Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come dare colore alle foto in bianco e nero

di

Tua nonna ti ha appena fatto vedere le sue foto da bambina. Sono foto in bianco e nere, sbiadite, ma a cui tiene moltissimo perché sono l’unico ricordo che ha della sua infanzia. Perché non farle una sorpresa dando colore alle foto che ti ha mostrato? Come dici? Ignoravi totalmente la possibilità di “colorare” le foto in bianco e nero? Beh, adesso non più!

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, ti mostrerò come dare colore alle foto in bianco e nero utilizzando dei servizi online gratuiti e alcuni programmi ad hoc.Ti garantisco che le operazioni che sarai chiamato a compiere non sono affatto complicate, soprattutto se seguirai in modo scrupoloso e attento le “dritte” che ti darò nel corso di questo tutorial.

Allora, sei già ai “posti di comando”, pronto per cominciare? Perfetto! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, soprattutto, metti in pratica i suggerimenti che ti darò. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Indice

Automatic Image Colorization (Online)

Una delle prime soluzioni che ti consiglio di provare per dare colore alle foto in bianco e nero è Automatic Image Colorization, un servizio online gratuito che sfrutta le reti neurali e l’intelligenza artificiale. Sviluppato da un team di ricercatori giapponesi, questo servizio funziona in modo molto semplice: un sofisticato algoritmo riconosce ed elabora tutti gli elementi presenti in un’immagine e cerca all’interno del Web elementi simili così da capire come colorarli.

Per dare colore alle foto in bianco e nero con Automatic Image Colorization, collegati innanzitutto alla sua home page, clicca sul pulsante Scegli file, effettua l’upload dell’immagine in bianco e nero a cui vuoi dare colore e poi clicca sul pulsante azzurro Colorize!.

Adesso, attendi qualche secondo affinché l’algoritmo di Automatic Image Colorization riesca a elaborare l’immagine di output e, come per “magia”, la foto in bianco e nera che hai caricato poc’anzi è stata colorata. Se desideri scaricarla sul tuo computer, fai clic destro sull’anteprima dell’immagine e poi seleziona la voce Salva immagine dal menu che compare, esattamente come se stessi scaricando un’immagine qualsiasi.

Algorithmia (Online)

Un altro servizio Web che potrebbe tornarti utile per dare colore alle foto in bianco e nero è Algorithmia. Si tratta di un servizio online semi-gratuito (è possibile acquistare dei crediti utilizzare il suo algoritmo per fini commerciali) che, utilizzando un algoritmo “intelligente”, riconosce gli elementi in bianco e nero presenti in una foto e li colora. L’unico “neo” di questo servizio è dato dal fatto che applica un watermark alle foto modificate. Per il resto funziona in modo egregio.

Utilizzare Algorithmia è davvero semplice: basta caricare l’immagine in bianco e nero che si vuole colorare o incollare la sua URL nell’apposito campo di testo, dare il via all’elaborazione dell’immagine e attendere che Algorithmia faccia tutto il resto.

Collegati, quindi, alla pagina principale di Algorithmia cliccando su questo link e clicca sul collegamento UPLOAD (situato all’interno del riquadro Colorize a photo) per caricare l’immagine in bianco e nero che vuoi colorare. In alternativa, individua un’immagine in bianco e nero presente su Internet, fai clic destro sulla sua anteprima, seleziona la voce Copia indirizzo immagine e incolla l’URL nel campo di testo image URL e, per concludere, clicca sul pulsante viola Colorize it e attendi che venga elaborata l’immagine di output.

A questo punto, sotto la voce Photo Colorization Before and After ti verrà mostrata l’immagine in bianco e nero a confronto con quella a colori: trascina la linea viola situata al centro dell’immagine per vedere le differenze fra la foto in bianco e nero e quella a colori.

Se sei soddisfatto del risultato finale, fai clic sulla voce Download comparison per scaricare la comparazione fra le due foto oppure clicca sulla voce Download colorized image per scaricare l’immagine colorata.

Codijy (Windows/macOS/Linux)

Vuoi dare colore alle foto utilizzando dei programmi ad hoc? Codijy è una delle migliori soluzioni da prendere in considerazione, dal momento che permette di colorare le foto in bianco e nero in pochi clic tramite uno strumento di colorazione automatica molto comodo da utilizzare. È a pagamento (la versione base del programma costa 24,99 dollari) ma la sua trial è utilizzabile per ben 15 giorni. L’unico problema è che la versione gratuita del software applica un watermark alle immagini di output.

Tutto chiaro? Bene, allora se vuoi provare Codijy, collegati al sito Internet del programma, clicca sul pulsante azzurro Free Trial situato in alto a destra, digita il tuo indirizzo email nel campo di testo Enter Your Email e clicca sul pulsante verde Send Me Trial Version: riceverai così un’email contenente il link per scaricare la versione di prova di Codijy.

A questo punto, accedi alla tua casella di posta elettronica, cerca il messaggio che ti è stato inviato dal team di Codijy (se non lo trovi, controlla la cartella della posta indesiderata), clicca su link relativo al sistema operativo che usi sul tuo computer e attendi che venga scaricato il file d’installazione del programma.

