Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come estrarre l’audio da un video

di

Hai scaricato dei video musicali da Internet e vuoi convertirli in file audio da trasferire sullo smartphone? Vuoi salvare l’audio delle frasi più celebri del tuo film preferito per archiviale sul computer? Si può fare e, te lo assicuro, non è nulla di complicato. Prenditi cinque minuti di tempo libero che ti spiego subito in che modo riuscirci.

Probabilmente non ne eri a conoscenza, ma devi sapere che utilizzando dei programmi appositi è possibile estrarre l’audio da un video in maniera semplice e veloce. Si tratta di soluzioni disponibili per Windows, macOS e Linux, sia gratis che a pagamento. Funzionano non solo con i filmati salvati localmente, ma anche con quelli online. Sempre per quel che concerne i video in Rete, eventualmente puoi anche affidarti a sevizi Web appositi, funzionanti direttamente dalla finestra del browser, senza dover installare nulla. Ovviamente, non mancano delle app ad hoc per Android e iOS/iPadOS tramite cui poter fare tutto in mobilità.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e inizia immediatamente a concentrati sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso e che addirittura in caso di necessità sarai pronto a fornire utili suggerimenti al riguardo ai tuoi amici.

Indice

Come estrarre l’audio da un video da PC

Se ti interessa capire come estrarre l’audio da un video agendo da PC, le soluzioni alle quali ritengo tu possa affidarti sono quelle segnalate qui sotto. Sono disponibili per Windows, macOS e Linux. Mettile subito alla prova, sono certo che non te ne pentirai.

Come estrarre l’audio da un video con Adapter

Adapter Windows

La prima soluzione per estrarre l’audio da un video che ti consiglio di adoperare sul tuo computer è Adapter. Si tratta di un software gratuito per convertire e comprimere audio, video e anche immagini e che può essere adoperato anche per compiere l’operazione oggetto di questo tutorial. Supporta tutti i più diffusi formati di file multimediali ed è abbastanza semplice da impiegare. È disponibile sia per Windows che per macOS.

Per scaricare Adapter sul tuo computer, provvedi innanzitutto a visitare il relativo sito Web, dopodiché clicca sul pulsante Download Adapter che trovi in alto a destra.

A scaricamento completato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, fai clic sui pulsanti , OK e Next, dopodiché seleziona la voce I accept the agreement, premi ancora sul bottone Next (per sei volte di fila) e sui pulsanti Install e Finish.

Se, invece, stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Adapter nella cartella Applicazioni del Mac, dopodiché facci clic destro sopra, scegli la voce Apri dal menu che compare e premi sul bottone Apri nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, così da avviare Adapter andando ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ti faccio notare che durante il setup saranno altresì scaricati e installati FFmpeg (componente gratuito indispensabile per il funzionamento delle conversioni nel programma) e VLC (un noto player video in merito al quale trovi maggiori informazioni nel passo successivo)

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, vedi comparire la finestra di Adapter sullo schermo, fai clic sul pulsante Browse e seleziona il filmato da cui desideri estrapolare l’audio. Successivamente, clicca sul menu in basso, seleziona la voce Audio da quest’ultimo e poi il formato audio di output che preferisci.

Se vuoi apportare ulteriori modifiche al file finale, intervieni sulle opzioni che trovi nella sezione Audio della barra laterale destra (se non è visibile, puoi abilitarla cliccando sull’icona a forma di ruota d’ingranaggio presente in basso).

In conclusione, premi sul bottone Convert situato a fondo schermata e aspetta che la procedura di estrazione dell’audio venga completata. Per impostazione predefinita, il file di output verrà salvato nella medesima posizione del file d’origine (puoi eventualmente cambiare questo comportamento, sempre agendo sulle opzioni che trovi nella barra laterale del programma).

Come estrarre l’audio da un video con VLC

VLC Windows

Un altro software a cui puoi valutare di rivolgerti per estrarre l’audio da un video agendo da PC è VLC. Non ne hai mai sentito parlare? Strano, è davvero molto famoso. Ad ogni modo non c’è problema, rimediamo subito. Si tratta di un player multimediale di natura open source con cui è possibile riprodurre praticamente ogni genere di file audio o video senza dover installare codec vari. Permette altresì di effettuare alcune semplici operazioni di editing, inclusa quella oggetto di questo tutorial. È gratis ed è disponibile per Windows, macOS e Linux.

Per scaricare VLC sul tuo PC, raggiungi il relativo sito Internet e fai clic sul pulsante Scarica VLC.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. In seguito, premi sui bottoni Avanti (per tre volte consecutive), Installa e Chiudi.

A questo punto, se vedi comparire una schermata relativa ai criteri di riservatezza e accesso alla rete clicca sul tasto Prosegui. Una volta visualizzata la finestra principale di VLC, fai clic sul menu Media in alto a sinistra, quindi sulla voce Converti / Salva in esso presente e, nella scheda File dell’ulteriore finestra che si apre, clicca sul tasto Aggiungi, seleziona il video da cui vuoi estrapolare l’audio e premi sul bottone Converti /Salva.

Adesso, scegli dal menu a tendina Profilo il profilo audio disponibile che ti interessa, apporta eventuali ulteriori personalizzazioni alle caratteristiche del file finale premendo sul pulsante con la chiave inglese, specifica la posizione in cui vuoi salvare l’audio restituito come output premendo sul bottone Sfoglia e clicca sul pulsante Avvia per avviare la procedura.

