Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare un video animato

di

La tua voglia di creatività è tanta e, in questo periodo, stai pensando di realizzare qualche animazione da poter mostrare ai tuoi cari e, perché no, pubblicare sul Web. Armato di fantasia e voglia di fare, dunque, hai aperto Google alla ricerca di programmi e app che possano aiutarti a riuscire nella tua impresa e, per questo motivo, sei capitato sul mio sito Web.

Come dici? Ho indovinato? Benissimo, allora sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questa guida, infatti, avrò cura di spiegarti come creare un video animato in modo semplicissimo, avvalendoti di alcuni strumenti online, software per PC e applicazioni per smartphone e tablet.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da dirti sull’argomento: sono sicuro che, usando le informazioni che mi appresto a fornirti, e dopo qualche tentativo di “test”, riuscirai a ottenere risultati più che soddisfacenti. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Come creare un video animato gratis

In Rete esistono diversi strumenti, spesso fruibili in maniera gratuita, che permettono di realizzare video animati di vario tipo con facilità: di seguito te ne illustro alcuni tra i migliori.

Animatron (Online)

Come creare un video animato

Animatron è un ottimo servizio online che consente di realizzare filmati in stile “cartoon” utilizzando sia animazioni pronte all’uso che importando creazioni personali. Potrebbe essere l’ideale anche se stai cercando una soluzione per creare un video animato per bambini.

Di base, Animatron può essere usato gratuitamente, seppur con alcune limitazioni: si possono salvare un massimo di cinque progetti ed esportare i filmati, ai quali viene apposto un watermark, soltanto in bassa qualità. Per eliminare tali restrizioni è necessario sottoscrivere un piano a pagamento, con prezzi che partono da 30$/mese (maggiori info qui).

Ad ogni modo, per provare gratuitamente il servizio, collegati alla home page di Animatron, clicca sul pulsante Try free sottostante la voce Create HTML5 and video animation e clicca sul pulsante Sign up, per avviare la creazione di un nuovo account.

Ora, clicca sul pulsante Sign up with email, inserisci il tuo indirizzo email, il tuo nome e una password da usare per effettuare l’accesso, apponi il segno di spunta accanto alla casella Non sono un robot, per superare il controllo CAPTCHA, e clicca sul pulsante Create my free account: a seguito di questa operazione, dovrebbe esserti inviato un messaggio di posta elettronica contenente un link di conferma. Per ultimare la registrazione, accedi alla tua casella email e apri il collegamento in essa contenuto.

In alternativa, puoi velocizzare il tutto effettuando l’accesso tramite Google, Facebook o Twitter: per agire in tal senso, utilizza i pulsanti presenti nella pagina iniziale di registrazione e connettiti a uno degli account in questione.

Ad ogni modo, a login effettuato, clicca sul pulsante Start creating e utilizza le aree presenti nella barra laterale di sinistra per iniziare subito a lavorare.

  • Animated sets (simbolo del missile) – contiene una serie di animazioni pronte all’uso, delle quali è possibile impiegare anche i singoli elementi.
  • Videos (simbolo della videocamera) – contiene un set di filmati da inserire nel progetto.
  • Images – contiene un set di immagini da inserire nel progetto.
  • Background (simbolo del paesaggio) – contiene una serie di sfondi da applicare alle scene del video.
  • Text (il simbolo “T”) – contiene gli strumenti per inserire e personalizzare testi.
  • Audios (il simbolo della nota musicale) – contiene una serie di file musicali da includere nel progetto. Questa funzionalità è però riservata ai soli utenti Pro.
  • Project Library (il simbolo della scatola) – contiene gli strumenti per importare immagini, video, file e suoni presenti sul proprio computer.

Una volta individuato l’elemento di tuo interesse, trascinalo sull’area di lavoro, per realizzare il filmato; per aggiungere nuove scene, clicca invece sul pulsante (+) posto in alto a destra; se vuoi duplicare la scena precedente, utilizza il pulsante [+].

