Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Antivirus Android

di

Gli smartphone e i tablet Android, grazie alle loro infinite potenzialità, sono riusciti ad attirare l’attenzione di tutti. Ma proprio tutti. Compresi i malintenzionati, che, sempre più spesso, prendono di mira il sistema operativo del robottino verde con dei malware progettati ad hoc. Malware che spiano le attività degli utenti, mostrano pubblicità indesiderate e compiono altre operazioni “poco carine” ai danni delle vittime.

Ma come proteggersi da queste minacce? Niente panico. Per fortuna, sul Play Store di Google, sono arrivati molti antivirus Android che permettono di proteggere smartphone e tablet da tutti i malware più pericolosi. La maggior parte di essi, almeno nella loro versione di base, sono gratuiti e includono diverse funzioni aggiuntive, come ad esempio quelle per rintracciare i dispositivi in caso di furto/smarrimento e bloccare le chiamate indesiderate.

Adesso te ne segnalo alcuni fra i più affidabili: quelli che hanno ottenuto i migliori risultati nei test comparativi e che, risultati alla mano, garantiscono una protezione completa del sistema senza influire in maniera negativa sulle sue performance. Scegli quello che ti sembra più adatto alle tue esigenze e provalo. Qui sotto trovi tutte le istruzioni di cui hai bisogno.

Avast

Antivirus Android

Un antivirus Android di primissimo livello che può garantire una protezione completa di smartphone e tablet è Avast che, come nella sua famosissima versione per computer, monitora in tempo reale tutte le applicazioni installate sul device e blocca quelle sospette. Consente inoltre di impostare un PIN di sblocco per le app, di filtrare le chiamate indesiderate e di scoprire quali applicazioni sono un po’ troppo “ficcanaso” sotto il punto di vista della privacy.

Per utilizzare Avast per Android, scaricalo dal Play Store, avvialo e segui la procedura di configurazione iniziale pigiando sul pulsante Continua. Quando ti viene chiesto se vuoi avviare subito un controllo anti-malware facendo una scansione di tutte le app installate sul dispositivo, accetta facendo “tap” sul bottone Analizza questo dispositivo e attendi che la scansione venga portata a termine. Oltre alle applicazioni sospette, Avast rileva anche le impostazioni del sistema che possono essere potenzialmente pericolose, come l’autorizzazione di installare app da origini sconosciute.

Al termine della scansione verrai “catapultato” nella schermata principale di Avast; schermata che presenta una serie di icone corrispondenti a varie funzioni della app: selezionando la lente d’ingrandimento e pigiando sul pulsante Analizza questo dispositivo puoi avviare una nuova scansione antimalware di Android; selezionando il logo di Avast puoi visualizzare una serie di applicazioni esterne all’antivirus che permettono di cancellare i file inutili dal device (Cleanup), rintracciare smartphone e tablet in caso di smarrimento (Anti-Theft), risparmiare batteria (Battery Saver) e altro ancora; spostandoti sull’icona del Wi-Fi puoi analizzare il grado di sicurezza della rete wireless a cui sei connesso, mentre selezionando l’icona con le tre linee orizzontali puoi accedere a una serie di funzioni aggiuntive come quella per bloccare l’accesso alle appbloccare le chiamate indesiderate e scoprire le applicazioni che non rispettano la privacy (Consulente privacy).

La scansione di Avast avverrà automaticamente ogni volta che tenterai di installare una nuova app sul tuo telefono (o tablet). In questo modo tutti i malware e gli elementi indesiderati verranno bloccati “sul nascere” prima che possano arrecare danni al sistema.

AVG

Antivirus Android

AVG è un nome storico nel settore della sicurezza informatica, non poteva certo esimersi dal lanciare un antivirus per Android. Eccoci dunque qui a parlare di AVG Free, un ottimo antivirus gratuito che permette di debellare tutte le minacce più note per Android, bloccare le chiamate indesiderate e migliorare le prestazioni del dispositivo su cui viene installato.

