Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Convertitore audio

di

Stai riorganizzando la collezione di musica digitale che hai sul PC e vorresti convertire in MP3 alcuni file che hai scaricato originariamente in altri formati? Nessun problema. Tutto quello che ti serve è un convertitore audio in grado di “digerire” tutti i file musicali senza problemi, magari gratuito e semplice da utilizzare. Ne ho diversi da proporti, per Windows, Mac e persino per Linux, e corrispondono tutti a questo “identikit”. Scegli quello che si adatta di più alle tue esigenze e scopri come utilizzarlo al meglio seguendo le indicazioni che sto per darti.

Come dici? La cosa ti interessa ma non essendo molto pratico in fatto di informatica e nuove tecnologie temi che le operazioni da compiere possano essere troppo complicate per te? Ma sta’ tranquillo, davvero! Ti assicuro che al contrario delle apparenze ed al di là di quel che tu possa pensare utilizzare gli strumenti per convertire i file audio che sto per indicarti non richiedere alcuna conoscenza tecnica particolare. Tutto ciò di cui hai bisogno sono solo un minimo di pazienza e di concentrazione, qualche minuto di tempo libero ed un PC, nient’altro.

Suvvia dunque, non fare il fifone! Mettiti bello comodo dinanzi il tuo fido computer, comincia a concentrarti sulla lettura di questo articolo e scopri insieme a me quale convertire audio fa effettivamente al caso tuo. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto e che addirittura qualora necessario sarai anche pronto a fornire qualche utile dritta ai tuoi amici più bisognosi. Buona lettura!

Fre:ac (Windows, Mac e Linux)

Screenshot di Fre:ac

Il primo convertitore audio al quale voglio suggerirti di rivolgerti è Fre:ac. Non ne hai mai sentito parlare? Nessun problema, rimediamo subito. Si tratta di una risorsa gratuita e open source che consente di trasformare tutti i principali formati di file audio (MP3, MP4/M4A, WMA, Ogg Vorbis, FLAC, AAC, WAV e Bonk) e di “rippare” i CD audio. È compatibile con Windows, Mac e Linux, per cui può essere utilizzato senza problemi indipendentemente dal sistema operativo installato sul computer.

Per scaricare Fre:ac sul PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul link Self extracting installer: freac-xx.exe. A download ultimato, apri il pacchetto d’installazione di Fre:ac (freac-xx.exe) e porta a termine il setup del programma cliccando prima su e poi su Avanti, , ancora Avanti per tre volte consecutive e infine Installa e Fine.

Se invece stai usando un Mac, scarica il programma facendo clic sul link Binary .dmg image: freac-xx-macosx.dmg dopodiché apri il pacchetto .dmg appena scaricato e trascina l’icona del programma presente al suo interno contiene nella cartella Applicazioni di macOS/OS X. Al primo avvio del software, per evitare la comparsa di errori, potrebbe essere necessario fare clic destro sulla sua icona e selezionare la voce Apri dal menu che compare.

Ad installazione completata, per cominciare a convertire i tuoi file con Fre:ac ti basterà selezionare il formato di output che preferisci dall’apposito menu a tendina e regolare le impostazioni del codec (ossia il bitrate e le altre impostazioni dei brani da ottenere). Clicca poi sulla freccia che si trova accanto al pulsante ▶︎ nella barra degli strumenti di Fre:ac e seleziona uno dei formati di output supportati dal programma: MP3, FLAC, WAV ecc.

Successivamente fai clic sull’icona dell’ingranaggio presente sempre nella barra degli strumenti del programma e imposta tutti i parametri relativi alla qualità dei file audio da ottenere. Se vuoi un consiglio, se hai scelto un formato “lossy” come l’MP3 o il FLAC, non scendere mai al di sotto dei 192 kbps al fine di evitare di ottenere dei brani di cattiva qualità.

Per concludere, fai clic sul bottone Sfoglia che si trova in basso a destra ed indica la cartella in cui salvare i file di output, trascina i brani da convertire nella finestra di Fre:ac e avvia la loro conversione facendo clic sul pulsante ▶︎.

Se invece vuoi effettuare la procedura di conversone dei file partendo da brani provenienti da un CD audio, devi seguire gli stessi passaggi di cui sopra ma invece che trascinare i file da convertire nella finestra del programma devi fare clic sul pulsante Aggiungi brani da CD audio all’elenco in alto a sinistra (l’icona del CD audio con il simbolo “+” accanto).

MediaHuman Audio Converter (Windows e Mac)

Convertitore audio

Anche MediaHuman Audio Converter è un convertire audio degno di nota e che merita di essere menzionato in un articolo sull’argomento. Trattasi infatti di un software gratuito disponibile per Windows e Mac che riesce convertire tra loro tutti i principali formati di file audio: WMA, MP3, AAC, WAV, FLAC, OGG, AIFF e Apple Lossless. Inoltre, presenta un’interfaccia utente abbastanza semplice ed intuitiva.

Per scaricare il programma sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai clic sul bottone Download dopodiché apri il pacchetto d’installazione del programma (es. MHAudioConverter.exe), clicca sul bottone  e spunta la voce Accetto i termini del contratto di licenza. Clicca poi su Avanti per quattro volte di fila e porta a termine la procedura di setup pigiando prima su Installa e successivamente su Fine.

Se invece stai usando un Mac, dopo aver scaricato MediaHuman Audio Converter sul tuo computer, devi aprire il pacchetto in formato .dmg che contiene il programma e trascinare l’icona di quest’ultimo nella cartella Applicazioni di macOS/OS X.

