Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come fare foto agli occhi

di

Scattare foto agli occhi è uno step che prima o poi tutti i fotografi devono raggiungere. Da quando hai acquistato la tua prima Reflex alcuni mesi fa, hai scattato foto di vario genere, ma non ti sei ancora “azzardato” a immortalare gli occhi di un soggetto. Ora che hai preso più “confidenza” con la tua macchina fotografica, vorresti provare a compiere quest'operazione, anche se non sai esattamente come fare foto agli occhi. Beh, che problema c'è?! Se vuoi, posso darti io qualche “dritta” utile sull'argomento.

Nei prossimi paragrafi, ti fornirò alcuni consigli su come scegliere l'obiettivo e l'illuminazione più adatti per scattare foto agli occhi con una Reflex, oltre che fornirti alcuni accorgimenti da seguire in fase di composizione e scatto che possono fare davvero la differenza. E qualora te lo stessi chiedendo, nell'ultima parte della guida, ti mostrerò anche come scattare foto agli occhi di un soggetto utilizzando la fotocamera integrata nel tuo smartphone, oltre a consigliarti qualche applicazione utile.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Alla grande! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura di questa guida e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica i consigli che sto per darti. Se lo farai, non dovresti avere problemi nello scattare foto che hanno come protagonisti gli occhi dei tuoi soggetti. Ti auguro buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come si fa a fare le foto agli occhi

Occhi

Nei prossimi paragrafi ti spiegherò come si fa a fare le foto agli occhi: che tu stia agendo da solo, con l'intenzione di fotografare i tuoi occhi, oppure ci sia qualcuno ad aiutarti o tu sia dotato di un soggetto da immortalare, questi suggerimenti saranno preziosi, vedrai!

Oltre ai suggerimenti, ti segnalerò alcuni strumenti che possono aiutarti a ottenere un risultato più o meno professionale, in base al tuo budget, al dispositivo che usi per scattare (che esso sia una Reflex o uno smartphone) e a tutto ciò che hai a disposizione. Sono sicuro che resterai soddisfatto!

Come fare foto agli occhi da solo

occhio

Se vuoi prima sperimentare su te stesso come fare foto agli occhi da solo e, dunque, non vuoi avvalerti dell'aiuto di nessuno, il primo ostacolo cruciale che potresti incontrare è l'impaccio dell'apparecchiatura: mi spiego, per poterti giostrare, potrebbe essere molto congeniale adottare un treppiede.

Che tu stia utilizzando una Reflex oppure l'obiettivo del tuo smartphone, adoperare un supporto che ti permetta di avere le mani libere può essere sempre un'ottima soluzione per evitare impacci di sorta: pertanto, il mio primo consiglio a chiunque intenda approcciarsi alle sperimentazioni fotografie, è quello di dotarsi di un sostegno adeguato.

Qualora tu stia utilizzando una Reflex, puoi optare per un treppiede a seconda del tuo budget e delle tue esigenze: esistono treppiedi di fascia bassa, economici e realizzati in plastica ma costituiti da un pezzo unico, e treppiedi di fascia medio-alta, più robusti, studiati per sostenere addirittura teleobiettivi, quindi con maggiore capacità di carico. Ci sono, ancora, treppiedi ideati per un peso più leggero, come quelli da viaggio e treppiedi più flessibili.

Di base, optare per un treppiede aiuta sicuramente coloro i quali vogliono cimentarsi negli scatti panoramici o nella fotografia notturna, tuttavia possono rivelarsi dei validi aiutati in caso di fotografia ritrattistica. Insomma, prima di acquistarlo, assicurati di scegliere il treppiede adeguato per la tua Reflex.

JOILCAN 187cm Treppiede Fotocamera, Treppiede in Alluminio Treppiede d...
Vedi offerta su Amazon
Benro Rhino Carbon Fibre Three Series Tripod/Monopod with VX30 Ballhea...
Vedi offerta su Amazon
SIRUI NT-1005X Treppiede da viaggio universale Treppiede compatto in a...
Vedi offerta su Amazon
Treppiede per Fotocamera, Cavalletto Fotografico Verticale in Allumini...
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, stai utilizzando uno smartphone, puoi optare per un treppiede per smartphone: questi sono solitamente più piccoli, più maneggevoli e meno costosi. Spesso e volentieri, inoltre, sono dati di un telecomando che permette di azionare a distanza il tasto della fotocamera dello smartphone e scattare comodamente senza dover premere sul touch-screen del dispositivo.