Per utilizzare AVG sul tuo smartphone o tablet, non devi far altro che scaricare la app dal Google Play Store , avviarla e pigiare sul pulsante Inizia. Dopodiché devi scegliere se rimanere con la versione free dell’antivirus o se passare a quella Pro, che non include banner pubblicitari e offre funzioni aggiuntive come il blocco e il backup delle applicazioni.

Una volta confermata la volontà di usare AVG Free (pigiando sul bottone Continua con la pubblicità), pigia sul pulsante giallo Scansione presente nella schermata principale della app per avviare la prima scansione antimalware del sistema. L’operazione dovrebbe durare appena pochi minuti.

In seguito alla scansione del telefono (o del tablet), puoi divertirti a scoprire le altre funzioni di AVG selezionando le varie icone disponibili nel suo menu iniziale: recandoti nel menu Protezione puoi aggiornare le definizioni antimalware, controllare un file e regolare vari parametri relativi alla scansione antivirus; pigiando sull’icona dedicata alla Privacy puoi bloccare le chiamate indesiderate e cancellare i dati della navigazione online, mentre recandoti nella sezione Prestazioni puoi monitorare (e ottimizzare) i consumi di memoria e batteria. I nuovi utenti possono provare per 30 giorni tutte le funzionalità di AVG Pro, che costa 8,39 euro.

Avira Antivirus Security

Avira è un altro antivirus nato, è cresciuto, in ambiente PC che è riuscito ad affermarsi anche su Android. Nella sua versione di base, gratuita, include un sistema di protezione in tempo reale che scansiona tutte le app installate sul telefono (o sul tablet), una funzione antifurto e un filtro per bloccare i numeri indesiderati.

Dopo averlo installato sul tuo device, segui il tour iniziale dell’applicazione (oppure saltalo, pigiando sulla voce Ignora il tour) e crea un account gratuito sul network di Avira online premendo sul pulsante Registrati.

Ad iscrizione ultimata, partirà automaticamente la scansione antimalware del sistema. Per visualizzare i progressi dell’operazione pigia sulla voce Antivirus presente nella schermata principale di Avira, mentre per accedere alle altre funzioni del software seleziona una delle voci disponibili nel menu iniziale: Antifurto per impostare la localizzazione remota del device in caso di furto/smarrimento; Protezione identità per monitorare email e contatti; Blacklist per bloccare chiamate ed SMS provenienti da numeri indesiderati, è così via.

Per sbloccare le funzioni avanzate di Avira, puoi sottoscrivere un abbonamento alla versione Pro dell’antivirus pagando 8,15 euro all’anno. Tra le funzioni riservate agli utenti Pro ci sono il supporto tecnico da parte del produttore, la navigazione protetta per effettuare acquisti online e operazioni bancarie online in tutta sicurezza e l’aggiornamento orario delle definizioni antimalware.

Eset Antivirus

Antivirus Android

Eset è un’altra soluzione per la sicurezza dei sistemi Android nata da una “costola” di un noto antivirus per PC. È disponibile in una versione di base gratuita che include tutte le funzioni per il rilevamento dei malware (sia automatico che on-demand) e un sistema anti-furto per rintracciare i dispositivi in caso di smarrimento. La versione completa, a pagamento, che costa 9,99 euro/anno, offre in più la possibilità di filtrare le chiamate, controllare le impostazioni di sicurezza di Android e avere una protezione contro il phishing.

Dopo aver scaricato Eset Antivirus dal Play Store, avvia la app e assicurati che ci sia selezionata la lingua italiana. Dopodiché togli il segno di spunta dalla voce relativa alla ricezione di offerte speciali da parte di Eset e pigia su Accetto per accettare le condizioni d’uso del software.

Ad operazione completata, pigia su Avanti per accettare l’attivazione del sistema Live Grid (un sistema di protezione cloud per rilevare i malware tramite un database online), seleziona la voce Abilita rilevamento dal menu a tendina collocato al centro dello schermo per attivare il controllo delle app installate sul device in tempo reale e vai ancora avanti pigiando sul pulsante Fine.

