Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sfondi animati Android

di

Sei felice possessore di un dispositivo Android e stai piano piano imparando ad apprezzare le ampie possibilità di personalizzazione offerte dal sistema operativo di Google. In questo contesto, stai iniziando ad approcciarti alle modifiche che si possono effettuare relativamente alla schermata Home, in modo da rendere quest’ultima un po’ più personale rispetto a quanto non lo sarebbe di default.

Ti è dunque venuta un’idea: perché non approfondire il mondo degli sfondi animati per Android? D’altronde, il wallpaper che compare dietro nella schermata principale del dispositivo è una componente importante del sistema operativo, in grado di darti il “buongiorno” sin dalla mattina, quando sblocchi lo smartphone. Un po’ di “vivacità” per quel che riguarda lo sfondo, potrebbe non guastare, ma attenzione l’utilizzo di questa tipologia di sfondi potrebbe influire negativamente sulla durata della batteria del tuo device, e anche sulle sue prestazioni generali, se si tratta di un modello non recentissimo.

In ogni caso, se sei convinto di procedere significa che hai già fatto i tuoi “calcoli” e vuoi quantomeno testare questa possibilità. Nel corso di questo tutorial, dunque, ti aiuterò a raggiungere il tuo scopo e analizzerò diverse soluzioni interessanti per impostare un wallpaper animato nella schermata Home e/o nella schermata di blocco di Android. Non ti resta che seguire le rapide indicazioni presenti di seguito. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Sfondi animati predefiniti

Impostare sfondo Android

Il metodo più semplice per reperire sfondi animati per Android è quello di cercarli semplicemente all’interno della memoria del proprio dispositivo. Sì, hai capito bene: molti produttori di smartphone e tablet sono soliti integrare di default dei wallpaper di questo tipo all’interno dei loro modelli. Se, dunque stai cercando sfondi animati per Android di Samsung o altri produttori noti, potresti avere belle sorprese al riguardo.

Effettuare una verifica in merito all’effettiva presenza di sfondi animati su un dispositivo Android è molto semplice: generalmente, basta avviare l’applicazione Impostazioni presente nella schermata Home o nel menu delle app (è quella con il simbolo di un ingranaggio), selezionando in seguito le opzioni Aspetto e Sfondo (o qualcosa di simile, visto che i menu possono cambiare da versione a versione del sistema operativo).

Da qui, ti basterà poi fare tap sulla voce Sfondi animati per individuare l’eventuale presenza di immagini animate tra i wallpaper disponibili. In caso di esito positivo, non devi far altro che premere su un’immagine animata e pigiare sul pulsante Imposta sfondo, scegliendo poi se applicarlo unicamente alla schermata Home o anche alla schermata di blocco.

Chiaramente, il nome delle opzioni che ho citato potrebbe variare leggermente in base al modello Android a tua disposizione, ma in ogni caso non dovresti trovare difficoltà nel raggiungere l’opzione legata ai wallpaper “in movimento” (nel caso sia disponibile).

Per il resto, ribadisco che adottare una soluzione di questo tipo potrebbe far calare l’autonomia. Nel caso dovessi dunque cambiare idea, potrai rimuovere lo sfondo animato e tornare a impostarne uno statico.

Per fare questo, ti basta tornare nella sezione Impostazioni > Aspetto > Sfondo di Android, fare tap sulla voce Sfondo (in modo da visualizzare la lista di tutti gli sfondi predefiniti), pigiare su un wallpaper normale (in genere quelli animati sono contrassegnati dall’icona delle stelle o simile) e fare tap sull’opzione Imposta sfondo, scegliendo se applicare il wallpaper come immagine per il blocco schermo, per la schermata Home o per entrambe le voci.

Anche in questo caso, le indicazioni sono valide un po’ per tutti i device, ma le voci esatte da premere potrebbero cambiare da modello a modello.

Sfondi animati Android gratis

Se il tuo device non dispone di sfondi animati predefiniti, puoi comunque riuscire a ottenere wallpaper di questo tipo installando delle applicazioni gratuite dal Play Store, ovvero il negozio digitale ufficiale di Google (generalmente preinstallato su molti dispositivi), o da store alternativi, per i device senza servizi Google.

