Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come registrare audio da PC

di

Cosa fai in quella strana posizione? E come mai stai mantenendo un microfono attaccato alle casse del PC? No, non dirmi che è quello che penso… che in questo modo stai tentando di registrare le canzoni trasmesse da una radio online: il risultato sarebbe di qualità molto scadente, diciamo pressoché inascoltabile, e pieno di fastidiosissimi rumori di sottofondo.

Se vuoi registrare i brani trasmessi dalle radio online, così come qualsiasi altro suono riprodotto dal computer, devi affidarti a soluzioni serie, a software appositi per Windows e Mac (oltre che per Linux). Come dici? Non sei molto serrato in fatto di informatica e nuove tecnologie e non hai la benché minima idea di quali risorse impiagare ed ancor di più di come fare per utilizzarle? Beh, se vuoi posso spiegarti tutto io. Concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero oltre che della tua attenzione e provvederò ad illustrarti, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, come registrare audio da PC.

Con questo mio tutorial di oggi sarà dunque mia premura indicarti ed esplicarti tutti quelli che a parer mio rappresentato i migliori programmi della categoria. Si tratta di risorse fruibili senza problemi da tutti – anche da parte di chi, un po’ come te, non si reputa propriamente un mago del computer -, perlopiù gratuite ed efficaci sia per quel che concerne l’audio riprodotto dal computer stesso che utilizzando un microfono. Allora? Che ne diresti di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di cominciare a darci da fare? Si? Grandioso. Procediamo! Ti auguro, come mio solito, buona lettura.

Indice

Audacity (Windows/Mac/Linux)

La prima tra le risorse che ti consiglio di provare per registrare l’audio del PC è Audacity, un eccellente editor audio, appunto, a costo zero e di natura open source che include una vasta gamma di tools, filtri ed effetti speciali e che offre un controllo a 360 gradi delle registrazioni. Sebbene l’interfaccia possa apparire un tantino articolata, in realtà è piuttosto semplice da impiegare. Vediamo subito come si usa.

Innanzitutto, effettuane il download sul tuo computer collegandoti al sito Web di Audacity e facendo clic prima sul collegamento Download Audacity, poi sul link relativo al tuo sistema operativo e successivamente sul primo collegamento presente in elenco nella nuova pagina che ti viene mostrata.

Adesso, se stai utilizzando Windows, apri il file .exe ottenuto, clicca su Si/Esegui e poi su OK per confermare l’uso della lingua italiana. Premi poi su Avanti per quattro volte consecutive, clicca su Installa e per concludere pigia ancora una volta su Avanti, rimuovi la spunta dalla casella accanto alla dicitura Avvia Audacity e premi su Fine.

Se invece quello che stai usando è un Mac, apri il pacchetto in formato .dmg che è stato appena scaricato sul computer e trascina la cartella di Audacity nella cartella Applicazioni di macOS.

A prescindere dal sistema operativo impiegato, se desideri esportare le tue registrazioni in formato MP3, devi procurarti anche il plugin apposito (gratuito) LAME MP3. Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e premi prima sul collegamento relativo al tuo sistema operativo e poi sul primo link presente in elenco nel pagina che successivamente andrà ad aprirsi. A scaricamento completato, apri il file ottenuto e segui la semplice procedura proposta su schermo per effettuare l’installazione del plugin.

Fatta anche questa, avvia Audacity facendo clic sulla sua icona (su Windows la trovi nel menu Start, mentre su Mac nel Launchpad), seleziona la fonte audio da usare per la registrazione servendoti del menu a tendina che sta vicino all’icona del microfono nella parte più in basso della barra degli strumenti del programma e fai clic sul bottone REC in modo tale da avviare la registrazione.

Ad operazione ultimata, clicca sulla voce File che sta in alto a sinistra, seleziona Esporta audio, scegli tramite il menu a tendina Format il formato di file in cui esportare la registrazione ed è fatta. È stato semplice, vero?

