Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come convertire CD in MP3

di

Facendo un po’ d’ordine in soffitta hai ritrovato dei vecchi CD musicali e ora ti piacerebbe tanto ascoltarli tutti? Fossi in te, anziché star lì a cambiare ogni tanto il dischetto nello stereo, convertirei tutto in MP3 e sentirei la musica direttamente dal computer o dallo smartphone. Come dici? Ci hai pensato anche tu ma non sai come convertire CD in MP3? Mi sorprendi. Si tratta di un’operazione talmente semplice che credevo non avessi bisogno di aiuti per riuscirci. Comunque non ti preoccupare, ti accontento subito.

Prenditi un paio di minuti di tempo libero e metti in pratica le indicazioni che trovi qui sotto. In men che non si dica scoprirai come importare le tracce dei tuoi CD musicali preferiti sul PC e come trasformarli in MP3 o altri formati di file audio. Ti assicuro che si tratta davvero di un gioco da ragazzi. Pensa, non avrai nemmeno bisogno di scaricare programmi aggiuntivi sul tuo computer: potrai fare tutto con i software che già sono inclusi “di serie” in Windows o macOS.

E per chi utilizza Linux? Nessun problema. Conosco delle applicazioni molto semplici da usare che permettono di “rippare” i CD anche su Linux, e più precisamente su distro molto popolari come Ubuntu. Vorresti saperne di più? Bene, allora continua a leggere: trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Rippare CD in MP3 su Windows

L’attività di convertire CD in MP3 viene detta tecnicamente “ripping” (strappare) e consiste nell’estrapolare le tracce dai CD audio standard (quelli che si possono ascoltare in tutti gli impianti stereo) e salvarli sul computer sotto forma di MP3 o altri formati di file audio compressi come l’MP3 o anche non compressi, come ad esempio il WAV.

Sui computer Windows, questo lavoro può essere portato facilmente a compimento da Windows Media Player, il lettore multimediale incluso di default in quasi tutte le edizioni del sistema operativo Microsoft. Il suo funzionamento è estremamente intuitivo. Tutto quello che devi fare è inserire nel computer il CD audio da “rippare”, aprire Windows Media Player (lo puoi trovare nel menu Start) e selezionare l’icona del dischetto che compare automaticamente nella barra laterale di sinistra.

A questo punto, clicca sul pulsante Impostazioni copia da CD che si trova in alto a sinistra e seleziona prima l’opzione MP3 dal menu Formato e poi la voce 320 kbps dal menu Qualità audio (in modo da ottenere dei file di dimensioni non proprio contenutissime ma dalla qualità molto alta). Pigia dunque sul bottone Copia da CD (che si trova sempre in alto) e attendi che Windows Media Player elabori tutte le tracce del dischetto.

Come convertire CD in MP3

Se non vuoi “rippare” tutti i brani ma solo alcuni di essi, prima di cliccare sul pulsante Copia da CD togli il segno di spunta dal titolo delle tracce che non vuoi salvare sul computer. Gli MP3 finali verranno salvati all’interno della cartella Musica di Windows, in una sotto-cartella avente lo stesso nome dell’album “rippato”.

Nota: se utilizzi un’edizione “N” di Windows in cui non è presente Windows Media Player, puoi trasformare CD audio in MP3 utilizzando Fre:ac, un software gratuito e open source che permette di convertire tra loro tutti i principali formati di file audio. Ti ho spiegato bene come utilizzarlo nel mio tutorial sui convertitori MP3 gratis.

Rippare CD in MP3 su Mac

Se utilizzi un Mac puoi trasformare CD in MP3 utilizzando iTunes, il software multimediale di Apple incluso di default in tutte le versioni di macOS. Prima di passare all’azione e scoprire come funziona in dettaglio, recati nelle sue impostazioni (selezionando la voce Preferenze dal menu iTunes in alto a sinistra o premendo cmd+, sulla tastiera del computer) e imposta il formato MP3 come formato di output per i brani “rippati” dai CD audio.

