Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare email archiviate Gmail

di

Hai ricevuto un nuovo messaggio di posta elettronica su Gmail e, nel tentativo di leggerlo, l’hai archiviato per errore? Hai archiviato diversi messaggi su Gmail, ora vorresti recuperarli perché ti servono alcune informazioni contenute in essi, ma non sai come riuscirci? Se le cose stanno in questo modo, non devi preoccuparti, perché ho tutte le risposte che cerchi.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come recuperare email archiviate Gmail in pochi e semplici passaggi. Ti spiegherò, come prima cosa, come funziona l’archivio di Gmail e come trovare facilmente i messaggi ospitati sul servizio. Successivamente, ti spiegherò come recuperare un messaggio agendo dalla versione Web di Gmail che dalla sua app per Android e iOS.

Come dici? Non vedi l’ora di cominciare a leggere i consigli che ho preparato per te? In tal caso, non perdiamo altro tempo e iniziamo subito. Non devi far altro che sederti comodamente e dedicarmi soltanto alcuni minuti del tuo tempo libero, in modo da poter apprendere tutte le informazioni che ti servono e raggiungere il tuo obiettivo. A me non resta altro che augurarti buona lettura e, soprattutto, buona fortuna!

Indice

Operazioni preliminari

operatori di ricerca Gmail

Prima di affrontare l’argomento su come recuperare email archiviate su Gmail, mi sembra opportuno chiarire il funzionamento dell’Archivio del celebre servizio di posta elettronica targato Google. Devi, infatti, sapere che l’archivio di Gmail (così come quello degli altri servizi di posta elettronica) ha lo scopo di conservare tutte le email che non si vogliono visualizzare nella cartella della posta in arrivo ma, al tempo stesso, non si vogliono cancellare.

In realtà, è possibile archiviare anche i messaggi presenti in altre cartelle, ad esempio quelli inclusi nella Posta inviata, ma estraendoli dall’archivio questi verranno spostai comunque nella cartella della posta in arrivo.

La ricerca dei messaggi archiviati in Gmail avviene tramite un apposito motore di ricerca incluso nel servizio, di cui ti parlerò nei prossimi capitoli. A tal proposito, però, ti voglio suggerire alcuni operatori che puoi utilizzare per ottimizzare le tue ricerche.

Innanzitutto, puoi servirti degli operatori from:, to:, cc: e bcc: per identificare il mittente o il destinatario di un messaggio. Questi operatori accettano sia il nome visualizzato dall’utente, sia il suo indirizzo email. Dovrai quindi, ad esempio, digitare la stringa from: salvatore per individuare tutti i messaggi provenienti dall’utente Salvatore.

Un altro operatore utile è subject: che permette di cercare soltanto nell’oggetto delle email. Per quanto riguarda, invece, le informazioni nel corpo del messaggio, potrebbe esserti utile l’operatore has: che va sempre accompagnato da un argomento, come quelli indicati qui di seguito.

  • has:attachment richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un allegato;
  • has:drive richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un file Google Drive allegato;
  • has:document richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un file Google Documenti allegato;
  • has:spreadsheet richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un file Google Fogli allegato;
  • has:presentation richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un file Google Presentazioni allegato;
  • has:youtube richiede che vengano visualizzati solo i messaggi con un video di YouTube

Per quanto riguarda gli allegati, potrebbe anche interessarti l’operatore filename:, che permette di cercare tutte le email che contengono una particolare estensione (ad esempio filename:txt) oppure uno specifico file (ad esempio filename:nomefile.txt).

Considerando gli allegati, un messaggio può avere una certa dimensione in byte. A tal proposito, puoi utilizzare l’operatore size:, che mostra tutti i messaggi che eccedono una specifica dimensione in byte, oppure quelli denominati smaller: o larger: che ricercano, rispettivamente, i messaggi più piccoli o più grandi di una dimensione indicata. Ad esempio, size:5242880 mostra tutte le email che superano i 5MB.

