Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrarsi al sito INPS

di

Spinto dalla curiosità di sapere quanto ti manca per andare in pensione e quale importo percepirai dopo aver smesso di lavorare, hai scoperto che puoi visualizzare tutti questi dati e usufruire di molti altri servizi sul sito dell’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale). Purtroppo, però, non sei riuscito a capire come creare il tuo account e come ottenere le credenziali di accesso e adesso non sai più dove sbattere la testa. È così? Allora non vedo dove sia il problema: se vuoi, ci sono qui io per aiutarti e spiegarti come fare per riuscire nel tuo intento.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo, posso spiegarti come registrarsi al sito INPS e come richiedere le credenziali di autenticazione. Infatti, per poter accedere al sito ufficiale dell’Istituto nazionale della previdenza sociale e usufruire dei suoi servizi online, occorre essere in possesso dell’identità SPID o, in alternativa, della Carta d’Identità Elettronica (CIE) oppure della tessera sanitaria abilitata Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS). In passato era altresì possibile iscriversi richiedendo un PIN personale per l’accesso ai servizi ma, come scoprirai tra non molto, questo sistema non è più applicabile.

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito all’azione. Mettiti comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Segui attentamente le indicazioni che sto per darti, prova a metterle in pratica e sono sicuro che riuscirai ad accedere al sito dell’INPS senza problemi. A me non resta altro che augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come registrarsi al sito INPS

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come registrarsi al sito INPS, lascia che ti dia qualche informazione in più in merito alle modalità con cui ciò può accadere.

Inizialmente, l’accesso ai servizi INPS era garantito previo ottenimento di PIN personale, il quale poteva essere richiesto direttamente online, tramite call center oppure recandosi fisicamente presso una sede INPS locale.

Tuttavia, a partire dal 1° ottobre 2020, l’INPS ha interrotto il rilascio di nuovi PIN per facilitare la transizione verso le credenziali SPID oppure verso modalità di accesso elettronico più avanzate, come la Carta d’Identità Elettronica (CIE) o la tessera sanitaria abilitata Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS).

Il termine della fase di transizione dal PIN all’uso dei nuovi servizi digitali termina il 30 settembre 2021; a partire dal 1° ottobre 2021, i PIN rilasciati dall’INPS smetteranno di funzionare, a meno che non si rientri in una delle categorie non abilitate all’ottenimento di identità SPID (minori, extracomunitari non in permesso di un documento riconosciuto da SPID o persone soggette ad amministrazione di sostegno, curatela o tutela). Tali categorie di utenza potranno continuare a usare il PIN INPS, se richiesto in precedenza, ma non ottenerne di nuovi.

Alla luce di quanto detto, nel momento in cui scrivo, non è necessario effettuare una vera e propria registrazione al sito dell’INPS: basta essere in possesso di uno dei mezzi digitali autorizzati, come SPID, CIE o CNS, per poter accedere alla propria area personale nel giro di pochissimi secondi. Di seguito trovi tutto spiegato nel dettaglio.

Come registrarsi al sito INPS con SPID

Come registrarsi al sito INPS con SPID

Grazie alle normative introdotte dal Decreto Semplificazioni, è possibile effettuare l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione, INPS incluso, usando le credenziali SPID (o Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Se non ne disponi ancora, puoi ottenerle con facilità, rivolgendoti a uno tra gli Identity provider accreditati dal Governo Italiano: Aruba, InfoCert, Intesa, Lepida, Namirial, Poste, Sielte, SpidItalia/Register e TIM.

I passaggi da compiere per ottenere l’identità SPID sono quasi sempre gli stessi: bisogna compilare un modulo online in cui inserire i propri dati e documenti personali, inviare una copia digitale di questi ultimi e validare la propria identità usando uno dei sistemi disponibili presso l’ente certificatore scelto.

A seconda delle proprie esigenze e dei mezzi a disposizione, ci si può autenticare tramite CNS/CIE, tramite kit di firma digitale, tramite webcam con o senza assistenza remota, recandosi presso un ufficio accreditato o, ancora, registrando un video di sé stessi (nel quale si pronuncia una frase ben definita e si esibiscono i documenti d’identità) ed emettendo un bonifico simbolico proveniente da un conto intestato alla propria persona.

Per saperne di più in merito ai metodi di autenticazione accettati, alle informazioni di contatto e agli eventuali costi applicati dai vari identity provider, puoi consultare la pagina dedicata sul sito del Governo Italiano.

Se non disponi ancora di identità SPID e hai bisogno di un tutorial passo-passo in merito su come ottenerla, troverai certamente molto utile la mia guida su come ottenere le credenziali SPID, nella quale trovi spiegato tutto per filo e per segno.

