Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

di

Da quando hai scoperto la comodità dei servizi online, te ne avvali non appena ne hai la possibilità. Ora, dunque, ben consapevole che per sfruttare quelli messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione (e non solo) sia ormai indispensabile possedere un’identità SPID, hai deciso di far richiesta di un account di questo tipo presso Poste Italiane. Il problema è che non sei molto esperto dell’argomento e hai il timore di “bloccarti” a un dato punto della procedura: per questo motivo, sei alla ricerca di una guida passo-passo che ti spieghi come richiedere lo SPID Poste Italiane e che possa aiutarti a portare a termine la tua “impresa” con esito positivo.

Beh, se le cose stanno in questo modo, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come far richiesta dell’identità digitale presso il fornitore in oggetto, mediante una procedura alla portata di tutti: come scoprirai tra breve, le credenziali SPID possono essere richieste e ottenute nel giro di pochi minuti, a patto di possedere gli strumenti necessari per riuscirci.

Come dici? Ora che sai di poter contare sul mio aiuto, non vedi l’ora di procedere? Benissimo, allora non perdere altro tempo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti garantisco che il tutto è molto più semplice di quanto sembra. Provare per credere!

Indice

Informazioni preliminari

Iniziamo subito questa guida analizzando insieme quelli che sono i requisiti e le modalità operative finalizzate all’ottenimento di un account SPID presso Poste Italiane.

Requisiti per PosteID abilitato a SPID

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Per poter richiedere un account PosteID abilitato a SPID, bisogna aver necessariamente compiuto il 18° anno di età, essere cittadino italiano con tessera sanitaria valida oppure possedere un permesso di soggiorno in corso di validità.

In fase di richiesta, sarà necessario fornire un documento di riconoscimento valido (carta d’identità cartacea o elettronica, patente o passaporto), un numero di telefono cellulare valido e un indirizzo di posta elettronica attivo, meglio se non PEC.

Livelli di sicurezza

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Attualmente, il servizio PosteID abilitato a SPID consente di ottenere un’identità digitale con supporto a tutti e tre i livelli di sicurezza previsti dal Sistema Pubblico d’Identità Digitale: il livello 1, che consente di effettuare il login previo inserimento di nome utente e password (è il sistema d’accesso meno sicuro); il livello 2, che consente di effettuare il login previo inserimento di credenziali personali e codice monouso o autenticazione tramite app (è il sistema d’accesso con sicurezza intermedia, usato dalla maggior parte dei servizi abilitati SPID dedicati ai privati cittadini); e il livello 3, che consente di effettuare il login previo utilizzo di device personale esterno o smart card dedicata.

Di base, l’identità SPID fornita da Poste Italiane consente di effettuare l’accesso con livelli di sicurezza 1 e 2: per abilitare il secondo livello, bisogna effettuare una brevissima configurazione dell’app PosteID, della quale ti parlerò più avanti in questa guida. Le istruzioni per ottenere l’accesso SPID di livello 3 vengono invece specificate all’interno del messaggio di posta elettronica attestante l’avvenuta attivazione delle credenziali SPID.

Modalità di riconoscimento supportate

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Come scoprirai tra breve, la richiesta di SPID presso Poste Italiane può essere effettuata tramite una semplice procedura online; tuttavia, per poter completare il tutto, è necessario verificare la propria identità, mediante uno degli strumenti di riconoscimento supportati dal servizio.

Per esempio, è possibile ultimare la procedura di creazione di SPID direttamente online, in forma gratuita, se si hanno a disposizione gli strumenti o i documenti elettronici necessari per completare la verifica dell’identità: eccoli elencati di seguito.

