Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come richiedere lo SPID con TIM

di

Dopo esserti reso conto dell’utilità di avere lo SPID, l’identità digitale che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione (e non solo) usando le stesse credenziali, finalmente anche tu hai deciso di richiederlo. Tra i tanti enti certificatori a cui è possibile rivolgersi per ricevere le credenziali in questione, hai scelto di affidarti a TIM. Il problema, però, è che non sei particolarmente ferrato in ambito tecnologico e non hai la più pallida idea di come procedere.

Se le cose stanno come le ho appena descritte, non preoccuparti: nelle prossime righe sarò ben felice di darti una mano e spiegarti come richiedere lo SPID con TIM. Oltre a indicarti quali sono i costi da sostenere per ottenere l’identità digitale con TIM e le modalità disponibili per completare la procedura di riconoscimento, troverai le indicazioni dettagliate per richiedere lo SPID, sia online (quindi in completa autonomia), sia di persona, potendo contare sul supporto di un operatore in carne e ossa.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non dilunghiamoci oltre e vediamo come procedere. Mettiti comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo attentamente le mie indicazioni e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai a ottenere lo SPID con TIM e accedere così ai servizi online della Pubblica Amministrazione e tutti gli altri servizi supportati. Buona lettura!

Indice

Dove richiedere SPID TIM

TIM id

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti come richiedere lo SPID con TIM, lascia che ti fornisca alcune informazioni preliminari a tal riguardo.

Come ben sparai, lo SPID (acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale) è un metodo di autenticazione usato da cittadini, professionisti e aziende per usufruire dei servizi online della Pubblica Amministrazione (e non solo) in modo semplice e veloce, usando le stesse credenziali. Per ottenerlo è necessario affidarsi a uno degli Identity Provider accreditati, tra i quali c’è anche TIM con il suo servizio TIM id.

L’identità digitale con TIM può essere richiesta gratuitamente dai cittadini privati, mentre coloro che sono in possesso di partita IVA rilasciata in Italia (es. ditta individuale, libero professionista, persona giuridica) possono attivare TIM id Azienda che ha un costo di 36 euro/anno. In entrambi i casi, inoltre, se si sceglie di effettuare il riconoscimento a distanza tramite webcam per la verifica della propria identità, è previsto un contributo d’attivazione una tantum pari a 24,28 euro per i privati e 19,80 euro per le aziende.

È inoltre bene sottolineare che lo SPID prevede vari livelli di sicurezza, i quali determinano anche le modalità di accesso di cui è possibile usufruire. A tal proposito, TIM id fornisce sia SPID di livello 1, il quale consente di effettuare il login con inserimento di soli nome utente e password (meno sicuro), sia SPID di livello 2 (più sicuro), che consente di effettuare l’accesso con nome utente, password e un codice monouso ricevuto tramite SMS. Al momento non è stato implementato lo SPID livello 3 (che consentirebbe l’accesso con smart card).

Se ti stai chiedendo dove richiedere SPID TIM, devi sapere che è possibile richiederlo direttamente online scegliendo una delle varie modalità di riconoscimento disponibili.

  • CNS/TS: tramite la Carta Nazionale Servizi (CNS) o la Tessera Sanitaria con CNS (TS/CNS) e un lettore di smart card, è possibile richiedere e ottenere TIM id direttamente online e in completa autonomia.
  • Firma qualificata: anche gli utenti dotati di firma digitale, possono richiedere lo SPID online in completa autonomia. Per completare la procedura di riconoscimento è necessario scaricare e firmare digitalmente un modulo di registrazione.
  • Webcam: permette di richiedere lo SPID online ed effettuare il riconoscimento tramite video-identificazione con un operatore in carne e ossa.

Se non hai la possibilità di completare la procedura di riconoscimento scegliendo una delle opzioni gratuite che ti ho appena indicato e non sei disposto a mettere mano al portafoglio per ottenere lo SPID con TIM, puoi richiedere TIM id online e, successivamente, recarti presso una delle sedi disponibili per effettuare il riconoscimento di persona.

Tieni presente, però, che quest’ultima opzione è disponibile in poche città italiane: nel momento in cui scrivo questa guida, è possibile richiedere TIM id online ed effettuare il riconoscimento di persona solo a Bari, Napoli e provincia, Alessandria e in alcuni comuni della provincia di Verbano-Cusio-Ossola.

In alternativa, puoi recarti di persona in un negozio TIM nel quale un operatore appositamente dedicato sarà a tua disposizione per l’inserimento e l’approvazione in tempo reale della tua richiesta. Anche in questo caso il servizio è completamente gratuito. Chiarito questo, vediamo come procedere.

