Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare PosteID

di

Ultimamente, hai sentito parlare moltissimo del servizio PosteID messo a disposizione da Poste Italiane, grazie al quale è possibile ottenere un’identità digitale da utilizzare per effettuare l’accesso a molti servizi della Pubblica Amministrazione. Vista la sua utilità, scommetto che piacerebbe anche a te attivarlo, vero? Allora sappi che ti trovi nel posto giusto al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, trovi spiegato per filo e per segno come attivare PosteID. Nella fattispecie, ti indicherò non solo come registrarti al servizio, ma anche come abilitarlo tramite la sua app ufficiale e come sfruttare la funzione che consente di accedere ai servizi della PA mediante la funzione QR Code.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Alla grande! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui necessiti per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di attuare le “dritte” che ti darò, così da non avere problemi nel portare a termine l’attivazione di PosteID. Detto ciò, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come attivare PosteID di Poste Italiane

PosteID

Vediamo, dunque, come attivare PosteID di Poste Italiane. Come ti ho già anticipato nell’introduzione del tutorial, PosteID è l’Identità Digitale messa a disposizione da Poste Italiane S.p.A. che rende possibile l’accesso ai servizi di Poste abilitati, oltre che a tutti i servizi che richiedono l’accesso tramite SPID, rendendolo sicuro, semplice e veloce. PosteID è gratuito per tutta la durata del contratto (ovvero 24 mesi).

Che cos’è SPID? Come riportato nella guida che ho pubblicato sull’argomento, SPID è il Sistema Pubblico d’Identità Digitale che consente ai cittadini e alle imprese di accedere con un’unica password a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Chi può attivare il servizio PosteID abilitato a SPID e in che modo? Dunque, PosteID è destinato a tutti i cittadini italiani, che possono richiederlo nelle seguenti modalità.

  • Online — chi possiede un numero di cellulare certificato da Poste Italiane (qui ti ho spiegato come fare ciò) o è in possesso di un lettore BancoPosta, una Carta Nazionale dei Servizi (CNS), una Carta d’Identità Elettronica, un Passaporto Italiano o una firma digitale, può effettuare la registrazione al servizio direttamente dal sito posteid.poste.it e procedere con l’identificazione mediante le soluzioni indicate sopra. In mancanza di un documento elettronico, inoltre, è possibile confermare la propria identità anche emettendo un bonifico dal valore di 1 euro (somma simbolica che viene restituita al termine della procedura), che deve provenire da un conto italiano intestato a proprio nome (va bene anche se cointestato): terminata la procedura di riconoscimento, bisogna pagare il costo di riconoscimento, che ammonta a 10 euro.
  • Ufficio postale — è possibile registrarsi al servizio tramite il sito posteid.poste.it ed effettuare l’identificazione nell’ufficio postale più vicino al costo di 12 euro (IVA inclusa).
  • Sportello pubblico — durante la registrazione al servizio mediante il sito posteid.poste.it è possibile richiedere l’identificazione gratuita presso uno sportello pubblico abilitato.

A prescindere da come deciderai di confermare la tua identità, come avrai notato, l’attivazione del servizio PosteID passa necessariamente dal sito di Poste Italiane. Provvedi, quindi, a collegarti a questa pagina e clicca sul pulsante giallo Registrati subito situato sotto il box Vuoi creare la tua Identità Digitale?, posto sulla sinistra.

PosteID

Dopodiché decidi quale metodo di riconoscimento utilizzare tra quelli disponibili (es. Riconoscimento di persona) e clicca sul pulsante Prosegui situato in basso a destra oppure accedi al tuo account Poste Italiane, se hai optato per un metodo di riconoscimento che richiede di fare ciò.

Compila, poi, il modulo che vedi a schermo inserendo, negli appositi campi di testo, tutte le informazioni necessarie per registrarti (nome, cognome, sesso, data di nascita, nazione di nascita, provincia di nascita, luogo di nascita e codice fiscale) e fai clic sul pulsante Prosegui.

Registrazione PosteID

Nella pagina che si apre indica, negli appositi campi di testo, l’indirizzo e-mail che vuoi usare come nome utente e la password con cui proteggere il tuo account. Dopodiché inserisci il tuo numero di cellulare nell’apposito campo di testo e gli estremi del tuo documento di riconoscimento (tipo di documento, numero del documento, etc.). Scegli, quindi, il tipo di identificazione con cui vuoi accertare la tua identità (es. Identificazione presso ufficio postale abilitato) e fai clic sul bottone Prosegui.

