Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ripristinare audio PC

di

In seguito a una lunga giornata lavorativa, hai finalmente avuto modo di piazzarti dinanzi al tuo computer casalingo di fiducia per prendere visione di qualche contenuto multimediale interessante. Tuttavia, proprio sul più bello, si è presentata una noia: non si sente più nulla né dalle casse né dalle cuffie.

Un po' scocciato dalla situazione, sei dunque alla ricerca di indicazioni rapide in merito a come ripristinare l'audio del PC, così da poter tornare in men che non si dica a godere di un sano momento di svago. Non preoccuparti: direi che sei arrivato nel posto giusto.

Nelle righe che seguono mi appresto infatti a prendere in considerazione i principali scenari in cui solitamente si possono riscontrare problemi lato audio, sia che tu stia utilizzando un computer Windows che nel caso in cui tu disponga di un Mac. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e soprattutto buon ascolto!

Indice

Come ripristinare l'audio del PC su Windows

Dato che ti stai chiedendo come ripristinare l'audio del PC, ritengo sia giusto partire da Windows, considerando che ci sono buone probabilità in merito al fatto che tu voglia procedere da questa piattaforma. Ci tengo a precisare che in questa sede ho concentrato gli esempi pratici principalmente su Windows 11, ma in realtà, al netto delle interfacce potenzialmente diverse, non dovresti avere troppi problemi nel procedere, ad esempio, anche da Windows 10, in quanto la “base” relativamente alla gestione dell'audio è essenzialmente sempre quella.

Insomma, che tu abbia intenzione di comprendere, ad esempio, come ripristinare l'audio di un PC HP o come ripristinare l'audio del computer in generale, qui sotto puoi trovare tutti i dettagli del caso.

Controllare il livello del volume

Mixer volume Windows 11

La prima operazione che ti consiglio di effettuare, se ti stai chiedendo come ripristinare l'audio nel PC, è quella di dare un'occhiata al livello del volume.

Nonostante possa sembrare un'operazione banale, devi sapere che possono esserci opzioni diverse a seconda dei programmi. Per intenderci, il motivo per cui potresti non sentire nulla, ad esempio, mentre stai guardando un video mediante un browser come Google Chrome potrebbe risiedere banalmente nel fatto che l'audio relativo a quest'ultimo è impostato a zero.

Per verificare che tutto sia impostato correttamente da questo punto di vista, ti basta dunque fare clic destro sull'icona del volume collocata in basso a destra, selezionando poi la voce Apri mixer volume. Così facendo, comparirà a schermo una finestra: da quest'ultima, mediante la sezione App, puoi dare un'occhiata alle impostazioni lato audio dei singoli elementi, dai Segnali acustici del sistema ai programmi come, per l'appunto, Google Chrome.

Non ti resta dunque che dare un'occhiata al fatto che non ci sia alcuna icona X a fianco delle opzioni audio. Infatti, quel tipo di icona significa che l'audio di un programma è stato mutato, dunque potresti voler gestire manualmente le barre dei singoli programmi, nonché dell'opzione Volume presente in alto sotto alla sezione Sistema. Se era semplicemente questo il problema, vedrai che riuscirai a tornare ad ascoltare tutto a dovere in un battibaleno (potrebbe esserti richiesto di fare clic sull'icona del volume con la X per tornare a riattivare l'audio).

Ripristinare le periferiche audio

Ripristina periferiche audio Windows 11

Nel caso in cui la semplice gestione del mixer audio citata in precedenza non abbia risolto il problema, potresti voler sistemare le opzioni relative alle periferiche audio in uso.

Per fare questo, fai clic destro sull'icona del volume presente in basso a destra e fai clic sulla voce Impostazioni audio. Nella finestra che compare a schermo, verifica quindi che nell'area Output sia spuntata la voce corretta in termini di dispositivo audio. Da qui puoi infatti scegliere se far riprodurre il tutto, ad esempio, mediante altoparlanti o cuffie, avendo anche la possibilità di gestire meglio il tutto premendo sull'icona della freccia verso destra (così facendo è infatti possibile gestire l'audio dei singoli dispositivi).

Scorrendo la sezione Audio verso il basso, puoi inoltre trovare opzioni relative al microfono, così come l'area Avanzate. Questa potrebbe tornarti utile, in quanto puoi premere, ad esempio, sulle voci Dispositivi di output e Dispositivi di input, collocate a fianco dell'indicazione Risoluzione dei problemi audio comuni, per cercare di far risolvere in automatico direttamente al sistema alcuni scenari che si possono verificare durante il normale utilizzo del computer.

