Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come richiedere lo SPID in Posta

di

Hai bisogno di ottenere lo SPID, il codice di identificazione unico che permette di accedere a molti servizi della Pubblica Amministrazione online (e non solo) ed evitare molte file negli uffici fisici. A tal proposito, hai sentito parlare della possibilità di richiedere lo SPID tramite Poste Italiane, ma non sai bene come procedere. Le cose stanno così, vero? Allora niente paura: se vuoi, ci sono qui io a darti una mano.

In questo tutorial, infatti puoi trovare tutte le informazioni per ottenere il codice SPID facendone richiesta online dal sito ufficiale di Poste Italiane. La procedura, oltre a essere a costo zero, è abbastanza semplice e veloce. La bella notizia, inoltre, è che non avrai bisogno di recarti necessariamente presso un ufficio per il riconoscimento. Soluzione interessante, vero?

Per sapere, allora, come richiedere lo SPID in Posta, non ti resta che metterti bello comodo e affidarti ai miei consigli. Vedrai che dopo aver seguito questa guida otterrai, in men che non si dica, il tuo codice SPID personale e sarai subito pronto per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione (e tutti gli altri servizi supportati). Ti auguro buona lettura!

Indice

Informazioni preliminari

Cosa è e a cosa serve lo SPID

Inizio subito spiegandoti più nel dettaglio, qualora ne avessi bisogno, cosa è lo SPID e per cosa può essere utilizzato.

Ebbene, in poche parole, il codice SPID (acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale) è un metodo di autenticazione accessibile a tutti i cittadini, aziende e società che desiderano comunicare con la Pubblica Amministrazione e usufruire dei suoi servizi direttamente online.

A differenza dei codici PIN e delle password, lo SPID ha alcuni vantaggi, tra cui quello principale è di essere unico e valido per tutti i servizi della PA (e non solo), in quanto sostituisce a tutti gli effetti un documento di identità.

In termini pratici, questo significa che se impari come richiedere lo SPID in Posta, non avrai bisogno di richiedere il come richiedere il codice SPID INPS, o come richiedere il codice SPID dell’Agenzia delle Entrate, perché lo SPID richiesto in posta andrà benissimo per tutti i servizi (e viceversa, naturalmente).

In aggiunta, dal 28 febbraio 2021 tutti gli Enti pubblici avranno l’obbligo di dismettere il proprio metodo di autenticazione per adottare l’accesso esclusivamente tramite SPID. Questo, di fatto, rende indispensabile per tutti i cittadini, società e aziende munirsi di un codice SPID.

Livelli di identificazione SPID

Prima di passare alla procedura di richiesta, credo sia importante anche a precisare che lo SPID prevede tre livelli di sicurezza di autenticazione.

  • Livello 1 – accesso utilizzando la combinazione username e password.
  • Livello 2 – oltre all’inserimento di username e password si aggiunge una password OTP monouso generata tramite app, SMS o dispositivo token.
  • Livello 3 – accesso tramite smart card e password.

Infine, tieni conto che per richiedere lo SPID è necessario avere almeno 18 anni e avere a disposizione almeno uno dei seguenti documenti di riconoscimento: carta di identità, carta di identità elettronica, patente, passaporto, tessera sanitaria o permesso di soggiorno (nel caso non si ha cittadinanza italiana).

Cosa è necessario avere per lo SPID

Ovviamente, per poter superare il secondo livello di sicurezza, è necessario anche avere un numero di telefono cellulare e un indirizzo email validi.

Il riconoscimento può avvenire in vari modi. Per la procedura di identificazione dal vivo, e anche nel caso di altri metodi di autenticazione, è raccomandabile tenere a portata di mano il proprio smartphone e, nel caso si opti per il riconoscimento a distanza, un computer con webcam (verifica di identità a distanza).

Con l’entrata in vigore del decreto legge 76/2020 (Decreto Semplificazioni) il Garante per la protezione dei dati personali ha eliminato l’obbligo di riconoscimento del richiedente di essere identificato dal vivo da un operatore. Questo rende di fatto più snella e veloce la procedura di cui ti parlo più avanti.

Come fare per richiedere lo SPID in posta

Fatte le dovute precisazioni sullo SPID e sui requisiti necessari a ottenerlo, è giunto il momento di entrare nel vivo della procedura di richiesta tramite l’Identity Provider Poste Italiane.

