Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come minare Bitcoin

di

È vero, tutti ne parlano ma tu sino ad ora non avevi mai pensato di approfondire il discorso. Tuttavia se adesso sei qui e stai leggendo queste righe mi pare evidente il fatto che ti piacerebbe saperne di più perché incuriosito dalla cosa e desideroso di poter eventualmente sfruttare un nuovo sistema di pagamento. Mi sto riferimento ai Bitcoin ed alla relativa attività di mining. Beh, vista la situazione non posso far altro se non suggerirti di prenderti qualche minuto di tempo libero tutto per te, di metterti bello comodo dinanzi il tuo fido computer e di concentrarti sulla lettura di questo mio tutorial tutto dedicato all’argomento. Nelle righe successive andrò infatti a spiegarti in dettaglio di che cosa si tratta e soprattutto come minare Bitcoin.

Prima di approfondire il discorso ci tengo però immediatamente a farti presente che i Bitcoin non sono disponibili fisicamente come gli euro oppure i dollari. Si tratta infatti solo ed esclusivamente di una moneta digitale, per la precisone una criptovaluta, ed in quanto tale possono essere ottenuti sempre digitalmente. Uno dei sistemi più diffusi consiste, appunto, nel effettuare operazioni di mining.

Tecnicamente si tratta di attaccare mediante la tecnica del brute force dei dati protetti con crittografia basta sull’algoritmo SHA-256. Si fa dunque tutto via computer ma è un’operazione che richiede molta potenza di calcolo motivo per cui, onde evitare di “fondere” (letteralmente) il PC, è bene munirsi di dispositivi appositi o di orientarsi verso altre tecniche meno dannose per il computer. Per saperne di più continua pure a leggere, trovi tutte le info di cui hai bisogno nei vari passi di questa guida.

Indice

Cosa sono i Bitcoin

Prima di spiegarti in dettaglio cosa occorre fare per poter minare Bitcoin mi sembra doveroso fornirti qualche info in più riguardo la natura di questa criptovaluta. I Bitcoin (BTC), come già detto, sono una moneta digitale ed al pari degli euro o di altre valute possono essere sfruttati per la compravendita di beni e/o servizi. Diversamente della “classifiche” monete, i Bitcoin non hanno però una banca centrale o un ente che fa da intermediario fra le persone che se li scambiano. È infatti tutto basato su una rete peer-to-peer di natura open source che sfrutta un database distribuito tra i computer degli utenti (che vengono definiti nodi).

Come minare Bitcoin

Tale database contiene tutte le transazioni avvenute sulla rete Bitcoin e può essere consultato senza impedimenti da chiunque. Per cui gli, pur potendo partecipare alla creazione di monete digitali senza fornire le proprie generalità, tutti i movimenti effettuati risultano pubblici e tracciabili.

Riguardo al discorso legalità, i Bitcoin lo sono al 100% in tutto il mondo. La regolarità delle transazioni è garantita da un sistema di crittografia a chiave pubblica grazie al quale gli utenti son impossibilitati nello spendere le stesse monete più di una volta o “truccare” il proprio portamonete (lo strumento indispensabile per raccogliere tutti i BTC di cui ti parlerò in dettaglio a fine articolo) inserendo in esso Bitcoin di cui non sono effettivamente proprietari.

Devi poi sapere che il valore dei Bitcoin oscilla in maniera costante. Per capire a quanto ammonta in un dato momento occorre visitare alcuni servizi online appositi, come nel caso di Bitcoin Charts, facenti riferimento a tutti i principali mercati di scambio di internet. Da notare inoltre che tale valore non è infinito, anzi. Ne sono previsti un massimo di 21 milioni ed ogni quattro anni la quantità di monete generata va dimezzata secondo una regola deflazionistica.

Come minare Bitcoin

Per maggiori dettagli, puoi visitare il sito ufficiale di Bitcoin che è in lingua italiana e che contiene molti argomenti e link utili.

