Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funzionano i bot su Telegram

di

Da quando hai scoperto Telegram, lo usi sempre di più. Sei estremamente soddisfatto delle sue funzioni e dalla sua versatilità e, proprio per questo, hai pensato di approfondirne la conoscenza cercando informazioni su alcune feature che al momento non ti sono ancora chiarissime nelle loro meccaniche, ad esempio i bot.

Nello specifico, di recente hai sentito parlare molto dei bot e di come Telegram consenta di usarli per aggiungere interessanti funzionalità automatiche alle chat. Nessun problema: oggi sono qui proprio per spiegarti come funzionano i bot su Telegram. Nel corso di questa guida, infatti, mi occuperò di questi ultimi illustrandoti il loro funzionamento e la procedura per aggiungerli all’interno della celebre app di messaggistica.

Insomma, che tu voglia sapere semplicemente cosa sono i bot di Telegram, come interagire con essi o, addirittura, come crearli, nei prossimi capitoli troverai sicuramente pane per i tuoi denti. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento.

Indice

Informazioni generali

Nozioni di base sui bot di Telegram

Se sei d’accordo, andiamo immediatamente al punto della questione e vediamo come funzionano i bot su Telegram.

Semplificando al massimo il concetto, i bot possono considerarsi alla stregua di utenti artificiali di Telegram, ovvero delle righe di codice di programmazione con le istruzioni utili a farli interagire nelle chat, sia singole che di gruppo, con utenti reali.

I bot di Telegram sono quindi degli script contenenti delle istruzioni e sono addestrati per svolgere azioni e interagire con gli utenti in carne e ossa in maniera “amichevole”, usando dei comandi semplici e rispondendo in maniera pertinente alle richieste ricevute, utilizzando l’intelligenza artificiale.

Chiaramente in base alla complessità delle istruzioni con cui sono stati programmati, cambia anche il livello di interazione che l’utente reale può avere con i bot. Queste interazioni avvengono infatti allo scopo di far svolgere a un bot una specifica azione. Gli scopi sono davvero molto diversi tra loro, tra cui la possibilità di recuperare notizie su uno specifico argomento, generare link sponsorizzati, notificare cali di prezzi o disponibilità di prodotti sugli store online e molto altro ancora.

Andando un po’ più nel dettaglio, i bot sfruttano delle API di un servizio per consentire all’utente finale di interrogarle usando l’interfaccia di messaggistica di Telegram e ottenere così le informazioni di cui necessita.

Aggiungere un bot di Telegram ai gruppi

Bene, adesso sai tecnicamente cosa sono e come funzionano i bot di Telegram, ma prima di andare avanti ti segnalo ulteriori dettagli tecnici che potrebbero tornarti utili. Per esempio, è buono sapere che i bot hanno la capacità di comunicare sia con messaggi di testo, ma anche inviando video, foto o file di qualunque tipo, risultando dunque molto versatili (puoi chiedere a un bot di recuperare foto o video su un tema specifico se è programmato per tale scopo).

In aggiunta, devi sapere che tutte le informazioni usate dai bot vengono immagazzinate e criptate nei server cloud di Telegram. Altra caratteristica dei bot riguarda la possibilità di rendere il loro utilizzo possibile solo dagli utenti che fanno parte di uno o più specifici gruppi.

Per finire, se sei nuovo ai bot, lascia che ti spieghi in due parole come interrogare un bot. Per esempio, il bot @youtube è programmato specificamente per essere interrogato e trovare video di YouTube da specifici canali. Questo bot, così come gli altri risponde a precise funzioni che si possono conoscere digitando il comando /help, al cui il bot risponde con la lista dei comandi disponibili. Ogni comando va quindi impartito con l’uso del simbolo /.

Detto questo, nei prossimi capitoli avrò il piacere di spiegarti come aggiungere i bot su Telegram, quali sono i migliori bot Telegram e come creare un bot su Telegram.

Come aggiungere i bot su Telegram

Aggiungere i bot su Telegram

Se ti stai domandando come aggiungere i bot su Telegram, ecco il capitolo della guida che fa per te. Innanzitutto, ti dico che puoi riconoscere facilmente un bot su Telegram poiché, nella stragrande maggioranza dei casi, il suo nome finirà proprio con il termine “bot”.

Va poi sottolineato come i bot siano disponibili sia da mobile, quindi su smartphone e tablet, sia da PC, usando il client o la versione Web di Telegram. Tranquillo dunque: tutti i bot che aggiungerai al tuo account risulteranno accessibili da tutti i device allo stesso modo.

