Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come migliorare su Clash Royale

di

Clash Royale è diventato rapidamente uno dei tuoi giochi preferiti per smartphone e tablet: distruggere le torri avversarie attraverso le carte, in un turbinio di colpi di scena e contro-risposte, ti diverte parecchio. E non sei l’unico, visto che stiamo parlando di uno dei titoli per mobile più famosi al mondo. Il mondo “dipinto” da Supercell, insomma, ha conquistato tantissime persone in giro per il mondo; tuttavia, al contrario di quanto si possa pensare, necessita di una certa attenzione ai dettagli, dato che per sconfiggere gli avversari più ostici bisogna mettere in atto una strategia ben delineata.

È proprio per questo che stai cercando suggerimenti su come elaborare le tue prossime partite, vero? Allora non preoccuparti: se vuoi, posso darti una mano io. In questo tutorial, infatti, ti spiegherò come migliorare su Clash Royale. Nel caso te lo stessi chiedendo, andrò ad analizzare il gioco partendo dalle meccaniche di base e arriverò anche ad alcune tecniche utilizzate dai giocatori più forti “nascoste” nei meandri del titolo di Supercell.

Non mancherò, poi, di illustrarti per bene come funziona il gioco e di fornirti dei consigli in merito a quali carte puoi utilizzare per facilitarti la vita anche nelle Arene più avanzate. Coraggio: tutto quello che devi fare è metterti comodo e seguire le rapide indicazioni che ti sto per illustrare. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per le Arene più avanzate!

Indice

Informazioni preliminari

Migliorare Clash Royale

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come migliorare su Clash Royale, è importante soffermarsi per un momento sulle meccaniche di base del titolo di Supercell.

Parto dall’inizio: Clash Royale è un gioco strategico per dispositivi mobili che ha avuto un incredibile successo a partire dal suo lancio, avvenuto nel 2016. È sviluppato da Supercell, la stessa software house del fenomeno mondiale Clash of Clans, uscito originariamente nel 2012 e ritenuto da molti come uno dei titoli per smartphone e tablet più famosi di sempre.

Tornando a Clash Royale, il gioco di Supercell viene spesso descritto come un misto tra un tower defense (è infatti necessario difendere le proprie torri e attaccare quelle altrui) e un gioco di carte collezionabili (i personaggi vengono “evocati” proprio tramite queste ultime, che possono essere ottenute attraverso dei bauli). Insomma, Clash Royale mette insieme due dei generi più amati dai videogiocatori su dispositivi mobili per creare un titolo particolarmente divertente.

Scendendo più nel dettaglio delle meccaniche di base, le partite si svolgono 1v1 e ogni utente ha 3 torri da difendere e 4 carte da utilizzare (il deck è in totale di 8 carte, ma quelle presenti a schermo sono 4 e vengono alternate dopo l’utilizzo). Ogni carta è associata a un personaggio oppure a degli oggetti/azioni da piazzare in campo per mettere i bastoni tra le ruote all’avversario.

Non si possono controllare gli attacchi dei personaggi: questi vengono difatti effettuati in automatico, ma è possibile scegliere dove “evocarli”. Alcune carte possono essere piazzate solamente nella propria “metà campo”, mentre altre possono essere utilizzate per cogliere di sorpresa l’avversario, dato che si “catapultano” direttamente verso le torri nemiche.

Tuttavia, l’utilizzo delle carte consuma degli elisir (contraddistinti dall’icona della goccia viola): l’utente, solitamente, ha a disposizione fino a 10 unità di elisir che si ricaricano automaticamente con il passare del tempo (in genere, 1 unità si genera in 2,8 secondi). Questo significa che, una volta “evocato” un personaggio, il giocatore potrebbe dover attendere del tempo prima di poter utilizzare un’altra carta.

Vittoria Clash Royale

Ovviamente, i personaggi sono diversi tra di loro e richiedono una quantità diversa di elisir per essere “evocati”. Ci sono poi delle carte pensate appositamente per contrastarne delle altre, quindi è molto importante conoscere i punti di forza e di debolezza dei singoli personaggi.

Per vincere la partita, è necessario distruggere più torri dell’avversario. La vittoria è automatica quando si buttano a terra tutte e tre le torri oppure anche solamente la torre centrale, mentre viene decretata in base a chi ha distrutto più torri nel caso scada il tempo (solitamente 3 minuti).

