Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un server TeamSpeak

di

Stai giocando online con alcuni tuoi amici e ti serve uno strumento di chat vocale con il quale organizzarti. Hai sentito parlare di TeamSpeak, un famoso software che permette ai videogiocatori di poter conversare via voce tra di loro, senza dover necessariamente usare la chat testuale. Entusiasta dell’opportunità, stai cercando di capire come creare un server TeamSpeak per riuscire nel tuo intento, ma finora le tue indagini non hanno condotto a molto.

Le cose stanno in questo modo, non è vero? In questo caso, sarai felice di sapere che sei finalmente giunto nel posto giusto! Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come creare un server per questo servizio direttamente sul tuo computer – sia che tu abbia un PC Windows o un Mac – in modo completamente gratuito. Inoltre, se volessi decidere, invece, di acquistare un server, ti darò alcune indicazioni utili in modo da evitare di perdere tempo nella fase di configurazione iniziale e gestione di quest’ultimo.

Come dici? Non vedi l’ora di consultare i suggerimenti che ho scritto per te? Allora non perdiamo altro tempo e iniziamo immediatamente: siediti bello comodo e dedicami soltanto alcuni minuti di tempo libero, in modo tale da riuscire a farti un’idea su quello che è il miglior metodo per creare un server di TeamSpeak. Sei pronto a iniziare? Benissimo! A me non resta altro che augurarti una buona lettura!

Indice

Come creare un server privato su TeamSpeak

Se vuoi creare un server privato gratuito di TeamSpeak, ideale per le LAN Party, da ospitare direttamente sul computer anziché su un server, ti consiglio di seguire attentamente i procedimenti che ti illustrerò nei prossimi paragrafi.

Scaricare e avviare TeamSpeak Server

Per creare un server privato di TeamSpeak in modo completamente gratuito, è importante scaricare e mantenere in esecuzione sul proprio computer TeamSpeak Server. Questo componente è fondamentale per attivare un server che ospiterà altri utenti, fino a un massimo di trentadue.

Per scaricare TeamSpeak Server, raggiungi il sito Web ufficiale dell’azienda e premi sulla voce Download, nel menu in alto. Nella pagina che visualizzi, seleziona la scheda Server ed esegui il download del componente compatibile con il sistema operativo in uso sul tuo computer. Premi quindi il tasto Download per scaricarlo, sotto forma di archivio ZIP.

A download completato, se utilizzi Windows, fai doppio clic sull’archivio compresso o utilizza un qualsiasi software di gestione dei file ZIP ed estrai la cartella presente al suo interno sull’hard disk del computer. Fatto ciò, apri la cartella appena estratta e fai doppio clic sul file ts3server.exe.

Nella schermata che ti viene mostrata, premi su Accept per visualizzare un riquadro con le informazioni d’accesso al server per l’amministrazione. Ti consiglio di copiare i codici d’accesso che visualizzi su un qualche documento di testo. Se hai seguito alla lettera i passaggi che ti ho indicato, avrai appena avviato un server privato di TeamSpeak sul tuo computer Windows, a cui dovrai accedere seguendo le indicazioni del prossimo capitolo.

Su macOS, invece, la procedura per avviare un server privato di TeamSpeak richiede l’uso del Terminale. Avvia quest’ultimo tramite la sua icona nel Launchpad e digita la stringa cd /users/nomeutente/Downloads sostituendo il termine “nomeutente” con il nome utente di macOS. Questa stringa è valida solo e soltanto se l’archivio di TeamSpeak che hai scaricato non è stata spostato dalla cartella Downloads; in alternativa, dovrai sostituire il termine “Downloads” con il percorso dove è situato l’archivio ZIP.

Dopo aver premuto Invio sulla tastiera, digita sul terminale la stringa cd teamspeak3-server_mac e premi nuovamente Invio. Adesso, digita la stringa ./ts3server license_accepted=1 e premi Invio per avviare il server privato di TeamSpeak. Sulla schermata del Terminale ti verranno mostrati i codici d’accesso per amministrare il server, che dovrai appuntare su un documento di testo.

Dopo aver avviato TeamSpeak Server, questo deve rimanere in esecuzione sul computer, affinché l’amministratore e gli altri utenti possano collegarsi. Se dovessi chiudere il processo o spegnere il computer, il server di TeamSpeak andrà offline.

Scaricare e installare TeamSpeak Client

Adesso che hai avviato con successo un server di TeamSpeak, è il momento di accedervi con i permessi di amministratore. Questo procedimento è fondamentale: senza di esso, infatti, nessuno riuscirà a collegarsi al server da te creato.

