Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere la mira assistita su Fortnite PC

di

Sei un appassionato di Fortnite, il noto titolo Battle Royale di Epic Games, e solitamente ci giochi su computer. Ritieni che il gioco sia particolarmente divertente, tuttavia, hai l’impressione che alcuni utenti abbiano una marcia in più: ti sembra quasi che riescano a mirare perfettamente. Ti sei quindi informato sull’argomento e hai sentito dire che esiste un sistema di mira assistita, l’Aim Assist, anche su PC, ma non hai ben capito come attivarlo. Beh, se le cose stanno così, sappi che sei arrivato nel posto giusto!

Nel tutorial odierno, infatti, ti spiegherò nel dettaglio come mettere la mira assistita su Fortnite PC. Nel caso te lo stessi chiedendo, andrò ad analizzare questa possibilità nel dettaglio, illustrandoti la procedura per abilitarla e impostarla correttamente e parlandoti del suo funzionamento. Non mancherò, inoltre, di illustrarti altri metodi per migliorare la tua mira nel Battle Royale di Epic Games, fornendoti alcuni consigli che spero ti risulteranno utili.

Coraggio: perché sei ancora lì fermo immobile davanti allo schermo? Vuoi imparare a mettere a segno dei colpi perfetti su Fortnite? Credo proprio di sì, visto che stai leggendo con interesse questa guida. Forza allora, ti basta semplicemente prenderti qualche minuto di tempo libero e seguire le rapide indicazioni che trovi qui sotto. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Aim Assist Fortnite PC

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come mettere la mira assistita su Fortnite PC, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questa possibilità.

Ebbene, devi sapere che l’Aim Assist è un aiuto che viene fornito ai giocatori per rendere più divertenti e competitive le partite. In parole povere, se un utente mira nelle vicinanze dell’avversario, il gioco “interviene” spostando il mirino e indirizzando correttamente i colpi. Insomma, al posto di fare la “sagoma” al nemico, si riesce a colpirlo.

Si tratta di un metodo utilizzato principalmente su console, dove il metodo di input principale è il controller. Infatti, una mira manuale su questa piattaforma può rendere difficoltoso colpire l’avversario, soprattutto nelle azioni più concitate, visto che non è semplice mirare a velocità elevate con il pad.

Il discorso è diverso su PC, dato che il metodo di input più diffuso è costituito da mouse e tastiera. Queste periferiche consentono infatti un movimento più rapido e preciso rispetto a un controller, Su computer, dunque, è giusto che ci sia la mira manuale e infatti è così: i giocatori che usano mouse e tastiera non possono sfruttare l’Aim Assist.

Tuttavia, Fortnite per PC supporta il controller e quindi, collegando quest’ultimo, è possibile attivare e impostare la mira assistita anche su computer. Si tratta di una possibilità che ha diviso l’utenza sin dalla sua implementazione, visto che alcuni giocatori si sono lamentati del fatto che l’Aim Assist possa avvantaggiare chi usa il controller rispetto agli utenti che giocano con mouse e tastiera.

Infatti, è possibile cambiare metodo di input direttamente in partita e quindi, di fatto, all’interno dei server gli utenti con mouse e tastiera potrebbero incontrare quelli con controller. In ogni caso, stiamo parlando di una possibilità consentita direttamente da Epic Games e quindi non c’è nulla di male nel voler utilizzare il pad su Fortnite per PC.

Come avere la mira assistita su Fortnite PC

Opzioni Mira assistita Fortnite

Dopo averti spiegato in cosa consiste la mira assistita, direi che sei pronto per attivarla.

Per procedere, avvia Fortnite, accedi alla schermata della modalità Battle Royale e premi il pulsante Esc della tastiera. Successivamente, pigia prima sulla voce Impostazioni e poi sull’icona del controller (la quinta da sinistra verso destra). Adesso, scorri la pagina e sposta la levetta relativa all’opzione Usa le opzioni avanzate su .

