Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire PowerPoint in video

di

Hai creato una presentazione in PowerPoint, vorresti convertirla in un video per poterla condividere in maniera più semplice sul Web ma non sai come riuscirci? Non ti preoccupare, ti aiuto io.

Indipendentemente dalla versione di Office installata sul tuo PC, seguendo le indicazioni che sto per darti riuscirai a convertire PowerPoint in video e a distribuire le tue presentazioni online in maniera estremamente facile e veloce. Tutto quello che devi fare è prenderti cinque minuti di tempo libero e mettere in pratica la procedura che trovi illustrata di seguito. Resterai sorpreso da quanto è semplice.

Come dici? Non hai Office installato sul PC? Non c’è alcun problema! Esistono varie soluzioni alternative a PowerPoint che permettono di trasformare file PPT/PPTX in video sia su Windows che su Mac. Pensa, se non ti va di installare nuovi programmi sul computer puoi rivolgerti anche a delle soluzioni online che permettono di convertire le presentazioni di PowerPoint direttamente dal browser… hai davvero l’imbarazzo della scelta! Ora però non dilunghiamoci troppo con i preamboli e cerchiamo di passare all’azione. Rimbocchiamoci le maniche e scopriamo sùbito come ottenere dei video dalle nostre presentazioni PowerPoint.

Indice

Programmi per convertire PowerPoint in video

Il metodo più semplice per convertire un file PowerPoint in un filmato consiste nell’usare il programma omonimo di Microsoft; tuttavia, se non ti va di acquistare una licenza, puoi contare su varie alternative. Trovi spiegato tutto qui sotto.

Microsoft PowerPoint (Windows/macOS)

come convertire powerPoint in video

A partire dalla versione 2010 di Microsoft Office, PowerPoint consente di realizzare un filmato partendo da una presentazione, in pochissimo tempo e preservandone animazioni, audio e contenuti, sia su Windows che su macOS. Se non possiedi una licenza di Office, ti farà piacere sapere che puoi provare gratuitamente tutti i programmi inclusi in Microsoft 365, per un periodo pari a 30 giorni: per saperne di più in merito a questa possibilità, ti rimando alla lettura della mia guida su come scaricare Office gratis.

Ad ogni modo, una volta installato (e attivato) il programma, clicca sulla scheda File collocata in alto e seleziona la voce Apri dalla schermata che compare in seguito (su Windows) oppure entra nel menu File > Apri (su macOS) e utilizza le opzioni visibili sullo schermo per selezionare il file .PPTX o .PPT da aprire; in alternativa, entra nella cartella che contiene il file, fai clic destro su di esso e seleziona le voci Apri con > Microsoft PowerPoint dal menu che ti viene proposto.

Una volta caricata la presentazione all’interno del programma, segui la procedura più adatta al sistema operativo da te in uso: se impieghi Windows, clicca nuovamente sulla scheda File, seleziona la voce Esporta dalla barra laterale della schermata successiva e clicca sul pulsante Crea video.

Ora, scegli la qualità della presentazione servendoti dell’apposito menu a tendina, indica se includere o meno anche intervalli e commenti audio mediante l’apposito menu e scegli la durata in secondi di ciascuna diapositiva servendoti del box situato in fondo alla schermata. Ultimate le regolazioni necessarie, clicca sul pulsante Crea video e seleziona la cartella in cui salvare il filmato. Infine, premi sul pulsante Salva, per creare subito il video.

Programmi per convertire PowerPoint in video

Se, invece, il tuo è un Mac, devi aprire il menu File > Esporta… di PowerPoint, collocato in alto; fatto ciò, assegna un nome al filmato digitandolo nel campo di testo Esporta come:, scegli la cartella in cui salvare il file servendoti del menu a tendina Situato in e imposta poi il menu Formato file sull’opzione MP4, se vuoi salvare il filmato in formato MP4, oppure MOV, se vuoi salvarlo in formato MOV.

Fatto ciò, seleziona la qualità della presentazione avvalendoti del menu a tendina preposto (oppure scegli la larghezza e l’altezza digitandoli manualmente nei box sottostanti), specifica se includere gli intervalli e i commenti audio registrati intervenendo sull’apposita casella e definisci i secondi da trascorrere su ogni diapositiva se non è impostato un intervallo di tempo specifico. Quando hai finito, clicca sul pulsante Esporta e il gioco è fatto.

Apple Keynote (macOS)

Programmi per convertire PowerPoint in video

Anche Keynote per macOS, il software ufficiale per le presentazioni sviluppato e distribuito da Apple, consente di convertire un file di PowerPoint (ma anche una presentazione in formato nativo) lasciando intatte le animazioni e l’audio contenuti nel file.