Una volta ottenuta la tua identità digitale, puoi servirtene per effettuare l’accesso al sito dell’INPS: dunque, per prima cosa, collegati alla home page dell’ente, premi sul pulsante Entra in MyINPS oppure sul simbolo dell’omino situato in alto e poi sulla scheda SPID, residente nella pagina successiva.

Ora, premi sul pulsante Entra con SPID, seleziona il tuo ente certificatore dalla lista di quelli disponibili e, quando necessario, specifica il nome utente e la password associata alla tua identità digitale e premi sul pulsante Entra/Accedi con SPID.

Infine, concludi la verifica di sicurezza di livello 2 usando il secondo fattore di autenticazione (codice monouso ricevuto tramite SMS o generato mediante app, token o riconoscimento biometrico) e autorizza l’invio dei tuoi dati al portale INPS, premendo sull’apposito pulsante.

Come esempio concreto, lascia che ti spieghi come accedere al sito INPS con SPID Poste e app PosteID: dopo scelto di voler entrare con SPID, seleziona la voce PosteID abilitato SPID dalla lista degli identity provider.

Adesso, se stai tentando di effettuare l’accesso da computer, prendi lo smartphone oppure il tablet sul quale hai configurato l’app PosteID, premi sul pulsante Autorizza con QR Code e inquadra il codice QR visibile sullo schermo del PC. Per finire, autorizza l’accesso inserendo il codice PosteID oppure usando l’impronta digitale, torna al computer e clicca sul pulsante Acconsento, per inviare i propri dati al sito INPS e finalizzare il login.

Se, invece, stai tentando di accedere dallo smartphone oppure dal tablet, una volta giunto alla pagina di login, inserisci l’email e la password della tua identità SPID PosteID negli appositi campi, premi sui pulsanti Entra con SPID e Procedi e, quando richiesto, apri la notifica ricevuta nell’app PosteID e autorizza l’accesso inserendo il codice PosteID oppure l’impronta digitale.

Infine, premi sul pulsante Chiudi, ritorna al sito dell’INPS e tocca sul pulsante Acconsento, per inviare i tuoi dati personali all’ente e concludere il login.

Come accedere al sito INPS senza PIN

Se non puoi (o non vuoi) richiedere l’identità SPID e il PIN in tuo possesso non è più valido, oppure è in scadenza, puoi accedere comunque al sito dell’INPS utilizzando la Carta d’Identità Elettronica (CIE) oppure la tessera sanitaria abilitata Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS).

Oltre ai documenti in questione e ai relativi codici operativi, è necessario disporre di un computer con lettore di smart card (per TS-CNS) o NFC (per CIE) correttamente installato, oppure di uno smartphone/tablet dotato di chip NFC. L’accesso tramite piattaforma mobile può essere effettuato soltanto con CIE.

Bit4id INTERNAVIGARE Lettore di Smart Card USB 2.0 per CRS - Firma Dig...
Vedi offerta su Amazon

Come accedere al sito INPS con Carta Identità Elettronica

Fatte le dovute precisazioni del caso, vediamo insieme come entrare nel portale INPS usando la CIE. Come già accennato in precedenza, la carta d’identità deve essere in corso di validità e devi essere in possesso del relativo PIN, composto da 8 cifre (4 rilasciate insieme alla tessera e 4 ricevute, in un secondo momento, a mezzo posta).

Accesso da PC

Come accedere al sito INPS con Carta Identità Elettronica

Per accedere al sito INPS tramite computer, collega a quest’ultimo il lettore NFC tramite USB e appoggia la CIE sulla sua superficie; ora, se non hai ancora provveduto a farlo, scarica il software CIE dal sito Web dedicato cliccando sul pulsante di download specifico per il sistema operativo da te in uso e, una volta ottenuto il file, aprilo.

Ora, se impieghi Windows, premi sui pulsanti , Accetto e Fine, per installare il software; se, invece, il tuo è un Mac, fai doppio clic sul file .pkg ottenuto in precedenza, premi sui pulsanti Continua per tre volte consecutive, Accetta e Installa e, quando richiesto, inserisci la password del computer e premi sui pulsanti Installa software e Chiudi.

A installazione conclusa, apri il programma CIE ID mediante la sua icona aggiunta al menu Start di Windows oppure al Launchpad di macOS, posiziona la CIE sul lettore NFC e premi sui pulsanti Continua e Inizia, per avviare la configurazione della tessera.

A questo punto, digita il PIN della carta negli appositi campi, clicca sul pulsante Abbina e attendi che la verifica della carta e l’acquisizione del certificato vengano portati a termine. Conclusa questa procedura, visualizzerai un messaggio indicante l’avvenuta abilitazione della CIE: clicca quindi sul pulsante OK e, per il momento, chiudi il programma CIE ID, senza scollegare il lettore e la card dal computer.