Mining

Compreso in maniera più precisa cosa sono “questi” Bitcoin cerchiamo adesso di capire come fare per effettuare delle operazioni di mining. Ti ho già detto che per minare Bitcoin è “sufficiente” fare eseguire alla CPU o alla GPU del computer un’attività consistente nell’attaccare tramite la tecnica del brute force dei dati protetti con crittografia basta sull’algoritmo SHA-256.

Poiché però con l’aumentare del tempo tale attività diventa sempre più impegnativa e quindi richiede una potenza di calcolo sempre maggiore nonché un elevatissimo dispendio energetico, è consigliabile affidarsi a soluzioni alternative pensate appositamente allo scopo invece che utilizzare il proprio PC (anche perché sfruttandolo in questo modo nel giro di breve tempo andrebbe inevitabilmente in panne).

Tra le varie soluzioni alternative attualmente disponibili per il mining è senz’altro il caso di segnalare i computer appositi immessi in commercio da alcune aziende e pensate proprio per generare Bitcoin. Tali computer, definiti ASIC Bitcoin, tendono a consumare molta meno energia di quella che invece sarebbe stata necessaria impiegare con un computer tradizionale.

Vale tuttavia la pensa tener presente che molti di essi sono contraddistinti da una scarsa qualità costruttiva e riducono in breve tempo le loro prestazioni. Per cui, prima di orientarti verso una soluzione di questo tipo cerca di informarti per bene, magari facendo qualche ricerca dettagliata su Google. Per quel che concerne invece l’acquisto, puoi rivolgerti ad Amazon o ad altre piattaforme per l’e-commerce.

Come ottenere Bitcoin

In alternativa, puoi valutare l’utilizzo di un ASIC (acronimo di Application-Specific Integrated Circuit) in formato USB. Trattasi di un dispositivo dalla forma molto simile a quella di una pendrive che presenta un costo minimo di 50 euro e che va collegato al computer per cominciare a minare Bitcoin. Insomma, una cosa decisamente più alla portata!

Come guadagnare Bitcoin

Al suo interno integra dei circuiti progettati per risolvere calcoli ben precisi in modo rapida ed efficace. Rispetto alla soluzione di cui sopra, i consumi energetici son decisamente ridotti. Per quel che concerne l’acquisto, anche in questo caso è possibile fare tutto direttamente online.

Un’ulteriore alternativa che consente di minare Bitcoin senza però gravare minimamente sulla salute del computer e sulla bolletta dell’energia elettrica è rappresenta dal mining pool. Trattasi di un sistema che, sfruttando la tecnologia del calcolo distribuito, consente a vari utenti provenienti da tutto il mondo di unire le potenze di calcolo dei propri computer per effettuare il mining. Va tuttavia tenuto conto del fatto che ad operazione terminata il valore del blocco minato viene suddiviso fra tutti gli utenti. Di sistemi di questo tipo ce ne sono diversi, uno tra i più famosi è Slushpool.

Come ottenere Bitcoin

Per poterli sfruttare occorre munirsi di un apposito client, come nel caso BFGMiner, che utilizza la potenza di calcolo della GPU ed è compatibile con tutti i sistemi operativi (se stai usando un Mac puoi effettuarne il download da qui)

Altri sistemi per ottenere Bitcoin

Oltre che così come ti ho appena indicato, è possibile ottenere Bitcoin anche in altro modo. Ad esempio sfruttando degli appositi sistemi di affiliazione o, molto più banalmente, comprandoli. Per maggiori info continua a leggere, è spiegato tutto qui di seguito.

Sistemi di affiliazione

Come ti dicevo, un’altra buona soluzione a cui ci si può affidare per ottenere dei Bitcoin è quella delle affiliazioni. In rete esistono infatti dei Sisti appositi, come nel caso di QoinPro, tramite i quali, previa registrazione, è possibile mettere in cassa ogni giorno un piccolo numero di Bitcoin senza fare nulla di particolare, o per meglio dire senza fare nulla!

Bitcoin come funziona

In questo caso specifico, la somma di Bitcoin guadagnata ogni giorno risulta però essere decisamente bassa. Si possono eventualmente ottenere dei piccoli aumenti facendo iscrivere al servizio altre persone fornendo il proprio link referral… ma non aspettarti montagne di Bitcoin.