Completa, dunque, l’operazione effettuando l’upload della scansione fronte/retro del documento di identità scelto per l’identificazione e del tuo codice fiscale/tessera sanitaria. Clicca poi nuovamente sul pulsante Prosegui, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Accetto presente nella sezione relativa all’accettazione delle condizioni d’uso del servizio e, se vuoi, metti il segno di spunta sull’opzione Non accetto che si trova nelle sezioni relative all’accettazione del trattamento dei tuoi dati per fini commerciali. Clicca, poi, sul pulsante Conferma e segui le istruzioni comparse a schermo per ultimare la procedura.

Come attivare PosteID su cellulare

PosteID

Addentriamoci immediatamente nel cuore dell’articolo andando a vedere come attivare PosteID su cellulare utilizzando l’app PosteID. Tramite essa, infatti, è possibile accedere in modo più sicuro e veloce ai servizi online della PA, anche tramite l’utilizzo del QR Code (te ne parlerò meglio nel prossimo capitolo) e addirittura con la propria impronta digitale o il riconoscimento facciale (se il dispositivo in proprio possesso offre questa possibilità).

Per attivare l’app PosteID, dopo esserti registrato al servizio, provvedi a scaricare quest’ultima sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS, nel caso tu non l’abbia già fatto. Successivamente, fai tap sul pulsante Continua per quattro volte di seguito, premi sul bottone Entra nell’app e fornisci i tuoi dati d’accesso nei campi Indirizzo email e Password e pigia sul pulsante Accedi.

A login effettuato, provvedi a creare il codice PosteID, utile per approvare gli accessi mediante il tuo PosteID ogni qualvolta sarà necessario. Facendo ciò, riceverai un PIN via SMS al numero di cellulare che hai utilizzato in fase di registrazione, che Poste Italiane certificherà come predefinito. Ora, inserisci il PIN che hai ricevuto nella schermata iniziale dell’app, in modo tale da creare un codice PosteID e il gioco è fatto.

Se, invece, ti stavi chiedendo se è possibile attivare PosteID su PC, devi sapere che non esiste un client desktop del servizio, ma ovviamente può essere usato anche via Web in accoppiata al cellulare, come ti ho illustrato anche in quest’altra guida.

Come attivare QR Code PosteID

Come attivare PosteID

Ora che hai provveduto ad attivare il codice PosteID mediante l’app di cui ti ho parlato nel capitolo precedente, puoi effettivamente procedere ad attivare il QR Code Poste ID. Così facendo, accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione sarà ancora più semplice e immediato.

Per procedere, dopo aver avviato l’app PosteID sul tuo dispositivo Android o iOS/iPadOS, fai tap sul pulsante Autorizza con QR code, collocato nella parte inferiore dello schermo. Per usufruire della funzione in oggetto, consenti all’app di accedere alla fotocamera del device in uso.

Successivamente, inquadra con la fotocamera il codice QR presente sul portale al quale desideri accedere (es. il sito dell’INPS, il sito dell’Agenzia delle Entrate, etc.), facendo attenzione che il codice corrisponda alla filigrana situata al centro del display, che fa da “guida”.

Se tutto è andato per il verso giusto, ti verrà mostrato un riquadro sullo schermo del computer o del device mediante il quale stai visitando il sito al quale vuoi accedere con il codice PosteID, che ti richiederà di autorizzare l’operazione mediante l’app PosteID. Premi, dunque, sulla notifica mostrata sul dispositivo dove è aperta l’app PosteID e digita il codice PosteID che hai impostato precedentemente o eventualmente con l’impronta digitale o il riconoscimento facciale (se è possibile nel tuo caso).

Missione compiuta! A questo punto, dovresti visualizzare un messaggio che ti indicherà che l’autorizzazione è stata concessa nel modo corretto: chiudilo pure, premendo sul pulsante Chiudi, ritorna sullo schermo del computer o del device sul quale hai effettuato la scansione del codice QR e segui le indicazioni visualizzate a schermo per ultimare l’accesso al portale di tuo interesse (ad esempio cliccando sul pulsante Consenti, relativo all’autorizzazione di accesso ai dati personali indicati da parte del portale a cui stai accedendo).