Victiv Treppiede Smartphone in Alluminio 172 cm, Selfie Stick Treppied...
Vedi offerta su Amazon
Bastone Selfie Treppiede Migliorato- 2 Luce di Riempimento, 114 CM Sel...
Vedi offerta su Amazon

Un'altra alternativamente per smartphone che voglio consigliarti, è il treppiede dotato di ring light: diventati gli inseparabili amici di influencer e personalità che lavorano o semplicemente si dedicano ai social media, questi strumenti sono comodissimi e facilissimi da utilizzare.

Oltre al treppiede, sul quale è possibile incastrare lo smartphone, sono dotati di questa luce circolare — ring light, per l'appunto — che, a seconda del modello, può essere regolata impostando l'intensità della luce e, talvolta, anche il colore. Inoltre, è disponibile un telecomando grazie al quale poter scattare fotografie a distanza, esattamente come ti ho spiegato prima.

Ring Light Professionale Luce Selfie - 10" Lampada Tik Tok con Telefon...
Vedi offerta su Amazon
UPhitnis 12" Ring Light, Luce per Selfie, 63" Staffa Triangolare, Luce...
Vedi offerta su Amazon
ATUMTEK 12" Luce ad Anello con Treppiede, Ring Light da 3 Modalità di ...
Vedi offerta su Amazon

Se ho avuto premura di citarti la ring light è sicuramente perché la luce copre sempre un ruolo fondamentale negli scatti che si intendono eseguire: una buona esposizione alla luce è essenziale per ottenere risultati soddisfacenti, motivo per il quale se per le foto scattate con lo smartphone ti ho suggerito di utilizzare un treppiede dotato di ring light, per le foto scattate con la Reflex, se intendi ottenere un risultato più professionale — e se desideri avere il pieno controllo dell'esposizione — voglio suggerirti di adoperare dei modificatori o dei diffusori di luce.

I primi modificatori e/o diffusori di luce che voglio presentarti, sono gli ombrelli: questi accessori molto versatili, facili da trasportare ed economici, sono l'ideale per scattare con luce tenue (ottima per i ritratti) oppure per il genere Still life, tramite una luce morbida e omogenea che tende ad attenuare i difetti.

Un altro strumento che può aiutarti ad avere il controllo della luce è la Softbox. Anche in questo caso, esistono tantissime tipologie di Softbox distinguibili per forme e dimensioni (più grande è, più luce produce) e sono molto facili da utilizzare.

Naturalmente il loro utilizzo varia a seconda della tipologia di luce che si adopera, questo vale soprattutto in caso di uso di luce artificiale e di conseguenza di LED e faretti, anch'essi molto validi per ottenere luce in situazioni in cui quest'ultima scarseggia.

Walimex Pro Reflector schermo nero/bianco, diametro 180 cm
Vedi offerta su Amazon
Walimex Ombrello Reflex 84cm - Oro
Vedi offerta su Amazon
Softbox - Set di luci a LED per studio fotografico, FGen, 2 x 50 x 70 ...
Vedi offerta su Amazon
Softbox RALENO, kit softbox LED da 50 W, luce fotografica 40 x 40 cm c...
Vedi offerta su Amazon
Luce Foto-video LED 2-Pack, Ci-Fotto Dimmable 5600K USB LED Luce Conti...
Vedi offerta su Amazon
2pz Luce Video Led con Stativo 160cm, Obeamiu Faretto Led Dimmerabile ...
Vedi offerta su Amazon

Ultimi, ma non per importanza: gli obiettivi. Naturalmente, è vero che avere il controllo della luminosità è ottimo in fotografia, tuttavia per quello che vuoi fare e per il risultato che vuoi ottenere in base al tuo soggetto, scegliere l'obiettivo giusto è essenziale, tanto che la luminosità può passare in secondo piano. Per poter fotografare gli occhi, potrebbe essere essenziale dotarsi di un obiettivo macro. Questi obiettivi permettono una messa a fuoco decisamente più ottimale rispetto gli obiettivi classici (18-55 mm generalmente dati in dotazione con la Reflex).