Insomma, il titolo di Supercell non è molto difficile da giocare in “superficie”, dato che le sue meccaniche di base sono semplici e intuitive. Tuttavia, come ti accennavo in precedenza, scendendo in profondità è possibile trovare un gioco più stratificato di quel che potrebbe sembrare, come vedrai anche nei prossimi capitoli del tutorial.

Come migliorare su Clash Royale

Una componente fondamentale del titolo di Supercell è quella strategica, dato che è necessario studiare per bene le possibilità offerte dal gioco, dal mazzo alle meccaniche avanzate, passando per alcune funzionalità che spesso vengono “snobbate” dagli utenti ma in realtà sono importanti per portarsi a casa la vittoria. Qui sotto trovi dunque tutti i consigli del caso per riuscire ad arricchire il tuo bagaglio di conoscenze relative a Clash Royale.

Scegliere il deck corretto

Gigante Clash Royale

Il primo aspetto che ti consiglio caldamente di tenere in considerazione è la scelta del deck. Infatti, utilizzare la giusta combinazione di carte, ovvero quella che si adatta al meglio al tuo stile di gioco e all’Arena in cui stai combattendo, è di fondamentale importanza per riuscire a sconfiggere gli avversari più ostici.

Come puoi immaginare, è molto difficile per me darti delle indicazioni precise, in quanto solo tu sai con quale stile di gioco ti trovi meglio e qual è la tipologia di avversario con cui ti trovi più in difficoltà. Tuttavia, posso darti delle indicazioni di base relative ad alcuni mazzi molto interessanti, ovvero uno pensato per le fasi iniziali di gioco e uno rivolto all’Arena 12, quella prima della Leggendaria: un punto in cui molti giocatori si “bloccano”, dato che si incontrano avversari molto potenti.

Ebbene, se hai appena iniziato a giocare a Clash Royale, probabilmente sarai già rimasto ammaliato dalla figura del Gigante, che solitamente viene visto come una delle carte più forti dai giocatori alle prime armi.

Proprio per questo motivo, il mazzo che ti sto per illustrare ruota attorno a questa carta. In particolare, il deck è il seguente: Gigante (Rara, Campo di prova, 5 elisir), Frecce (Comune, Campo di prova, 3 elisir), Arcieri (Comune, Arena 0, 3 elisir), Bombarolo (Comune, Arena 2, 3 elisir), Goblin Lancieri (Comune, Arena 1, 2 elisir), Palla di fuoco (Rara, Arena 0, 4 elisir), Principe (Epica, Arena 0, 5 elisir) e Moschettiere (Rara, Arena 0, 4 elisir).

Per quanto riguarda l’Arena 12, mi sento di consigliarti queste 8 carte: Orda di scheletri (Epica, Campo di prova, 3 elisir), Mongolfiera (Epica, Arena 6, 5 elisir), Cucciolo di drago (Epica, Campo di prova, 4 elisir), Stregone (Rara, Arena 5, 5 elisir), Orda di sgherri (Comune, Arena 4, 5 elisir), Gran Cavaliere (Leggendaria, Arena 7, 7 elisir), Barile goblin (Epica, Arena 1, 3 elisir) e Frecce (Comune, Campo di prova, 3 elisir).

Cucciolo di Drago Clash Royale

Se ti stai chiedendo perché ho scelto proprio questo mazzo, il motivo principale è la sua versatilità, che si adatta un po’ a tutti gli stili di gioco: ci sono personaggi difensivi e di supporto (Orda di scheletri, Orda di sgherri), carte aeree (Cucciolo di drago, Mongolfiera), soluzioni per attacchi rapidi (Barile goblin, Frecce) e uno “sfondatore” (Gran Cavaliere). Inoltre, la maggior parte delle carte inserite non supera i 5 elisir, quindi potresti riuscire a cogliere di sorpresa il tuo avversario.

Per tutte le informazioni del caso sui deck che ti ho illustrato e per miriadi di altri esempi pratici, ti invito caldamente a dare un’occhiata ai miei tutorial sui migliori deck di Clash Royale e sui migliori deck per l’Arena 12 (ho inserito anche dei consigli per l’Arena 13, in modo da guidarti verso la “fine” del gioco). Seguendo le mie indicazioni, non dovresti avere troppi problemi a trovare il mazzo che fa per te, anche se ovviamente dovrai effettuare dei test e cercare di capire quali sono le carte che si adattano al meglio al tuo stile di gioco.