Come richiedere lo SPID con TIM online

TIM id

Per chiedere lo SPID con TIM online, collegati al sito ufficiale di TIM id, seleziona l’opzione di tuo interesse tra Cittadino e Azienda e scegli la modalità di riconoscimento a distanza che preferisci tra CNS/TS, Firma qualificata e Webcam.

Nella sezione Riepilogo, a seconda dell’opzione che hai scelto in precedenza, clicca sulla voce Test CNS/TS, Test Firma qualificata o Test webcam, premi sul pulsante Avvia test e segui le indicazioni mostrate a schermo per verificare l’adeguatezza degli strumenti utilizzati (webcam, browser, collegamento di rete ecc.).

Se visualizzi il messaggio Il tuo sistema è compatibile!, clicca sui pulsanti Esci e Continua, per avviare la procedura di richiesta di TIM id. Se, invece, il test non ha dato esito positivo, dovrai scegliere una delle altre modalità di riconoscimento disponibili.

A questo punto, nella sezione Informativa contrattuale, apponi i segni di spunta necessari per accettare le condizioni e l’informativa sulla privacy di TIM id e scegli se consentire al trattamento dei tuoi dati personali per finalità ulteriori all’esecuzione del contratto (es. per l’invio di materiale pubblicitario, ricerche di mercato, comunicazioni commerciali ecc.), apponendo il segno di spunta accanto all’opzione di tuo interesse tra e No.

Inserisci, poi, i dati richiesti nei campi UserID (è il nome utente che dovrai utilizzare per accedere ai servizi online abilitati a SPID), Numero di telefono mobile e Indirizzo email e clicca sul pulsante Genera codice di verifica, per generare un codice di 8 cifre che ti verrà inviato tramite email. Accedi, quindi, alla tua casella di posta elettronica, individua l’email inviata da TIM id, annota il codice in questione, inseriscilo nel campo Inserisci codice e clicca sul pulsante Verifica codice email, in modo da verificare il tuo indirizzo email.

Fatto ciò riceverai un nuovo codice di verifica anche tramite SMS: inseriscilo nel campo apposito e premi sul pulsante Verifica codice SMS per verificare anche il numero di telefono indicato in precedenza.

TIM id

Adesso, inserisci i tuoi dati personali nei campi Nome, Cognome, Luogo di nascita, Provincia, Città, Data di nascita, Sesso e Codice fiscale e, nella sezione Domicilio, indica i dati relativi alla tua residenza nei campi Nazione, Provincia, Città, Via, Nome della via, Civico e CAP.

Fatta anche questa, seleziona il documento che intendi utilizzare per richiedere lo SPID scegliendo una delle opzioni disponibili tra Carta di identità, Passaporto e Patente di guida e inseriscine i dati nei campi Numero, Ente di rilascio, Data emissione e Data scadenza.

A questo punto, se hai scelto di attivare TIM id tramite firma qualificata o CNS/TS, segui le indicazioni mostrate a schermo per effettuare il riconoscimento. Per esempio, per il riconoscimento tramite firma digitale, clicca sul pulsante Scarica modulo per scaricare il modulo di registrazione e firmarlo digitalmente tramite il software fornito dall’azienda che ha rilasciato il kit di firma digitale (es. Dike di InfoCert o FirmaOK di Poste Italiane).

Dopo aver scaricato e firmato il documento, torna sul sito di TIM id, clicca sul pulsante Carica, seleziona il documento in questione e premi sulla voce Verifica. Se tutto è andato per il verso giusto, visualizzerai il messaggio Firma verificata con esito positivo: clicca, quindi, sul pulsante Continua, per visualizzare l’indirizzo email e il codice registrazione associati alla tua pratica e premi nuovamente sul pulsante Continua, in modo da inviare la richiesta.

TIM id

Non appena tutti i dati inseriti saranno verificati (potrebbe essere necessario attendere fino a 24 ore), riceverai un’email con il tuo nome utente e le istruzioni per accedere a TIM ID e un SMS contenente una password provvisoria da cambiare al primo accesso.

Se, invece, hai scelto di effettuare il riconoscimento tramite webcam, inserisci tutti i dati richiesti nelle sezioni Informazioni personali, Domicilio e Documento riconoscimento e clicca sul pulsante Continua per due volte consecutive.

A questo punto, riceverai una prima email da parte di TIM id che ti confermerà l’avvenuta richiesta della tua identità digitale e una seconda email con la procedura d’accesso a TIM Digital Store, il portale sul quale potrai effettuare il pagamento tramite PayPal o carta di credito/debito.

Fatto ciò, riceverai un’ulteriore email contenente un link che, una volta aperto, ti permetterà di metterti in contatto con un operatore di TIM id ed effettuare la video-identificazione, durante la quale dovrai mostrare il documento di riconoscimento che hai indicato in fase di registrazione e la tua tessera sanitaria.