Se vuoi approfondire la funzionalità in questione, la lettura della mia guida su come inquadrare QR code Poste ID ti sarà senz’altro utile.

Come attivare cashback PosteID

Come attivare PosteID

Se sei giunto su questo articolo per scoprire come attivare cashback PosteID, devo chiarirti alcune cose. Innanzitutto, nel momento in cui scrivo, il Cashback di Stato, cioè l’iniziativa del Governo che ha consentito di ottenere un bonus sotto forma di rimborso effettuando acquisti con carta moneta elettronica, è terminato e, almeno nel momento della stesura di questo articolo, non è stato ancora rinnovato (come si legge qui).

Tuttavia, devi sapere che Poste Italiane (come indicato sul suo sito Web ufficiale) ha ideato un’iniziativa chiamata Postepay Cashback che, in buona sostanza, consente di ricevere 1 euro in cashback per ogni transazione che abbia l’importo pari o superiore a 10 euro fino a un massimo di 10 euro al giorno.

Per essere valida ai fini del cashback la transazione deve essere fatta mediante il codice Postepay, funzionante inquadrando il QR Code presente nei punti vendita autorizzati. Sono esclusi dal cashback tutte le transazioni con Codice Postepay che avvengono in ufficio postale e i pagamenti di bollettini che vengono fatti presso i tabaccai.

In alcuni periodi promozionali, inoltre, il titolare della carta Postepay, prepagata o di debito, può ricevere ben 3 euro di cashback (anziché 1 euro soltanto) per ogni transazione pari o superiore a 10 euro, con la possibilità di raggiungere la soglia massima giornaliera di 15 euro.

Il Postepay Cashback si applica ai pagamenti che vengono fatto presso esercenti, grandi catene di supermercati, compagnie di taxi convenzionate, etc. L’iniziativa è valida anche presso ENI, IP ed ESSELUNGA che accettano pagamenti tramite il pulsante Paga con Postepay. Basta, infatti, selezionare la modalità di pagamento in questione dall’app Postepay, fare tap sul pulsante Continua e, dopo aver inquadrato il QR Code, autorizzare la transazione tramite il proprio codice PosteID oppure utilizzando l’impronta digitale o il riconoscimento facciale.

Una volta effettuata la transazione secondo le modalità sopraccitate, si riceve l’accredito del cashback entro 5 giorni dalla data di contabilizzazione della transazione sulla carta Postepay che è stata impostata come preferita, attraverso la sezione ScontiPoste dell’app Postepay o dell’app BancoPosta; se non indicata, l’accredito verrà effettuato sulla carta prepagata o conto corrente BancoPosta associato alla carta di debito Postepay utilizzato per l’acquisto.

Per monitorare la situazione nel tempo e verificare quando il programma Postepay Cashback risulta attivo o spento, visita il sito di Poste Italiane.

Cosa fare in caso di problemi

Chiamata serena sensore di prossimità Android

Se sei arrivato a leggere fino a questo punto della guida, evidentemente qualcosa è andato storto e non sei riuscito a portare a termine l’attivazione del tuo PosteID. Ad esempio potresti aver bisogno di attivare PosteID sospeso oppure attivare PosteID bloccato per una qualche ragione dall’ente certificatore, in questo caso Poste Italiane. tal caso, per risolvere i problemi, ti consiglio di contattare Poste Italiane tramite uno dei seguenti canali d’assistenza.

  • Telefono — chiama gratuitamente il numero 800 007 777 in qualsiasi giorno, da lunedì al sabato (esclusi i giorni festivi), dalle 08:00 alle 20:00, e chiedi al consulente che ti assisterà di aiutarti.
  • Email — invia un messaggio all’indirizzo servizio.clienti@posteitaliane.it, inserisci nell’oggetto dell’email il problema riscontrato (es. PosteID sospeso) e inserisci nel corpo del messaggio tutti i dati che ti riguardano (codice fiscale, nome, cognome, etc.).
  • Assistenza via social — serviti degli account ufficiali di Poste Italiane per ricevere assistenza via Facebook o Twitter.
  • Ufficio postale — recati di persona nell’ufficio postale più vicino e chiedi assistenza a uno dei consulenti che troverai lì.

Per maggiori informazioni su come contattare Poste Italiane, sai già cosa fare: consultare l’approfondimento che ti ho appena linkato. Sono certo che ti sarà utile.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.