Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere un video come blocco schermo

di

Hai appena girato con lo smartphone un video di un momento assolutamente cruciale per te, già da un po’, non fai altro che guardarlo nella Galleria del tuo dispositivo. Mentre continuavi a visionare il filmato in questione ti è venuta un’idea: rendere quello stesso filmato lo sfondo della schermata di blocco del tuo telefono, in modo da poterlo rivedere ogni volta che prendi in mano il dispositivo.

Il problema è che finora hai sempre impostato immagini statiche come sfondo della lock screen, perciò non sai se il tuo smartphone supporta l’uso di video per questo scopo. Ho indovinato, vero? Allora non ti preoccupare: la risposta a questa tua domanda è sì e, se vuoi davvero sapere come mettere un video come blocco schermo, non ti resta che proseguire con le prossime righe di questo tutorial.

Gli smartphone Android e gli iPhone offrono diverse possibilità per utilizzare sfondi non statici e sarà mia cura illustrartele in modo semplice. A tempo debito, ti parlerò poi anche di video da usare come sfondo sul PC. Ma andiamo con ordine e parliamo prima di smartphone (e tablet). Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Lock screen

Prima di entrare nel vivo del tutorial, lasciami fare una premessa importante: utilizzare un video come sfondo della lock screen consuma più risorse rispetto all’utilizzare un classico sfondo statico. Ne consegue, in sostanza, che la batteria del tuo dispositivo tenderà a scaricarsi più rapidamente e sui dispositivi poco prestanti potrebbero verificarsi anche rallentamenti nell’utilizzo.

Questo discorso vale ancor di più se, oltre alla schermata di blocco, si decora con un video al posto di uno sfondo statico anche la schermata Home del proprio dispositivo, sulla quale si trascorre ben più tempo. Poi non dire che non ti avevo avvertito!

Come dici? Sei già al corrente di questa situazione e vuoi procedere lo stesso? In tal caso, mettiti comodo e prenditi qualche minuto di tempo per leggere attentamente quanto sto per dirti.

Come mettere un video come blocco schermo: Android

Video schermata blocco Android

Se sei d’accordo, inizierei mostrandoti subito come mettere un video come blocco schermo sui dispositivi basati su Android. Devi sapere che alcune versioni del sistema operativo del robottino verde hanno integrata una funzionalità che permette di impostare in modo semplice e immediato i video salvati in Galleria come sfondo della schermata Home e/o quella di blocco.

Se, quindi, possiedi un telefono Samsung o Xiaomi recente non dovrai ricorrere ad applicazioni di terze parti per eseguire quest’operazione. Possono sussistere delle limitazioni di peso e durata dei filmati. per quanto riguarda gli smartphone Samsung, ad esempio, spesso si ha la possibilità di utilizzare come sfondo video della durata massima di 15 secondi e 100 MB di peso.

Ciò detto, per spiegarti in concreto come rendere un video lo sfondo della schermata di blocco dello smartphone, utilizzerò un dispositivo Xiaomi con Android ed EMUI aggiornati, rispettivamente, alle versioni 10 e 12.0.5. Visto che Android differisce nelle sue varie versioni, le voci dei menu potrebbero risultare leggermente differenti qualora il tuo modello non sia lo stesso, ma stai pur certo che sarai comunque in grado di comprendere e mettere in pratica le indicazioni.

Ti avverto, inoltre, che il tuo dispositivo potrebbe “allungare” l’immagine del video che scegli, in modo da adattarla alle dimensioni dello schermo (questo perché, sfortunatamente, la funzione non permette di ridimensionare l’immagine del video). I risultati migliori, in genere, si ottengono con i video in cui l’inquadratura è orientata in orizzontale.

Per cominciare, apri dunque la Galleria del tuo dispositivo, facendo tap sull’icona apposita che trovi in Home screen o nel drawer delle app. Sfoglia, quindi, i video memorizzati sullo smartphone e, una volta che hai trovato quello che ritieni idoneo, aprilo facendo tap sulla sua anteprima.