Inoltre, da qui puoi anche accedere a sezioni come Tutti i dispositivi audio e Mixer volume. Premendo, ad esempio, su quest'ultima, puoi tra l'altro trovare anche, in basso, il pulsante Reimposta, che ti consente di ripristinare le opzioni predefinite lato audio, garantendoti potenzialmente di tornare alla situazione precedente in cui tutto funzionava (nel caso in cui il problema sia legato al fatto che hai “messo mano” tu stesso ad alcune opzioni in modo errato).

Per il resto, dato che si sta facendo riferimento alle periferiche audio, se tutto sembra configurato correttamente a livello di sistema ma non senti nulla, potresti voler dare un'occhiata ai pulsanti fisici, ad esempio alle rotelle presenti lungo il cavo delle cuffie, dato che a volte il tutto potrebbe semplicemente essere legato a uno “scorrimento involontario”, effettuato magari mentre stavi collegando di fretta il dispositivo audio al PC.

Riavviare il servizio audio di Windows

Riavviare il servizio audio di Windows 11

Nel mixer dei volumi è tutto configurato correttamente e nemmeno il ripristino delle periferiche audio ha dato un riscontro positivo? In questo contesto, potresti voler provare a riavviare completamente il servizio audio di Windows, così da comprendere se magari il tutto è legato banalmente a qualche problematica relativa al sistema operativo.

Per effettuare quest'operazione, ti basta fare clic destro sul pulsante Start collocato in basso nella barra delle applicazioni, selezionando poi l'opzione Gestione attività. Nella finestra che compare a schermo, fai clic dunque sull'icona del puzzle, collocata a sinistra, così da raggiungere la schermata Servizi.

Raggiunta quest'ultima, non ti resta quindi che cercare il servizio Audiosrv, fare clic destro sull'apposita riga e premere sull'opzione Riavvia. Attendi dunque qualche secondo, affinché l'operazione venga portata a termine, provando poi ad avviare un qualsivoglia tipo di riproduzione audio.

Utilizzare Risoluzione problemi Windows

Risoluzione problemi riproduzione audio Windows 11

Se neppure il riavvio del servizio audio di Windows è riuscito a risolvere il problema, puoi ancora effettuare un tentativo, prima di passare eventualmente alle “maniere forti”. A cosa faccio riferimento? Potresti voler provare a sfruttare lo strumento di Risoluzione problemi di Windows: questo tool, incluso nel sistema operativo, permette infatti di risolvere una serie di problematiche comuni nel giro di un paio di clic.

Per tentare questa strada, ti basta aprire le Impostazioni (mediante l'icona dell'ingranaggio presente, ad esempio, nella finestra del pulsante Start), raggiungere il percorso Sistema > Risoluzione problemi > Altri strumenti di risoluzione dei problemi e provare a premere sul pulsante Esegui, relativo, ad esempio, all'opzione Riproduzione audio.

In questo modo, il sistema cercherà di rilevare e risolvere eventuali problemi comuni che potrebbero essersi verificati. Potrebbe inoltre interessarti provare a premere sul tasto Esegui relativo alle opzioni Registrazione audio e Riproduzione video, così da verificare che i problemi che stai riscontrando non siano relativi a quelle casistiche.

Reinstallare i driver

Reinstallare i driver audio Windows 11

Nonostante tu abbia seguito pedissequamente i passaggi che ti ho suggerito in precedenza, non sei riuscito a risolvere il tuo problema e stai pensando di recarti presso il negozio di informatica più vicino? Non gettare ancora la spugna: puoi passare alle “maniere forti” forzando un ripristino completo dei driver audio.

Per fare questo, ti basta fare clic destro sul pulsante Start collocato in basso, selezionando in seguito l'opzione Gestione dispositivi. A questo punto, espandi la voce Input e output audio, così da visualizzare quanto disponibile. Dopodiché, non ti resta che fare clic destro sul dispositivo che non funziona lato audio, ad esempio gli altoparlanti, premendo successivamente sulla voce Proprietà.

Spostati, dunque, nella sezione Driver, dando un'occhiata alle opzioni a tua disposizione, comprendendo se è possibile utilizzare il pulsante Ripristina driver. Nel caso questo non sia possibile, potresti voler premere sulla voce Aggiorna driver, così da far cercare al sistema eventuali soluzioni. Se nemmeno questo funziona, potresti pensare di sfruttare l'opzione Disinstalla dispositivo, che però è indicata solamente per utenti esperti, in quanto è bene prestare attenzione a ciò che si elimina. In ogni caso, generalmente in seguito è richiesto un riavvio del computer, così da far reinstallare in automatico i driver al computer.

