Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare una presentazione PowerPoint

di

Ti è stato appena chiesto di fare una presentazione con Microsoft PowerPoint da mostrare ai tuoi compagni di scuola o ai tuoi colleghi di lavoro, ma non avendo molta dimestichezza con il computer non sai esattamente come si fa. Se questo è il tuo problema, sono ben lieto di informarti che sei capitato proprio nell'articolo giusto al momento giusto! Nelle prossime righe, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come fare una presentazione PowerPoint.

Anche se, molto probabilmente, utilizzerai il computer per creare le varie slide della tua presentazione, non mi limiterò a dirti come utilizzare la versione desktop del programma, bensì ti illustrerò anche come puoi far ciò utilizzando dei servizi online e delle app per smartphone e tablet. Sono certo che, se seguirai scrupolosamente i miei consigli, alla fine riuscirai a creare una presentazione degna di essere definita tale.

Sei già ai “posti di comando”? Bene, allora mettiti bello comodo, leggi con attenzione le informazioni che trovi scritte proprio qui sotto e attua le varie “dritte” che ti darò. Sono sicuro che riuscirai a fare un ottimo lavoro e tutti saranno soddisfatti della tua presentazione, tu in primis. Non mi rimane che augurarti buona lettura e, cosa ancora più importante, buon lavoro!

Indice

Come fare una presentazione PowerPoint su PC

Vediamo come creare una presentazione PowerPoint da PC utilizzando il programma originale e qualche altra soluzione alternativa e gratuita.

Microsoft PowerPoint (Windows/macOS)

powerpoint

Il programma Microsoft PowerPoint fa parte del pacchetto Office, che è disponibile per Windows e macOS sia come classico software pacchettizzato con acquisto una tantum, sia come servizio in abbonamento Microsoft 365, con prezzi a partire da 7 euro/mese e 1 mese di prova gratis.

Per ottenere la prova gratuita, ti basta collegarti a questa pagina, cliccare sul pulsante Provalo gratis per un mese e poi seguire le indicazioni che trovi nella mia guida su come scaricare PowerPoint.

Detto questo, passiamo oltre e andiamo a vedere come fare una presentazione PowerPoint bella. Tanto per cominciare, avvia il programma e clicca sull'opzione Presentazione vuota collocata nel riquadro di destra, se desideri creare una nuova presentazione vuota, oppure seleziona uno dei tanti modelli disponibili (se preferisci utilizzare i preset creati dal team di Microsoft).

Dopo aver scelto se creare una presentazione vuota o partendo da un modello, ti ritroverai faccia a faccia con l'area di lavoro di PowerPoint contenente tutti i tool grazie ai quali potrai creare nuove diapositive. Per facilitare l'utilizzo di tutti questi strumenti, Microsoft ha pensato bene di organizzare l'interfaccia del programma in schede.

powerpoint

  • Home — accoglie praticamente tutti gli strumenti utili per formattare il testo e include anche alcune funzioni più utilizzate di PowerPoint (contenute anche in altre schede) grazie alle quali è possibile aggiungere velocemente nuove slide, modificarne l'aspetto e quant'altro.
  • Inserisci — per inserire un qualsiasi elemento alla tua presentazione PowerPoint, dovrai ricorrere a questa scheda che consente di aggiungere nuove diapositive, importare immagini, aggiungere forme, collegamenti ipertestuali ecc.
  • Progettazione — per modificare il colore, la dimensione, e più in generale l'aspetto delle slide, dovrai utilizzare gli strumenti inclusi in questa scheda.
  • Transizioni — le transizioni sono uno degli strumenti più utilizzati su PowerPoint perché danno vita alla presentazione e, se ben utilizzate, permettono di conferire una certa originalità al proprio lavoro. Puoi aggiungere transizioni alla tua presentazione, selezionandole direttamente da questa scheda.
  • Animazioni — se vuoi aggiungere delle animazioni alla tua presentazione, dovrai per forza di cose “passare” da questa scheda, che ne accoglie tantissime.
  • Presentazione — puoi avviare la riproduzione della presentazione (per vedere in anteprima il risultato finale tuo lavoro), modificarne le impostazioni di visione e accedere ad altre impostazioni ancora utilizzando i comandi inclusi in questa scheda.
  • Registra — per catturare un filmato di ciò che hai fatto, rendendo la condivisione più semplice.
  • Revisione — per evitare figuracce durante la visione delle diapositive, ti consiglio di utilizzare gli strumenti per il controllo ortografico inclusi in questa scheda che ti permetteranno di individuare e correggere eventuali errori presenti nel testo della tua presentazione.
  • Visualizza — questa scheda consente di modificare lo stile di visualizzazione della presentazione in fase di editing e di utilizzare la funzione dello zoom.

