Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Avira Free Antivirus

di

Avira Free Antivirus è uno dei migliori antivirus disponibili attualmente per Windows (e non solo, visto che ne esiste una versione per Mac). Include un motore di scansione in tempo reale che riesce a proteggere il computer da virus e malware senza influire in maniera negativa sulla velocità del sistema e si aggiorna molto spesso introducendo nuove funzioni.

Fra queste c’è la Protection Cloud, un sistema di cloud computing che analizza i file sospetti tramite un database online restituendo immediatamente un responso circa il loro grado di affidabilità (senza caricare di lavoro il PC). Vediamo più in dettaglio come funziona e come sfruttare al meglio tutte le altre caratteristiche di Avira.

Il primo passo che devi compiere per scaricare Avira Free Antivirus sul tuo PC è collegarti al sito Internet del programma e cliccare sul pulsante Download gratuito. Al termine del download apri, facendo doppio click su di esso, il file avira_free_antivirus_it.exe appena scaricato e, nella finestra che si apre, fai click sul pulsante .

Ora, metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto il contratto di licenza per l’utente finale per accettare le condizioni d’uso del programma e concludi l’installazione di Avira facendo click su Avanti. Chiudi dunque la pagina Web che si apre dopo il setup e l’antivirus provvederà automaticamente ad aggiornare le sue definizioni (ossia il database usato per rilevare virus e malware) e a fare una scansione rapida del PC. Ci vorranno pochissimi minuti per finire tutto.

Avira Free Antivirus

Come forse già saprai, in seguito all’installazione di software per la sicurezza consiglio sempre di eseguire una scansione completa del computer. Per controllare l’hard disk (o gli hard disk) del tuo PC con Avira Free Antivirus, accedi quindi alla finestra principale del programma (facendo doppio click sulla sua icona nell’area di notifica) e seleziona la voce System scanner dalla barra laterale di sinistra.

A questo punto, clicca prima sull’icona della Scansione completa del sistema e poi sulla lente d’ingrandimento con la bandierina di Windows accanto per avviare la scansione antivirus del sistema. L’operazione potrebbe durare anche diverse ore: tutto dipende dalla quantità di dati presente sui drive da esaminare e dalle performance generali del PC.

Avira Free

Come accennato in apertura dell’articolo, Avira Free Antivirus include una tecnologia di cloud computing che invia le “impronte digitali” dei file sospetti ai server di Avira e li confronta con un database online che permette di scoprire subito se sono realmente pericolosi o meno.

Normalmente, questo compito viene eseguito in automatico dal software ma se vuoi è possibile impostare Avira in modo che sottoponga sempre la lista dei file che intende controllare all’utente. Basta accedere alla schermata principale dell’antivirus e cliccare sull’icona dell’ingranaggio collocata accanto alla voce Real-time protection.

Nella finestra che si apre, occorre poi selezionare le voci Generale > Protezione avanzata dalla barra laterale di sinistra e apporre il segno di spunta accanto all’opzione Confermare manualmente l’invio di file sospetti ad Avira. Se invece si vuole disattivare completamente la funzione, bisogna eliminare la spunta dalla dicitura Abilita Protection Cloud e cliccare sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Avira Antivirus

La protezione di Avira è disponibile anche per Chrome mediante l’estensione Avira Browser Safety. Si tratta di un componente aggiuntivo per il browser di Google che segnala i siti poco affidabili nelle ricerche online (tramite appositi “semafori” colorati), impedisce l’accesso ai siti pericolosi e disattiva il tracciamento effettuato da alcuni script pubblicitari online.

Per installarlo sul tuo PC, collegati al Web Store utilizzando Chrome e clicca prima su Gratis e poi su Aggiungi. Tutto qui! L’estensione si avvia da sola e svolge il suo compito di protezione in maniera completamente automatica. Ti accorgerai della sua presenza solo per gli indicatori nelle ricerche di Google e per una barra nera che compare nella parte alta dello schermo e che, se selezionata con il mouse, permette di scoprire subito se il sito che si sta visitando è affidabile.