Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come scaricare GIMP

di

Dopo aver cercato a lungo un programma che ti permettesse di modificare le tue foto, ti è stato consigliato di provare GIMP, che in molti ti hanno descritto come la migliore alternativa gratuita al costoso Photoshop. Fidandoti di quanto ti è stato detto e, soprattutto, allettato dalla possibilità di avere il software gratuitamente, hai deciso di scaricarlo e installarlo sul tuo computer e testarne le funzionalità. Purtroppo, però, essendo ancora alle prime armi con il mondo informatico, non sei riuscito a capire come effettuare il download di GIMP. Ho indovinato, vero? Allora non vedo dove sia il problema: se vuoi, ci sono qui io per aiutarti a riuscire nel tuo intento.

Se mi dedichi pochi minuti del tuo tempo libero, posso spiegarti come scaricare GIMP dal sito ufficiale del programma e come installarlo sul tuo computer. Per prima cosa, ti dirò come effettuare il download del software, dopodiché ti fornirò la procedura dettagliata per installarlo sul tuo computer, sia che tu abbia un PC Windows che un Mac. Infine, ti linkerò il manuale ufficiale di GIMP e una serie di guide che ti aiuteranno a muovere i primi passi con il celebre programma di fotoritocco.

Se non vedi l’ora di approfondire l’argomento, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito all’azione. Mettiti bello comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e leggi con attenzione i prossimi paragrafi. Individua la procedura di tuo interesse, segui le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che scaricare e installare GIMP sul tuo computer sarà davvero un gioco da ragazzi. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Requisiti minimi e dispositivi supportati

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e spiegarti come scaricare GIMP, ti sarà utile conoscere quali sono i requisiti minimi e i dispositivi supportati dal programma.

GIMP (acronimo di Gnu Image Manipulation Program) è un software open source distribuito gratuitamente per Windows (anche su Windows XP a patto che sia installato il Service Pack 3), macOS (versione 10.6 e successive) e Linux. Nelle linee guida sul sito di GIMP non vengono specificati quali sono i requisiti minimi richiesti dal programma, tuttavia durante l’installazione è possibile visualizzare lo spazio libero su disco richiesto dal software che, installando tutti i componenti aggiuntivi, non supera i 900 MB.

Purtroppo, devi sapere che GIMP non è disponibile sotto forma di applicazione per dispositivi mobili e, quindi, non è possibile utilizzarlo da smartphone e, soprattutto, da tablet.

Scaricare GIMP sul computer

Scaricare GIMP sul computer è una procedura semplice che richiede pochi istanti. Sul sito ufficiale del programma, è possibile sia scaricare direttamente il file d’installazione di GIMP che il file Torrent che permette di scaricare il programma dalla rete BitTorrent utilizzando uno dei client appositi. Vuoi sapere come fare? Te lo spiego subito.

Windows

Se la tua intenzione è installare GIMP sul tuo computer equipaggiato con Windows, per prima cosa collegati al sito ufficiale del software e clicca sulla voce Download presente nel menu in alto, dopodiché assicurati che accanto alla voce We think your OS is sia presente l’opzione Microsoft Windows: se così non fosse, seleziona la voce Microsoft Windows presente accanto all’opzione Show downloads for.

Adesso, fai clic sul pulsante Download GIMP [versione] directly per avviare lo scaricamento del software e attendine il completamento. In alternativa, pigia sul pulsante Download GIMP [versione] via BitTorrent per scaricare il file Torrent di GIMP da aggiungere, successivamente, in un client BitTorrent.

Se hai scelto di scaricare GIMP dalla rete BitTorrent, fai doppio clic sul file gimp-[versione]-setup.exe.torrent per aggiungerlo in automatico al programma che solitamente utilizzi per scaricare da Internet. Se sul tuo computer non ne hai ancora installato uno, ti consiglio di utilizzare uTorrent che è il client BitTorrent più utilizzando al mondo. In tal caso, potrebbero esserti utili le mie guide su come scaricare uTorrent gratis e su come si usa uTorrent.

Completato il download di GIMP (sia dal sito ufficiale che dalla rete BitTorrent), fai doppio clic sul file gimp-[versione]-setup-1.exe per avviare l’installazione. Nella nuova finestra aperta, pigia sul pulsante Esegui e clicca sulla voce  per acconsentire al programma di apportare modifiche al computer, dopodiché assicurati che nel menu a tendina per selezionare la lingua da usare durante l’installazione sia selezionato Italiano e clicca sul pulsante OK.

Adesso, pigia sul pulsante Installa per avviare l’installazione in modo automatico, mentre se vuoi leggere l’accordo di licenza, scegliere la cartella d’installazione e selezionare i componenti da installare clicca sul pulsante Personalizza. Dopo aver letto l’accordo di licenza, pigia sul pulsante Avanti, clicca poi sul pulsante Sfoglia, specifica la cartella nella quale vuoi installare GIMP e pigia nuovamente sul pulsante Avanti.