Se non hai ancora scaricato Keynote sul tuo Mac, puoi farlo gratuitamente, prelevando il programma direttamente dal Mac App Store: collegati dunque al link che ti ho fornito poc’anzi, premi sul pulsante per aprire il Mac App Store (se necessario) e, quando quest’ultimo si avvia, clicca sul pulsante Ottieni/Installa, per avviare il download e l’installazione del programma. Potresti dover inserire la password del tuo ID Apple o verificare la tua identità con Touch ID.

Ad ogni modo, dopo aver aperto l’applicazione Keynote, recati nel menu File > Apri… e seleziona la presentazione PowerPoint da convertire in video; successivamente, recati nel menu File > Esporta come… > Filmato e assicurati che nella schermata che compare in seguito sia selezionata la scheda Filmato, altrimenti fallo tu.

Adesso, indica se includere nel video tutte le diapositive oppure soltanto un insieme di esse, scegli dopo quanti secondi passare alla diapositiva e/o all’animazione successiva quando non è impostato un timer automatico (ossia agli eventi “clic” della presentazione) e scegli la risoluzione da usare per il filmato, intervenendo sull’apposito menu a tendina.

Ultimate le regolazioni del caso, clicca sul pulsante Avanti…, specifica il nome e il percorso di salvataggio del filmato e clicca sul pulsante Esporta, per ultimarne la creazione.

Foto e iMovie (Windows/macOS)

Come convertire PowerPoint in video

Se non ti è possibile convertire una presentazione PowerPoint in un video applicando le strategie che ti ho proposto finora, puoi usare un piccolo trucchetto che prevede l’impiego del servizio gratuito PowerPoint Online, in abbinata con le applicazioni Foto di Windows e iMovie di macOS.

Mi spiego meglio: PowerPoint online non consente di convertire una presentazione in un filmato in maniera diretta, tuttavia permette di esportare tutte le diapositive in un solo colpo sotto forma di immagini JPG. Usando poi le applicazioni Foto e iMovie, puoi realizzare un filmato, con tanto di animazioni e musica, partendo dalla sequenza di immagini scaricata.

Devo però precisare che, seguendo questo approccio, le animazioni, le transizioni, gli eventi on clic delle varie diapositive e l’audio della presentazione non saranno preservati: i contenuti di ciascuna diapositiva verranno salvati tutti insieme nell’immagine JPG relativa alla stessa; resta comunque possibile inserire delle transizioni tra una diapositiva e l’altra e abbinare una traccia musicale al filmato mediante le funzionalità incluse nelle applicazioni di Windows e macOS. Lo so, il risultato non è del tutto uguale a quello ottenibile con l’esportazione diretta, ma in assenza di altri metodi operativi questo rappresenta comunque l’approccio migliore.

Ad ogni modo, per esportare le diapositive della presentazione sotto forma di immagini JPG, recati sul sito Web di PowerPoint online ed effettua l’accesso con il tuo account Microsoft, inserendone le credenziali negli appositi campi; se non ne disponi, puoi crearne subito uno, cliccando invece sul link fare clic qui per crearne uno e seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida.

Ad accesso effettuato, clicca sulla voce Carica e apri… situata nella parte destra della schermata iniziale di PowerPoint online e serviti del pannello che ti viene proposto per importare la presentazione all’interno del sito; a seguito di questa operazione, una copia della stessa verrà archiviata nell’account OneDrive collegato al profilo Microsoft.

A caricamento completato, dovresti visualizzare il contenuto della presentazione direttamente nella finestra del browser; quando ciò avviene, clicca sul menu File di PowerPoint online, scegli la voce Salva con nome dal menu che compare sullo schermo e clicca sui pulsanti Scarica come immagini e Scarica, per ottenere un archivio .zip contenente tutte le diapositive della presentazione.

A questo punto, estrai l’archivio ottenuto in una cartella a piacere: come puoi notare, il nome dei file contenenti le diapositive ne identifica anche la posizione (Slide1 per la prima diapositiva, Slide2 per la seconda e così via), il che semplifica notevolmente la procedura di creazione del video tramite le applicazioni Foto di Windows e iMovie di macOS, che vedremo tra un attimo.

Foto di Windows

Come convertire PowerPoint in video

Una volta estratte le immagini, apri l’applicazione Foto di Windows richiamandola dal menu Start (l’icona a forma di bandierina situata a sinistra della barra delle applicazioni), clicca sul pulsante Nuovo video/Nuovo collocato in alto a destra (il simbolo del filmato) e seleziona la voce Nuovo progetto video dal menu che compare. Se non lo vedi, fai prima clic sul pulsante […], anch’esso residente in alto a destra.

