Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare un video in audio

di

Hai la necessità di estrapolare la traccia audio da un video, in quanto vorresti utilizzarla per un tuo progetto, ma non hai la più pallida idea di come riuscirci? Non preoccuparti: se le cose stanno così, sappi che ti trovi esattamente nel posto giusto, al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come trasformare un video in audio adoperando delle soluzioni che, oltre a essere semplici da utilizzare, sono gratuite al 100%. Che tu voglia agire da computer oppure da smartphone e tablet, non ha alcuna importanza: troverai in ogni caso ciò che fa al caso tuo.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le “dritte” che sto per darti, così da non avere problemi nel portare a termine la tua “impresa” tech di oggi. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come trasformare un video in audio su PC

Adapter

Per trasformare un video in audio su PC, ti consiglio di rivolgerti a uno dei tanti convertitori adatti allo scopo, come l’ottimo Adapter, disponibile per Windows e anche per macOS. Questo convertitore è basato su FFMPEG, noto software open source per l’elaborazione dei file multimediali, e supporta tutti i principali formati di file video. Purtroppo non permette di scegliere le tracce audio da conservare nei video con audio multi-traccia, in quanto converte solo la traccia principale, ma per il resto è perfetto.

Per scaricarlo sul tuo PC Windows, recati sulla sua pagina principale, clicca sulla freccia posta in corrispondenza del bottone Download Adapter e seleziona la voce For Windows nel menu apertosi.

A download completato, apri il file Adapter-Setup_x.x.x.exe che hai ottenuto, clicca sui pulsanti , OK e Next e apponi il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement. Successivamente, clicca sul pulsante Next per sei volte consecutive (nel frattempo lascia la spunta sulle voci relative al download di FFMPEG e VLC, due software gratuiti e open source necessari per far funzionare correttamente il programma), e concludi il setup facendo clic sui bottoni Install, Next e Finish.

Se non hai installato il lettore VLC Media Player sul tuo PC, dovrai provvedere a installare anche quest’ultimo (per riuscirci basta seguire le indicazioni che compaiono a schermo, cliccando su OK e Avanti quando necessario e poi su Installa e Fine). Al primo avvio di Adapter, inoltre, ti verrà chiesto di effettuare il download di FFMPEG. Segui anche in questo caso le indicazioni che compaiono a schermo per ultimare la procedura.

Adesso puoi finalmente passare alla procedura di conversione vera e propria. Per procedere, trascina il video di tuo interesse nella finestra principale di Adapter, recati nel menu a tendina situato basso (al centro) e seleziona il formato di output che più preferisci, cliccando le voci Audio > General e selezionando quello di tuo interesse (es. MP3, AAC, etc.).

Clicca, poi, sul pulsante verde Convert e attendi che la procedura di conversione venga avviata e portata a termine. Il file di output verrà salvato nella stessa cartella dove era presente il file “originale” (a meno che tu non decida di cambiare destinazione, usando l’apposito campo). Comodo, vero?

Come trasformare un video in audio su Mac

Trasformare video in audio su Mac

Se vuoi trasformare un video in audio su Mac, puoi avvalerti anche in questo caso di Adapter, di cui ti ho parlato nel capitolo precedente. Qualora, però, volessi convertire in audio un video in formato MP4, MOV o M4V, puoi anche evitare di ricorrere a soluzioni di terze parti e rivolgerti a QuickTime Player, il player incluso “di serie” in macOS.

Come puoi avvalertene a tal scopo? Semplicissimo: per prima cosa, apri il video di tuo interesse facendo doppio clic sulla sua anteprima o, se hai modificato le impostazioni di macOS e QuickTime Player non è più il lettore predefinito per i video, fai clic destro sul file di tuo interesse e seleziona le voci Apri con > QuickTime Player dal menu che si apre.

Dopo aver avviato il video in questione, clicca sul menu File (in alto a sinistra, nella barra dei menu di macOS), seleziona la voce Esporta come da quest’ultimo e fai clic sulla dicitura Solo audio. Nel riquadro che si è aperto indica poi il nome da assegnare al file audio di output (avvalendoti del campo di testo Esporta come), specifica la cartella di destinazione del file tramite il menu posto in corrispondenza della voce Situato in e, per concludere, clicca sul bottone Salva.