Come accedere al sito INPS con Carta Identità Elettronica

Ci siamo quasi: apri ora il sito dell’INPS, clicca sul pulsante Entra in MyINPS situato in alto e clicca sulla scheda CIE, visibile nella schermata successiva. In seguito, clicca sul pulsante Entra con CIE, poi sul bottone Prosegui con computer e seleziona il certificato archiviato nella CIE, facendo clic sul suo nome (generalmente è indicato il codice fiscale dell’intestatario della carta d’identità).

Infine, premi sul pulsante OK, inserisci le ultime 4 cifre del PIN della CIE all’interno della finestra che si apre sullo schermo e dai nuovamente OK. Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti essere nuovamente ricondotto al sito dell’INPS, sul quale è disponibile la richiesta di autorizzazione all’invio dei dati: presta il tuo consenso alla cosa, premendo sull’apposito pulsante e attendi qualche istante affinché venga caricata la tua pagina personale sul sito dell’INPS.

Da smartphone e tablet

Come registrarsi al sito INPS

Se, invece, preferisci agire da uno smartphone oppure da un tablet dotato di chip NFC, devi innanzitutto scaricare e configurare l’app CIE ID, disponibile sul Play Store di Android e sull’App Store di iPhone. Se non ce l’hai già, visita i link che ti ho indicato poco fa, premi sul pulsante Installa/Ottieni e, se richiesto, autenticati tramite riconoscimento del volto, impronta digitale oppure password dell’account associato al dispositivo.

A download ultimato, avvia l’applicazione, effettua alcuni swipe verso sinistra per visualizzare il tutorial di benvenuto e premi sul pulsante Avanti, per procedere allo step successivo.

Ora, premi sul pulsante Registra la tua carta, inserisci il codice PIN della scheda e, quando ti viene richiesto, avvicina quest’ultima al chip NFC del dispositivo e non allontanarla fin quando non vedi il messaggio di riconoscimento avvenuto.

Se dovesse esserti richiesto, autorizza l’app CIE ID all’uso di NFC, rispondendo affermativamente a eventuali avvisi che compaiono. In caso di dubbi o problemi durante l’attivazione dell’app CIE ID, ti rimando alla lettura del tutorial che ho dedicato all’argomento, ricco di utili informazioni al riguardo.

Come accedere al sito INPS con Carta Identità Elettronica

A questo punto, sei pronto per eseguire l’accesso al sito dell’INPS: collegati dunque a quest’ultimo portale, premi sul simbolo dell’omino che si trova in alto e poi sulla scheda CIE, situata nella schermata successiva.

Adesso, fai tap sul pulsante Entra con CIE e attendi l’apertura automatica dell’app CIE ID; per concludere, inserisci le ultime 4 cifre del PIN della card nel campo dedicato, avvicina la scheda al chip NFC dello smartphone e non allontanarla, finché l’autenticazione non viene portata a termine.

Ora, per salvare la seconda parte del PIN per gli accessi futuri e accedere rapidamente usando l’impronta digitale, premi sul pulsante Salva PIN; altrimenti, tocca il bottone Continua autenticazione e, una volta ritornato sul sito dell’INPS, fai tap sul pulsante Autorizza l’invio dei dati, in modo da concludere l’accesso. Se qualche passaggio non ti è chiaro, dai un’occhiata anche al mio tutorial su come scansionare codice QR CIE.

Come accedere al sito INPS con Tessera Sanitaria abilitata CNS

Come accedere al sito INPS con Tessera Sanitaria abilitata CNS

Se hai fatto richiesta del codice PIN associato alla tua TS-CNS e disponi di un lettore di smart card per computer, sarai ben felice di apprendere che puoi effettuare l’accesso al sito INPS, con suddetti mezzi elettronici, nel giro di pochi secondi.

Prima di procedere, assicurati di aver correttamente configurato il lettore di schede sul computer, previa installazione del middleware più adatto alla CNS in tuo possesso: se non hai ancora provveduto a farlo e necessiti di precise indicazioni al riguardo, puoi prendere visione del mio tutorial su come attivare e usare la CNS, nel quale ti ho spiegato tutto con dovizia di particolari.

Ad ogni modo, se non lo hai ancora fatto, collega il lettore al computer e inserisci la TS-CNS al suo interno, quindi apri il sito Web dell’INPS, clicca sul pulsante Entra in MyINPS situato in alto e poi sulla scheda CNS, visibile nella pagina che compare.

Per finire, clicca sul pulsante Procedi, seleziona il nome del certificato dalla finestra che compare (è contraddistinto dal codice fiscale dell’intestatario della tessera sanitaria) e, dopo aver premuto il pulsante OK, inserisci il PIN associato alla CNS nella piccola finestra che ti viene proposta e dai nuovamente OK, per tornare al sito dell’INPS. Adesso, non ti resta che autorizzare l’invio dei dati personali premendo sull’apposito pulsante, per finalizzare il tutto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.