La procedura di cui ti parlo nel capitolo successivo può essere effettuata sia da PC che da smartphone o tablet in quanto è molto simile. Chiaramente, tieni conto che qualcosa nell’interfaccia potrebbe cambiare, ma i passaggi sono gli stessi. Detto questo, ecco come fare per ottenere il tuo PosteID abilitato SPID.

Come richiedere lo SPID alle Poste Online

Come richiedere il PosteID abilitato SPID

Per ottenere un PosteID abilitato a SPID, la prima mossa da fare è collegarsi al sito dedicato e cliccare sul pulsante Registrati Subito, sotto la domanda Vuoi creare la tua Identità Digitale?. Fatto ciò puoi passare alla scelta dello strumento di identificazione.

Fortunatamente, è possibile procedere all’identificazione anche a distanza, restando comodamente seduti a casa. I requisiti per il riconoscimento da casa sono differenti, infatti è possibile procedere se si ha almeno uno dei seguenti documenti e/o strumenti: una CIE (carta di identità elettronica), un Passaporto elettronico, un numero di cellulare certificato (tramite ricezione di un SMS), un Lettore Bancoposta, una Carta Nazionale dei Servizi (tessera sanitaria), oppure una Firma digitale.

Chiaramente, rimane possibile anche procedere tramite il riconoscimento di persona recandosi presso uno ufficio postale.

I diversi metodi per richiedere PosteID SPID

In ogni caso, considera che qualsiasi sia metodo di identificazione che scegli, la procedura di registrazione è grossomodo la stessa, con la variabile del necessario di cui munirsi. Pertanto, potrai fare affidamento a quanto ti descriverò più avanti, considerando però i singoli requisiti.

Per esempio, se decidi di recarti presso un ufficio postale, devi portare con te anche la tessera sanitaria, avere un indirizzo email, un numero di cellulare e un documento di riconoscimento.

La tessera sanitaria è necessaria anche quando si procede tramite documento elettronico, con l’aggiunta dell’app PosteID per Android o iOS/iPadOS, ottenibile con la procedura che ti ho spiegato in un altro tutorial.

Come cambiano i requisiti in base al metodo di riconoscimento PosteID

Nel caso di riconoscimento tramite numero certificato, bisogna essere registrati al sito di Poste Italiane (qui ti ho spiegato come puoi fare) e avere un indirizzo email. Se ancora non avessi certificato il tuo numero di cellulare, puoi seguire questa mia guida dedicata all’argomenti.

Infine, gli altri tre metodi rimanenti, oltre a un indirizzo email, un numero di telefono e le credenziali al sito Poste Italiane, necessitano di appositi strumenti, quale il lettore Bancoposta, un lettore di smart-card o, ancora, un kit di firma digitale.

Registrarsi a PosteID tramite numero di cellulare certificato

Nel caso di registrazione tramite numero di telefono certificato, inizia la procedura collegandoti alla pagina dedicata e cliccando sul pulsante REGISTRATI SUBITO.

Continua selezionando dal menu a sinistra la voce SMS su Cellulare Certificato, quindi compila i dati Nome Utente e Password nel menu a destra e clicca sul pulsante Prosegui.

La schermata viene ricaricata e proprio sotto la sezione di login viene aggiunto un menu a tendina dove scegliere il numero di cellulare certificato. Scegli pure il numero di cellulare certificato che preferisci, oppure clicca sulla frase non hai un numero di cellulare certificato per procedere all’ottenimento con la procedura che ti ho suggerito prima.

Compilare i dati di registrazione tramite numero di cellulare certificato

Una volta scelto il numero, clicca sul tasto Seleziona Numero e attendi l’SMS di verifica per inserire il codice segreto nel box Codice risposta, quindi clicca sul tasto Verifica codice per andare avanti.

Nella nuova schermata, seleziona il Tipo Documento dal menu a tendina e digita il Numero documento nell’apposito box, assieme alla Data scadenza in quello successivo, infine clicca sul tasto Prosegui.

Continua compilando i campi Indirizzo e-mail, password e conferma password da usare per accedere con il tuo PosteID. Una volta inserito il tuo indirizzo email, ti viene chiesto di inserirlo una seconda volta per conferma. Dopo aver confermato ti viene inviato un codice OTP da inserire nel nuovo campo, all’indirizzo di posta elettronica scelto. Procedi pure cliccando sul tasto Conferma per inserire i restanti dati.

