è abbastanza performante, o è addirittura difettosa: insomma, non soddisfa i requisiti minimi necessari per le attività che desideri eseguire sul computer.

Hai, però, dei forti dubbi su come collegare scheda audio al PC: non sei particolarmente pratico di queste cose e temi, ad esempio, di sbagliare la sequenza delle operazioni utili affinché la nuova interfaccia venga riconosciuta correttamente dal sistema operativo.

Ti voglio dare sùbito una buona notizia: ho preparato questo tutorial proprio per illustrarti tutti i passaggi essenziali per collegare la tua nuova scheda audio, sia interna che esterna, al computer. Vedrai che, se dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura dei prossimi paragrafi, riuscirai nel tuo intento al primo tentativo e potrai da sùbito sfruttare tutte le potenzialità del nuovo hardware. Cosa aspetti, allora? Non mi resta che augurarti buona lettura e buona installazione!

Indice

Informazioni preliminari

scheda audio

La scheda audio, come forse già saprai, è un componente hardware che svolge il compito di processare i segnali analogici o digitali provenienti da una sorgente sonora che può essere esterna (come nel caso degli strumenti musicali, dei microfoni, o di una trasmissione di dati audio dalla Rete) o interna, proveniente dai file audio memorizzati nel computer.

La trasformazione avviene tramite appositi componenti elettronici denominati convertitori DAC e il risultato di questa elaborazione viene poi indirizzato verso un’apposita uscita, rappresentata dagli altoparlanti integrati nel computer, o da periferiche (casse o cuffie, ad esempio) collegate alla presa di output della scheda stessa.

Prima di procedere alla spiegazione di tutti gli step essenziali per una corretta installazione della scheda audio, sia a livello hardware che software, è opportuno fare una breve panoramica sulle tipologie di interfacce audio attualmente presenti in commercio. La distinzione, essenzialmente, va fatta fra scheda audio interna ed esterna.

La scheda audio interna è integrata nella scheda madre del computer, ed è connessa ad essa tramite appositi slot PCIe (o PCI express). Offre, di norma, delle funzionalità essenziali nell’elaborazione del segnale audio e si presta quindi a un utilizzo standard, più orientato all’ascolto e alla riproduzione (che possono essere anche di ottima qualità), mentre a livello di registrazione non è in grado di garantire prestazioni particolarmente evolute. La sua installazione prevede l’apertura del case del computer e di conseguenza un intervento manuale più tecnico.

CREATIVE Sound Blaster Z SE - Scheda audio interna PCI-e da gioco e DA...
Vedi offerta su Amazon
ASUS Xonar SE - Scheda audio da gioco 5.1 PCIe con audio ad alta risol...
Vedi offerta su Amazon
CREATIVE Sound BlasterX AE-5 Plus Pure Edition Scheda Audio di Classe ...
Vedi offerta su Amazon
ASUS PCI-Ex Gaming Strix Soar. Scheda Audio a 7.1 Canali, Nero/Antraci...
Vedi offerta su Amazon

La scheda audio esterna è, invece, un dispositivo a sé stante che va collegato al PC tramite cavo USB o, in casi più rari, per mezzo di interfacce Thunderbolt e FireWire. Questa tipologia di scheda si sta diffondendo molto negli ultimi tempi, grazie in particolare alla praticità nell’installazione, alla sua maggiore versatilità e al fatto che garantisce prestazioni di livello più alto rispetto a quella integrata. Si presta per questo motivo a un’applicazione più professionale ed è adatta a chiunque ambisca a una certa qualità audio nell’intento, ad esempio, di registrare tracce musicali nel proprio studio di home recording, o la voce in un podcast da diffondere in Rete.