A download completato, se utilizzi Windows, avvia il file .exe appena scaricato e clicca prima sul pulsante Sì e poi su OK. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza, clicca sul bottone Avanti per quattro volte consecutive, fai clic sul pulsante Installa e poi pigia su Fine.

Se utilizzi un Mac, invece, fai doppio clic sul file .dmg che hai scaricato, clicca sul pulsante Agree per accettare i termini d’uso del programma e poi trascina la sua icona nella cartella Applicazioni di macOS. Dopodichè fai clic destro sull’icona di Codijy e seleziona la voce Apri dal menu che si apre (questa operazione, da compiere soltanto al primo avvio del programma, è necessaria per “scavalcare” le restrizioni che macOS applica nei confronti dei software provenienti da sviluppatori non certificati).

Dopo aver avviato Codijy, seleziona la lingua in cui visualizzare la sua interfaccia utilizzando il menu a tendina presente nella finestra che si è aperta (al momento non è disponibile il supporto alla lingua italiana) e clicca sul pulsante OK. A questo punto, ti verrà mostrato l’editor del programma: clicca sul pulsante Close per chiudere la finestra relativa ai progetti d’esempio e seleziona la voce Open Document or Image dal menu File per importare la foto in bianco e nero che desideri colorare.

Dopodiché fai clic sullo strumento Pen Tool (l’icona della penna situata sulla barra degli strumenti di sinistra), seleziona un colore dalla tavolozza situata sulla destra e delimita le aree da colorare disegnandole direttamente sulla foto. In questa fase, cerca di essere il più preciso possibile, perché da questo dipenderà poi il risultato finale del tuo lavoro.

Dopo aver finito di delimitare con le linee colorate le aree della foto da saturare, clicca sulla voce Process Image dal menu Processing e attendi che Codijy elabori l’immagine. Se ti ritieni soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sul pulsante Save document dal menu File. Più facile di così?!

Altre soluzioni utili per dare colore alle foto in bianco e nero

Le soluzioni che ti ho proposto nelle righe precedenti non ti hanno particolarmente soddisfatto? Ti piacerebbe dare colore alle foto in bianco e nero manualmente, affidandoti a qualche soluzione più professionale? Se hai risposto in modo affermativo, i programmi di photo editing elencati di seguito potrebbero fare proprio al caso tuo.

  • Adobe Photoshop (Windows/macOS) — questa è la migliore soluzione che tu possa adottare per dare colore alle foto in bianco e nero. Photoshop mette a disposizione dell’utente una vastissima gamma di tool da utilizzare all’occorrenza non solo per colorare foto in bianco e nero, ma anche per effettuare ritocchi vari. Trattandosi di una soluzione utilizzata in ambito professionale, per utilizzare Photoshop è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile di 12,19 euro al mese. Puoi trovare maggiori dettagli su come usare Photoshop e su come colorare foto con Photoshop nei tutorial che ti ho appena linkato.
  • GIMP (Windows/macOS/Linux)— è un famosissimo software gratuito e open source, disponibile per Windows, macOS e Linux. Da molti considerati la miglior controparte gratuita al già citato Photoshop, GIMP mette a disposizione dell’utente numerosi strumenti che permettono di colorare le foto in bianco e nero, fra cui tantissimi pennelli. Se vuoi approfondire un po’ di più la conoscenza di questo software, leggi pure i tutorial in cui mostro come usare GIMP e come modificare le foto con GIMP: lì troverai maggiori informazioni circa l’utilizzo di questo programma.

App per dare colore alle foto in bianco e nero

Vuoi colorare le foto in bianco e nero direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet? Dai un’occhiata alle app per dare colore alle foto in bianco e nero che sono elencate di seguito: sono sicure troverai quelle che fanno al caso tuo.

  • Pixlr (Android/iOS) —  questa applicazione gratuita permette di ritoccare i propri scatti, agire sui loro principali parametri e persino creare dei fantastici collage fotografici. Pixlr, inoltre, integra dei tool grazie ai quali è possibile colorare le foto in bianco e nero manualmente.
  • Pixelmator (iOS/macOS) — stai cercando un’app per colorare foto in bianco e nero sul tuo iPhone e iPad? Pixelmator potrebbe essere la soluzione giusta per te. La sua interfaccia “pulita” e i pennelli che permettono di “dipingere” sulle foto, la rendono perfetta per lo scopo per cui intendi utilizzarla. Pixelmator è disponibile sia in versione mobile (per dispositivi OS) che in versione desktop (per macOS). La versione per iOS, costa 5,49 euro; la versione per macOS, costa 32,99 euro.
  • Spectrum (iOS) — questa app colora in modo automatico le foto in bianco e nero. Spectrum può essere utilizzata gratuitamente per un periodo di prova di soli 3 giorni; per continuare a utilizzare l’app bisogna sottoscrivere l’abbonamento Premium, che costa 7,99 euro al mese.