Premi, quindi, sull’icona collocata in basso a destra e fai tap sulla voce Imposta sfondo video presente nel menu che ti viene proposto. Da qui, premi sul pulsante Applica e infine premi sulla voce Imposta come schermata di blocco. Visto com’è facile? Prova subito a bloccare e sbloccare lo smartphone per vedere se l’effetto è di tuo gradimento!

Se utilizzi un telefono Samsung, invece, fai tap sull’icona della Galleria che trovi nella Home screen, scorri l’elenco dei file memorizzati e premi sull’anteprima del video che ti interessa, per aprirlo. Fatto ciò, premi sull’icona sita in alto e, da qui, fai tap sulla voce Imposta come sfondo e poi su quella per impostarlo come sfondo della lock screen. Puoi anche premere sulla voce Modifica, per tagliare il video.

Video Live Wallpaper

Come dici? Non hai uno smartphone Samsung o Xiaomi recente e quindi quando premi l’icona su un video non c’è l’opzione per impostarlo come sfondo? Non disperare: se le cose stanno così, puoi tranquillamente utilizzare un’applicazione di terze parti per ovviare a questa mancanza. Te ne propongo, qui di seguito, una che ritengo valida: Video Live Wallpaper.

Si tratta di una semplice e intuitiva app gratuita (con qualche piccolo banner pubblicitario rimovibile al costo di 1,20 euro) che permette di impostare il video che si preferisce come sfondo sia della schermata di blocco sia della Home screen. Purtroppo bisogna impostare necessariamente il video come sfondo di entrambe le schermate, con conseguente consumo di risorse.

Come plus però, utilizzando questa applicazione, hai qualche possibilità di personalizzazione in più sul video rispetto alla funzione standard di Android di cui ti ho parlato sopra: puoi attivare o disattivare l’audio del video, decidere il frame da cui farlo partire e tagliare i bordi dell’immagine per non renderlo “allungato”.

Per scaricare Video Live Wallpaper, dunque, ti basta aprire la pagina ufficiale dell’app sul Play Store (se hai un dispositivo senza servizi Google, cerca l’applicazione in uno store alternativo) e premere sul pulsante Installa.

Una volta installata, apri l’app e premi sul pulsante Choose a video che trovi in alto per scegliere il filmato che vuoi impostare come sfondo. Premi, quindi, sul pulsante Consenti per consentire all’app di accedere ai file memorizzati, dopodiché premi sull’anteprima del video che ritieni idoneo e, una volta che l’hai aperto, premi sull’icona della foto, in alto a destra.

A questo punto, se il video va bene così com’è, premi sulla voce Imposta sfondo e poi sulla voce Schermata Home e schermata di blocco; altrimenti premi sull’icona dell’ingranaggio collocata in alto a destra e seleziona l’opzione per attivare l’audio del video, premendo sulla voce Audio is disabled. Puoi anche tagliare i bordi l’immagine del video per non farlo risultare “allungato”, premendo sulla voce Scale fit with crop.

Una volta che hai impostato il video come desideri, premi sull’icona della foto, in alto a destra, dopodiché premi sulla voce Imposta sfondo e, infine, sulla voce Schermata Home e schermata di blocco.

Ecco fatto! Adesso puoi goderti il tuo video preferito in loop ogni volta che accendi lo schermo del tuo telefono, contento? Sapevi che puoi usare anche immagini animate e GIF come sfondo su Android? Per saperne di più, leggi i tutorial che ho dedicato a queste possibilità.

Come mettere un video come blocco schermo: iPhone

iPhone Live Photo

Su iPhone, purtroppo, non c’è la possibilità di impostare un video, così com’è, come sfondo della schermata di blocco. Per ottenere un risultato simile, si può tuttavia sfruttare la funzionalità Live Photo integrata nel sistema operativo iOS (sin dal lancio di iPhone 6s).

