Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funzionano le storie di Facebook

di

L’applicazione ufficiale di Facebook ha cambiato volto diverse volte nel corso degli anni, introducendo novità sempre più interessanti e rinnovando di tanto in tanto anche il design dell’interfaccia. Tra le funzioni che hanno destato maggior interesse al momento del loro lancio ci sono sicuramente le storie: quelle sequenze di foto, video e contenuti testuali che rimangono visibili per 24 ore prima di “sparire” nel nulla (come ormai succede anche in molti altri social network).

Tu ti stai approcciando alle storie di Facebook solo ora e, dunque, vorresti approfondire il loro funzionamento. Le cose stanno così, vero? Allora sappi che ti trovi nel posto giusto al momento giusto! In questa guida, infatti, avrò modo di spiegarti come funzionano le storie di Facebook, illustrandoti sia come crearle sia come fruire di quelle delle persone che segui sul celebre social network.

Allora, sei pronto per iniziare? Benissimo! Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura delle prossime righe, segui passo-passo le “dritte” che ti darò in relazione all’utilizzo delle storie e vedrai che riuscirai a utilizzare questa funzione di Facebook senza la benché minima difficoltà.

Indice

Come fare le storie di Facebook

A rigor di logica, direi di iniziare l’articolo vedendo come fare le storie di Facebook: in questo modo potrai cimentarti sùbito nella realizzazione di questi contenuti e nella loro condivisione con le persone che ti seguono.

Come creare le storie su Facebook

Come creare le storie su Facebook

Per creare le storie su Facebook, puoi utilizzare sia l’app ufficiale del servizio per Android o iOS/iPadOS, che la sua versione Web da PC. I passaggi da seguire sono simili, ma cambiano i tipi di contenuti che si possono postare (da PC non è possibile, ad esempio, realizzare foto o video in tempo reale).

Se preferisci agire da mobile, accedi a Facebook dall’app ufficiale del servizio, pigia sul pulsante (+) Crea una storia posto nella sua home screen (raggiungibile pigiando sull’icona della casetta) e decidi se realizzare una foto o un video in tempo reale (premendo sulla macchina fotografica posta in basso a destra e servendoti dell’anello circolare che compare in basso) oppure se caricare un contenuto già presente nel rullino del tuo device, pigiando sulla sua anteprima.

Dopo aver realizzato la foto o il video da condividere nelle storie di Facebook — o aver caricato un contenuto dalla Galleria — puoi arricchire ulteriormente quest’ultimo con elementi di vario genere, selezionandoli tramite i pulsanti visibili a schermo: Adesivi, per aggiungere sticker; Testo, per scrivere sulla storia; Disegna, per tracciare un disegno fatto a mano; Effetti, per applicare effetti e filtri; Tagga le persone, per taggare altri utenti iscritti alla piattaforma e Animazione, per applicare un animazione.

Una volta che avrai selezionato l’elemento aggiuntivo con cui arricchire il contenuto aggiunto nella storia, avvaliti dei pulsanti e dei menu visualizzati a schermo per modificarlo e personalizzarlo a tuo piacimento.

Nel caso in cui preferissi agire da PC, dopo aver effettuato l’accesso al sito di Facebook, clicca sul bottone (+) posto in alto a destra e seleziona la voce Storia dal menu apertosi; dopodiché decidi la tipologia di contenuto da pubblicare (Crea una storia con foto o Crea una storia con testo). Per il resto non hai molte opportunità di personalizzazione, se non la scelta di una foto, la scrittura di un testo e la modifica dello sfondo della storia, tramite i pulsanti posti sulla sinistra.

Come pubblicare le storie su Facebook

Pubblicare una storia su Facebook

Dopo aver creato la storia, devi procedere con la sua pubblicazione. Come si fa? Riuscirci è semplicissimo, in quanto basta premere l’apposito pulsante di pubblicazione.

Prima di procedere in tal senso, però, assicurati che la storia venga pubblicata utilizzando impostazioni della privacy che siano di tuo gradimento. Pertanto, premi sul bottone Privacy (l’icona della rotella posta in basso a sinistra su mobile e a sinistra su desktop) e, nella nuova schermata che si è aperta, seleziona l’opzione della privacy che intendi utilizzare: Tutti, se vuoi che chiunque su Facebook o Messenger possa vedere il contenuto; Amici, se vuoi mostrare la storia solo a coloro che sono nella tua lista di amici; Nascondi la storia a, per nascondere la storia a specifici utenti; oppure Personalizzata, per usare impostazioni di privacy personalizzate e decidere a chi mostrare o non mostrare il contenuto.

Una volta che avrai selezionato l’impostazione della privacy che è di tuo gradimento, torna nella schermata precedente, premendo sulla freccia collocata in alto a sinistra, pigia sul bottone Condividi nella storia e il gioco è fatto. Nel caso avessi collegato Instagram a Facebook, ti verrà chiesto se vuoi condividere solo su Facebook il contenuto o se vuoi postarlo anche su Instagram.

Non ti resta, quindi, che attendere la condivisione del contenuto su Facebook: come ti dicevo, questo rimarrà visibile per 24 ore. Non comparirà pubblicamente sul tuo diario, ma sarà visualizzabile agli altri utenti nella sezione apposita del social network in base alle impostazioni della privacy che hai scelto.