Se, invece, stai agendo da macOS, apri il pacchetto .dmg prelevato dal sito del programma, trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, dopodiché premi sul bottone Apri nella finestra che ti viene mostrata, in modo da avviare il software andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra dell’applicazione, fai clic sul menu File in alto a sinistra, sulla voce Converti / Trasmetti in esso presente, premi sul bottone Apri media nell’ulteriore finestra che compare e seleziona il file video su cui vuoi intervenire.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, seleziona un profilo di compressione audio dal menu a tendina Scegli il profilo, premi sul pulsante Personalizza per apportare eventuali personalizzazioni alle caratteristiche del file finale e avvia il processo di elaborazione del filmato cliccando sul pulsante Salva come file, dopodiché premi sul tasto Sfoglia per indicare la posizione di output e clicca sul bottone Salva. Per maggiori dettagli, ti invito a consultare il mio tutorial specifico su VLC.

Come estrarre l’audio da un video online

Audio Extractor di 123Apps

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer e, di conseguenza, ti piacerebbe che ti indicassi qualche strumento valido per estrarre l’audio da un video agendo online? Detto, fatto! Devi sapere che esistono numerose soluzioni allo scopo disponibili su piazza, ma tra le varie io ti consiglio di adoperare Audio Extractor di 123Apps.

Si tratta di un servizio Web tramite cui è possibile estrarre l’audio dai filmati che gli vengono dati “in pasto” e che supporta tutti i principali formati, quindi lo si può usare anche per estrarre l’audio da un video MP4. Non è obbligatorio registrarsi per poterlo usare, ma bisogna tenere in considerazione che il peso massimo consentito per ciascun elemento caricato è pari a 4 GB. Per quel che concerne la questione privacy, i file caricati sui server del servizio vengono eliminati in automatico nel giro di poche ore dall’elaborazione.

Per usare Audio Extractor, visita la relativa home page e fai clic sul pulsante Apri video, dopodiché seleziona il video presente sul tuo computer da cui vuoi estrapolare l’audio. In alternativa, puoi prelevare il filmato da convertire dal tuo account Google Drive, da Dropbox oppure indicandone l’URL, previo clic sui collegamenti appositi.

Ad upload completato, seleziona il formato di output che preferisci dalla sezione Seleziona formato audio, premi sul pulsante Estrai audio e scarica il file finale selezionando il collegamento Download oppure le voci relative a Google Drive o Dropbox.

Come estrarre l’audio da un video sul cellulare

Se ti stai domandando come estrarre l’audio da un video agendo dal cellulare oppure dal tablet, le soluzioni a cui puoi fare affidamento e le relative istruzioni d’uso sono quelle che trovi qui sotto. Puoi intervenire sia agendo ad Android che da iOS/iPadOS.

Come estrarre l’audio da un video: Android

MP3 Video Converter

Se possiedi uno smartphone o un tablet Android e vuoi estrarre l’audio da un video, il miglior suggerimento che posso offrirti è quello di affidarti a MP3 Video Converter. Si tratta di un’ottima app gratuita e di semplice utilizzo mediante la quale è possibile trasformare i file video in audio in formato MP3 o AAC.

Per scaricare e installare MP3 Video Converter sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa (se stai usando un dispositivo su cui mancano i servizi Google, puoi rivolgerti a store alternativi). In seguito, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale di MP3 Video Converter, sfiora il pulsante Selezionare e scegli il video su cui agire, dopodiché indica la cartella in cui vuoi salvare il file di output, premendo sul pulsante con la ruota d’ingranaggio presente in alto a destra, quindi sul bottone Selezionare nella schermata che si apre, indicando il percorso di riferimento e facendo tap sul tasto OK.

A questo punto, premi sul pulsante collocato in basso a sinistra e scegli l’opzione MP3 oppure quella Copy(ACC), a seconda del formato in cui vuoi salvare il file finale. Se hai selezionato l’MP3, puoi pure regolare la qualità dell’audio finale e compilare i metadati.

In conclusione, fai tap sul pulsante Converti e attendi che la procedura di conversione venga completata. Il file restituito verrà salvato nella posizione specificata in precedenza, ma potrai eventualmente riprodurlo subito, premendo sul bottone Riproduci comparso sul display

Come estrarre l’audio da un video: iPhone

Comandi iOS

Se, invece, stai usando un iPhone oppure un iPad (non c’è differenza!), puoi estrarre l’audio da un video su iOS/iPadOS usando l’app Comandi. Qualora non lo sapessi, si tratta di un potente strumento di proprietà di Apple che permette di creare delle mini-applicazioni per automatizzare l’esecuzione di varie operazione e far interagire automaticamente il dispositivo con alcune delle app installate. È preinstallata (qualora rimossa può essere prelevata dalla relativa sezione dell’App Store) ed è completamente gratis.

Per servirti di Comandi per il tuo scopo, devi ricorrere all’uso di un’apposito script, come nel caso di quello denominato Video To Audio, che trasforma i video in file MP3. Per ottenerlo, visita la relativa pagina Web con Safari direttamente dal tuo iPhone o iPad e fai tap sui pulsanti Ottieni comandi rapidi e Aggiungi comando rapido.

Una volta effettuata l’installazione dello script, puoi finalmente servirtene per scaricare estrapolare l’audio dai filmati, accedendo alla sezione I miei comandi rapidi dell’app Comandi che intanto si è aperta, premendo sul pulsante relativo al comando rapido appena installato, selezionando il filmato relativamente al quale andare ad agire dal rullino di iOS/iPadOS e scegliendo una delle opzioni di salvataggio o condivisione proposte.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.