Come creare un video animato

Se lo ritieni opportuno, puoi “doppiare” il filmato registrando la tua voce: per riuscirci, clicca sul simbolo del microfono collocato in alto, consenti al sito di accedere al microfono (rispondendo affermativamente al messaggio d’avviso che compare) e attendi la comparsa degli strumenti di registrazione (rec e stop). Quando sei soddisfatto del risultato, premi il pulsante Add, per inserire il doppiaggio nella linea temporale del video animato.

Ti faccio presente che Animator consente di utilizzare due modalità di lavoro: la modalità Lite, che contiene gli strumenti di cui ti ho parlato finora, e la modalità Expert, la quale include altre opzioni avanzate per l’editing dei filmati. Puoi passare rapidamente da una modalità all’altra utilizzando i bottoni situati in alto.

Concluso il tuo lavoro, clicca sul pulsante Download posto in alto, seleziona la voce Video… dal menu contestuale proposto e, dopo aver indicato la risoluzione alla quale effettuare il download, clicca sui pulsanti Continue e Continue with restrictions per ultimare il salvataggio.

VyonD (Online)

Come creare un video animato

Altra piattaforma per creare facilmente video animati è VyonD: essa consente di realizzare cartoon partendo da modelli standard e numerosi personaggi, con la possibilità di caricare le proprie animazioni personali e di doppiare i dialoghi. È pensato principalmente per realizzare animazioni a tema “business” ma, con un pizzico di fantasia, può essere adattato anche ad altre categorie d’impiego. VyonD può essere provato gratuitamente per 14 giorni (con alcune restrizioni), dopodiché è necessario sottoscrivere un abbonamento al servizio, con prezzi di partenza pari a 89$/mese (maggiori info qui).

Per poter usufruire del periodo di prova di VyonD, collegati al suo sito Web ufficiale, clicca sul pulsante Try it free e scegli se effettuare l’accesso con Google oppure con Office 365, cliccando sugli appositi pulsanti; in alternativa puoi iscriverti usando il tuo indirizzo email.

In quest’ultimo caso, premi il bottone Sign up with your email address e compila i campi proposti con le informazioni richieste: nome, cognome, azienda e ruolo, numero di telefono, email e password. Infine, apponi il segno di spunta accanto alle caselle I agree to the Terms of Service and have read the Privacy Policy e No thanks, I don’t want to receive information and offers e clicca sul pulsante Sign up for a free trial. Per concludere la registrazione, apri il messaggio di posta elettronica che dovresti aver ricevuto da Vyond e clicca sul pulsante Activate your account, per attivare la trial e accedere al servizio.

A login effettuato, clicca sul pulsante Make a video collocato in alto, individua lo stile del video animato tra quelli proposti e clicca sul pulsante Select Style corrispondente alla tua preferenza. Dopo qualche istante, dovresti accedere all’editor video di VyonD, che contiene tutto il necessario per la creazione di un video animato.

Come creare un video animato

Per aggiungere un elemento, trascinalo sull’area di lavoro oppure sulla linea temporale; i contenuti disponibili sono raccolti in pratiche sezioni, raggiungibili mediante i pulsanti contenuti nella barra degli strumenti superiore.

  • Upload (il simbolo della freccia verso l’alto) – consente di caricare animazioni, foto, video e audio direttamente dal computer.
  • Character (il simbolo dell’omino) – contiene una serie di personaggi da aggiungere all’animazione.
  • Props (il simbolo della poltrona) – contiene una serie di oggetti di scena che possono essere aggiunti all’animazione.
  • Chart (il simbolo del grafico a torta) – contiene una serie di grafici animati.
  • Text (il simbolo della “T”) – contiene gli strumenti per l’aggiunta del testo.
  • Audio (il simbolo delle note musicali) – contiene una raccolta di clip audio da aggiungere all’animazione.

Ciascun oggetto può essere personalizzato, modificato e animato a piacere, usando i pulsanti che compaiono nell’apposita barra collocata in alto a destra. Per aggiungere una nuova scena, clicca sul pulsante [+] collocato sulla linea temporale.