Come per “magia”, il video verrà convertito in un file audio, nel formato M4A. Qualora tu voglia modificarne il formato, puoi usare uno dei tanti programmi per convertire musica di cui ti ho parlato nel mio tutorial dedicato all’argomento.

Come trasformare un video in audio su Android

Trasformare video in audio su Android

Per trasformare un video in audio su Android, invece, puoi avvalerti di una delle tante app di conversione presenti sullo store di Google (o su store alternativi a quest’ultimo), come l’ottima MP3 Video Converter. Si tratta di una soluzione gratuita e semplice da utilizzare, mediante la quale è possibile convertire file video nei formati MP3 o AAC.

Dopo aver installato e avviato MP3 Video Converter e averle dato tutti i permessi necessari per farla funzionare, pigia sul pulsante SELEZIONARE posto in alto a destra e scegli il video sul quale intendi agire. Dopodiché premi il bottone COPY(ACC) e seleziona un formato di destinazione tra MP3 e AAC (in base alle tue preferenze) dal menu apertosi. Qualora tu voglia agire anche sulla qualità del file di output, fallo premendo il bottone xx KB/S /VBR e seleziona l’opzione di tuo interesse (es. 245 kb/s (VBR) o 192 kb/s (VBR)).

Fatto ciò, premi il pulsante MODIFICA situato sulla destra e indica il nome e la posizione che vuoi assegnare al file di output. Quando sei pronto per farlo, pigia il bottone Converti collocato in fondo allo schermo e attendi che la conversione del file venga portata a termine.

Una volta terminata la procedura di conversione, potrai ascoltare il file audio ottenuto, premendo il bottone Riproduci. Naturalmente, potrai anche andare a “ripescarlo” nella cartella di destinazione che hai designato precedentemente e aprirlo con un qualsiasi player installato sul tuo device.

Come trasformare un video in audio su iPhone

Trasformare video in audio su iPhone

Se hai un iPhone (o, eventualmente, un iPad), puoi sfruttare l’app Comandi di Apple, disponibile su iOS 12 e versioni successive (e che all’occorrenza è possibile scaricare dall’App Store) per estrarre la traccia audio dai video presenti nella galleria di sistema.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Comandi è una soluzione pensata per eseguire degli script che permettono di automatizzare un’infinità di operazioni (anche molto complesse) e può essere usata sia per creare nuovi script partendo da zero che per eseguire script scaricati da Internet, come quello che sto per proporti.

Per prima cosa, pigia dunque su questo link agendo da Safari, per accedere al comando rapido per l’esportazione dei video in formato audio, e premi sul bottone Ottieni comandi rapidi/Aggiungi comando rapido non attendibile in modo da installarlo.

Se il tuo iPhone (o iPad) è aggiornato ad iOS 13 (o a una versione successiva), per installare lo script devi prima disattivare alcune restrizioni: recati quindi nel menu Impostazioni > Comandi Rapidi di iOS, sposta su ON l’interruttore situato in corrispondenza della voce Consenti comandi rapidi non attendibili e premi sulla voce Consenti. Dopodiché ripeti l’installazione dello script come visto poc’anzi.

Successivamente, fai tap sulla voce I miei comandi rapidi, premi sull’icona dello shortcut Video To Audio e, dopo aver concesso a quest’ultimo il permesso di accedere al rullino di iOS, premi il pulsante Play (in basso a destra), per far partire il comando. Seleziona, quindi, il video che intendi convertire in MP3, pigiando sulla sua anteprima, e attendi che questo venga caricato.

Per concludere, seleziona la voce Scegli (in basso a destra), attendi che il video venga compresso tramite il comando rapido e, nel menu che si apre, scegli una delle opzioni di salvataggio o condivisione tra quelle disponibili (es. Salva su File, Memo Vocali, WhatsApp, Telegram, etc.). Semplice, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.