M-Audio M-Track Duo – Interfaccia audio USB per la registrazione, lo s...
Vedi offerta su Amazon
Focusrite 2i2 Scarlett - Interfaccia audio USB di terza generazione
Vedi offerta su Amazon
Steinberg UR22C Interfaccia Audio MIDI/USB 3 con Connettività iPad
Vedi offerta su Amazon
M-Audio AIR 192|14 - Interfaccia audio MIDI / USB-C, 8 Entrate, 4 Usci...
Vedi offerta su Amazon

Questo è possibile grazie alla presenza di ingressi e uscite audio compatibili con diverse esigenze di utilizzo: strumenti e microfoni possono essere collegati ad apposite prese TRS o XLR, che mantengono sempre bilanciato il segnale, mentre per le interfacce MIDI, come tastiere o launchpad, sono previsti ingressi dedicati.

Per l’audio in uscita, poi, è possibile sfruttare connettori stereo per la riproduzione su altoparlanti esterni. Inoltre, molte dispongono di appositi controller, come pulsanti e manopole, che permettono di equalizzare preventivamente il suono. La circuitazione interna, grazie a una maggiore disponibilità di spazio, è più evoluta e consente di ottenere frequenze di campionamento e risoluzioni audio molto elevate.

Come collegare scheda audio interna al PC

scheda audio interna

Per capire come collegare scheda audio interna al PC, è necessario aprire il case del computer. Per quanto riguarda i notebook e i Mac, invece, è opportuno rivolgersi al centro assistenza autorizzato dal produttore, spiegando le ragioni di questa necessità (in quanto si tratta di macchine molto più complesse da smontare e dove non è sempre possibile agire sulla componentistica interna).

Ad ogni modo, se stai riscontrando dei problemi relativi alla scheda audio integrata sul tuo computer, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata, nella quale sono presenti diversi suggerimenti che ti permetteranno di analizzare sia il funzionamento hardware delle periferiche che quello software (driver e impostazioni audio) e cercare di individuare in autonomia l’eventuale problema.

Tornando al PC fisso, quindi, la procedura è piuttosto semplice, ma richiede comunque un minimo di perizia e di dimestichezza con l’hardware. Come prima cosa, scollega il PC dall’alimentazione (per una ovvia questione di sicurezza) e, opzionalmente, da tutte le periferiche connesse (per una questione di praticità); quindi posizionalo su una scrivania o un tavolo, in modo che si trovi all’altezza giusta per operare.

Rimuovi, poi, le viti che bloccano lo sportello (di norma quest’ultimo si trova lateralmente al case) e verifica l’eventuale presenza di una leva per attivare il meccanismo di apertura. In tal caso, utilizzala per aprire lo sportello o, in alternativa, rimuovilo facendolo scivolare di lato.

Individua, ora, la scheda audio: se la mascherina esterna, nella quale sono presenti gli ingressi audio, è bloccata al case per mezzo di una vite, dovrai rimuovere anche questa con il cacciavite. Ora, dall’interno del computer, scollega gradualmente la scheda audio con la mano, senza forzature, in modo da non deteriorare gli slot PCI. Una volta rimossa, inserisci la nuova scheda audio, facendo combaciare gli slot con gli ingressi della scheda madre. Inserisci nuovamente la vite per bloccare la mascherina se è presente la relativa predisposizione, quindi chiudi il case con lo sportello e reinserisci le relative viti.

Ricollega il PC alla corrente e alle varie periferiche e avvialo, quindi inserisci l’eventuale CD con i driver incluso nella confezione, per installarli sul sistema operativo. In alternativa è possibile cercarli su Internet e scaricarli dal sito del produttore (evita siti esterni, in quanto potrebbero nascondere dei malware).

Prendiamo come esempio la CREATIVE Sound Blaster Z SE, che ho usato per questo tutorial: per scaricare i driver, bisogna collegarsi alla pagina del prodotto, quindi scorrere fino alla fine e cliccare sulla voce Scarica i driver, sotto la sezione Download.