A questo punto, se ti viene proposto di attivare la versione di prova gratuita delle funzioni Premium di Eset (quelle disponibili nella versione a pagamento della app), rifiuta pigiando sul pulsante No, grazie e attendi che venga attivata la versione free dell’antivirus.

Alla fine della configurazione guidata partirà una scansione anti-malware del dispositivo. Per controllare l’andamento della procedura, seleziona la voce Controllo in corso dal menu iniziale della app. Se invece vuoi attivare la funzione Anti-furto di Eset, pigia sull’apposito pulsante e segui la procedura guidata che ti viene proposta: si tratta di impostare un codice di sicurezza per proteggere il telefono (o tablet) ed evitare la disinstallazione di Eset senza permesso.

Bitdefender Free

Antivirus Android

Bitdefender Free è la soluzione ideale per chi cerca un antivirus Android essenziale, rapido e gratuito che tenga sotto controllo le app installate sul dispositivo senza offrire funzioni extra, tipo la localizzazione da remoto o il blocco delle chiamate indesiderate.

Per installarlo sul tuo smartphone (o tablet), cercalo sul Play Store e pigia sul pulsante di download. Successivamente, avvia l’applicazione, accettane le condizioni d’utilizzo e avvia una scansione completa delle app installate sul device pigiando sul pulsante Scan. Bitdefender provvederà a controllare tutte le app presenti su Android e, grazie alla funzione Autopilot, riuscirà a impedire l’installazione di nuove app che contengono malware o elementi indesiderati.

Per una protezione più completa è disponibile la suite Bitdefender Mobile Security che costa 0,99 euro/mese o 9,95 euro/anno dopo 14 giorni di prova gratuita e include anche funzioni per proteggere la navigazione online, bloccare le chiamate indesiderate e localizzare il dispositivo da remoto.

AhnLab V3 Mobile Security

Antivirus Android

Anche se il suo nome è meno noto di quello degli antivirus Android analizzati in precedenza, ti consiglio di prendere in considerazione anche AhnLab V3 Mobile Security che negli ultimi test comparativi, come quello di AV-Test, sta ottenendo dei risultati davvero impressionanti. Al momento non è stato ancora tradotto in italiano, ma la sua efficacia e le sue tante funzioni (antimalware, anti-furto e protezione della privacy) lo rendono una soluzione veramente interessante.

Per installare AhnLab V3 Mobile Security sul tuo smartphone (o sul tuo tablet), scaricalo dal Play Store: è gratis. Dopodiché avvialo, accetta le sue condizioni d’uso mettendo il segno di spunta accanto alla voce Agree e pigia sul bottone Next.

Nella schermata che si apre, scegli se includere anche file e cartelle (Files and Folders) e applicazioni potenzialmente indesiderate (Potentially Unwanted Application) nella scansione antimalware e vai avanti pigiando su Next. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Wi-Fi per scaricare le definizioni antimalware solo sotto rete Wi-Fi (altrimenti potresti consumare molto traffico dati) e fai “tap” su NextScan per avviare la prima scansione del dispositivo.

Una volta terminata la scansione e raggiunta la schermata principale di AhnLab V3 Mobile Security, puoi pigiare sul pulsante Menu collocato in alto a sinistra (l’icona con le tre linee orizzontali) e accedere a tutte le funzioni dell’applicazione: URL scan per verificare la sicurezza delle pagine Web (funzione Pro), Privacy advisor per verificare il grado di privacy delle applicazioni, Privacy cleaner per cancellare i dati della navigazione Web e altre informazioni sensibili dal device; Hidden Gallery per creare una gallery di foto privata (funzione Pro); Anti-Theft per rintracciare il dispositivo a distanza in caso di furto/smarrimento; Call Block per bloccare le chiamate indesiderate e così via.

È disponibile anche una versione di AhnLab V3 Mobile Security a pagamento con funzioni extra, come ad esempio il blocco delle app, il controllo antimalware degli indirizzi Web e la gallery fotografica privata. Tutte le funzioni, comunque, sono disponibili in prova gratuita per 10 giorni.