Screwlab (Windows)

Come registrare audio da PC

In alternativa al programma di cui ti ho ciò parlato, se utilizzi un PC con su installato Windows puoi rivolgerti a Screwlab. Si tratta di un software che consente di registrare l’audio del PC mantenendo intatta la sua qualità originale e che offre varie opzioni per la regolazione dell’audio. Scaricalo e potrai creare tutti gli MP3 che desideri in maniera estremamente facile e veloce. Da notare che è a pagamento ma può essere provato gratis senza limitazione alcuna per 14 giorni.

Per servirtene, collegati alla pagina di download apposita annessa al sito Internet di Softpedia e fai clic sul pulsante Download. Nel riquadro che si apre, clicca sul collegamento External Mirror 1 (US) in modo tale da scaricare il programma sul tuo PC.

A download ultimato apri il file .exe ottenuto, clicca su Si/Esegui, su Next per quattro volte consecutive, poi su Install e per concludere premi su Finish.

Successivamente avvia il programma richiamandolo dal menu Start dopodiché definisci le sorgenti audio tramite i menu appositi che vedi apparire sullo schermo e premi sul bottone REC per avviare la registrazione. Digita altresì il nome che vuoi assegnare al file finale, seleziona il formato che preferisci ed indica la posizione di destinazione. Quando poi lo riterrai opportuno potrai interrompere il tutto pigiando sul bottone Stop, che sta in basso.

Se vuoi, prima di avviare la procedura di registrazione puoi impostare il volume tramite le barre di regolazione apposite che stanno in alto ed il bitrate, pigiando sul bottone Record Settings in fondo a sinistra. Ti segnalo inoltre la possibilità di regolare le impostazioni relative al cross-fader, al mixer ecc. usando gli appositi pulsanti e le ulteriori barre di regolazione sempre nella schermata del programma.

Moo0 Voice Recorder (Windows)

Come registrare audio da PC

Un’altra ottima risorsa alla quale puoi appellarti per registrare l’audio dal PC e che a mio modestissimo avviso dovresti provare almeno una volta è Moo0 Voice Recorder. Si tratta di un programma freeware disponibile solo per sistemi operativi Windows capace registrare tutti i tipi di suoni di sistema ed utilizzabile anche per registrare la propria voce nel microfono, flussi radio in streaming via Internet, chiamate vocale tramite servizi VoIP e qualsiasi altra “cosa” emetta suoni collegata al computer. I comandi sono sufficientemente intuitivi ed i file audio ottenuti si possono salvare in formato MP3 o WAV.

Per servirtene, collegati alla pagina di download ufficiale del programa, effettua uno scroll verso il basso e pigia sul pulsante verde Download dopodiché premi sul bottone Download Now.

A scaricamento del software completato, avvia il file .exe ottenuto, premi su Decline per evitare l’installazione di programmai aggiuntivi non utili per il tuo scopo, spunta la casella che sa accanto ala voce Accetto le condizioni e pigia sul bottone Avanti per tre volte consecutive. Premi dunque su Installa e per concludere pigia su Chiudi.

Una volta visualizzata la finestra del programma sul desktop, seleziona la cartella in cui salvare il file d’uscita (per impostazione predefinita è il desktop) pigiando sul bottone Sfoglia acanto ala voce Cartella:, digita il nome che vuoi assegnare alla tua registrazione compilando come meglio credi il campo adiacente la dicitura Nome file: e seleziona il formato di output preferito dal menu a tendina accanto.

Adesso, scegli se registrare solo i suoni del PC, i suoni del PC e la voce oppure solo la voce tramite il menu a tendina in fondo a sinistra, indica se e di quanto desideri potenziale l’audio dal menu accanto alla voce Potenza: che sta a destra dopodiché avvia la registrazione pigiando sul bottone Avvia Registrazione nella parte in basso della finestra.

Quando poi lo vorrai, potrai interrompere la registrazione cliccando sul pulsante Ferma posto in basso. A registrazione conclusa, potrai anche riprodurre il file ottenuto direttamente dalla finestra del programma facendo clic sul bottone Play.

