Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come elevare a potenza in Excel

di

Hai imparato da poco a usare Excel e, pian piano, stai prendendo confidenza con tutte le sue funzioni base. Non di rado, però, ti trovi di fronte a dei piccoli ostacoli che non ti consentono di sfruttare appieno tutte le potenzialità di questo popolarissimo software targato Microsoft.

L’altro giorno, ad esempio, ti è capitato di dover inserire delle potenze in un foglio di calcolo e di doverle calcolare a parte con una calcolatrice perché non sapevi come elevare a potenza in Excel. Beh… che ne dici se colmiamo subito questa lacuna e vediamo insieme come istruire Excel in modo da fargli elaborare automaticamente le potenze? Che tu ci creda o no, tutto quello che devi fare è digitare una breve formula all’interno della cella in cui vuoi far comparire la potenza e il gioco è fatto. Provaci dai, rimarrai stupito da quanto è facile!

Solo una piccola precisazione prima di cominciare: io per il tutorial utilizzerò Office 2016 che, al momento in cui scrivo, è la versione più recente della suite disponibile per Windows e macOS. In ogni caso, le indicazioni contenute nell'articolo dovrebbero risultare valide anche per le versioni del programma meno recenti, dalla 2007 in poi. Detto ciò, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e un buon lavoro!

Indice

Elevare a potenza in Excel su PC

Il procedimento per elevare a potenza in Excel è facilissimo e funziona con tutte le versioni del programma: 2003, 2007, 2010, eccetera. Tutto quello che devi fare è aprire il foglio di calcolo su cui stai lavorando e cliccare sulla cella in cui intendi inserire la potenza.

A questo punto, digita la formula =POTENZA(x;y) dove alla lettera x va sostituita la base della potenza (ossia il numero da moltiplicare) e ad y il numero dell’esponente (ossia il numero delle volte che deve essere moltiplicata la base per sé stessa) e premi il tasto Invio della tastiera del tuo PC per far comparire il risultato della potenza nella cella selezionata. Ad esempio, digitando =POTENZA(5;2) in una cella e premendo Invio , nella cella comparirà il numero 25.

Come elevare a potenza in Excel

Al posto della formula =POTENZA(x;y), se lo ritieni più comodo, puoi usare anche la formula =x^y, dove al posto della x ci va il numero di base della potenza e al posto di y il numero da usare come esponente a cui elevare il numero della base.

Ad esempio, se vuoi sapere quanto fa 203, devi selezionare la cella in cui desideri far comparire il risultato, digitare la formula =20^3 e dare Invio.

Come elevare a potenza in Excel

Nei fogli di Excel è possibile inserire anche delle potenze con base ed esponente composti da numeri decimali (con virgola), usando la stessa formula appena vista per i numeri interi, e con frazioni. Per le potenze con esponenti frazionati occorre usare la formula =POTENZA(x;y/y) dove alla lettera x va sostituita la base della potenza e ad y/y il numero dell’esponente.

Ad esempio, se vuoi sapere quanto fa 3 elevato alla potenza di 5/4, devi selezionare la cella in cui visualizzare il risultato dell'operazione, digitare la formula =POTENZA(3;5/4) e dare Invio. Facile, vero?

Come elevare a potenza in Excel

Hai un foglio di calcolo pieno di numeri e vuoi sapere come elevare a potenza in Excel usando come base una delle cifre già presenti nelle celle del documento? Nulla di più semplice: usa la formula che abbiamo visto prima (=POTENZA(x;y)) ma anziché un numero alla lettera x sostituisci le coordinate della cella contenente il numero da usare come base della potenza.

Ad esempio, se la cella A1 contiene il numero 20 e vuoi usare quella cifra come base di una potenza elevata alla terza, devi cliccare sulla cella in cui inserire la potenza (es. B1), inserire in quest’ultima la formula =POTENZA(A1;3) e premere il tasto Invio della tastiera del tuo PC. In questo modo, nella cella comparirà automaticamente il risultato della potenza 203. Rapido e facile.

Come elevare a potenza in Excel

Se qualche passaggio non ti è chiaro e/o vuoi maggiori informazioni sulla procedura per elevare a potenza in Excel usando la versione "classica" del programma per Windows e macOS, consulta il sito Internet di Microsoft.

Elevare a potenza in Excel online

Come elevare a potenza in Excel

Sei costretto a lavorare temporaneamente su un PC dove non è presente Excel e non hai modo di installarlo? Non disperare: forse non lo sai, ma è disponibile una versione Web del programma, denominata Excel Online, che si può usare a costo zero da tutti i principali browser per navigare in Internet (es. Chrome, Firefox o Safari) e consente, tra le altre cose, di calcolare le potenze. Come facilmente intuibile, non include tutte le funzionalità avanzate di Excel per Windows o macOS, ma per il calcolo delle potenze è più che sufficiente.