Dopo questo breve excursus che ha preso in esame le principali funzioni racchiuse nelle schede di PowerPoint, è giunto il momento di spiegarti nel dettaglio come fare una presentazione utilizzando questo programma.

Per prima cosa, clicca sull'opzione Fare clic per inserire il titolo, digita il titolo della tua presentazione e fai la stessa cosa per quanto riguarda il sottotitolo. Dopodiché, fai clic sulla scheda Inserisci e, nel menu che si apre, inserisci un'immagine cliccando sull'opzione Immagini, inserisci una forma cliccando sull'opzione Forme, inserisci un grafico facendo clic sull'opzione Grafico, e così via per tutti gli altri elementi che desideri aggiungere alla diapositiva corrente.

Una volta che avrai inserito un elemento alla tua presentazione, puoi posizionarlo all'interno della diapositiva utilizzando il mouse e, inoltre, puoi personalizzarlo a tuo piacimento facendo clic su di esso e utilizzando le opzioni e i pulsanti che puoi visualizzare in una scheda dedicata della barra degli strumenti di PowerPoint (in alto).

Se lo desideri, puoi dar vita alle diapositive della tua presentazione e renderle più accattivanti utilizzando le animazioni. Per far ciò, seleziona qualsiasi elemento presente nella tua presentazione, clicca sulla scheda Animazioni e scegline una fra quelle disponibili. Puoi animare scritte, immagini, forme e praticamente qualsiasi elemento sia presente nelle slide. E ti dirò di più: puoi personalizzare le impostazioni delle animazioni configurandone la durata, i suoni, la direzione del movimento e molto altro ancora. Non devi far altro che selezionare un elemento animato e utilizzare i comandi presenti nella barra laterale di destra.

Vuoi modificare l'aspetto della tua presentazione in pochi clic? In tal caso, clicca sulla scheda Progettazione, seleziona uno degli stili disponibili. In questo modo lo stile grafico della presentazione cambierà in maniera istantanea. Se, invece, vuoi modificare le dimensioni delle varie slide, clicca sul pulsante Dimensioni diapositiva e imposta il rapporto di forma della presentazione scegliendo, ad esempio, il formato 4:3 o 16:9; oppure puoi impostare il formato dello sfondo cliccando sull'apposito pulsante situato in alto a destra. Maggiori info qui.

Non appena avrai finito di modificare la diapositiva iniziale, aggiungi una nuova slide cliccando sulla scheda Inserisci di PowerPoint, facendo clic sull'opzione Nuova diapositiva e seguendo le istruzioni che ti ho fornito poc'anzi per aggiungere effetti, animazioni e altri elementi alla tua presentazione PowerPoint.

Successivamente, se lo desideri, aggiungi una transizione fra una slide e l'altra selezionando una diapositiva nel menu di sinistra (il perimetro della diapositiva deve colorarsi di arancione), cliccando sulla scheda Transizioni e scegliendo una transizione fra quelle disponibili.

A lavoro ultimato, clicca sul pulsante File, seleziona l'opzione Salva con nome presente nel menu che si apre e scegli sia il nome da assegnare alla presentazione che il formato in cui vuoi salvarla. Hai visto che non è stato poi così complicato creare una presentazione PowerPoint su computer? Per maggiori dettagli su come fare un PowerPoint, ti lascio al mio articolo dedicato.

LibreOffice (Windows/macOS/Linux)

libreoffice

Non hai intenzione di spendere soldi per il pacchetto Office e la tua prova gratuita è terminata? Allora vediamo come fare una presentazione PowerPoint perfetta con LibreOffice, una suite per la produttività gratuita e open source, compatibile con Windows, macOS e Linux, che si pone come perfetta alterativa alla suite di Microsoft (essendo compatibile anche con tutti i file di quest'ultimo).

Scaricare LibreOffice è semplicissimo: ti basta andare su questa pagina e premere il pulsante Scaricate ora per poi fare clic su Download corrispondente alla versione che si addice al tuo PC. Per maggiori dettagli puoi consultare la mia guida su come scaricare e installare LibreOffice. Una volta installato e aperto, fai clic sulla voce Presentazione Impress per dare vita al corrispondente di un PowerPoint.

La prima schermata che si apre ti chiede se vuoi scegliere un modello da applicare alla presentazione, oppure se continuare con un foglio bianco. Indipendentemente dalla scelta, avrai il riquadro dove inserire il titolo con la scritta Fai clic per aggiungere titolo e il medesimo per il sottotitolo.

