Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona TheFork

di

Per via del lavoro che svolgi, capita spesso che tu debba pranzare o cenare fuori casa, magari anche in compagnia di colleghi di lavoro. Ogni volta che accade c'è sempre il “problema” di dover prenotare il ristorante: per comodità, quando sei da solo, vai sempre nel ristorante di fiducia ma, in occasione di un incontro di lavoro vorresti fare bella figura, prenotando un tavolo in un ristorante diverso dal solito.

Per svolgere questo compito, fortunatamente la tecnologia può venirti incontro. Voglio infatti parlarti di come funziona TheFork, servizio che ti permetterà di effettuare la ricerca e la prenotazione di ristoranti in tutta Italia e non solo. La caratteristica degna di nota di TheFork è data dalla presenza di un'interfaccia utente davvero accattivante, dall'integrazione con un sistema di valutazioni e recensioni e dall'integrazione con il sito partner TripAdvisor.

Come dici? Questa premessa ti ha incuriosito e ora non vedi l'ora di saperne di più sul funzionamento di TheFork. Allora ti suggerisco di metterti seduto comodo e di prenderti qualche minuto di tempo libero per leggere con calma questa mia guida. Prendi il tuo smartphone e partiamo!

Indice

Come si usa TheFork

thefork registrazione

Iniziamo con le basi, ovvero come registrarsi a TheFork in modo semplice e rapido dall'app, oppure usando il PC. Comincerò dallo smartphone, dal momento che è più probabile che un servizio del genere venga usato in mobilità, quando si è in giro alla ricerca di un buon posto dove mangiare.

Per prima cosa devi scaricare l'app per Android (disponibile anche su store alternativi) o iOS/iPadOS dallo store del tuo device seguendo la classica procedura.

Una volta disponibile sul tuo telefono, apri l'applicazione, premi il pulsante Inizia subito, poi ancora Avanti per concludere il breve tutorial e scegli se accetta o meno il tracciamento pubblicitario (io ti consiglio di no).

Adesso è tempo di registrarsi, operazione possibile anche tramite Facebook o Google (oppure con l'immissione della propria casella email). Potresti anche decidere di non registrarti affatto (i ristoranti li vedresti comunque), ma ti sarebbe preclusa la possibilità di prenotare. Dunque, se scegli di creare un profilo usando l'email, immettila nella casella apposita e poi premi il pulsante Continua.

Da qui aggiungi nome, cognome, telefono e decidi se ricevere o meno email di TheFork tramite la levetta apposita. Per finire, premi sul pulsante Iscriviti. Adesso sei registrato, puoi iniziare fin da subito a prenotare tavoli nei tuoi ristoranti preferiti o in quelli che desideri scoprire.

Se invece operi da PC, recati sulla pagina principale di TheFork e fai clic sul pulsante Accedi. Da qui la procedura e i campi da compilare sono gli stessi indicati per l'app.

Come funziona prenotazione TheFork

thefork prenotazione

Vediamo adesso come riservare un tavolo con questo servizio e quali vantaggi offre, partendo come sempre dalla procedura da app. Per prima cosa digita il tipo di cucina o direttamente il nome del ristorante da cui vorresti prenotare nell'apposito campo di testo che puoi vedere in alto e la località (con anche la possibilità di usare la posizione rilevata via GPS). Se hai scelto informazioni generiche, allora dovrai anche indicare giorno e ora in cui hai intenzione di prenotare e numero di persone a tavola prima di avere la lista dei ristoranti a disposizione.

Una volta giunto qui, in alto ti vengono fornite delle opzioni per affinare la ricerca. Pigiando sul pulsante relativo ai filtri, hai la possibilità di immettere tipi di cucina, prezzo, valutazione ma anche cose come promozioni o possibilità di pagare con TheFork PAY (che vedremo dopo). Una volta che hai impostato tutti questi filtri, pigia il pulsante per vedere i risultati , scorri le opzioni e fai tap su quello desiderato.

Quando sei nella pagina del locale che t'interessa, fai tap sul pulsante Prenota un tavolo che trovi in basso e poi indica giorno e orario in cui ti recherai e anche di quante persone sarà composto l'eventuale gruppo. Questo nel caso tu abbia scritto direttamente il locale nelle ricerche, altrimenti avrai già immesso data e ora e ti compariranno le opzioni disponibili al posto del tasto Prenota ora (o simili).

Infine, una volta scelti tutti i dettagli, fai tap sul pulsante Prenota senza promozione o eventuali altre opzioni che possono apparire in determinate situazioni; immetti (se ne hai) richieste speciali o codici promozionali e poi fai tap sul pulsante Conferma la prenotazione. Il tuo posto a tavola ora è riservato e non dovrai far altro che essere puntuale e… affamato!

Se invece vuoi prenotare da PC, dopo esserti collegato alla pagina principale di TheFork e aver eseguito l'accesso, inserisci nelle apposite barre di ricerca tipo/nome ristorante e zona.

Una volta fatto questo stabilisci giorno, ora e quantità di persone presenti tramite i tre passaggi che ti vengono mostrati, poi affina eventualmente la ricerca tramite i filtri (gli stessi visti per l'app). Anche qui scegli infine l'ora tramite i rispettivi pulsanti, eventuali promozioni dall'elenco e poi fai clic sul pulsante Prenota ora. Come per l'app puoi aggiungere eventuali richieste e concludere premendo sul pulsante di Conferma.