Comprare Bitcoin

Vuoi spendere in Bitcoin ma non ne hai? Invece che effettuare operazioni di mining o fare riferimento alle affiliazioni puoi comprarli, non vi è nessun impedimento e la cosa è completamente legale. Anche in tal caso, per fare ciò occorre affidarsi a servizi appositamente adibiti allo scopo, come ad esempio Bitstamp, che permette di aprire un conto e riempirlo con i Bitcoin comprati dagli altri utilizzatori del sito.

Per iniziare non dvi far altro che recarti sulla home page del servizio, pigiare sulla voce Create account che sta in alto, compilare con tutti i dati richiesti il modulo sullo schermo e fare poi clic sul pulsante Register.

Bitcoin come funziona

Recati poi nella tua casella di posta elettronica, quella che hai specificato quando hai compilato il modulo, prendi nota di nome utente e password che ti sono stati assegnati aprendo la mail inviata da Bitstamp ed effettua il login al sito. Se richiesto, modifica la password di default con una personalizzata.

Dopodiché clicca Buy/Sell a cui puoi accedere pigiando sul bottone con le tre linee in orizzontale collocato in alto a destra e seleziona una delle opzioni disponibili per procedere con l’acquisto. Credimi, ci vuole molto più tempo a spiegarlo che a farlo.

Wallet

Per concludere, ci tengo a fornirti qualche delucidazione riguardo il wallet, vale a dire quella “cosa” che devi utilizzare per poter raccogliere tutti i Bitcoin che hai minato o che sei riuscito ad ottenere in altro modo.

Trattasi essenzialmente di un portafoglio digitale specifico per lo scopo in questione, una sorta di client, che permette di conservare i propri Bitcoin, di effettuare pagamenti e di riceverne. Insomma, senza i Bitcoin non servono praticamente a nulla!

Di portamonete per i Bitcoin ce ne sono veramente tanti e sono tutti altrettanto funzionali. Tra i vari client disponibili, quello più diffuso ed apprezzato e che io ti consiglio di provare è Bitcoin Core. Si tratta di un software multi-piattaforma (compatibile con Windows, Mac e Linux) dal funzionamento molto semplice. Tu comunque scegli quello che più ti aggrada fra le varie proposte in rete e seguire le indicazioni in esso contenute per aprire il tuo portamonete Bitcoin.

Per fare un esempio, nel caso specifico di Bitcoin Core, lo puoi scaricare dal sito Internet Bitcoin.org (su cui trovi anche diversi altri client per tutti i principali sistemi operativi e device mobile).

A download eseguito, se stai utilizzano un PC Windows puoi installarlo avviando il pacchetto .exe ottenuto e cliccando sempre su Avanti. Se invece stai usando un Mac, trascina semplicemente l’icona del programma nella cartella Applicazioni. Successivamente, a prescindere dall’OS in uso, avvia il programma ed indica la cartella in cui desideri salvare il tuo portamonete.

Come minare Bitcoin

Ti suggerisco poi di mettere immediatamente al sicuro il tuo Wallet andando ad abilitare la funzione di cifratura. Per riuscirci, su Bitcoin Core devi recarti nel menu Impostazioni e fare clic su Cifra portamonete. Ti consiglio altresì di crearne periodicamente delle copie di sicurezza richiamando la voce Backup portamonete sempre annessa al menu dell’applicazione.

Come minare Bitcoin

Se invece vuoi conoscere l’indirizzo del tuo wallet (è indispensabile per poter inviare e ricevere denaro), sempre nel caso di Bitcoin Core devi recarti nel menu File e cliccare su Indirizzi di ricezione. Se hai necessità, puoi anche crearne di personalizzati pigiando sul bottone Nuovo.

Attenzione: Quando inizi ad utilizzare Bitcoin Core o un qualsiasi altro portamonete aspetta sempre che il programma si sincronizzi in modo completo con la rete Bitcoin in modo tale che sul computer venga scaricata la blockchain su cui si basa il sistema, il database nel quale vengono registrate tutte le transazioni.