Nella schermata Seleziona componenti, fai clic su ogni singolo componente (Traduzioni, Pennelli MyPaint, Simboli di debug ecc.) per visualizzarne la funzione nel campo Descrizione, dopodiché apponi il segno di spunta accanto ai componenti che intendi installare insieme a GIMP, controllando lo spazio necessario per l’installazione che viene indicato (e che varia a seconda dei componenti aggiunti) in basso. In alternativa all’Installazione personalizzata, puoi impostare l’Installazione completa per installare tutti i componenti o l’Installazione compatta che installa solo GIMP e le librerie a run-time usate dal software.

Scelta la tipologia di installazione e i componenti di tuo interesse, fai clic sul pulsante Avanti e, nella schermata Seleziona le associazioni di file, apponi il segno di spunta accanto ai file che desideri associare e aprire con GIMP e clicca ancora sul pulsante Avanti. Infine, apponi il segno di spunta accanto alla voce Crea un’icona sul desktop per aggiungere sul desktop un collegamento veloce a GIMP e pigia sui pulsanti Avanti e Installa per avviare l’installazione.

Attendi, quindi, che la barra verde di avanzamento dell’installazione raggiunga il 100% e pigia sul pulsante Fine per chiudere la finestra e completare il setup.

macOS

Se, invece, ti stai chiedendo come scaricare GIMP su Mac, devi sapere che la procedura è altrettanto semplice come quella che ti ho indicato nei paragrafi precedenti per PC Windows.

Per scaricare GIMP su macOS, collegati al sito ufficiale del programma e fai clic sulla voce Download presente nel menu in alto. Nella nuova pagina aperta, assicurati che accanto alla voce We think your OS is sia presente la scritta OS X e pigia sul pulsante Download GIMP [versione] directly per scaricare GIMP direttamente o sul pulsante Download GIMP [versione] via BitTorrent per il download del Torrent di GIMP, da aprire, successivamente, con un programma per scaricare file dalla rete BitTorrent (ad esempio qBitTorrent).

Se dopo aver cliccato su uno dei due pulsanti indicati poc’anzi compare il messaggio There is no macOS package yet, sorry. Please check back later, significa che l’ultima versione di GIMP non è ancora disponibile per macOS. In questo caso, scorri la pagina verso il basso e individua la voce Older Downloads, dopodiché fai clic sul link presente accanto all’opzione Previous installers for OSX can be found here per accedere alla lista delle versioni precedenti del software.

Nella nuova pagina aperta, clicca sulla voce Last modified per ordinare i file in base alla data dell’ultima modifica e individuare così la versione meno datata di GIMP. Seleziona, quindi, il file gimp-[versione]-x86_64.dmg (o il file gimp-2.8.22-x86_64.dmg.torrent per scaricarlo dalla rete BitTorrent) per avviare il download di una versione precedente di GIMP.

Adesso, se hai scaricato il file Torrent di GIMP, aprilo con un programma come qBitTorrent e attendine il download.

Completato il download di GIMP, apri il pacchetto dmg appena scaricato, trascina il programma nella cartella Applicazioni di macOS e apri quest’ultima, dopodiché fai clic destro sull’icona di GIMP e seleziona la voce Apri per avviare il programma la prima volta evitando le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (successivamente non ci sarà bisogno di compiere quest’operazione).

Risorse utili

Screenshot di GIMP su Windows

Completato il download e l’installazione di GIMP sul tuo computer, sei pronto per modificare le tue foto. Se non hai mai utilizzato un programma di grafica e sei alle prime armi con questa tipologia di software, inizialmente potresti essere spiazzato dalla grafica e dalle numerose funzionalità di GIMP. Per questo motivo, ti sarà utile consultare il manuale ufficiale del programma che puoi trovare sul suo sito ufficiale.

Collegati, quindi, alla pagina principale del sito di GIMP e fai clic sulla voce Docs presente nel menu in alto, dopodiché scorri la pagina verso il basso e seleziona l’opzione Italiano per accedere al Manuale utente di GIMP in lingua italiana.

In aggiunta alla guida ufficiale del software, puoi leggere il mio tutorial su come usare GIMP per apprendere le funzionalità base del celebre programma di fotoritocco. Dopo aver preso manualità con il suo funzionamento e con i vari pannelli, puoi approfondire l’argomento leggendo una delle mie guide dedicate a GIMP: come modificare le foto con GIMPcome clonare con GIMPcome animare le immagini con GIMPcome ridimensionare un’immagine con GIMPcome creare un logo con GIMPcome sovrapporre foto con GIMP, come firmare le foto con GIMP e come sfumare con GIMP.