In ogni caso, ti ricordo che le carte dei personaggi si possono trovare all’interno dei bauli. Questi ultimi si ottengono giocando le partite di Clash Royale. Inoltre, non dimenticarti che i personaggi si possono far salire di livello, in modo da migliorare le loro statistiche (es. danno e punti ferita). Se vuoi approfondire l’argomento, puoi trovare innumerevoli altre informazioni nelle mie guide su come vedere i bauli su Clash Royale e su come trovare leggendarie su Clash Royale.

Trovare la propria strategia

Strategia Clash Royale

Dopo averti fornito tutte le indicazioni del caso relative ai mazzi di carte, direi che è giunta l’ora di passare alla strategia. In particolare, mi soffermerò su alcuni aspetti che vengono spesso sottovalutati dagli utenti, dato che non sono esattamente “immediati”, soprattutto per chi ha appena iniziato a giocare a Clash Royale.

Trovare una strategia è complesso: ci sono miriadi di combinazioni diverse; tuttavia è possibile adottare alcuni accorgimenti che, a mio modo di vedere, possono ribaltare completamente l’esito di alcune partite.

Innanzitutto, uno degli errori più diffusi tra i giocatori alle prime armi è la fretta. Infatti, Clash Royale può spingerti ad attaccare subito la torre centrale, dato che distruggendola si arriva direttamente alla vittoria. Ebbene, questa non è quasi mai una buona idea, in quanto per metterla inizialmente in pratica è necessario utilizzare oggetti e personaggi specifici, come la Palla di fuoco o il Barile Goblin.

Questi ultimi sono, in realtà, dei personaggi che vanno utilizzati principalmente in casi di “emergenza”, ovvero quando la torre nemica ha poca vita oppure l’avversario sta mettendo a rischio le proprie torri e non hai gli elisir per “evocare” altre carte. Inoltre, attaccando la torre centrale, attiverai sin da subito le sue difese, che faranno fuori le tue carte anche quando attaccherai le torri secondarie.

Infatti, la torre centrale non attaccherà i tuoi personaggi fino a quando non la attaccherai oppure distruggerai almeno una torre secondaria. “Eliminare” prima una di queste ultime è, dunque, un’idea saggia, in quanto successivamente potrai posizionare i tuoi personaggi direttamente nella “metà campo” avversaria. Insomma, il mio consiglio è di puntare prima ad almeno una delle torri secondarie.

Un’altra cosa: prova a lasciare che sia il tuo avversario a svolgere la prima mossa all’inizio della partita. So che hai voglia di entrare subito nel vivo, ma ti posso assicurare che, a volte, è possibile “indirizzare” una partita a proprio favore semplicemente attendendo un attimo e “studiando” le mosse altrui.

Oltre a questo, un aspetto di fondamentale importanza per avere in pugno l’avversario è conoscere la differenza tra personaggi volanti e di terra. Infatti, i primi possono “superare” agevolmente il “dirupo” centrale della mappa, mentre le seconde devono ovviamente passare per i ponti e per le strade, che si trovano sulla destra e sulla sinistra. Insomma, se hai bisogno di agire velocemente nella “metà campo” avversaria, utilizzare delle truppe volanti al giusto momento può essere di fondamentale importanza.

Sono inoltre molto sottovalutate le carte “azione”, ovvero quelle che si possono utilizzare rapidamente, dalla Palla di fuoco alla “pioggia di frecce”. Molti giocatori tendono a escluderle in quanto spesso non fanno una grande quantità di danni, ma in realtà possono essere molto utili per eseguire azioni rapide. Ad esempio, se una torre nemica ha pochi punti vita, utilizzare una Palla di fuoco su di essa può “risolvere” la partita. Inoltre, se il tuo avversario ti attacca con un’Orda di scheletri, potresti pensare di distruggerli tutti con una “pioggia di frecce”. Insomma, come ti dicevo in precedenza, la strategia è importante e queste carte possono essere molto utili.

Lato opposto Clash Royale

A proposito della carta Orda di scheletri, questo personaggio mi consente di fare un esempio molto valido per farti capire quanto è utile studiare i punti di forza e di debolezza delle singole carte. Infatti, Orda di scheletri, dal costo di 4 elisir, è molto utile contro le carte pensate per “sfondare”. Prova ad utilizzarla, ad esempio, contro un Gigante, un Mini P.E.K.K.A oppure uno Scheletro gigante: vedrai che i piccoli scheletri lo “scioglieranno” in men che non si dica.