Da smartphone e tablet

Aggiungere i bot su Telegram da smartphone e tablet

Per aggiungere i bot su Telegram, il primo requisito è ovviamente quello di aver scaricato e installato l’app ufficiale del servizio sul proprio device: la trovi su Google Play e store alternativi per Android e su App Store per iOS/iPadOS. Maggiori informazioni qui.

Una volta eseguito l’accesso a Telegram, la procedura di aggiunta di un bot è semplicissima: fai tap sul tasto con la lente di ingrandimento collocata in alto a destra e cerca il nome del bot che vuoi aggiungere.

Se conosci già il nome del bot, ti basta scrivere quest’ultimo nel campo di ricerca, altrimenti usa delle parole chiave. La formula di ricerca per segnalare a Telegram che cerchi un bot è @nomebot. Premi, dunque, il tasto Cerca e quando visualizzi nei risultati il nome del bot da aggiungere, fai tap su di esso per iniziare a utilizzarlo dopo la sua attivazione (per mezzo del bottone Avvia).

Per trovare velocemente dei validi bot da aggiungere, ti consiglio di cercarli nel sito StoreBot (sezione Telegram, prima conosciuto come Telegram Bot Store), il offre una buona raccolta di bot dedicati alle necessità più disparate. È disponibile anche a sua volta come bot a sua volta: lo trovi come @storebot.

Per aggiungere su Telegram un bot trovato tramite link, quindi con una ricerca online, ti basta premere sul relativo link e accettare l’apertura della sua pagina nell’app di Telegram. Per approfondimenti, ti rimando alle mie guide sui migliori bot Telegram e su come cercare su Telegram.

In caso di ripensamenti, puoi rimuovere un bot aggiunto a Telegram facilmente, premendo sul suo nome, in alto nella schermata della chat, scegliendo l’opzione Arresta bot e cancellando/archiviando la conversazione.

Da computer

Aggiungere un bot su Telegram da computer

Sei un assiduo utilizzatore di Telegram anche da computer? Nessun problema, puoi aggiungere dei bot sia dal client ufficiale che da Telegram Web, accessibile direttamente da browser.

La procedura da seguire è praticamente la stessa di quella vista poc’anzi per l’app su smartphone. Premi sul campo Cerca, digita il nome del bot da aggiungere e seleziona quello di tuo interesse dai risultati. Dopodiché clicca sul bottone AVVIA posto in basso alla finestra della chat.

In caso di ripensamenti, puoi rimuovere un bot aggiunto a Telegram cliccando, anche in questo caso, sul suo nome (in alto nella schermata della chat), scegliendo l’opzione Arresta bot e poi cancellando o archiviando la conversazione.

Come creare un bot su Telegram

Creare un proprio bot su Telegram

Se hai preso gusto con i bot di Telegram e credi in questo strumento, con molta probabilità sei anche curioso di sapere se, ed eventualmente come, puoi crearne di personalizzati.

Ebbene, la risposta è affermativa: è creare dei bot Telegram, ma serve dedicarci una buona dose di impegno e tempo. Come ogni “impresa”, anche la creazione dei bot va affrontata passo dopo passo, iniziando dall’operazione più semplice: la programmazione di un bot vuoto.

Chiaramente, addentrandosi sempre più nella procedura si rende sempre più necessaria la conoscenza quantomeno di concetti di base della programmazione.

Nonostante questa premessa potrebbe scoraggiarti, lascia che ti dia qualche suggerimento utile per iniziare. Per creare un bot vuoto, avvia Telegram come fai solitamente, premi poi il bottone a forma di lente d’ingrandimento e scrivi Botfather, quindi scegli il primo risultato. Se non dovessi trovarlo, fai clic qui e accetta di aprire il bot in Telegram.

Procedi premendo il tasto Avvia nella schermata di chat e scrivi il comando /newbot per dare poi l’Invio e iniziare con la creazione. La prima impostazione è l’assegnazione del nome: digitalo nell’apposita casella e premi il bottone Invio. Ora assegna anche un username, ricordando che deve finire con la parola bot e premi di nuovo il tasto Invio.

Il bot stesso ti fornirà un token, che ti suggerisco di annotare in quanto indispensabile per attivarlo successivamente, dopodiché imposta ulteriori preferenze descrittive con i comandi /setdescription, /setabouttext, /setuserpic così da impostare descrizione, testo introduttivo e avatar del bot.

Adesso si avvicina la parte più specifica sull’uso di un linguaggio di programmazione. Ti consiglio, dunque, di prenderti un bel po’ di tempo libero e di approfondire per bene la questione andato a leggere il mio tutorial su come creare bot Telegram.

Sono sicuro che, alla fine, riuscirai a creare il tuo primo bot di Telegram in modo molto più semplice di quello che immagini. In bocca al lupo per tutto!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.