Nella nuova pagina aperta, bisogna cliccare sul pulsante Download in corrispondenza dell’ultima versione disponibile (la compatibilità è garantita con tutti i sistemi operativi di casa Microsoft a partire da Windows 7); accettare i termini e le condizioni di utilizzo illustrate nella nuova scheda del browser, completare la domanda di verifica posta in fondo alla pagina (occorre inserire la risposta nell’apposito campo a lato) e cliccare sul pulsante Accetta.

Il download partirà immediatamente: al termine, bisogna avviare il file SBZ[versione]exe ottenuto e cliccare sui pulsanti e OK. Nel riquadro che compare, bisogna poi cliccare sul box corrispondente alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e premere sul pulsante Avanti per tre volte. Nell’ultima finestra, occorre cliccare sul pulsante Installa, quindi su Fine e Sì, riavvia il sistema adesso, per riavviare il sistema e far sì che la nuova scheda venga riconosciuta e abilitata.

Come collegare scheda audio esterna al PC

Scheda audio esterna

Stai optando per una scheda audio esterna e non vedi l’ora di testare tutte le funzionalità e sperimentare una definizione dell’audio di maggiore qualità. Da un punto di vista meccanico il collegamento di queste interfacce è davvero molto intuitivo, ma prima di procedere devi sapere che per molti modelli è preferibile seguire degli step di installazione ben precisi, in modo che il riconoscimento software avvenga in maniera lineare e coerente. Vediamo, dunque, come collegare scheda audio esterna al PC con sistema operativo Windows 10.

Verifica, come prima cosa, la presenza di eventuale software accessorio compreso nella confezione della scheda audio (ad esempio in un CD dedicato), o l’indicazione, di norma presente sulle istruzioni di installazione, di un link del sito Web del produttore dove reperirlo. Sebbene la maggior parte dei modelli venga riconosciuto contestualmente al collegamento tramite cavo USB, Thunderbolt o Firewire (modalità plug and play), la corretta installazione degli appositi driver potrebbe facilitare di molto il procedimento e consentirti di accedere a funzionalità aggiuntive dedicate.

Prendiamo come esempio una delle schede audio più diffuse, la Steinberg UR22C. Si tratta di un modello molto compatto di fascia media che, grazie a dei convertitori interni di ottima fattura, consente di ottenere una risoluzione audio a 32 bit e una frequenza di campionamento a 192 kHz.

Per installarla, come prima operazione, bisogna recarsi sulla pagina del prodotto, quindi scorrere la stessa fino in fondo e individuare la sezione Downloads for UR22C. Bisogna, quindi, cliccare sulla sottostante voce Downloads, per accedere a una nuova pagina nella quale poter scegliere la versione compatibile con il proprio sistema operativo. Per Windows 10, ad esempio, bisogna cliccare sul link TOOLS for UR-C V1.5.0 e il download inizierà immediatamente.

Prima di iniziare l’installazione, è bene chiudere tutti i programmi in esecuzione e assicurarsi di aver effettuato l’accesso a Windows con un account Amministratore. Bisogna poi estrarre l’archivio TOOLS-zip ottenuto, andare nella cartella TOOLS[versione]Win che si ottiene e lanciare il setup.

Nella prima finestra proposta, bisogna cliccare poi sul pulsante , quindi sui pulsanti Next, I accept the agreement, Next per due volte e Finish, per concludere il setup.

Una volta installati i driver, puoi accendere l’interfaccia, spostando l’interruttore Power, presente sul retro della scheda, verso sinistra e collegarla fisicamente con il cavo USB in dotazione a una presa USB del PC: il riconoscimento avverrà automaticamente e vedrai illuminarsi il LED USB sulla parte frontale dell’interfaccia. Riavvia comunque il sistema operativo per completare tutto il procedimento.

Pannello di controllo

Una volta riavviato il computer, per avere una conferma dell’avvenuta installazione del dispositivo, digita la dicitura Pannello di controllo sulla barra di ricerca del sistema operativo, in basso a sinistra, quindi clicca sulla voce Pannello di controllo (App).