Anche in questo caso, sei tu a dover scegliere l'obiettivo ideale, ti basta ricordare però che più la focale è corta, più la distanza minima di scatto sarà breve: se, quindi, con una focale 200mm ottieni un ingrandimento in scala 1:1 già a 50 cm di distanza, con una focale di 40 mm, la distanza richiesta diventa di 1 6cm per ottenere il medesimo risultato. Insomma, a una focale maggiore corrisponde la possibilità di allontanarsi maggiormente dal soggetto.

Per i soggetti più difficili, come gli insetti, da catturare (su foto eh, non manualmente!), inoltre, si opta per un obiettivo con focale fissa intorno ai 150 se non 200 mm: essendo il tuo soggetto un soggetto controllabile e più grande di taluni insetti potresti tranquillamente valutare l'acquisto di un obiettivo dalla focale minore, da 30/60 mm siccome puoi lavorarci da vicino senza problemi. Se vuoi avere maggiori informazioni su quale obiettivo comprare, leggi la mia guida dedicata.

Olympus M.Zuiko Digital ED Obiettivo 60mm 1:2.8, Micro Quattro Terzi, ...
Vedi offerta su Amazon
Canon Obiettivo EF 50 mm f/1.8 STM
Vedi offerta su Amazon
Nikon, obiettivo zoom AF-P DX Nikkor 18-55 mm f/3.5-5.6G
Vedi offerta su Amazon
Sony SAL-50F18 Obiettivo a Focale Fissa 50 mm F1.8, Reflex APS-C, Atta...
Vedi offerta su Amazon
Yongnuo YN 50mm F/1.8 AF/MF Grande Apertura Auto Focus Lens per Canon ...
Vedi offerta su Amazon

Per lo smartphone, invece, puoi dotarti di un kit di obiettivi: questi set solitamente comprendono diverse tipologie di lenti, dal grandangolo (lenti wide) che consentono di adoperare la vista grandangolare per ottenere un'ampiezza di inquadratura maggiore, alla Fisheye. Naturalmente, il set include una lente macro per effettuare scatti ravvicinati. Questi set sono utili per cominciare a colmare le differenze tra fotografia tradizionale effettuata tramite Reflex e scatto rapido dovuto allo smartphone.

Apexel 11 in 1 - Kit obiettivo grandangolare e obiettivo macro+obietti...
Vedi offerta su Amazon
GBOKYN Set di lenti 2 in 1, obiettivo per cellulare, obiettivo grandan...
Vedi offerta su Amazon
Akls Obiettivo grandangolare 0,45x, obiettivo grandangolare e obiettiv...
Vedi offerta su Amazon
Kit di Obiettivo per Smartphone 2 in 1, obiettivo grandangolare 0,45X ...
Vedi offerta su Amazon

Come fare foto agli occhi: Reflex

occhio

Ora che ti sarai sicuramente attrezzato con tutto ciò che ti occorre, passo a spiegarti come fare foto agli occhi con Reflex. Per prima cosa, è necessario “allestire” il tuo set fotografico. Se vuoi scattare una foto ai tuoi occhi e non c'è nessuno ad aiutarti essendo da solo in quest'opera di sperimentazione, la prima cosa che ti suggerisco di fare è cominciare a montare il teppiede, iniziando a valutare la sua disposizione nello spazio e a regolarlo in base all'altezza del tuo volto e quindi del soggetto — in questo caso gli occhi — da immortalare.

Per quanto riguarda la luce, se non riesci ancora ad avere padronanza dell'esposizione e non sei avvezzo alla fotografia macro, ti suggerisco di fare molta attenzione all'utilizzo del flash: in realtà, ti consiglierei di evitarne l'uso (in quanto quest'ultimo può essere letteralmente “sparato” negli occhi del soggetto) e utilizzare una fonte di luce molto luminosa verso la quale far guardare il soggetto, l'ideale sarebbe anche una fonte di luce esterna e naturale come il sole. Essendo però le location e le condizioni di luce assai variabili, dovrai essere tu a valutare in che modo ottenere la luminosità adeguata.