Per usare Excel Online, collegati alla pagina principale del servizio e, se richiesto, effettua l’accesso al tuo account Microsoft. Se non hai ancora un account Microsoft, scopri come crearne uno consultando il mio tutorial dedicato all'argomento. A questo punto, avvia la creazione di una cartella di lavoro vuota o, in alternativa, carica un file già esistente sul quale lavorare.

Se vuoi caricare un file già esistente su Excel Online, devi passare per OneDrive, il servizio di cloud storage di casa Microsoft (di cui ti ho parlato più in dettaglio nel mio tutorial dedicato). Collegati, dunque, al tuo OneDrive, clicca sul pulsante Vai al mio OneDrive ed effettua l’accesso al tuo account Microsoft. Successivamente, trascina il documento Excel che vuoi modificare nella finestra del browser, attendi che l'upload giunga al termine e apri la tua cartella di lavoro in Excel Online facendo clic sull’icona di quest'ultima.

Adesso non ti resta altro che elevare a potenza in Excel Online usando le stesse formule che ti ho indicato prima nel capitolo del tutorial dedicato a Excel per Windows e macOS.

  • =POTENZA(x;y), dove al posto di x va messa la base della potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =x^y, dove al posto di x va messa la base della potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =POTENZA(A1;y), dove al posto di A1 vanno messe le coordinate di una cella da elevare a potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =POTENZA(x;y/y), dove alla lettera x va sostituita la base della potenza e ad y/y il numero dell’esponente con frazione.

Una volta terminato il lavoro sul documento, questo viene salvato automaticamente su OneDrive. Per scaricarlo sul PC, clicca sul pulsante File collocato in alto a sinistra, seleziona la voce Salva con nome dal menu che compare di lato e fai clic su Scarica una copia.

Elevare a potenza in Excel su smartphone e tablet

Come elevare a potenza in Excel per smartphone e tablet

Sei spesso fuori dall'ufficio e hai l'esigenza di lavorare con Excel in mobilità? Non vedo dove sia il problema: il celebre software di casa Microsoft è disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android, iPhone e iPad e terminali Windows 10 Mobile. La cosa più interessante di tutte? È che si può usare gratis su tutti i dispositivi equipaggiato con uno schermo dalle dimensioni pari o inferiori ai 10.1?. Se tu hai un tablet o un dispositivo convertibile che supera tali dimensioni, devi sottoscrivere un abbonamento a Office 365 con prezzi a partire da 7 euro/mese.

Detto ciò, per lavorare in mobilità con Excel e calcolare le potenze direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet, apri lo store del dispositivo (es. Play Store su Android o App Store su iOS), cerca Excel in quest'ultimo e procedi al download e all'installazione dell'app pigiando prima sull'icona della stessa e poi sul pulsante Installa/Ottieni. Se utilizzi un iPhone o un iPad, per confermare il download dell'app potresti aver bisogno di identificarti tramite Face ID, Touch ID o password dell'ID Apple.

Ad installazione completata, avvia l'applicazione di Excel tramite la sua icona comparsa in home screen, effettua l'accesso al tuo account Microsoft (se non ne hai ancora uno, scopri come rimediare leggendo il mio tutorial dedicato all'argomento) e scegli se creare una cartella di lavoro vuota o se aprire un file già esistente. Per lavorare su un file già esistente, seleziona la scheda Apri di Excel e scegli se prelevare un documento dalla memoria del dispositivo in uso o da uno dei tanti servizi di cloud storage supportati, ad esempio Dropbox, OneDriveo Google Drive.

Una volta aperta la cartella di lavoro sulla quale operare, non ti resta che utilizzare le formule che ti ho indicato nel capitolo del tutorial dedicato a Excel per Windows e macOS.

  • =POTENZA(x;y), dove al posto di x bisogna inserire la base della potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =x^y, dove al posto di x bisogna inserire la base della potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =POTENZA(A1;y), dove al posto di A1 bisogna inserire le coordinate della cella da elevare a potenza e al posto di y il numero dell’esponente.
  • =POTENZA(x;y/y), dove al posto della lettera x bisogna inserire la base della potenza e a al posto di y/y il numero dell’esponente con frazione.

I cambiamenti effettuati su un documento già esistente vengono salvati automaticamente (sulla memoria del device o sul servizio di cloud storage da cui proviene quest'ultimo). Se, invece, hai creato un nuovo file, devi pigiare sull'icona della freccia indietro e scegliere il nome da dare al documento, nella schermata che si apre. Visto che non è stato affatto difficile elevare a potenza in Excel, indipendentemente dal dispositivo e dalla piattaforma software utilizzata?