Nella finestra che si apre, clicca sulle voci Hardware e suoni > Audio, o direttamente su Audio (dipende dal tipo di visualizzazione impostata): dovresti trovare il tuo dispositivo nell’elenco di quelli disponibili sia nella scheda Riproduzione che in quella Registrazione.

Come collegare scheda audio esterna al Mac

preferenze audio mac

Vediamo di seguito come collegare scheda audio esterna al Mac, prendendo come esempio un prodotto di Apogee, una delle aziende più celebri in questo ambito. Nello specifico la scelta è ricaduta sul modello One. Come succede anche per i driver per Windows, bisogna collegarsi alla pagina di supporto del prodotto specifico, quindi cliccare sulla voce One Software Installer – [versione] relativa alla versione del sistema operativo di cui si dispone: il download avverrà immediatamente.

Prima di procedere all’installazione, è bene spegnere eventuali casse collegate al computer e disconnettere le cuffie. Bisogna poi inserire il cavo USB nella porta USB della scheda audio e l’altro connettore USB nell’apposito ingresso del Mac (sui Mac portatili più recenti potrebbe essere necessario l’uso di un adattatore o hub USB-C).

Rankie Adattatore USB C Alta velocità USB Tipo C a USB-A 3,0, Pacco da...
Vedi offerta su Amazon
HooToo Hub USB C 8 in 1 Adattatore Type C con HDMI 4K, Porte USB 3.0, ...
Vedi offerta su Amazon

A collegamento stabilito, bisogna aprire il file .dmg dei driver scaricato in precedenza e avviare l’eseguibile per aggiornare il firmware del dispositivo, per poi fare clic sul pulsante Force Update. Ad aggiornamento completato, bisogna chiudere l’utility di aggiornamento e lanciare l’eseguibile di installazione del software. Nella nuova schermata, bisogna poi cliccare sempre su Continua, quindi su Accetta per approvare la licenza del software, e su Installa. Occorre poi inserire la password di amministratore e premere sul pulsante Installa software.

Durante l’installazione viene richiesto di consentire l’accesso da parte dell’applicazione alla funzionalità System Events: bisogna cliccare sul pulsante per proseguire. Se in questa fase viene visualizzato il messaggio System Extension Blocked, si tratta di una funzionalità di sicurezza introdotta a partire da macOS 10.13 (Sierra), che richiede l’approvazione prima di procedere all’installazione di determinati software di terze parti. Per acconsentire, bisogna fare clic sul pulsante OK. Si viene così reindirizzati alle impostazioni di Privacy e Sicurezza del sistema operativo, nella scheda Generali, dove bisogna cliccare sul pulsante Allow/Consenti.

Questa operazione va eseguita entro 30 minuti dalla comparsa del messaggio, altrimenti occorrerà riavviare l’installazione da capo. Se, invece, il suddetto pulsante non compare, occorre eseguire manualmente questa operazione al termine dell’installazione, andando in Preferenze di sistema > Sicurezza & Privacy, quindi cliccando sulla scheda Generali e, a seguire, sul pulsante Allow/Consenti.

Una volta terminata l’installazione, bisogna cliccare sul pulsante OK, quindi, nell’ultima finestra, su quello Riavvia per completare il processo di installazione. Sui sistemi operativi più recenti, sempre a partire da macOS 10.13 (Sierra), è opportuno eseguire nuovamente tutta la procedura di installazione, in quanto la prima esecuzione si rende necessaria unicamente per istruire il kernel del sistema operativo a eseguire le estensioni relative al nuovo dispositivo.

Dopo aver reinstallato il software, al successivo riavvio verrà richiesto di scegliere la scheda appena installata come dispositivo predefinito per l’input e l’output nelle impostazioni audio del computer. Per farlo, clicca sul pulsante e potrai finalmente utilizzare la nuova scheda audio con il tuo Mac.

Puoi eventualmente constatarne la corretta installazione anche cliccando sul menu Apple, in alto a sinistra, e successivamente cliccando su Preferenze di sistema > Suono.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.