Completata con successo la sessione di identificazione, riceverai sùbito un SMS con una password provvisoria e un’email contenente sia il nome utente scelto in fase di registrazione che tutte le istruzioni per effettuare il primo accesso su TIM id.

Come richiedere lo SPID con TIM di persona

Negozio TIM

Se preferisci richiedere lo SPID con TIM di persona, puoi scegliere di avviare la pratica online e, dopo aver fissato un appuntamento, recarti in una delle sedi disponibili per il riconoscimento di persona. In alternativa, puoi svolgere tutte le operazioni direttamente in un negozio TIM con il supporto di un operatore.

Nel primo caso, collegati al sito ufficiale di TIM id, seleziona l’opzione di tuo interesse tra Cittadino e Azienda e, nella sezione Scegli la modalità di riconoscimento che preferisci, clicca sulla voce Di persona.

Premi, poi, sul pulsante Continua, apponi i segni di spunta necessari per accettare le condizioni e l’informativa sulla privacy di TIM id e scegli se consentire al trattamento dei tuoi dati personali per finalità ulteriori all’esecuzione del contratto (es. per l’invio di materiale pubblicitario), apponendo il segno di spunta accanto all’opzione di tuo interesse tra e No.

Fatto ciò, individua la sezione Scegli la data per l’identificazione, clicca sull’icona del calendario e, per prima cosa, scegli il luogo per l’identificazione, cioè la sede nella quale dovrai recarti per il riconoscimento di persona. Indica, poi, la data e l’orario che preferisci per il tuo appuntamento e clicca sul pulsante Conferma prenotazione.

TIM id

A questo punto, inserisci i dati richiesti nei campi UserID, Numero di telefono mobile e Indirizzo email, clicca sul pulsante Genera codice di verifica e segui le indicazioni mostrate a schermo per verificare il tuo indirizzo email e il tuo numero di telefono.

Fatto ciò, inserisci tutti i dati richiesti nelle sezioni Informazioni personali e Domicilio, seleziona il documento che intendi utilizzare per il riconoscimento nel menu a tendina Tipo di documento e inseriscine i dati nei campi Numero, Ente di rilascio, Data emissione e Data scadenza. Clicca, poi, sul pulsante Carica per caricare una copia della tua tessera sanitaria.

Infine, premi sul pulsante Continua per due volte consecutive, in modo da inviare la tua richiesta e prenotare l’appuntamento per il riconoscimento di persona. Nel giorno e nell’orario che hai scelto in precedenza, recati presso la sede indicata per completare l’attivazione di TIM id, portando con te il documento di riconoscimento che hai utilizzato per la pratica online e la tua tessera sanitaria. Completata la verifica, ti verrano sùbito fornite le credenziali TIM id.

Vorresti ottenere lo SPID in un negozio TIM con il supporto di un operatore? Per prima cosa, per trovare un negozio TIM nella tua zona zona, collegati al sito ufficiale di TIM e clicca sul pulsante Consenti comparso a schermo, per consentire la localizzazione da parte del browser. In alternativa, inserisci il tuo indirizzo nel campo apposito e clicca sull’icona della lente d’ingrandimento.

Adesso, premi sulla voce Servizi disponibili e apponi il segno di spunta accanto all’opzione Attivazione SPID, per visualizzare i negozi TIM nella tua zona nei quali è possibile attivare TIM id. Clicca, poi, sul segnaposto relativo al negozio di tuo interesse, per visualizzarne il numero di telefono, l’indirizzo completo e le indicazioni stradali.

A questo punto, non devi far altro che recarti di persona presso il negozio TIM scelto, assicurandoti di portare con te un documento di identità in corso di validità e la tessera sanitaria. Inoltre, durante la procedura d’attivazione, dovrai fornire un indirizzo email e un numero di telefono cellulare sui quali riceverai dei codici di verifica necessari per completare l’attivazione di TIM id.

In caso di problemi

Telefono

Se hai seguito le indicazioni che ti ho fornito nei paragrafi precedenti di questa guida, dovresti essere riuscito a ottenere la tua identità digitale con TIM. Se così non fosse, ti consiglio di contattare il servizio clienti di TIM id e richiedere assistenza.

Per farlo, prendi il tuo telefono, componi il numero verde 800.405.800 e avvia la chiamata. Dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto, premi il tasto 3 per accedere alla sezione relativa a TIM id e parlare con un operatore in carne e ossa. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle 18.30.

In alternativa, puoi richiedere informazioni e ricevere assistenza anche tramite email, inviando un messaggio all’indirizzo supportotimid@telecomitalia.it. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come mandare un’email.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.