Perfetto, ora devi controllare che la barra Intensità mira assistita non sia disattivata (ovvero impostata a 0%). Il mio consiglio è quello di impostare quest’opzione direttamente al 100%, in modo da ottenere il massimo del beneficio. Tuttavia, puoi chiaramente fare delle prove nelle varie partite e vedere quale valore è quello che si adatta meglio al tuo stile di gioco.

Come avere la mira assistita su Fortnite PC

A questo punto, pigia il pulsante A della tastiera, per applicare le modifiche; dopodiché premi Esc, per tornare al menu principale, e collega il controller al computer. Se disponi di un classico pad PS4 o Xbox One, ti consiglio di dare un’occhiata ai miei tutorial su come collegare il joystick PS4 al PC e come collegare il controller Xbox One al PC.

Ottimo, adesso non ti resta che avviare una qualsiasi partita e provare l’Aim Assist. Visto? Non era richiesto poi così tanto tempo per raggiungere il tuo obiettivo!

Altri metodi per migliorare la mira su Fortnite

sensibilità mouse Fortnite

Come dici? Sei solito giocare a Fortnite su PC e vorresti migliorare la mira senza l’Aim Assist? Nessun problema, ti fornisco subito dei consigli che potrebbero risultarti utili.

Il primo aspetto che dovresti tenere in considerazione sono le periferiche. Infatti, i pro player di Fortnite utilizzano spesso dei modelli di mouse, tastiera e controller pensati appositamente per il gaming.

Ci sono accessori per tutti i gusti e ti posso assicurare che il vantaggio competitivo garantito da periferiche pensate per il gioco può essere importante. Per maggiori informazioni, ti consiglio di dare un’occhiata alle mie guide ai migliori mouse da gioco e alle migliori tastiere gaming.

ASUS ROG Spatha Mouse Gaming Wireless, 8200 DPI, 12 Pulsanti Programma...
Vedi offerta su Amazon
Razer Huntsman - Tastiera Premium con tasti Opto-Meccanici Razer (Attu...
Vedi offerta su Amazon
Nacon Controller di Gioco, Rosso - PC
Vedi offerta su Amazon

Per il resto, potresti voler modificare le impostazioni relative alla sensibilità di mira. Per fare questo, ti basta semplicemente recarti nel menu principale di Fortnite, premere il pulsante Esc della tastiera, selezionare la voce Impostazioni e pigiare sull’icona di mouse e tastiera oppure sull’icona del controller, a seconda del metodo di input che sei solito utilizzare. Qui troverai le varie opzioni che ti consentiranno di “aggiustare” la tua mira.

Un’altra impostazione che potrebbe interessarti è quella relativa alle ombre, effetto grafico che può crearti qualche problema nel colpire i nemici in lontananza. Ebbene, per disattivare le “zone scure”, ti basta recarti nelle impostazioni del gioco, selezionare l’icona del monitor e spostare su No l’opzione legata alle ombre. Ricordati di premere il pulsante A della tastiera, per applicare le modifiche.

Ombre Fortnite

Oltre a questo, potrebbe essere interessante utilizzare dei tool esterni, come quello offerto dal sito Web 3D Aim Trainer, per allenarti. Non manca, poi, la possibilità di imparare dai professionisti, guardando i loro video e le loro dirette. Per tutti i dettagli del caso, ti invito a consultare i miei tutorial su come migliorare la mira su Fortnite PC.

Ti ricordo che il titolo di Epic Games è in continua evoluzione e quindi gli sviluppatori potrebbero decidere di effettuare modifiche alla mira assistita o al gameplay in generale da un momento all’altro. Ti invito, dunque, a prendere le informazioni contenute in questo post come puramente indicative.

Visto che sei solito giocare a Fortnite, ti consiglio inoltre di dare uno sguardo alla pagina del mio sito dedicata al Battle Royale di Epic Games, dove puoi trovare molti tutorial che potrebbero fare al caso tuo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.