Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per vedere le storie

di

Non pensavi che ne avresti mai avuto bisogno, e invece eccoti qui: vorresti visualizzare le storie di alcune persone su Instagram, Facebook o WhatsApp senza che queste se ne accorgano. Magari non vedi l’ora di scoprire cosa fa il ragazzo o la ragazza che ti piace ma senza dare nell’occhio, oppure hai discusso con qualcuno ma non riesci a far finta di niente e vuoi vedere cosa sta facendo senza dargli soddisfazioni. Insomma, se sei finito qui hai l’esigenza di passare inosservato, e la bella notizia è che, usando le app giuste, puoi riuscirci.

In tanti amano condividere le proprie avventure o disavventure: qualcuno preferisce pubblicare video e qualcun altro si limita alle foto, c’è pure chi vuole solo scrivere; in tutti i casi ti serviranno delle buone app per vedere le storie per tenerti aggiornato senza che la persona che vuoi “spiare” se ne accorga. Quali? Come funzionano? Continua a leggere e lo scoprirai.

Qui di seguito, infatti, trovi elencate alcune app per Android e iPhone/iPad che permettono (entro i limiti del possibile) di visualizzare le storie pubblicate su tutti i principali social network senza che i rispettivi autori se ne accorgano. Devi solo scaricarle sul tuo dispositivo mobile, avviarle e seguire le indicazioni che trovi di seguito. Buona lettura!

Indice

App per vedere le storie senza farsi vedere

Storie Instagram

Prima di illustrarti il funzionamento di alcune app per vedere le storie senza farsi vedere, voglio ricordarti che potrai compiere quest’operazione solo se rientri nella lista degli amici, dei follower o dei contatti del diretto interessato, oppure se il suo profilo è pubblico: non potrai guardare, infatti, le storie di chi ha impostato il profilo chiuso senza essergli amico, e ciò perché si tratterebbe chiaramente di una violazione della privacy.

Ti ricordo, inoltre, che nel caso in cui volessi guardare le storie senza farti scoprire, potresti anche solo creare un secondo account, con la speranza che il contatto in questione accetti la tua amicizia ed evitare di scaricare app di terze parti che, come tutte le soluzioni non ufficiali, possono rappresentare potenziali rischi per la privacy (in quanto vanno collegate ai propri account social).

Nel caso in cui l’idea di creare un profilo secondario non ti dispiacesse, potrai riuscirci seguendo le mie guide specifiche dedicate a Facebook, Instagram e WhatsApp.

App per vedere le storie Instagram di nascosto

Fatte le dovute premesse di cui sopra, passiamo all’azione ed entriamo nel vivo del tutorial. Iniziamo da Instagram. Le app per vedere le storie Instagram di nascosto sembrano numerose ma molte non funzionano o funzionano male, quindi mi soffermerò solo su quelle che mi sembrano migliori delle altre.

Story Saver for Instagram (Android)

Ricerca delle storie di Aranzulla con Story Saver

Se usi un terminale Android ti consiglio di dare un’occhiata a Story Saver for Instagram, un’app che tramite una procedura davvero rapida consente di visualizzare e salvare foto e video dalle storie di Instagram di nascosto. L’applicazione è gratuita con acquisti in-app da 3,29 euro per eliminare la pubblicità.

Per scaricare Story Saver for Instagram sul tuo smartphone o sul tuo tablet, apri il Play Store di Google (il simbolo ▶︎ colorato che trovi in Home screen o nel menu delle app), cerca l’applicazione tramite l’apposito campo di ricerca e, una volta trovata, fai tap prima sulla sua icona (o premi direttamente su questo link se stai leggendo da Android) e poi sul pulsante Installa. Se, invece, utilizzi un dispositivo senza i servizi Google, prova a cercare l’app in uno store alternativo.

A download completato, avvia Story Saver for Instagram ed esegui l’accesso al tuo account Instagram. La schermata principale dell’app ti permette di visualizzare gli ultimi post o le ultime storie, a seconda delle opzioni che scegli: più precisamente, in alto trovi un menu diviso in due sezioni, cioè Feed, che mostra il feed con i post pubblicati dai profili scelti e Storia che, invece, ne mostra le storie.