Adesso, assegna un nome al filmato digitandolo nell’apposito campo, clicca sul pulsante OK e trascina la cartella contenente le slide direttamente nel riquadro Catalogo del progetto di Foto; se non ci riesci, clicca sul pulsante Aggiungi situato all’interno di quest’ultimo, seleziona la voce Dal mio PC dal menu che compare in seguito e seleziona la cartella che contiene le slide, mediante il pannello proposto.

A questo punto, trascina ciascuna delle diapositive sulla linea temporale di Foto collocata in basso, seguendo l’ordine in cui vuoi che appaiano le slide e utilizza i menu e i pulsanti visibili sullo schermo per impostare la durata di ciascuna slide, per aggiungere testi, filtri o animazioni e per inserire musica di sottofondo.

A lavoro ultimato, clicca sul pulsante Termina il video collocato in alto a destra, scegli la qualità da applicare al filmato servendoti dell’apposito menu a tendina e premi sul pulsante Esporta, per salvare il video in formato MP4 nella cartella che preferisci. Per approfondimenti, dà uno sguardo alla mia guida in cui ti ho spiegato come fare video editing, nella quale trovi spiegato il funzionamento di Foto in modo dettagliato.

iMovie di macOS

Programmi per convertire PowerPoint in video

Per prima cosa, apri l’app iMovie di macOS richiamandola dal Launchpad del sistema operativo (se non ce l’hai, puoi scaricarla gratuitamente dal Mac App Store, cliccando qui). Se necessario, accorda i permessi per accedere alle foto sul computer, rispondendo affermativamente all’avviso che compare sullo schermo.

Giunto alla schermata iniziale di iMovie, clicca sulla scheda Progetti e poi sui pulsanti Crea nuovo e Filmato, per avviare la creazione di un nuovo video; adesso, clicca sulla voce Il mio filmato residente nella barra laterale di sinistra, poi sulla freccia verso il basso annessa al riquadro Importa elementi multimediali e seleziona la cartella contenente le immagini ottenute in precedenza. Per aggiungere le immagini al progetto, clicca sul pulsante Importa tutto, collocato in basso a destra.

A questo punto, trascina ciascuna delle diapositive nella timeline di iMovie (quella che si trova in basso), rispettando l’ordine in cui le slide devono comparire; se necessario, utilizza le schede visibili in alto per aggiungere audio, titoli, sfondi o transizioni tra un’immagine e l’altra.

Ultimato il tuo lavoro, clicca sul pulsante Condividi di iMovie (il quadrato con la freccia verso l’alto che si trova in alto a destra), clicca sul pulsante Esporta file situato nel pannello che compare sullo schermo e, se lo ritieni opportuno, usa i menu a tendina risoluzione, qualità e compressione per personalizzare i parametri predefiniti.

Infine, clicca sul pulsante Avanti…, specifica il nome e la cartella di salvataggio del file e premi sul pulsante Esporta, per creare il filmato. Per approfondimenti in merito al funzionamento di iMovie, ti invito a prendere visione del tutorial che ho dedicato al programma.

Come convertire PowerPoint in video online

Come convertire PowerPoint in video online

Ti piacerebbe convertire PowerPoint in video senza installare programmi sul tuo PC? In questo caso puoi affidarti a Online-Convert, un servizio online che permette di convertire tra loro tantissimi tipi di file differenti.

Online-Convert non richiede registrazioni per essere utilizzato e permette di caricare file con un peso massimo di 100 MB. I dati caricati vengono cancellati automaticamente entro 24 ore; in ogni caso, trattandosi di un servizio online, ti sconsiglio di utilizzarlo per la conversione di file contenenti informazioni sensibili.

Fatta questa doverosa premessa, passiamo all’azione. Per convertire un file PPT o PPTX in un video con Online-Convert, collegati alla pagina iniziale del servizio e seleziona il formato di video che desideri ottenere (es. AVI) dal menu a tendina situato nel riquadro Video converter. Successivamente, trascina la presentazione direttamente sul riquadro Drop Files Here di Online-convert, oppure clicca sul pulsante Choose files e seleziona il file da trasformare servendoti dell’apposito pannello.

A caricamento completato, premi sul bottone Start conversion per avviarne la conversione; e poi il download sul tuo PC. Se vuoi, compilando i campi del modulo collocato sotto la voce Video settings (optional), puoi anche cambiare la risoluzione, il bitrate e altri parametri del video di output. La conversione potrebbe durare alcuni minuti; al termine della stessa, il file verrà scaricato sul computer, in maniera del tutto automatica.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.