In seguito, avvia il programma e trascina i file audio da convertire all’interno della relativa finestra apparsa sul desktop. Espandi poi il menu a tendina Format collocato in alto a destra e nella finestra che si apre, seleziona la voce relativa al formato in cui intendi effettuare la conversione tramite dal primo menu, imposta la qualità desiderata per il file di output (es. stereo, 44100Hz, 320kbps) nel secondo menu e clicca sul pulsante Close per salvare tutti i settaggi.

Per concludere, fai clic sul pulsante con le due frecce che si trova in alto a destra e attendi che la conversione dei file giunga al termine. Per impostazione predefinita, i brani convertiti saranno salvati nella cartella Musica del computer.

Free Audio Converter (Windows)

Convertitore audio

Per quel che concerne il solo “mondo” Windows, in alternativa alle risorse di cui sopra puoi rivolgerti a Free Audio Converter che è estremamente facile da usare e supporta tutti i principali formati di file audio: AAC, AC3, AIFF, APE, FLAC, M4A, MP3, OGG, WAV, WMA e altri ancora. Il programma è gratis, ma applica un watermark audio (cioè un breve messaggio pubblicitario relativo al software durante la riproduzione) ai file convertiti che può eventualmente essere rimosso passando alla versione Premium (a pagamento) dello stesso al momento della conversione.

Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Scarica. Al termine dello scaricamento, apri il file appena ottenuto (es. FreeAudioConverter_x.x.x.xxx_d.exe) e clicca prima su , poi su OK e successivamente su Avanti per due volte di seguito. Partirà quindi  il download di tutti i componenti necessari all’installazione del software ed a procedura completata si aprirà in automatico la finestra di Free Audio Converter sul desktop.

Clicca quindi sul pulsante Aggiungi file… e seleziona tutti i brani presenti sul tuo computer che desideri convertire. Successivamente indica, tramite al menu a tendina in alto sulla sinistra, il formato di output che vuoi ottenere (es. Converti in MP3) e poi avvia la procedura di conversione pigiando sul pulsante Converti in alto a destra e successivamente sulla voce Converti in risposta all’avviso che vedi comparire a schermo.

Se vuoi, prima di avviare l’elaborazione puoi anche personalizzare il livello qualitativo dei file espandendo il menu a tendina situato in alto sulla destra (es. Qualità standard) e modificare la cartella di default in cui esportarli recandoti in Strumenti > Opzioni e cambiando il percorso che trovi indicato in corrispondenza della dicitura Cartella di output.

Music Converter (Mac)

Convertitore audio gratis

Se utilizzi un Mac e stai cercando un convertitore audio gratuito, dai un’occhiata a Music Converter che permette di convertire fra loro tutti i maggiori formati di file audio: MP3, FLAC, WAV, WMA, M4A, AIFF, FLV e altri ancora. Non viene più aggiornato da un po’ ma continua comunque ad assolvere in maniera impeccabile al suo scopo ed a funzionare egregiamente. Puoi scaricarlo gratuitamente dal Mac App Store cliccando prima su Visualizza nel Mac App Store e poi su Gratis/Installa l’app.

Utilizzarlo è un vero gioco da ragazzi. Tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante Get started per accedere alla sua schermata principale e trascinare il brano da trasformare in quest’ultima. Clicca dunque sul pulsante relativo al formato di file che desideri ottenere come output (es. MP3, AAC o anche Ringtone per creare suonerie per iPhone) e clicca su Convert per avviare la trasformazione del brano. Il file di output verrà salvato nella cartella Musica\Music Converter di macOS/OS X.

È bene sottolineare che Music Converter può convertire un solo brano alla volta: per abilitare la conversione simultanea di più elementi in contemporanea devi acquistare la versione Pro del software.

Media.io (Online)

Esistono anche dei servizi online che consentono di convertire file multimediali (e non solo) direttamente dal browser. Tra i più famosi c’è Media.io. Si tratta infatti di un tool online molto semplice da usare che, appunto, permette di convertire tra loro tutti i principali formati di file audio. È gratis, non richiede registrazioni ed è perfettamente compatibile con tutti i browser Web.

Per effettuare operazioni di conversione con Media.io, collegati alla pagina iniziale del servizio, clicca sul pulsante Seleziona file da caricare e seleziona i file da convertire. Successivamente fai clic sul pulsante relativo al formato di output che desideri ottenere (MP3, WAV, WMA o OGG), seleziona la qualità che devono avere i brani di output (96 kbit/s, 128 kbit/s, 192 kbit/s o 320 kbit/s) e avvia la procedura di conversione cliccando sul bottone Converti.

Tieni presente che la procedura potrebbe andare avanti a lungo considerando che il file audio prima di essere convertito dovrà essere caricato sui server del servizio. A procedura completa, potrai effettuare il download del brano facendo clic sul bottone Download che vedrai apparire alla pagina Web del servizio. Il file verrà poi scaricato nella cartella Download del tuo computer (se non hai apportato modifiche alle impostazioni di default del browser).

ZamZar (Online)

Come convertire WAV in MP3

Il convertitore audio di cui sopra non ha saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione? Allora non gettare ancora la spugna e da’ subito uno sguardo a ZamZar che è completamente gratuito, semplice da usare e funzionante con tutti i principali navigatori Web. Permette di convertire qualsiasi tipo di file audio con dimensioni non superiori ai 100 MB.

Se vuoi scoprire come funziona, collegati alla sua home page, fai clic sul pulsante Choose files… e seleziona i brani da convertire (è consentito l’upload di più file contemporaneamente). In seguito, seleziona il formato di output che desideri ottenere dal menu a tendina Convert files to: scegliendo quello desiderato dalla sezione Music formats e digita il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo Step 3.

Ora non ti rimane che cliccare sul pulsante Convert, visitare il link di download che ti verrà recapitato via email al termine della conversione e scaricare i brani convertiti facendo clic sul pulsante Download now collocato accanto ai nomi di questi ultimi.