In alto a sinistra è presente l’icona ☰ che, se toccata, consente di aprire un menu a discesa con numerose voci: Account seguiti (che mostra i profili seguiti), Storia accanto all’icona con due omini (che mostra le ultime storie pubblicate), Feed (che permette di visualizzare il feed), Elementi salvati (che raccoglie i post salvati), Storia accanto all’icona con una cartella download (che consente di vedere le storie che sono state scaricate) e Preferito (che mostra i post che l’utente ha gradito particolarmente).

Per usare l’app, vai nella sua schermata principale. In alto a destra troverai l’icona della lente d’ingrandimento: fai tap su di essa e comparirà una barra con il messaggio Cerca, in cui scrivere il nome del profilo che cerchi. Digitato il nome, visualizzerai una lista di account ad esso associati: seleziona quello che ti interessa, per accedere a una schermata all’interno della quale sono presenti le sezioni Feed e Storia già citate.

A questo punto, fai tap sulla voce Storia, per vedere le storie più recenti del profilo in cui vuoi sbirciare. Davvero semplice, no?

Storized per Instagram (iOS/iPadOS)

Storized

Storized per Instagram è un’applicazione per iPhone e iPad che consente di visualizzare di nascosto, e in modo rapido e intuitivo, le storie di Instagram. L’applicazione è gratuita ma è possibile acquistare una versione Pro che costa 1,49 euro/settimana, 4,49 euro/mese o 21,99/anno e permette di eliminare le pubblicità e visualizzare un numero illimitato di contenuti.

L’app ha un difetto che forse potrebbe deludere le tue aspettative ma ciò non toglie nulla alla validità dell’app, che è tra le migliori di questo tipo disponibili sull’App Store. A cosa faccio riferimento? Al fatto che permette di guardare in totale anonimato solo le storie dei profili pubblici, quindi anche se chi segui è un amico ma ha il profilo privato non ti sarà comunque permesso di accedere ai suoi contenuti di nascosto. Precisato questo, ti spiego subito come funziona.

Innanzitutto, installa Storized dall’App Store avviando quest’ultimo (l’icona della “A” su fondo azzurro che trovi in Home screen), cercando l’applicazione tramite la scheda Cerca (in basso a destra) e facendo tap prima sulla sua icona e poi sul pulsante Ottieni/Installa. Se stai leggendo direttamente dal tuo device, puoi accedere alla pagina di download dell’app premendo su questo link. Se richiesto, verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

A download completato, avvia Storized. Nella schermata principale dell’app è presente una barra, in alto, in cui digitare il nome del profilo di cui si vogliono visualizzare le storie di nascosto; una volta scritto il nome, sotto a tale barra vedrai delle icone, a gruppi di tre, fra cui cercare l’account che ti interessa. Selezionalo per trovarti in una schermata con le sue storie. Adesso puoi guardare in tutta tranquillità in modo anonimo.

Ti segnalo che esistono anche altre app, oltre a quelle menzionate, nonché dei siti Internet, che permettono di vedere le storie Instagram come utente anonimo: se sei interessato all’argomento, leggi la mia guida dedicata.

App per vedere le storie Facebook senza essere visti

Ricerca Aranzulla con Bluer for Facebook and Messenger

Non ci sono molte app per vedere le storie Facebook senza essere visti e alcune di quelle scaricabili dagli store di Android e iOS/iPadOS non funzionano a dovere o presentano seri problemi. Nonostante questo, voglio consigliarti l’app Bluer for Facebook and Messenger che permette di navigare su Facebook e guardare le storie senza farsi scoprire. È disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS).

L’app è gratuita ma possiede anche una versione Pro che offre numerose funzionalità in più rispetto a quella base: permette di eliminare completamente la pubblicità, consente di scaricare video e foto in alta qualità, di cambiare le combinazione di colori, i font, gli sfondi e molto altro ancora. Il prezzo è di 0,59 euro per un mese, 1,49 euro/mese per tre mesi, 3,19 euro/mese per sei mesi, 7,49 euro/mese per 12 mesi e 10,99 euro una volta sola per sbloccare senza limiti di tempo le funzionalità aggiuntive.