Se invece non vuoi ancora interrompere la registrazione ma desideri semplicemente metterla in pausa, devi fare clic, come facilmente intuibile, sul pulsante Pausa, che sta sempre in basso. Per riprendere la registrazione dovrai invece pigiare su Riprendi.

Audio Hijack (Mac)

Se invece quello che stai usando è un Mac e cerchi una valida alternativa al programma di cui ti ho parlato ad inizio articolo per riuscire a registrare audio da PC, quello che possono consigliarti di fare è provare Audio Hijack. Trattasi di una rinomata applicazione per macOS tramite cui è possibile, appunto, creare registrazioni dell’audio di sistema o di applicazioni singole. Purtroppo è una risorsa commerciale ma è comunque disponibile in versione di prova gratuita che permette di creare registrazioni di un massimo di 10 minuti.

Per servirtene subito, collegati al sito Internet ufficiale dell’applicazione e clicca sul bottone Free download che sta al centro. A download ultimato, apri il pacchetto in formato .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente facci clic destro sopra e scegli Apri per due volte consecutive così da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non autorizzati.

Segui dunque il tutorial iniziale di Audio Hijack e clicca su Dive Right in per cominciare ad usare subito l’applicazione. Clicca poi sul pulsane New session nella finestra che vedi apparire sulla scrivania e scegli se catturare l’audio di una singola applicazione, facendo clic su Application audio, oppure premi su System audio, per registrare quello proveniente da tutte le applicazioni. Successivamente premi sul pulsante REC.

Fatto ciò, la registrazione verrà avviata. Per interromperla dovrai fare nuovamente clic sul bottone REC. Troverai poi la lista di tutti tuoi file audio nella sezione Recordings del programma dalla quale potrai esportare le registrazioni anche in altre applicazioni, visualizzare la cartella che le ospita nel Finder ed effettuare svariate altre operazioni.

Nota: In fase di utilizzo del programma potrebbe esserti richiesto di installare dei componenti aggiuntivi necessari all’utilizzo di alcune funzionalità di Audio Hijack. Accetta pure senza problemi facendo clic sul pulsante Install e digitando poi la password del tuo account utente su macOS.

Apowersoft Free Online Audio Recorder (Online)

Sapevi che è possibile registrare l’audio del PC anche senza dover scaricare ed installare software ad hoc sul computer? Per riuscirci, ti basta utilizzare il servizio online Apowersoft Free Online Audio Recorder, fruibile a costo zero, direttamente dalla finestra del browser (anche se bisogna installare un apposito launcher, altrimenti non funziona), da qualunque sistema operativo e di facilissimo impiego. Permette di registrare flussi audio da più sorgenti o microfoni, di programmare le operazioni da compiere e di salvare il tutto in formato MP3, AAC, WMA, OGG, e WAV.

Mi chiedi come si utilizza? Te lo indico subito. Innanzitutto, collegati alla home page del servizio dopodiché clicca sul pulsante Start Recording che sta al centro. Scarica dunque il launcher apposito facendo clic sul pulsante Download Launcher annesso al fumetto apparso su schermo. Avvia poi il file scaricato ed effettuare l’installazione seguendo le semplici indicazioni su schermo.

Adesso, attendi qualche istante affinché il launcher venga caricato dopodiché premi sul pulsante con l’altoparlante in fondo a sinistra per selezionare la sorgente dell’audio e pigia sul bottone REC apparso al centro della finestra che si è aperta sul desktop. Se hai bisogno di mettere in pausa la registrazione premi sul bottone apposito al centro dello schermo, per riprenderla pigia sempre su quest’ultimo.

Quando poi lo riterrai opportuno potrai interrompere la registrazione facendo clic sul bottone Stop in basso. Potrai poi accedere alla registrazione effettuata cliccando sul pulsante con il simbolo dell’elenco in fondo a destra e selezionando la traccia di riferimento. Per ascoltarla pigia sul bottone Play, per visualizzare invece la posizione in cui è stata salvata premi sul pulsante con la cartella che si trova a fondo schermata.