Per farlo, puoi tranquillamente avvalerti di uno dei diffusori o modificatori di luce che ti ho segnalato precedentemente, cercando di ottenere una luce presente quanto tenue. In ogni caso, il soggetto dovrà tentare di guardare verso la fonte di luce senza, tuttavia, osservarla effettivamente: se la fonte di luce è troppo forte, infatti, quest'ultima potrebbe causare lacrimazione o rossore agli occhi, quindi per quanto il viso e lo sguardo possano essere rivolti verso la fonte luminosa, è necessario non osservarla davvero.

Un altro consiglio che posso darti, qualora tu stia cercando di scattare senza un modificatore o un diffusore di luce, e il tuo set sia interno, è quello di posizionarti vicino a una finestra dalla quale viene filtrata la luce.

A questo punto, è arrivato il momento di regolare la Reflex per ottenere scatti nitidi quanto dettagliati degli occhi. Per quanto riguarda l'ISO, ti suggerisco di mantenerti su di un valore basso (tra 100 e 200), viceversa la velocità di scatto sarà più elevata (tra 1/125 e 1/500) con un'apertura del diaframma non superiore a f/8.

Se stai scattando da solo, e con un treppiedi, puoi mantenerti su questa velocità di scatto: se stai scattando una foto a un altro soggetto, poiché la tua mano potrebbe essere soggetta a tremori, sentiti libero di aumentare la velocità di scatto.

Adesso, se stai scattando da solo e la tua Reflex è dotata di un telecomando utile a scattare, non avrai bisogno di impostare l'autoscatto: altrimenti, puoi impostare l'autoscatto a seconda della tipologia di Reflex che stai utilizzando. Se, invece, stai scattando una foto a un altro soggetto, puoi evitare sia l'uso del cavalletto che dell'autoscatto o del telecomando, giacché sarai tu a scattare.

Arrivato qui, sei pronto ad accendere la tua Reflex — spostando la levetta dell'interruttore da OFF a ON — e scegliendo la modalità di scatto manuale, impostando i parametri che ti ho suggerito poco fa per lo scatto.

Una volta disposto tutto, tra impostazioni di macchina, componenti esterni e soggetto, sei pronto a scattare: che si tratti di autoscatto, telecomando o premendo il bottone di scatto sulla Reflex a mano libera! Per maggiori informazioni, leggi il mio articolo su come scattare foto con la Reflex.

Come fare foto agli occhi: cellulare

Foto occhi con cellulare

Se non stai utilizzando una Reflex e vuoi sapere come fare foto agli occhi con cellulare, anche in questo caso è necessario avere determinati accorgimenti.

Prima di scattare, naturalmente, vale anche per te la regola dello scatto a mano libera o con treppiede: se stai scattando a un altro soggetto, puoi tranquillamente farlo a mano libera, se invece stai scattando una foto ai tuoi occhi e sei da solo, ti suggerisco di utilizzare un cavalletto.

Anche in questo caso, valgono gli accorgimenti sulla luce: non utilizzare il flash e serviti, piuttosto, della luce naturale. Se non ne disponi, utilizza la ring light che ti ho indicato precedentemente oppure serviti dei modificatori o diffusori di luce che ti ho già segnalato.

Il soggetto non deve mai guardare direttamente la luce (che sia essa del sole o di un diffusore di luce) ma guardare verso quest'ultima, senza fissarla onde evitare lacrimazione e arrossamenti. Meglio, ancora, se posto vicino a una finestra.

In conclusione, se hai a disposizione delle lenti macro (come quelle che ti ho segnalato nei kit di lenti per smartphone nei paragrafi precedenti), è arrivato il momento di applicarle alla lente della fotocamera del tuo device. Detto questo, passo a illustrarti come scattare con iPhone o Android nei prossimi paragrafi.

Come fare foto agli occhi con iPhone

iphone

Se sei un possessore di iPhone e vuoi sapere come fare foto agli occhi con iPhone, prima di procedere ti raccomando di seguire gli accorgimenti evidenziati nel paragrafo precedente in merito alla luce e alla posizione del soggetto: allestito il set e sistemati i fattori esterni, non ti resta che regolare le impostazioni del dispositivo e scattare.