Prima di procedere, però, ci tengo a ribadire quanto detto prima sui possibili problemi di batteria e prestazioni derivanti dall’uso di wallpaper animati e, soprattutto, a metterti in guardia da molte app per gli sfondi che “girano” su Play Store e, soprattutto, sugli store alternativi, le quali sono piene di pubblicità invasiva o, addirittura, veicolano del malware. Prima di installare qualsivoglia tipo di app dedicata agli sfondi, controlla bene i commenti degli utenti e cerca su Google informazioni circa l’affidabilità della stessa. Ciò detto, ecco qualche app affidabile alla quale potresti rivolgerti.

Live Wallpaper — Any Video

Live Wallpaper Any Video Android sfondi animati

Che tu stia cercando sfondi animati per Android di un acquario, sfondi animati per Android con la neve o chissà quale altra tipologia di soluzione, l’applicazione Live Wallpaper — Any Video potrebbe fare al caso tuo.

Infatti, quest’ultima permette di impostare essenzialmente qualunque video come sfondo animato della schermata Home. Si tratta inoltre di un’applicazione gratuita e senza annunci pubblicitari. Certo, il risultato non è sempre perfetto e bisogna scaricare i giusti contenuti per ottenere un buon effetto, ma ti assicuro che in realtà non si tratta di nulla di complesso.

In ogni caso, se vuoi un consiglio, potrebbe interessarti passare per siti Web come Pixabay e DeviantArt per reperire video gratuiti da usare come sfondi animati. Non si tratta di nulla di difficile: generalmente per effettuare il download da questi portali basta semplicemente premere sul riquadro del video scelto e selezionare l’opzione Download gratuito, selezionando poi eventualmente la risoluzione che si vuole avere e confermando la scelta mediante il pulsante Download.

Scaricare video sfondi animati Android

Per il resto, per scaricare e installare Live Wallpaper — Any Video, ti basta avviare il Play Store, effettuare una ricerca relativa a “live wallpaper any video” e pigiare sull’icona dell’applicazione (un tasto “Riproduci” rosso su sfondo bianco). Dopodiché, non ti resta che premere sul pulsante Installa e attendere che download e installazione vengano completati in modo automatico.

Se, invece, disponi di un dispositivo Android senza servizi Google (e dunque privo di Play Store) e stai cercando un modo per ottenere sfondi animati per Android tramite APK, non posso che rimandarti alla mia guida su come installare app su HUAWEI, dove ho parlato proprio di store alternativi a quello di “big G”.

In ogni caso, una volta avviata l’app, usarla è un gioco da ragazzi: ti basta fare tap sul pulsante VIDEO, scegliere lo sfondo che vuoi usare (il video scaricato in precedenza) e premere sul pulsante Applica, scegliendo se rendere il tutto attivo solamente nella schermata Home o anche nella schermata di blocco.

Ottimo, adesso sei a conoscenza della procedura per raggiungere il tuo obiettivo. Se vuoi gestire alcune opzioni avanzate, come quelle relative all’audio, puoi farlo semplicemente facendo tap sull’icona dei tre puntini, che si trova in alto a destra.

Per il resto, nel caso volessi tornare sui tuoi passi, ti basta semplicemente scegliere un altro sfondo in modo “classico”. Mi spiego meglio: generalmente basta tenere premuto su uno spazio vuoto della schermata Home, selezionare l’opzione Sfondi, premere sull’immagine prescelta e fare tap sull’opzione Imposta sfondo. Così facendo, potrai poi scegliere dove applicarlo, in sostituzione a quello che avevi selezionato in precedenza. Inoltre, ti ricordo che puoi eventualmente seguire le mia guide su come cambiare lo sfondo del cellulare e come disinstallare le app Android.