Seleziona quindi la scheda Generali dalla finestra che si apre, pigia sul pulsante Impostazioni importazione e seleziona la voce Codificatore MP3 dal menu a tendina Importa utilizzando. Successivamente, scegli l’opzione Personalizzate dal menu a tendina Impostazioni, imposta la voce 320 kbps dal menu Frequenza bit stereo che si trova nella parte alta della finestra che si apre e clicca su OK per salvare le modifiche.

Come convertire CD in MP3

Per concludere, inserisci il CD musicale nel Mac, rispondi di alla richiesta di importazione di iTunes e attendi che il processo di conversione dei brani in MP3 giunga al termine. Qualora iTunes non dovesse mostrare alcun avviso, seleziona l’icona del dischetto che compare in alto a sinistra, clicca sul pulsante Importa CD (in alto a destra) e dai l’OK per avviare la procedura di “ripping”.

Se non vuoi convertire tutti i brani inclusi nel CD ma solo alcuni di essi, togli la spunta dal titolo di quelli che non vuoi salvare sul Mac. I file MP3 generati dall’applicazione verranno salvati automaticamente nella libreria musicale di iTunes.

Come convertire CD in MP3

iTunes è disponibile anche per Windows (come programma separato da scaricare gratuitamente dal sito di Apple). Se vuoi, puoi usarlo anche sui sistemi di casa Microsoft seguendo le medesime indicazioni che ti ho appena dato per la versione Mac. Per maggiori info a riguardo consulta il mio tutorial su come scaricare iTunes.

Rippare CD in MP3 su Ubuntu Linux

Se utilizzi un PC equipaggiato con Ubuntu Linux, puoi “rippare” i CD musicali con Soud Juicer, un’applicazione gratuita che permette di estrapolare le tracce audio da CD musicali e di salvarle sotto forma di file MP3 (e altri formati di file).

Per installare Sound Juicer sul tuo computer, avvia l’Ubuntu Software Centre (il sacchetto della spesa arancione che si trova nella barra laterale di sinistra), cerca “sound juicer” e clicca sul pulsante Installa che si trova di fronte all’icona dell’applicazione. Per completare l’operazione ti verrà chiesto di digitare la password di amministrazione di Ubuntu.

Come convertire CD in MP3

Ad installazione completata, avvia Sound Juicer, recati nelle sue Preferenze selezionando l’apposita voce dal menu in alto a sinistra e imposta il formato di uscita su MPEG Layer Audio 3. Se ti viene detto che il profilo non può essere utilizzato, significa che non hai ancora installato il codec MP3 sul tuo PC.

Come convertire CD in MP3

Recati quindi in Impostazioni di sistema e clicca sull’icona relativa a Software e aggiornamenti. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Software per Ubuntu e metti il segno di spunta accanto alle voci Mantenuto dalla comunità, software libero e open source (universe)Software con restrizioni per copyright o motivi legali (multiverse).

Ad operazione completata, avvia il Terminale, dai il comando sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras e rispondi S alla richiesta che ti viene fatta per installare il codec MP3 (insieme ad altri software “proprietari”) sul tuo computer. Quando richiesto, seleziona il pulsante OK nel Terminale per accettare le condizioni d’uso dei software da installare.

Come convertire CD in MP3

Adesso sei veramente pronto per passare all’azione! Avvia quindi Sound Juicer, imposta l’MP3 come formato di output seguendo le indicazioni che ti ho dato prima e seleziona tutte le tracce che desideri “rippare” mettendo il segno di spunta accanto ai loro titoli.

Come convertire CD in MP3

Per concludere, fai click sul pulsante Estrai e attendi pazientemente che tutti i brani vengano convertiti in MP3 e salvati sul computer.

Se vuoi modificare la cartella di output in cui vengono salvati gli MP3 (quella di default è Musica) oppure vuoi utilizzare un altro lettore CD/DVD con Sound Juicer, recati nelle preferenze dell’applicazione e seleziona le tue preferenze dagli appositi menu a tendina.