  • Carta d’Identità Elettronica (con o senza PIN) — Poste Italiane consente di autenticarsi con CIE in diversi modi: tramite sistema CIE 3.0, con smartphone o tablet dotato di chip NFC e app PosteID; tramite computer con lettore di smart card correttamente configurato; oppure tramite dispositivo con webcam, registrando un video in cui vengono esibiti i documenti richiesti e letto un codice/frase monouso generato dall’app PosteID.
  • Tessera Sanitaria abilitata Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS): è possibile completare la verifica della propria identità usando la TS-CNS in abbinata a un computer, un lettore di smart card e al codice PIN associato al documento.
  • Prodotto postale con numero di cellulare certificato o lettore BancoPosta: se si è titolari di un prodotto postale (ad es. un conto BancoPosta, una carta PostePay e così via), è possibile completare la verifica della propria identità nel giro di pochi secondi, ricevendo un SMS sul proprio numero di cellulare certificato presso Poste Italiane oppure inserendo un codice monouso generato tramite il lettore BancoPosta.
  • Firma digitale/firma elettronica qualificata: tutti i possessori di un kit per firma digitale possono creare un’identità SPID presso Poste Italiane nel giro di pochi secondi.

In assenza degli strumenti elettronici elencati poco fa, puoi comunque farti identificare personalmente presso un Ufficio Postale vicino alla tua zona, avendo cura di portare con te un documento di riconoscimento in corso di validità e la tessera sanitaria. Anche in questo caso, come detto in precedenza, dovrai specificare un indirizzo e-mail valido (meglio se non PEC) e un numero di cellulare da associare all’identità SPID.

Come richiedere lo SPID Poste Italiane online

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Ritieni che il servizio PosteID abilitato a SPID faccia al tuo caso? In questo caso, lascia che ti spieghi come richiedere SPID Poste Italiane da casa, servendoti di una modalità di identificazione a distanza tra quelle supportate.

La procedura, in genere, dura poco più di 10 minuti e consente di richiedere un’identità SPID di livello 2 senza lasciare la propria scrivania: per riuscirci, recati sul sito Web di PosteID abilitato SPID, premi sul bottone Registrati subito e specifica la modalità di autenticazione della quale intendi usufruire, selezionando la casella ad essa corrispondente.

Fatto ciò, ti verrà chiesto di accedere con il tuo account Poste Italiane, se ne possiedi uno, di indicare manualmente i tuoi dati e documenti personali oppure di procedere con il riconoscimento automatico degli stessi, se hai scelto di usare la CIE in abbinata a uno smartphone/tablet con chip NFC oppure a un computer con lettore di smart card.

Superato anche questo step, dovrai procedere con l’identificazione personale servendoti del sistema scelto in precedenza e completare la richiesta accettando i termini d’uso del servizio; dopo attenta analisi, se tutto è filato liscio, lo staff di Poste Italiane avrà cura di inviarti un’email indicante la corretta attivazione del servizio, contenente anche le istruzioni su come ottenere lo SPID di livello 3.

Per farti un paio di esempi pratici, lascia che ti spieghi come procedere autenticandoti tramite SMS su cellulare certificato, oppure tramite CIE con smartphone/tablet NFC.

Autenticazione su cellulare certificato

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Se sei già titolare di un prodotto di Poste Italiane e hai provveduto a certificare il tuo numero di cellulare, puoi ottenere l’identità SPID nel giro di pochi minuti, scegliendo di effettuare l’autenticazione tramite SMS su Cellulare Certificato.

Dunque, dopo aver avviato la procedura di registrazione presso il sito di PosteID abilitato a SPID e aver selezionato quest’ultima modalità di riconoscimento, indica il nome utente e la password del tuo account Poste.it (puoi recuperarli seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida, se li hai dimenticati), premi sul bottone Prosegui e attendi la ricezione del codice monouso sul numero di cellulare certificato e associato al tuo prodotto postale.

Ora, inserisci il codice OTP nell’apposito campo, premi sul bottone Verifica codice e, se necessario, conferma i dati del documento di identità rilasciato a Poste Italiane in fase di prima registrazione. Superato anche questo step, premi sul pulsante Conferma e specifica un indirizzo e-mail valido da usare come nome utente dell’identità SPID e presso il quale ricevere tutte le comunicazioni del caso.

Adesso, premi sul pulsante Procedi, immetti il codice monouso che dovrebbe esserti stato recapitato nella casella di posta elettronica specificata in precedenza e, a verifica conclusa, indica una password da usare per proteggere l’identità SPID, seguendo i criteri di sicurezza indicati.