Dal menu in alto trovi la classica sezione delle schede dalle quali accedere a un po' tutte le funzioni principali del programma dove, cliccandoci sopra, si aprono dei menu a tendina ricchissimi di funzioni. Quelle sicuramente più rilevanti per la creazione della diapositiva, sono le schede Presentazione e Diapositiva dalle quali puoi fare modifiche per la presentazione, disposizione, numero e altri dettagli legati alla singola slide o all'effetto finale.

libreoffice

Immediatamente sotto ci sono i pulsanti di salvataggio rapido, stampa, apertura progetto, ma anche quelli per aggiungere rapidamente una diapositiva, cancellarla, duplicarla e altre funzioni base. La terza linea di funzioni invece, offre alcune soluzioni per modificare colore celle o testo, inserire frecce, linee, forme, modificare la posizione e molto altro ancora.

Per aggiungere un effetto a qualunque elemento a schermo, fai clic su di esso e poi, dal riquadro di destra, fai clic sul pulsante

  • Aggiungi
  • . Infine, a destra di questo riquadro, trovi altri pulsanti per animazione, cambio diapositiva, forme, schema delle diapositive e altre funzioni ancora.

    Quando hai finito, puoi salvare il lavoro usando i pulsanti rapidi oppure andando sulla scheda File, poi sulla voce Salva con nome. Potrai esportare il documento sia nel formato Open Document ODP che nei classici formati PPT e PPTX di PowerPoint.

    Altre soluzioni per fare un PowerPoint su PC

    prezi

    Non sei soddisfatto dei programmi che ti ho appena suggerito? Allora vediamo se questi altri possono fare al caso tuo.

    • Keynote (macOS) — applicazione per creare presentazioni sviluppata da Apple, per molti superiore a PowerPoint. È gratis. Per maggiori dettagli, leggi la mia guida su come usare Keynote.
    • Prezi (Windows/macOS) — software per creare presentazioni basato sul cloud, ma che può essere anche utilizzato offline. Ha un costo base di 3 euro al mese ed è prevista una prova gratuita di 14 giorni. Per maggiori dettagli, puoi leggere il mio articolo su come usare Prezi.

    Per altri programmi per creare presentazioni, ti lascio alla mia guida dedicata.

    Come fare una presentazione PowerPoint online

    Se non puoi o non vuoi installare nuove applicazioni sul tuo PC, sappi che puoi anche fare una presentazione PowerPoint online utilizzando dei servizi accessibili direttamente dal browser.

    Presentazioni Google

    google presentazione

    Se hai creato o hai intenzione di creare un account Google, hai automaticamente accesso alla suite per la produttività online del colosso di Mountain View, la quale comprende un tool per creare diapositive (Presentazioni Google) ma anche degli strumenti per creare fogli di calcolo, documenti di testo e moduli. Per accedervi, basta andare sulla pagina principale di Google Drive (il servizio di cloud storage di Google), fare il login, premere sui 9 puntini che si trovano il alto a destra e selezionare la voce Presentazioni dal menu che si apre.

    L'interfaccia del servizio è molto intuitiva. Tieni presente, però, che trattandosi do un servizio online gratuito, ha un set di funzioni più limitato rispetto a quelle di Microsoft PowerPoint o simili.

    Detto questo, una volta aperto Presentazioni di Google, scegli se partire da un file vuoto o uno dei modelli disponibili, poi clicca su di esso. Anche qui ritrovi la possibilità d'inserire un titolo e un sottotitolo facendo clic sui rispettivi riquadri, con i vari temi disponibili nella colonna di destra.

    Come puoi facilmente notare, oltre alla scheda con i vari menu a tendina dai quali avere accesso alle funzioni base di inserimento di elementi, cambio di formati, modifica della diapositiva e tutti gli altri; ci sono davvero poche icone e pulsanti in giro.

    Puoi modificare colore, sfondo, carattere o eseguire altre modifiche più o meno profonde, ma siamo molto lontani dalle opzioni di PowerPoint o LibreOffice. Ma come fare una presentazione PowerPoint professionale con l'alternativa di Google? In realtà è assolutamente possibile perché, quello che c'è, basta e avanza.

    Anche qui puoi inserire moltissime animazioni per i vari elementi a schermo. Per farlo seleziona ciò che vuoi animare, fai clic col tasto destro e poi seleziona la voce Animazione se si tratta di un testo o una immagine, oppure Transizione nel caso tu abbia selezionato l'intera diapositiva.

    Da qui si apre un riquadro sulla destra laddove puoi andare a scegliere cos'applicare all'elemento in questione, personalizzandolo con le molte opzioni disponibili. Salvare non è necessario in quanto Google lo fa in automatico dopo ogni tua azione, ma potresti aver bisogno di condividere tale presentazione o scaricarla offline.

    Per condividere la presentazione, clicca sul menu File (in alto a sinistra) e scegli l'opzione Condividi: ti verrà fornito un link che potrai mandare con qualunque mezzo alle persone interessate, le quali avranno immediatamente accesso al file. Per scaricare il file offline in uno dei formati disponibili (tra cui quello PowerPoint), invece, seleziona la voce apposita sempre dal menu File. Per maggiori dettagli, puoi leggere la mia guida su come creare una presentazione di Google.