Per visualizzare un’anteprima del video, clicca sul pulsante Preview, collocato in alto. Ultimato il lavoro, puoi condividere il filmato sotto forma di link, cliccando sul simbolo della condivisione (i tre puntini uniti) e selezionando la voce Enable link dal pannello visualizzato. Per scaricare il filmato, clicca invece sul pulsante Download (la freccia verso il basso): devi sapere, però, che questa funzionalità è riservata ai soli titolari di un abbonamento a pagamento.

Altri metodi per creare un video animato gratis

Altri metodi per creare un video animato gratis

Se ritieni che le soluzioni che ti ho proposto finora non siano adatte alle tue esigenze, ti consiglio di prendere in considerazione l’utilizzo di una tra le alternative che ti propongo di seguito.

  • Synfig Studio (Windows/macOS/Linux) – si tratta di un software open source che consente di realizzare animazioni 2D partendo da zero e, con un pizzico di inventiva, di realizzare veri e propri video animati. È gratuito.
  • Pivot animator (Windows) – altro ottimo software che consente di creare video animati, basato però su omini e figure stilizzate. È gratuito.
  • Scratch (Windows/macOS/Web) – è uno strumento pensato per iniziare i più piccoli alla programmazione, realizzando animazioni usando un semplice linguaggio di programmazione a blocchi. È gratuito e te ne ho parlato in maniera approfondita in questa guida.
  • Powtoon (online) – si tratta di un servizio online che consente di realizzare presentazioni animate di vario tipo, da caricare in seguito su piattaforme video dedicate. Nella sua versione gratuita, la lunghezza dei filmati è limitata a 5 minuti.
  • Wideo (online) – altro servizio online che consente di realizzare clip animate partendo dai personaggi e dagli oggetti disponibili nella libreria integrata. Può essere usato gratuitamente per 7 giorni, trascorsi i quali è necessario sottoscrivere un abbonamento a pagamento.

Come creare un video animato con foto

Vuoi creare un video animato con foto personali, da mostrare ai tuoi cari per descrivere un momento particolare della tua vita? In questo caso, puoi fare affidamento su alcuni software già inclusi in Windows e macOS.

Foto (Windows 10)

Come creare un video animato

Il primo di questi è l’applicazione Foto di Windows 10: essa consente di realizzare filmati e slideshow animati, comprensivi di audio, con estrema facilità. L’unico requisito essenziale da rispettare è che le immagini e i file audio da usare siano già presenti sul computer.

Fatta questa dovuta precisazione, è il momento di mettersi all’opera. Tanto per cominciare, richiama Foto dal menu Start di Windows 10 (l’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), clicca sul pulsante Nuovo video collocato in alto a destra, seleziona la voce Nuovo progetto video dal menu visualizzato su schermo e indica un nome da assegnare al progetto, digitandolo nell’apposita casella.

Ora, per selezionare gli elementi da aggiungere al video (foto e clip), clicca sul pulsante Aggiungi collocato nella scheda Catalogo del progetto; per aggiungere un elemento al filmato corrente, trascinalo nello Storyboard collocato in basso; per applicare personalizzazioni sugli elementi (titoli, testi, filtri, effetti 3D e così via), dopo averli aggiunti alla linea temporale, clicca sulle rispettive anteprime e utilizza i pulsanti collocati nella barra degli strumenti di destra.

Per aggiungere una musica di sottofondo al filmato, clicca sul pulsante Musica di sottofondo collocato in alto; per inserire, invece, brani personalizzati o registrazioni vocali, clicca sul pulsante Audio personalizzato. Quando sei soddisfatto del tuo lavoro, premi poi il bottone Termina il video (si trova in alto a destra), seleziona la qualità da usare in fase di rendering e clicca sul pulsante Esporta per salvare il filmato sul computer.

Foto (macOS)

Come creare un video animato

Se usi un Mac, puoi ottenere un risultato simile impiegando l’applicazione Foto, installata “di serie” nel sistema operativo. Essa consente di creare un video contenente le immagini importate nella galleria del Mac, con tanto di audio, effetti e transizioni.