Al netto di questo, se vuoi un consiglio, potresti voler provare ad aggiornare i driver con un programma di terze parti, in modo da vedere se risulta effettivamente possibile risolvere il tutto in questo modo. Per tutti i dettagli, potresti voler fare riferimento al mio tutorial relativo ai programmi per aggiornare driver, in cui ho approfondito diverse soluzioni che potresti potenzialmente reputare interessanti.

Come ripristinare l'audio del Mac

Non ti interessa più di tanto ripristinare l'audio su Windows, poiché possiedi un Mac? Non preoccuparti, in questa parte della guida intendo mostrarti una serie di tecniche utili a ripristinare l'audio non funzionante sui computer targati Apple.

Controllare il livello del volume

Controllare il livello di volume macOS

Esattamente come già visto per Windows, è sempre conveniente controllare che il volume del Mac sia impostato a un livello udibile.

Per procedere, premi sull'icona delle due barre presente in alto a destra e controlla che la barra del volume riporti un livello sufficientemente alto. Inoltre, premendo sull'icona della freccia verso destra, assicurati che, nell'apposita sezione, sia selezionata la giusta uscita audio.

Nel caso in cui il problema non venga risolto in questo modo, sempre dal menu relativo al volume, premi sulla voce Preferenze Suono e, nella nuova finestra che compare a schermo, assicurati che la barra del volume sia al massimo e che non sia presente il segno di spunta nel riquadro Muto. Se così fosse, rimuovilo.

Come ulteriore soluzione, puoi sfruttare il tool relativo alle Configurazioni MIDI Audio: per accedervi, avvia il Launchpad (l'icona delle app collocata nella barra dock) e cerca l'applicazione servendoti dell'apposito campo di ricerca.

Una volta avviato lo strumento di gestione, seleziona la corretta uscita audio, assicurati che le barre del volume siano a un livello adeguato e che, nella colonna Disattiva audio, non sia presente alcun segno di spunta. Se così fosse, provvedi a rimuoverlo manualmente, chiudi l'applicazione e prova nuovamente a riprodurre suoni dal tuo Mac. Per maggiori dettagli, potresti voler fare riferimento alle linee guida ufficiali di Apple.

Riavviare il modulo audio

Riavviare driver audio macOS

Il problema non era relativo alle barre del volume di macOS? Non disperare, in quanto ci sono altre operazioni che puoi provare a mettere in atto.

La prima consiste nel forzare manualmente la disattivazione e la successiva riattivazione del modulo audio di macOS, il tutto intervenendo tramite il Terminale.

Per procedere, avvia il Launchpad, digita la parola “terminale” nel campo di ricerca e avvia il risultato più pertinente. Una volta aperto il Terminale, digita il comando sudo killall coreaudiod AirPlayXPCHelper seguito dalla pressione del tasto Invio e inserisci, quando richiesto, la password di amministrazione di macOS (quella che solitamente utilizzi per accedere). In questo modo, il modulo relativo al sistema audio verrà riavviato, insieme a quello di AirPlay.

Se, invece, il problema riguarda solo i dispositivi audio Bluetooth, puoi provare con un riavvio del modulo Bluetooth tramite il comando sudo pkill bluetoothd.

Se utilizzi una versione datata di macOS, puoi anche disattivare e poi attivare nuovamente i driver audio (detti kext). Per disattivarlo, dai il comando sudo kextunload /System/Library/Extensions/AppleHDA.kext; per attivarlo dai invece il comando sudo kextload /System/Library/Extensions/AppleHDA.kext, sempre seguito dalla pressione del tasto Invio e, se necessario, dall'immissione della password di amministrazione.

Dopo qualche secondo, l'audio del tuo Mac dovrebbe tornare a funzionare.

Ripristinare la PRAM

Ripristinare la PRAM

Nel caso in cui nemmeno l'intervento sui file kext sia riuscito a risolvere il problema, se hai un Mac con processore Intel potresti provare a ripristinare la NVRAM (operazione non fattibile sui Mac con chip Apple Silicon, come M1 o M2).

Quest'ultima, conosciuta anche come PRAM, non è altro che una contenuta memoria non volatile che viene utilizzata per conservare informazioni sull'hardware del Mac (quali la risoluzione dello schermo, il volume degli altoparlanti, la velocità del doppio clic e così via).

Per informazioni dettagliate, ti invito a leggere la mia guida su come resettare la NVRAM, in cui ho avuto modo di spiegarti per filo e per segno le operazioni necessarie per portare a termine questa procedura, che potrebbe risolvere definitivamente i problemi con l'audio che tormentano il tuo Mac.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.