Come funziona sconto TheFork

thefork yums

TheFork ha un programma fedeltà che permette al cliente di accedere a degli sconti particolari, i quali possono essere di 20 o anche 50€ per un singolo pasto. Tutto ruota intorno agli Yums, una sorta di gettone che si ottiene ogni qualvolta si faccia una prenotazione con sito o app. Questi si possono accumulare fino a raggiungere le quote di 1.000 o 2.000, soglie grazie alle quali ottenere le riduzioni sul prezzo finale.

Per ogni prenotazione effettuata con TheFork si guadagnano 100 Yums. Una volta che si saranno accumulati 1.000 Yums avrà diritto a 20€ di sconto da spendere nei ristoranti partner dell'iniziativa. Ogni 2000 Yums, invece, si otterranno 50€ di sconto per prenotare successivamente in altri ristoranti partner dell'iniziativa.

Esistono poi degli Yums bonus in caso di prenotazione in ristoranti che recano la dicitura Yums doppi, mentre se s'invita un amico si ottengono 500 Yums per la prima prenotazione che egli effettua con TheFork. Maggiori info qui.

Come funziona TheFork PAY

thefork pay

Non sai come usare TheFork PAY? Male perché è un metodo davvero efficiente per saldare il conto a fine di una bella mangiata, ma si rimedia facilmente. Grazie a questa funzione infatti, puoi pagare direttamente dall'app senza necessità di portare con te contanti o carte.

Prima di tutto occorre associare una carta col tuo profilo TheFork quindi apri l'app, fai tap sulle tre linee in alto, poi seleziona la voce TheFork PAY dall'elenco. Da qui seleziona la voce Aggiungi un metodo di pagamento, poi ancora Aggiungi una nuova carta e immetti i dettagli della tua carta negli appositi spazio. Quando hai finito premi l'icona V che sta in alto.

Puoi anche decidere di pagare con una Gift card (una carta prepagata di TheFork) che ti hanno regalato o di comprarne una sul momento. Per farlo torna al menu TheFork PAY e fai tap sulle rispettive diciture Aggiungi una Gift card o Acquista una Gift card. Se vuoi aggiungerla basta inserire il codice riportato sulla carta mentre, se vuoi comprarla, verrai reindirizzato al sito da dove ripremere il pulsante Acquista una Gift card e seguire una rapida procedura d'acquisto online, con selezione dell'importo e immissione dei dati della carta.

Una volta aggiunto un metodo di pagamento, ti basta prenotare un tavolo in un ristorante che accetta TheFork PAY come pagamento. Puoi farlo tramite i filtri e le procedure che ti ho mostrato nel paragrafo precedente. Una volta finito il pasto, ti verrà inviata una notifica push dove confermare l'importo tramite tap ed eseguire un pagamento automatico. Se vuoi sapere più in dettaglio come pagare con TheFork PAY, ti lascio il mio articolo.

Come funziona TheFork Festival

thefork festival

Il TheFork Festival è un evento gastronomico organizzato da TheFork per promuovere i ristoranti e la gastronomia locale. Viene organizzato di tanto in tanto in Italia o in altri paesi del mondo e coinvolge i ristoranti che hanno deciso di partecipare a quest'iniziativa.

Non tutti sono ammessi, occorre rispettare delle determinate regole per poter essere inclusi nel festival, ma sono generalmente vincoli legati all'utilizzo di TheFork stesso. Come funziona quest'evento? Fondamentalmente, per tutta la durata del festival, i ristoranti offrono sconti alla cassa del 50% (bevande escluse).

Quindi, i clienti che vanno a mangiare in uno dei ristoranti convenzionati, pagheranno la metà il loro pasto. Questo ha come obiettivo una campagna di marketing a favore dei ristoranti (e di TheFork stessa) laddove si spende solo se si guadagna. Mi spiego meglio. Chi fa pubblicità online spende soldi senza certezza di un ritorno, qui il ristoratore spende solo riempiendo il locale, quindi ottiene comunque un ritorno d'immagine e di potenziali clienti, andando a creare un marketing più sostenibile e organico.

Come funziona TheFork: ristoranti

thefork manager

Se si possiede un ristorante, è possibile partecipare al programma di partner di TheFork, registrando il proprio locale e gestendo le prenotazioni tramite un apposito software dedicato.

Le condizioni di tale partnership si caratterizzano per essere molto trasparenti, dal momento in cui tutte le indicazioni sono fornite ai ristoratori tramite un apposito sito Web dedicato.

L'utilizzo del software per l'aggiunta del proprio ristorante su TheFork è disponibile in una versione di base da 29€ al mese per la gestione ottimizzata delle prenotazioni; sottoscrivendo una quota mensile di 49€ si ha acceso anche a strumenti avanzati per ottimizzare la gestione dei tavoli e minimizzare l'impatto dei no-show; pagando invece 99€ al mese si ha supporto per la fidelizzazione dei clienti. Tutti i piani prevedono una prova gratis di 3 mesi.

Per attivare una partnership con TheFork, dovrai effettuare una registrazione al sito Web TheFork Manager e, una volta indicati alcuni dati relativi al tuo ristorante, attendere la chiamata di un addetto, tramite il quale potrai completare l'attivazione e la registrazione (potrai poi anche attivarti per ricevere i pagamenti tramite TheFork PAY). Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.