In caso di ripensamenti, per cancellare una foto o un video presente nelle Storie, dopo aver aperto il contenuto in questione, devi selezionare la voce Elimina la foto/il video dal menu che compare. Facile, no?

Come salvare le storie su Facebook

Come salvare contenuti storie Facebook

Se vuoi, puoi anche salvare le storie che hai pubblicato e archiviarle nel rullino del tuo smartphone. La cosa è fattibile solo da mobile.

Dopo aver aperto l’applicazione di Facebook, fai dunque tap sulla voce La tua storia presente nella sua schermata principale, pigia sui tre puntini collocati in alto a destra e seleziona la dicitura Salva la foto/il video dal menu apertosi. Un messaggio ti indicherà che la procedura è andata a buon fine.

Come funzionano le visualizzazioni delle storie di Facebook

Visualizzazioni storie Facebook

Se sei curioso di sapere come funzionano le visualizzazioni delle storie di Facebook, in quanto ti piacerebbe scoprire chi ha visto i tuoi contenuti, sappi che puoi riuscirci facilmente sia da smartphone e tablet che da computer.

Dopo aver aperto Facebook sul tuo dispositivo ed aver fatto l’accesso al tuo account, pigia sulla voce La tua storia situata nella schermata principale del social network e seleziona la dicitura Visualizzazioni collocata in basso a sinistra della storia (su mobile) o sulla sinistra (sulla versione Web del social network).

In questo modo potrai visualizzare i nomi esatti degli utenti che hanno visto il contenuto che hai postato nelle storie.

Come vedere le storie di Facebook

Chiarito quanto c’era da chiarire sulla creazione delle storie, passiamo “dall’altra parte” e scopriamo come vedere le storie di Facebook pubblicate da altri utenti. Ti garantisco che si tratta di un’operazione semplicissima.

Come vedere le storie su Facebook

Vedere storie Facebook

Vedere le storie di Facebook è, come appena detto, semplicissimo. Nella schermata iniziale di Facebook (sia che si tratti dell’app che della versione Web del social network) è presente la sezione dedicata alle storie, quella dove si trovano le anteprime delle stesse con, vicino, i nomi di coloro che le hanno create.

Per visualizzare una storia, sia che tu stia agendo da mobile che da desktop, non devi far altro che pigiare sull’anteprima di quella di tuo interesse: in modo automatico verranno visualizzate tutti i contenuti compresi nella stessa e verranno riprodotte anche le storie successive di altri utenti.

Per rispondere a una storia, premi sul campo di testo Rispondi a [nome], digita il messaggio di tuo interesse e premi sull’icona dell’aeroplanino per procedere con l’invio. Semplice, vero?

Come vedere le storie di Facebook senza essere visti

App per vedere storie anonimamente

Vuoi sapere se è possibile vedere le storie di Facebook senza essere visti? La risposta è sì, ma per riuscirci bisogna fare qualche “magheggio”.

Nello specifico, bisogna ricorrere ad app esterne a Facebook progettate proprio per questo scopo, che consentono di usare una sorta di “navigazione in incognito” sul social network ideato da Mark Zuckerberg, permettendo così di guardare le storie di Facebook senza che l’autore riceva l’apposita notifica (come visto in uno dei capitoli precedenti).

Una delle app più utilizzate a questo scopo è Bluer for Facebook and Messenger, disponibile per Android (la puoi scaricare da uno store alternativo, nel caso tu abbia un device senza Play Store) e per iOS/iPadOS. Tieni conto che queste app solitamente richiedono l’accesso al proprio account, il che potrebbe costituire un potenziale rischio per la privacy. Ti invito a usarlo solo se strettamente necessario: per tutti i dettagli, consulta il mio tutorial dedicato.

Come vedere le storie di Facebook senza essere amici

Facebook

Se, invece, vuoi vedere le storie di Facebook senza essere amici, sappi che la cosa è fattibile solo nel caso in cui un contenuto sia stato pubblicato con l’opzione della privacy “Tutti”. In questo caso, per procedere, basta recarsi sul profilo dell’utente (cercandolo all’interno di Facebook e selezionando il risultato opportuno) e pigiare sulla sua foto del profilo.

In caso contrario, non è possibile riuscirci, a meno che non si crei un profilo secondario, non si chieda l’amicizia tramite quest’ultimo alla persona di proprio interesse e si proceda alla visualizzazione delle storie secondo le modalità che ti ho indicato nel tutorial appena linkato.

Come salvare le storie di Facebook degli altri

Save story Android

Concludo l’articolo spiegandoti come salvare le storie di Facebook degli altri, visto che la cosa potrebbe interessarti. Beh, ci tengo a dirti che al momento non esiste una funzione utile allo scopo che sia già integrata nel social network.

Esistono, però, degli “espedienti” per riuscire in questa “impresa”, come ad esempio l’effettuare screenshot e registrazioni dello schermo, oltre che usare app di terze parti utili allo scopo, come Save Story per Android (se hai un device senza i servizi di Google, puoi trovarla su uno store alternativo) e Total Files per iOS/iPadOS.

Per maggiori informazioni su come salvare le storie di Facebook degli altri, ti rimando alla lettura dell’articolo che ho pubblicato sull’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.