Le Live Photo, qualora non lo sapessi, non sono altro che delle “foto animate” che si possono scattare con l’iPhone (o si possono scaricare anche da Internet) e che contengono una foto statica più qualche secondo di video e audio sia precedente che successivo allo scatto. Queste immagini si possono impostare anche come sfondo della lock screen e si animano facendo un tap prolungato sullo schermo.

L’operazione è veramente semplicissima. Per impostare una Live Photo come sfondo della schermata di blocco, ti basta aprire l’app Foto che trovi nella Home screen o nella Libreria App di iPhone (ha l’icona di un fiore colorato su sfondo bianco), accedere alla scheda Album (in basso) e scorrere la lista dei contenuti multimediali (puoi anche cercare le Live Photos per tipo, premendo sull’apposita voce).

Una volta aperta l’immagine che ti interessa, fai tap sull’icona del quadrato e la freccia collocata in basso a sinistra e premi sulla voce Usa come sfondo. Per concludere, nella schermata di anteprima, accertati che il pulsante con i cerchi concentrici in basso non sia barrato (se così fosse fai tap su di esso) e, da qui, premi sul pulsante Imposta e sulla voce Schermata di blocco.

Ecco fatto! Puoi già ammirare il risultato spegnendo, poi riattivando il display e infine tenendo premuto sullo schermo: fai subito una prova!

Se vuoi, puoi ottenere una Live Photo anche partendo da un video salvato sul tuo iPhone. Per fare questo, tuttavia, devi utilizzare un’applicazione di terze parti. Il mio consiglio è quello di scaricare intoLive-Creare sfondi animat‪i‬. Si tratta di un’app gratuita (contiene però qualche banner pubblicitario che puoi rimuovere acquistando la versione “avanzata” dell’app al costo di 2,29 euro).

Una volta che hai aperto la pagina dell’app su App Store, premi dunque sul pulsante Ottieni/Installa e verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple (se necessario). A download completato, apri l’applicazione e premi sul pulsante Inizia. Successivamente, premi sul pulsante OK per permettere a intoLive di utilizzare i file memorizzati sul dispositivo, dopodiché premi sulla voce Video, in alto.

Seleziona quindi il video che vuoi convertire in una Live Photo e premi sul pulsante Crea, in alto a destra. Infine, fai tap sulla voce Salva Live Photo. Ottimo! A questo punto per procedere ti basta impostare come sfondo la Live Photo ottenuta partendo dal video, come visto prima.

Per altri dettagli su questa procedura e per saperne di più sulle alternative alle Live Photo, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida in cui ho spiegato come mettere un video come sfondo su iPhone.

Come mettere un video come blocco schermo su PC

Sfondo animato desktop

Ora che hai visto le possibilità offerte dai sistemi operativi dei dispositivi mobili, vorresti sapere se è possibile anche impostare un video come schermata di blocco di un PC Windows o di un Mac? Purtroppo, ad oggi, la cosa non è possibile, né sull’uno né sull’altro sistema operativo. Insomma: la schermata di blocco “animata” resta una prerogativa di Android e iOS.

L’alternativa su computer che posso suggerirti, pertanto, è quella di utilizzare uno screensaver, ossia un’immagine o, appunto, un video che vengono riprodotti sullo schermo quando il computer è lasciato in stato di inattività per un certo lasso di tempo ( quest’ultimo può essere impostato in modo semplice). Sia su Windows che su Mac hai la possibilità di impostare screensaver o crearne direttamente tu uno.

In quest’ultimo caso puoi usare le funzionalità integrate nei suddetti sistemi operativi o alcuni validi programmi di terze parti. Per sapere tutto al riguardo leggi il mio tutorial sugli screensaver che trovi qui.

Su computer, inoltre, hai varie opzioni per impostare immagini animate (GIF incluse) o video come sfondo. La cosa è perfettamente possibile grazie a un noto player multimediale di cui ti ho parlato diverse volte nei miei tutorial. Come dici? Non hai idea di quale sia il programma a cui mi sto riferendo? Nessun problema: ti basta leggere il mio tutorial su come impostare un video come sfondo del desktop.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.