Infine, ti consiglio anche gli operatori temporali after: e before:, che permettono di filtrare i messaggi in base a uno specifico intervallo di tempo. Ti avviso che il formato data è quello statunitense aaaa/mm/gg, cioè prima l’anno, poi il mese e infine il giorno. Puoi scrivere, ad esempio, after: 2019/06/01 per filtrare tutti i messaggi ricevuti dopo il 01/06/2019.

Recuperare email archiviate su Gmail da PC

Recuperare email archivio Gmail da PC

Recuperare le e-mail archiviate su Gmail non è un’operazione difficile. Se agisci da computer, tramite la versione Web di Gmail, puoi recuperare i tuoi messaggi di posta tramite le procedure che ti indicherò qui di seguito.

Per prima cosa, apri il browser che utilizzi di solito per navigare in Internet e raggiungi il sito Web mail.google.com. Fatto ciò, effettua l’accesso con il tuo account Gmail, seguendo la procedura che ti viene mostrata a schermo. Se dovessi avere qualche dubbio sulla procedura d’accesso, ti consiglio di leggere la mia guida su come entrare in un account Gmail.

Nella schermata principale di Gmail, utilizza la barra di ricerca collocata in alto, denominata Cerca nella posta, per digitare alcuni termini contenuti nel messaggio, che possono aiutarti a individuare le email che stai cercando. Per facilitarti il compito, puoi utilizzare gli operatori, di cui ti ho parlato nel capitolo precedente.

In alternativa, tramite la barra laterale di sinistra, fai clic sulle voci Altro > Tutti i messaggi, per accedere all’elenco delle email che si trovano nel tuo account di posta elettronica, incluse anche quelle archiviate.

Quando hai individuato l’email che vuoi recuperare e, quindi, spostare nella cartella Posta in arrivo, fai clic con il tasto destro del mouse su di essa e, nel menu contestuale, seleziona la voce Sposta in Posta in arrivo. In alternativa, apri il messaggio di posta, fai clic su di esso e premi poi sull’icona Sposta in Posta in arrivo, che trovi nella barra in alto.

Se hai eseguito alla lettera le procedure che ti ho indicato, il tuo messaggio sarà disponibile all’interno della cartella Posta in arrivo. È stato semplice, vero?

Recuperare email archiviate su Gmail da smartphone e tablet

Recuperare email archivio Gmail da Android

Se gestisci la tua casella Gmail tramite l’apposita app per Android o iOS, sappi che puoi recuperare un’email archiviata in maniera molto semplice, simile a quella già descritta nel capitolo precedente del tutorial.

Per prima cosa, avvia l’app Gmail (la cui icona, a forma di busta da lettere, è situata in home screen) e, nel caso in cui non avessi ancora effettuato l’accesso, aggiungi il tuo account Gmail effettuando l’accesso con le tue credenziali. Se dovessi avere qualche dubbio nel seguire la procedura a schermo, puoi consultare questa mia guida dedicata all’argomento.

Adesso, nella schermata principale dell’app Gmail, utilizza la barra di ricerca in alto, Cerca nella posta, per digitare i termini che possano aiutarti a individuare ciò che stai cercando. Ad esempio, puoi indicare qualche parola che ricordi fosse presente nel corpo del messaggio oppure puoi utilizzare gli operatori, di cui ho parlato in un capitolo precedente.

In alternativa, puoi individuarla direttamente all’interno della cartella Tutti i messaggi, che puoi raggiungere pigiando sull’icona e selezionando la voce Tutti i messaggi.

Dopo che avrai individuato l’email archiviata che vuoi recuperare, fai tap su di essa e premi sull’icona dei tre puntini, situata in alto a destra. Tra le voci che ti vengono mostrate, su Android, seleziona quella denominata Sposta in Posta in arrivo, mentre su iOS, scegli quella denominata Sposta nell’Inbox.

In alternativa, puoi spostare un’email archiviata direttamente dall’elenco dei messaggi, mantenendo la pressione del dito sull’email e facendo tap sull’icona dei tre puntini in alto. Nel riquadro che visualizzi, seleziona la poi voce Sposta in Posta in arrivo, su Android, oppure Sposta nell’Inbox, su iOS, e il gioco è fatto.