Per prima cosa, scarica dunque il client di TeamSpeak, direttamente dal sito Web ufficiale di TeamSpeak, selezionando la scheda TS3 Client. Premi poi il tasto Download in corrispondenza del sistema operativo in uso sul tuo computer, per scaricare il software per collegarti al server.

A download completato, se utilizzi Windows, fai doppio clic sul file .exe e premi poi , nella finestra di Controllo dell’account utente. Nella schermata che ti viene mostrata, premi poi sul tasto Next, scorri i termini di condizioni d’utilizzo e metti un segno di spunta sulla casella I accept the terms of the License Agreement. Fatto ciò, premi sul pulsante Next per quattro volte consecutive, poi su Install e, infine, su Finish.

Se utilizzi macOS, invece, fai doppio clic sul file .dmg ottenuto e, nella schermata che ti viene mostrata, premi sul tasto Agree. Trascina quindi l’icona di TeamSpeak all’interno della cartella Applicazioni, per installare il software.

Accedere al server locale di TeamSpeak

Dopo aver avviato il server e installato il client di TeamSpeak, è il momento di collegarti. Avvia il client di TeamSpeak e scorri i termini di utilizzo del software, premendo poi sul tasto I accept. Nella schermata successiva, premi sul tasto Continue e fai clic su Continue without logging in. In alternativa, puoi creare un account per sincronizzare tutti i tuoi dati, ma non è obbligatorio. Adesso, digita un nickname di tua fantasia e premi sul tasto OK.

Arrivato a questo punto, nella barra dei menu in alto, seleziona le voci Connections > Connect e, nel riquadro a schermo, digita il termine “localhost” nella casella Server nickname or address. Così facendo, avrai effettuato l’accesso al server privato di TeamSpeak creato sul tuo computer. Ti verrà mostrato un riquadro nel quale dovrai inserire la Privilege Key che ti è stata fornita tra i codici d’accesso che hai conservato. Inserendo correttamente il codice, ti verrà assegnato il ruolo Admin, con il quale potrai gestire il server a tuo piacimento.

Gli utenti che si vogliono connettere al tuo server TeamSpeak dovranno scaricare il client (non il server) e dovranno digitare come nome host il tuo indirizzo IP locale. Se vuoi permettere a utenti esterni di collegarsi, dovrai, invece, usare l’IP esterno. Ti ho spiegato come trovare il tuo indirizzo IP in questa mia guida.

Dato che spesso i collegamenti a Internet domestici sono configurati con un IP dinamico, se non vuoi di volta in volta comunicare il nuovo IP, puoi utilizzare strumenti di terze parti che permettono di creare un hostname, come il servizio NoIP.com, disponibile gratuitamente per Windows e macOS.

Ti ricordo, inoltre, che in caso di problemi di accesso da parte degli altri utenti, dovrai aprire la porta 9987 nel tuo modem/router. Ti ho spiegato come farlo in questa mia guida.

Come acquistare un server TeamSpeak

In alternativa al metodo che ti ho indicato nel capitolo precedente, puoi decidere di acquistare un server TeamSpeak, in modo da averlo sempre online e accedervi in qualsiasi momento tramite il client desktop o quello per smartphone e tablet Android o iOS.

Puoi acquistare un server di TeamSpeak da uno dei numerosissimi partner che puoi trovare tramite la mappa interattiva disponibile sul sito Web ufficiale. Puoi scegliere un servizio di hosting del server di TeamSpeak tramite le icone verdi che trovi posizionate sulla cartina. Il mio consiglio è quello di scegliere un servizio che si trovi in Italia o all’interno del territorio europeo, in modo da essere sicuro che non ci siano problemi di latenza durante le conversazioni.

Selezionando una delle icone sulla mappa, ti verrà mostrata una lista di servizi hosting nell’area in basso. Facendo clic su uno di questi, verrai reindirizzato al rispettivo sito ufficiale del servizio, che permetterà, previa registrazione di un account, di eseguire l’acquisto in base al numero di slot, cioè il numero massimo di utenti che può ospitare contemporaneamente il server.

Acquistare un server di TeamSpeak permette di avere un servizio sempre aggiornato e, soprattutto, già preconfigurato. Infatti, dopo l’acquisto, si riceveranno l’hostname del server e la Privilege Key, indispensabile per assegnare i permessi di amministrazione al proprietario.