Ora, premi ancora una volta sul pulsante Procedi e, dopo aver verificato il riepilogo dei dati anagrafici e aver attestato la loro correttezza, premi ancora sul pulsante Procedi e accetta i termini d’uso del servizio apponendo il segno di spunta accanto alle caselle dedicate (se preferisci, puoi negare il consenso all’uso dei dati per fini commerciali).

Infine, per accettare la proposta contrattuale e sottoscrivere la richiesta di nuova identità SPID, inserisci la password del tuo account e premi sul bottone per proseguire con la richiesta, che dovrebbe essere evasa nel giro di alcuni minuti, al massimo di qualche ora.

CIE con dispositivo NFC

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

Se non sei titolare di un prodotto postale, ma possiedi la Carta d’Identità Elettronica, il suo PIN completo e uno smartphone/tablet dotato di chip NFC, puoi servirti dell’app PosteID, disponibile per Android, iOS e iPadOS, per semplificare la procedura di richiesta SPID presso Poste Italiane.

Dunque, per iniziare, scarica la suddetta applicazione dallo store di riferimento del tuo dispositivo (se non sai come fare, puoi trovare qui le indicazioni passo-passo), aprila e tocca il pulsante Continua per alcune volte consecutive, in modo da visualizzare i messaggi di benvenuto dell’app e accedere alla sua schermata principale.

Una volta raggiunta quest’ultima, sfiora il bottone Registrati, poi la voce relativa all’impiego del documento elettronico e, successivamente, fai tap sull’opzione Carta d’identità elettronica, visibile nel pannello che compare in seguito.

Successivamente, tocca la voce Sono in possesso del PIN, sfiora il pulsante Procedi, inserisci il codice PIN associato alla CIE nell’apposito campo e premi sul pulsante Conferma, per passare alla fase di riconoscimento fisico della carta. Ora, autorizza l’applicazione PosteID a usare il chip NFC premendo sull’apposito pulsante, avvicina il chip della CIE al lettore NFC posto sul retro del device e tienilo fermo, fino alla comparsa della scritta Fatto!, attestante l’avvenuto riconoscimento dell’identità.

Ci siamo quasi: premi ora sul pulsante Procedi, tocca il pulsante Continua su questo dispositivo e compila i moduli che ti vengono proposti, specificando un indirizzo di posta elettronica valido (che sarà il nome utente dell’identità SPID), una password a protezione dell’account e un numero di cellulare da associare a SPID e da usare in caso di emergenza. Per verificare la correttezza delle informazioni inserite, potresti dover inserire i codici monouso recapitati tramite email e SMS.

A questo punto, procedi indicando i tuoi dati anagrafici nei moduli successivi, tocca ancora il bottone Prosegui e, dopo aver preso visione della documentazione informativa inerente il servizio, accettane le condizioni d’uso e attendi la ricezione del messaggio indicante la registrazione completata, attestante l’avvenuto avanzamento della richiesta. Maggiori info qui.

Operazioni conclusive

Come richiedere lo SPID Poste Italiane

A prescindere dalle modalità di richiesta e autenticazione usate, se l’analisi dei dati da parte dello staff di Poste Italiane va a buon fine, riceverai un’email presso la casella di posta indicata in precedenza, all’interno del quale ti verrà confermata l’attivazione dell’identità SPID.

Conserva con cura il messaggio, in quanto contiene anche le indicazioni su come ottenere l’accesso SPID di livello 3 e il codice di sospensione immediata, da utilizzare per revocare le credenziali.

Adesso, per ultimare il tutto, non devi fare altro che abilitare l’accesso SPID di livello 2 tramite l’app PosteID: dopo aver aperto quest’ultima, tocca il pulsante Accedi, immetti le credenziali SPID create poc’anzi, sfiora ancora il bottone Accedi e attieniti alle indicazioni che ricevi sullo schermo, per generare il codice PosteID da usare come secondo fattore di autenticazione.

Al termine della procedura, ti verrà chiesto se abilitare l’accesso tramite impronta digitale o riconoscimento facciale, in modo da evitare l’immissione del codice. Per saperne di più in merito ai passaggi necessari per attivare il codice PosteID, ti consiglio di prendere visione della guida tematica che ho dedicato all’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.