Ti spiegherò come usare Bluer for Facebook and Messenger basandomi sulla versione Android, ma ti ricordo che il procedimento è pressoché lo stesso anche con iOS/iPadOS. Accedi innanzitutto al tuo profilo Facebook per poterla usare. Vedrai che l’app riproduce essenzialmente l’interfaccia di Facebook mostrando il feed con i post degli amici, i video, le foto, gli aggiornamenti da parte di gruppi e così via; insomma puoi entrare nel tuo profilo Facebook tramite un’altra app che ti permette di muoverti senza farti scoprire.

Come fare per visualizzare le storie di nascosto? Semplice: in alto trovi la lente d’ingrandimento su cui devi premere per far comparire la barra per la ricerca; digita in quest’ultima il nome del profilo che vuoi “spiare” e vedrai un elenco di account associati al nome in questione, tra cui devi scegliere quello che ti interessa.

Una volta selezionato il profilo, si aprirà una schermata con le voci Messaggi (che mostra i post pubblicati dal contatto), Storie (che mostra le storie), Messaggio (che consente di aprire una chat su Messenger) e Chiamata (che permette di avviare una chiamata); seleziona la voce Storie e inizia a sbirciare nel profilo.

Se non vuoi più scaricare app ma non vedi comunque l’ora di sbirciare tra le storie senza farti scoprire, ti svelo un trucco semplice che richiede pochissimi secondi di tempo: vai nella sezione Notizie di Facebook, cioè quella in cui puoi vedere le news su amici, gruppi, pagine ecc. e fai uno swipe dall’alto verso il basso, per essere sicuro che i contenuti siano freschi e che visualizzi davvero le ultime storie dei contatti.

A questo punto, attiva la modalità offline sullo smartphone e il gioco è fatto: potrai vedere le storie di nascosto, anche se non tutte perché disconnettendo lo smartphone da Internet hai interrotto anche i vari caricamenti.

App per vedere le storie di WhatsApp senza essere visti

Ricerca storie anonime con Story

Ora voglio parlarti delle app per vedere le storie di WhatsApp senza essere visti.

Di valida ho trovato solo Story Saver For WhatsApp per Android che, con pochi passaggi, permette di vedere gratuitamente gli stati dei propri contatti WhatsApp senza che i diretti interessati se ne accorgano. Fai attenzione però: l’app sarà associata al tuo numero di telefono, perciò se non avrai installato WhatsApp sullo smartphone la procedura non funzionerà.

Una volta scaricata l’app, aprila per trovarti dinanzi a una schermata con delle icone circolari di grandezza media sulla parte alta dello schermo; selezionale per visualizzare la storia del contatto e scaricarla. Se fai swipe verso destra o sinistra dopo aver scelto una storia, puoi anche scorrere tra tutte quelle disponibili. Nella pagina iniziale trovi anche le voci Recent stories e Saved stories: la prima permette di vedere le storie più recenti dei tuoi contatti, la seconda quelle già salvate.

Per iOS al momento non sembrano esserci app valide ma ciò non vuol dire che non esista un metodo per vedere le storie in anonimo (che vale anche per Android): disattivando le conferme di lettura, come ti spiego in questa guida, dovresti infatti riuscire nel tuo intento in maniera semplice.

Altre app per vedere le storie

Profilo Instagram con le storie di Aranzulla

Come dici? Non sei ancora soddisfatto? Vuoi scoprire altre app per vedere le storie e scaricarle direttamente sullo smartphone o sul PC? Non preoccuparti, ho ancora altri suggerimenti: in questa guida ti spiego ad esempio non solo come usare alcune app per telefono ma anche come funzionano alcune estensioni per Google Chrome, che permettono di scaricare le storie sul computer e visualizzarle senza essere scoperti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.