Insomma, una carta apparentemente “debole” è in grado di effettuare una difesa perfetta contro carte che costano molti più elisir. Questo ti farà recuperare del tempo e potrai mettere in atto una controffensiva potenzialmente “micidiale”. Ti consiglio, dunque, di studiare per bene questi aspetti. Giusto per farti un altro esempio concreto: per “disintegrare” un Cucciolo di drago, prova a piazzare degli Sgherri subito dietro di lui mentre sta attaccando una delle tue torri.

Per quanto riguarda gli elisir, uno degli elementi più importanti del gioco, dovresti dare un’occhiata, non appena possibile, alla carta Estrattore di Elisir, che si sblocca nell’Officina del costruttore (Arena 6) e ti permette di ricaricare più velocemente la barra dell’elisir. In questo modo, puoi superare in velocità l’avversario, piazzando le carte prima di lui e ottenendo un ottimo vantaggio competitivo.

Parlando di consigli generali, non dovresti mai sprecare troppi elisir, cercando di mantenerne sempre un po’ di “scorta” per rispondere eventualmente all’avversario. Tuttavia, ci sono degli utenti che si trovano molto bene con un approccio più “aggressivo”, quindi tutto dipende dal tuo stile di gioco.

Infine, un consiglio che ritengo importante in fase di “contropiede” è quello di posizionare una carta “attaccante” veloce sul lato opposto della mappa mentre si sta “esaurendo” l’attacco avversario. Infatti, le tue torri sono in grado di difendersi da sole fino ad un certo punto, quindi potrebbe non valere la pena piazzare una carta difensiva mentre c’è, ad esempio, un singolo personaggio non troppo forte che sta attaccando la tua torre.

Allenarsi costantemente

Allenamento Clash Royale

Allenarsi costantemente è sicuramente uno dei consigli più banali che ti ho fornito in questa guida, ma in realtà è anche quello più importante. Infatti, spesso molti giocatori ritengono “noioso” l’allenamento contro l’intelligenza artificiale e si “lanciano” subito nelle partite contro gli altri utenti, continuando a perdere e facendo salire la “frustrazione”. In questi casi, invece, è bene proprio fermarsi e affinare le proprie strategie contro l’IA, senza la “pressione” che si ha nelle partite online.

Per avviare una partita di allenamento, devi fare tap sull’icona ad hamburger presente in alto a destra, premere sul tasto Campo di prova e selezionare il pulsante . Perfetto, adesso puoi fare tutti i test che vuoi legati al tuo mazzo e alle tue strategie. Puoi farlo con tutta la calma del mondo e senza alcun tipo di problema. Ovviamente non otterrai bauli, ma sarai sicuramente molto più concentrato nel migliorare le tue performance.

So quello che stai pensando: sei convinto che l’IA sia troppo “scarsa” rispetto a te. Beh, ti consiglio di provare a fare 10 partite o più nel Campo di prova, poi se ne potrà parlare nuovamente. Devi infatti sapere che gli sviluppatori hanno realizzato questa funzionalità cercando di renderla il più simile possibile alle partite online, quindi vincere contro l’intelligenza artificiale non è per nulla scontato.

Cercare un clan

Clan Clash Royale

Se sei un certo tipo di videogiocatore, saprai bene che molti titoli online garantiscano vari benefici a chi si unisce con altre persone in dei clan. Ebbene, Clash Royale è proprio uno di questi giochi.

Infatti, se riuscirai a entrare in un clan, potrai salire di livello molto più velocemente e ottenere carte per il tuo deck in modo più semplice. Inoltre, uno degli aspetti più importanti è la possibilità di farti “guidare” da altre persone che giocano da molto più di te al titolo di Supercell, facendoti insegnare tutti i “trucchi nascosti” che solamente gli utenti più forti conoscono. Insomma, se portare avanti la propria partita in solitaria è divertente, spesso unirsi a un clan e raggiungere i propri obiettivi lo è di più.

In particolare ti consiglio, almeno inizialmente, di cercare un clan “rinomato”, in modo da imparare dagli utenti che conoscono a menadito le meccaniche di gioco. Per sbloccare questa funzionalità, devi raggiungere il livello 2, fare tap sull’icona Social (che si trova in basso a destra nella schermata principale del gioco) e premere sul clan che ti sembra più forte.