ZEDGE

ZEDGE Sfondi animati Android

Come dici? Stai cercando sfondi animati per Android 10 o sfondi animati per Android 11? In questo caso, devi sapere che esiste un’applicazione compatibile anche con queste versioni del sistema operativo del “robottino verde”. Mi riferisco a ZEDGE, una delle più famose applicazioni gratuite dedicate alla personalizzazione estetica dei device Android. In ogni caso, va detto che ci sono acquisti in-app, ad esempio per rimuovere le pubblicità, così come non mancano dei banner pubblicitari (anche se non invasivi).

Per ottenere l’app di ZEDGE, scaricala dal Play Store o da uno store alternativo, se hai un device senza servizi Google. Una volta scaricata l’applicazione, aprila, premi sul pulsante ACCEPT AND CONTINUE per poter proseguire e accettane i termini del servizio.

Ti verrà inoltre chiesto di scegliere se vuoi consentire la comparsa di alcune pubblicità di terze parti: ti consiglio premere su DISAGREE TO ALL per rifiutare il consenso. A questo punto, accederai alla schermata principale dell’app ZEDGE.

Per trovare sfondi animati, ti consiglio di fare tap sull’icona ☰, che si trova in alto a sinistra, e premere poi sull’opzione Video Wallpapers. Così facendo, accederai alla sezione dedicata ai wallpaper “in movimento”.

Sfondi animati Android gratis ZEDGE

Scegli, dunque, quale sfondo animato vuoi applicare e premi sull’apposito riquadro. Dopodiché, non ti resta che fare tap sull’icona Download, posizionata in basso al centro, per avviare lo scaricamento del wallpaper.

Una volta seguite le indicazioni dell’app, che variano in base al tipo di wallpaper che hai scelto, ti basterà poi fare tap prima sull’opzione SET VIDEO WALLPAPER e poi su quella Imposta sfondo per applicare il tutto. Ovviamente, ti verrà richiesto di scegliere dove posizionare lo sfondo.

Nel caso decidessi di non voler più mantenere uno sfondo animato dopo averlo provato, magari per il troppo consumo energetico, ti ricordo che puoi semplicemente tornare a uno sfondo statico mediante la procedura che ho indicato al termine del capitolo precedente. Te la riassumo per comodità: ti basta tenere premuto un punto libero della schermata Home, fare tap sull’opzione Sfondi, selezionare il wallpaper che vuoi applicare e confermare il tutto.

Altre app per sfondi animati

Altre applicazioni per sfondi animati Android Google Sfondi

Quelle che ho analizzato in precedenza sono soltanto alcune delle più famose applicazioni che permettono di ottenere sfondi animati. Tuttavia, esistono chiaramente anche altre soluzioni. Di seguito ne elenco altre che potrebbero tornarti utili.

  • Google Sfondi: quest’applicazione totalmente gratuita in realtà non va ad aggiungere molti sfondi al tuo dispositivo. Tuttavia, l’app in genere scansiona quanto presente sul tuo dispositivo e può dunque consentirti di trovare rapidamente gli sfondi animati a tua disposizione, quelli predefiniti che ho illustrato nel capitolo iniziale, fornendoti una “cartella” Sfondi animati.
  • Sfondi animati: WALLOOP: si tratta di un’applicazione italiana scaricabile gratuitamente che permette di impostare scegliere tra più di 1.000 sfondi animati. L’app si può scaricare gratuitamente, ma contiene degli annunci e degli acquisti in-app, pensati per rimuovere la pubblicità e comprare chiavi necessarie allo sblocco di alcuni sfondi animati. In ogni caso, se stai cercando, ad esempio, sfondi per Android legati agli anime o sfondi per Android relativi alle stagioni, potrebbe interessarti dare un’occhiata a quest’app.

Perfetto, ora sei a conoscenza un po’ di tutte le possibilità del caso relative al mondo degli sfondi animati per il sistema operativo del “robottino verde”. Per il resto, se vuoi andare oltre alle soluzioni animate, potrebbe interessarti anche consultare il mio tutorial generale relativo agli sfondi per Android. Infatti, in quest’ultimo puoi trovare anche altre applicazioni che potrebbero fare al caso tuo.

Inoltre, potresti anche voler approfondire la mia selezione legata ai migliori sfondi per Android. Insomma, la possibilità di scelta non manca di certo per quel che concerne l’OS di Google.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.