Prima di tutto, recati sull'app Fotocamera e ricordati di disattivare il Flash premendo sull'icona del fulmine in alto a sinistra (quest'ultima verrà sbarrata). Se stai utilizzando una lente macro, puoi mantenerti sulla modalità Foto. Alternativamente, ti suggerisco di utilizzare la modalità Ritratto. In questa modalità, puoi premere sulla f in alto e selezionare la profondità 1.8 così come faresti con la Reflex.

Per alcuni modelli come iPhone 13 Pro e successivi, non è necessario nemmeno avere accorgimenti di sorta né applicare lenti: è la fotocamera stessa che, posta a 2 cm dal soggetto da immortalare, passa automaticamente alla lente ultra-grandangolare.

Una volta sistemato tutto, sei pronto a scattare premendo sul pulsante di scatto al centro (oppure utilizzando il telecomandino in dotazione con il treppiede e la ring light).

Come fare foto agli occhi con telefono

Come fare foto agli occhi

Anche se stai utilizzando un dispositivo Android, chiedendoti come fare foto agli occhi con telefono, sappi che quanto ti ho spiegato nei paragrafi precedenti è sempre valido: soprattutto in termini di disposizione del set e del soggetto da immortalare, e della regolazione della luce.

Ricordati, dopo esserti recato sull'applicazione Camera (o simili), di disattivare il flash premendo sull'icona del flash disposta in alto a sinistra (o altrove, a seconda del dispositivo) e scegliendo l'icona del flash sbarrato.

A questo punto, a seconda del modello del tuo dispositivo, puoi applicare più o meno altri accorgimenti: alcuni Android, infatti, permettono di accedere a una modalità PRO grazie alla quale regolare l'ISO, il diaframma, i tempi di scatto e così via. In tal caso ti suggerisco sui parametri che ti ho segnalato in precedenza e di scattare con quelli. Altri dispositivi, permettono di utilizzare la modalità Ritratto un po' come quella dell'iPhone. Per altri, invece, potresti doverti avvalere di una lente macro esterna da applicare sulla fotocamera.

Insomma, a seconda del tuo modello, hai sicuramente tutte le informazioni utili a scattare nel migliore dei modi, pertanto una volta finito di sistemare tutto, non ti resta che premere sul pulsante di scatto centrale e immortalare gli occhi del soggetto selezionato!

App per fare foto agli occhi

occhi

Se, per un motivo o per l'altro, non hai intenzione o non hai la possibilità di utilizzare l'applicazione predefinita per fare le foto dal tuo dispositivo, allora puoi provare a scaricare queste app per fare foto agli occhi che ti permetteranno di scattare e ottenere degli ottimi risultati del soggetto che desideri immortalare, in questo caso anche degli occhi!

  • Open Camera (Android) — si tratta di un'app fotocamera completamente gratuita e che presenta la maggior parte delle funzioni incorporate nelle principali app di fotocamera preinstallate sui dispositivi. Disponibile per Android.
  • RCam (iOS/iPadOS) — se stai cercando un'app fotocamera per iPhone, RCam è una delle poche app gratuite che permettono di effettuare foto in questo senso. L'app pur essendo gratis, offre alcune versioni VIP a partire da 3,49 euro/settimana.
  • Snapseed (Android/iOS/iPadOS) — anche se si tratta di un'applicazione di photo editing, Snapseed permette di scattare fotografie e di modificarle successivamente, in modo semplice, veloce e gratuito. Maggiori info qui.

Come fare foto con occhi rossi

flash

Generalmente si tende a evitarlo, correggendo il difetto quando compare in foto, tuttavia se ti stai chiedendo come fare foto con occhi rossi, allora non posso sottrarmi dal mio dovere in quanto divulgatore tecnologico e rispondere al tuo quesito!

Di base, questa condizione si verifica quando vi è scarsa luminosità e si adopera il flash della fotocamera: pertanto, dimentica quanto ti ho detto in merito alla luce nei paragrafi precedenti, cerca un luogo poco luminoso, armati di un flash bello potente e comincia a scattare ricordandoti di azionare il flash ogni volta: et voilà, ecco la tua foto con gli occhi rossi!

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.