    Altre soluzioni per fare una presentazione PowerPoint online

    canva presentazione

    Non vuoi proprio creare un account Google o ti serve uno strumento più avanzato? Allora dovresti dare un'occhiata a queste soluzioni.

    • PowerPoint Online — di PowerPoint esiste anche una versione completamente online che puoi utilizzare direttamente dal browser a costo zero. Basta eseguire il login con un account Microsoft. Maggiori info qui.
    • Keynote Online — ricordi che, nel capitolo precedente, ti ho accennato a Keynote per dispositivi Apple? Ebbene esiste anche una versione online che puoi utilizzare da qualunque device.
    • Canva — la regina delle piattaforme per creazione di contenuti visivi online. Qui puoi fare davvero di tutto, compreso dare vita a presentazioni eccezionali. Maggiori info qui.

    App per fare una presentazione PowerPoint

    canva app

    Non hai il PC o ti serve avere la possibilità di creare le tue presentazioni in mobilità? Allora andiamo alla scoperta di qualche app utile.

    • Microsoft PowerPoint (Android/iOS/iPadOS) — la trasposizione in forma di app del celebre programma di Microsoft. È disponibile a costo zero per tutti i device con dimensioni pari o inferiori ai 10.1". Permette di fare quasi tutto quello che permette di fare la versione desktop. Maggiori info qui.
    • Presentazioni di Google (Android/iOS/iPadOS) — non esiste la versione desktop ma, di Presentazioni di Google c'è una praticissima app per smartphone e tablet che funziona alla perfezione.
    • Canva (Android/iOS/iPadOS) — stesso discorso che per l'app precedente. Puoi accedere a tutte le funzioni della versione Web direttamente su smartphone o tablet.

    Se cerchi le miglior app per presentazioni gratis, ti lascio alla mia guida sul tema.

    Come fare una presentazione PowerPoint efficace

    PowerPoint

    Non hai la minima idea di come si faccia una buona presentazione in grado di “bucare lo schermo” e carpire le attenzioni di chi osserva? Allora lascia che ti dia qualche spunto — spero utile — in merito.

    • Non annoiare — mettiti nei panni di chi osserverà le slide e pensa se, ciò che stai mostrando, ha effettivamente il carisma per attirare l'attenzione. Cerca di essere un minimo obiettivo, altrimenti la risposta è scontata.
    • Non esagerare con le diapositive — se ne servono 100 per dire tutto quello che c'è da dire, allora non metterne 150. A meno che non stai parlando di argomenti assolutamente vitali per chi osserva, è probabile che il dono della sintesi venga apprezzato parecchio.
    • Non esagerare con effetti e animazioni — specialmente se si tratta di un ambito professionale, usare 30 transizioni differenti e 100 colori, darà vita a un minestrone ben poco serio. Lo so, provare i vari effetti è divertente, ma usane una cerchia ristretta.
    • Occhio allo sfondo — il contenuto dev'essere leggibile tramite il metodo di visualizzazione utilizzato. Vale a dire che, se userai un proiettore (il quale rende i contrasti slavati), molte cose potrebbero risultare illeggibili.
    • Aggiungi un pizzico di humor — in una presentazione di due ore, se non metti almeno qualche momento in grado di strappare una risata, buona parte del pubblico finirà col dormire. Aggiungi quel pizzico di pepe dove serve e quando serve, senza sfociare nello show comico.

    Come fare una presentazione PowerPoint di un libro

    libro

    Devi presentare il tuo prossimo libro? Allora tutti i consigli dati finora sono validi, ma meglio aggiungerne un paio per l'occasione.

    • Dai del contesto — sì, parli del tuo libro, ma magari raccontare anche di com'è nato e cosa ti ha spinto a scriverlo aiuterebbe a dare quel contesto altrimenti mancante.
    • Non divagare troppo — aggiungere un po' di spessore al racconto va bene, ma non finire fuori tema parlando di cose che non c'entrano nulla. La presentazione, probabilmente, è già lunga abbastanza senza questi dettagli.
    • Concedi uno spazio ai collaboratoti eventuali — il libro è tuo e nessuno te lo toglie ma, se qualcuno ti ha aiutato a creare la copertina o altre cose che possono essere rivelate, concedi anche a loro il giusto riconoscimento.
    • Progetti futuri — hai appena presentato un libro, ma quale tappa della tua carriera rappresenta? Menzionare eventuali progetti futuri o inserirlo in un contesto più ampio, è l'occasione giusta per fare un po' di marketing anche a ciò che sta intorno.
    Salvatore Aranzulla

    Autore

    Salvatore Aranzulla

    Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.