A questo punto, fai tap sul tasto Unisciti e in breve tempo sarai all’interno della chat del clan, che potrai utilizzare per richiedere o scambiare carte, giocare un’amichevole contro qualche membro del clan, pubblicare emote o scrivere un messaggio. Utilizzare questa funzionalità è molto semplice: in basso ci sono dei pulsanti attraverso i quali puoi effettuare tutte le azioni che ti ho descritto. Ovviamente, puoi sfruttare la chat anche per farti dare una mano: solitamente, nei clan più avanzati, c’è sempre qualcuno che ha il “ruolo” di insegnare i “trucchi del mestiere” alle nuove leve.

Se, invece, ti senti particolarmente sicuro di te stesso oppure non vuoi avere a che fare con sconosciuti, potresti pensare di creare un clan. Per procedere, premi sull’icona Social che si trova in basso a destra nella schermata principale di Clash Royale, spostati nella scheda Crea e compila il modulo che compare a schermo.

Creare un clan Clash Royale

Essenzialmente, devi digitare il nome del clan, scegliere una decorazione, selezionare il tipo di gruppo (Aperto, Solo su invito o Chiuso), i trofei necessari per poter entrare nel clan (0, 300, 600, 1.000, 1.300, 1.600, 2.000, 2.300, 2.600, 3.000 e così via, fino a 7.000) e scegliere se si tratta di un gruppo internazionale o se tutti i partecipanti si trovano in un determinato Paese. Una volta terminate le modifiche, fai tap sul tasto Crea.

Solitamente, il costo per creare un clan è pari a 1.000 monete d’oro. Nel caso non lo sapessi, queste ultime si possono ottenere anche gratuitamente e, se hai giocato anche solo per un breve periodo a Clash Royale, dovresti già averle a disposizione (sempre che tu non le abbia già spese).

Non lasciarsi intimorire dalle Arene più avanzate

Arena 12 Clash Royale

Arrivati a un certo punto di Clash Royale, magari all’Arena 12 o 13, molti utenti iniziano a scoraggiarsi. Infatti, si tratta delle Arene “finali” del titolo di Supercell, ovvero quelle dove ci sono praticamente solamente pro player.

Sconfiggere questi ultimi può quindi essere molto ostico e trovare una strategia generale è parecchio difficile, in quanto gli altri giocatori probabilmente sapranno molto bene come contrastarla. Tuttavia, ti posso assicurare che con un po’ di impegno riuscirai a superare le avversità e tornerai in “carreggiata” più forte di prima.

Non lasciarti scoraggiare da qualche sconfitta: anche i giocatori professionisti che vedi partecipare ai tornei mondiali hanno perso delle partite in questa fase. Tutto quello che devi fare è affinare le tue abilità e continuare ad allenarti. Sono sicuro che, con un po’ di tenacia, riuscirai ad entrare nell’Olimpo degli utenti più forti!

Guardare le partite dei professionisti

Partite professionisti Clash Royale

Come dici? Vorresti guardare dei contenuti multimediali di Clash Royale realizzati da giocatori professionisti, ma non sai proprio dove cercare? Nessun problema, ti illustro subito alcuni canali interessanti che potrebbero aiutarti a migliorare nel titolo di Supercell.

Ebbene, uno dei canali che dovresti tenere in considerazione è sicuramente Clash Royale Esports (YouTube), dove vengono pubblicate le partite dei tornei legati al gioco di Supercell. Come puoi immaginare, si sta parlando dei migliori pro player del mondo, quindi potresti “scovare” delle tattiche molto interessanti guardando le loro partite.

Se preferisci, invece, le live streaming, dove puoi interagire con la chat di appassionati e direttamente con lo streamer, ti consiglio di consultare la pagina di Twitch dedicata a Clash Royale, dove puoi trovare tutte le dirette attive in questo momento (comprese quelle italiane). Se non sai come utilizzare la piattaforma di streaming di proprietà di Amazon, ti invito a dare un’occhiata al mio tutorial su come funziona Twitch.

Inoltre, mi sento di consigliarti di dare un’occhiata alla pagina del mio sito dedicata a Clash Royale, dove puoi trovare innumerevoli tutorial legati al titolo di Supercell, in primis quello generico su come giocare a Clash Royale. Buon divertimento!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.