Per prima cosa, dunque, avvia l’applicazione cliccando sull’icona del fiore colorato situata nel Dock, sposta il cursore del mouse sulla voce I miei progetti, collocata nella barra laterale di sinistra, e clicca sul pulsante (+) che compare in sua corrispondenza. Ora, scegli le voci Presentazione e Foto dal menu proposto, assegna un nome alla presentazione e clicca sul pulsante OK per avviarne la creazione.

A questo punto, seleziona le immagini che intendi usare nel filmato e clicca sul pulsante Aggiungi per inserirle nel progetto; servendoti della barra degli strumenti di destra, seleziona dunque il tema da applicare alla presentazione (il simbolo dei rettangoli sovrapposti), il sottofondo musicale (il simbolo delle note musicali) e la durata e la transizione per ciascuna immagine (il simbolo dell’orologio).

Quando sei soddisfatto del tuo lavoro, clicca sul pulsante Esporta collocato in alto a destra, indica il nome del filmato, la cartella di salvataggio e il formato dello stesso e clicca sul pulsante Salva per esportarlo sul disco nella qualità scelta.

Altri metodi per creare un video animato con foto

Come creare un video animato

Se ritieni che i programmi di cui ti ho parlato finora siano un po’ troppo limitati per le tue esigenze, sappi che esistono molti altri software e servizi online che consentono di creare video animati con foto, anche molto elaborati. Eccone alcuni.

  • EaseUS Video Edtor (Windows) – si tratta di un software di editing video che consente, tra le altre cose, di modificare “al volo” le immagini importate, di applicare effetti e transizioni di vario tipo e molto altro ancora. Il programma, nella sua versione gratuita, applica un watermark ai filmati e non consente l’esportazione in Full HD; queste limitazioni possono essere eliminate acquistandone la versione Pro, che costa 28,17€ (licenza annuale).
  • SmartSHOW 3D (Windows) – altro ottimo programma adibito alla creazione di video animati con foto, ed eventualmente musica, la cui interfaccia ricalca quella dell’indimenticato Movie Maker. È gratuito.
  • iMovie (macOS) – è il programma di editing video di casa Apple, installato “di serie su macOS, il quale consente di creare video contenenti foto, clip, audio ed effetti di vario tipo, nel giro di un paio di clic. Te ne ho parlato in maniera approfondita in questa guida.

App per creare un video animato

App per creare un video animato

Come dici? Non possiedi un computer e, per questo motivo, sei alla ricerca di app per creare video animati da smartphone e tablet? Non temere, sul Play Store di Android, sugli store alternativi del “robottino verde” e sull’App Store di iOS e iPadOS vi sono diverse applicazioni che fanno al caso tuo. Di seguito te ne elenco alcune.

  • ScratchJr (Android/iOS/iPadOS) – è la versione mobile, dedicata ai più piccoli, del già citato Scratch. Essa consente di creare animazioni d’effetto usando un linguaggio di programmazione a blocchi. È gratuita.
  • FlipaClip (Android/iOS/iPadOS) – è un’applicazione che consente di realizzare video animati in modalità “flip-book”, disegnandone singolarmente ciascun fotogramma.
  • Animation Desk (iOS/iPadOS) – è un’app semi-professionale dedicata alla creazione di video e cartoni animati che, nella sua versione per tablet, supporta anche l’utilizzo di Apple Pencil. È gratuita.
  • Magisto (Android/iOS/iPadOS) – è un’applicazione che consente di creare rapidamente video animati contenenti foto, clip e audio personalizzati. È gratuita.
  • InShot (Android/iOS/iPadOS) – altra ottima applicazione dedicata alla creazione rapida di filmati contenenti le proprie foto, unitamente a effetti e musica, anche seguendo dei modelli preimpostati. È gratuita.
  • iMovie (iOS/iPadOS) – si tratta della versione mobile dell’omonimo programma per Mac di cui ti ho parlato precedentemente. È gratuita.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.