Confermare il numero di cellulare certificato PosteID

Nella nuova schermata, clicca sul box sotto NUMERO DI CELLULARE* – CONFERMATO e seleziona dal menu il numero certificato. Procedi verificando tutti i dati finora inseriti e aggiungi gli estremi del tuo documento sotto la sezione Documento. Quindi, compila anche la sezione Indirizzo di domicilio e concludi l’inserimento facendo clic sul tasto blu in basso Prosegui.

La procedura adesso richiede di accettare con due spunte le CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO e di effettuare le scelte di preferenza personale sulla profilazione marketing. Conferma quanto inserito digitando la password che hai scelto in fase di registrazione e cliccando sul tasto Conferma. Così facendo hai completato la procedura di registrazione; un po’ lunga, ma niente di così difficile alla fine, vero?

Qualora il metodo di registrazione sia differente da quello che ti ho descritto, procedi scegliendo il metodo che preferisci e clicca sul pulsante Prosegui.

Se il metodo da te scelto richiede l’accesso al sito poste, inserisci Nome utente e Password prima di proseguire.

Se, invece, non hai dovuto effettuare l’accesso, continua compilando il modulo su schermo inserendo nome, cognome, sesso, data di nascita, nazione di nascita, provincia di nascita, luogo di nascita e codice fiscale. Una volta inserito il tutto, clicca sul tasto Prosegui per continuare.

Completare la procedura di registrazione a PosteID

Adesso, inserisci l’indirizzo e-mail e la password che vuoi usare per accedere al tuo account e prosegui immettendo anche il tuo numero di cellulare e gli estremi del tuo documento di riconoscimento (tipo, numero e data). Infine, clicca sul metodo di identificazione, come Identificazione presso ufficio postale abilitato e clicca nuovamente sul tasto Prosegui.

In base alla procedura da te scelta, potresti dover fare l’upload del documento di identità inserito e della tua tessera sanitaria. Puoi scegliere se fare una scansione, o acquisire il documento richiesto usando il tuo smartphone tramite un’app per scansionare.

Fatto ciò, clicca sul pulsante Prosegui, scegli Non accetto per il trattamento dei dati personali ai fini commerciali e clicca poi su Conferma, per seguire le istruzioni successive su schermo e completare la procedura.

Come usare SPID Poste

Utilizzare lo SPID di Poste per accedere ai servizi online della PA

Ora che hai capito come ottenere il codice SPID tramite il sito di Poste Italiane è il momento di imparare anche come usarlo. Il metodo più semplice e veloce è quello di scaricare l’app Poste ID e configurarla.

Dopo averlo fatto, quando avrai bisogno di accedere ai servizi di un sito con il tuo codice SPID, non dovrai fare altro che cliccare sull’icona Poste ID e inserire il tuo nome utente e la tua password, oppure sfruttare l’app Poste ID scansionando il codice QR.

Ricorda che se non lo hai ancora fatto, attivare l’app PosteID è semplicissimo: dopo averla scaricata sul tuo device, con la solita procedura, fai tap sul tasto Continua per quattro volte di seguito e inserisci i dati Indirizzo email e password per poi fare tap su Accedi.

Dopo aver fatto l’accesso dovrai creare un codice da usare per confermare gli accessi con PosteID, valido anche per le volte future. A quel punto dovresti ricevere un SMS al numero certificato in fase di registrazione al sito di Poste Italiane contenente un PIN da usare per confermare la creazione del codice PosteID.

Questa procedura è necessaria la prima volta: una volta completata, per tutte le altre volte ti basterà andare sul sito che richiede l’accesso tramite codice SPID e accedere con il sistema Poste ID cliccando sul tasto Accedi con SPID/Entra con SPID e poi su quello di Poste ID.

Dopo aver inserito il nome utente e la password Poste ID, potrai continuare, cliccando sul pulsante Entra con SPID e sul tasto Prosegui. Passando poi all’app Poste ID dovrai fare tap sul tasto Autorizza e inserire il codice Poste ID o usare sistemi di identificazione come riconoscimento dell’impronta digitale o del volto.

Questo è tutto per quanto riguarda come richiedere lo SPID in Posta, ma se vuoi conoscere ulteriori dettagli o provare metodi alternativi, allora prima di lasciarti voglio suggerirti altre soluzioni su come usare lo SPID contenute nella mia guida sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.