Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrare lo schermo del PC con audio

di

È da diverso tempo che provi a registrare lo schermo del PC per realizzare un video tutorial di un programma o un videogioco, ma non riesci a ottenere risultati soddisfacenti, in quanto risultano muti? Non ti preoccupare: si tratta di un problema piuttosto comune e, se vuoi, oggi sono qui proprio per aiutarti a risolverlo.

Nei prossimi capitoli di questa guida, sarà infatti mia premura indicarti come registrare lo schermo del PC con audio tramite una serie di consigli su quelli che reputo essere tra i migliori programmi per registrare lo schermo del PC comprensivo di traccia audio, alcuni dei quali completamente gratuiti. Che tu abbia un PC Windows o un Mac, non importa: proseguendo nella lettura troverai sicuramente le soluzioni di cui hai bisogno.

Bando alle ciance allora: prenditi cinque minuti di tempo libero, analizza i software che trovi elencati di seguito e scegli quello che ti sembra più adatto alle tue esigenze. Io ti guiderò passo dopo passo nella sua installazione e nel suo utilizzo. Sarà tutto semplicissimo, non temere!

Indice

Come registrare lo schermo del PC con audio su Windows 10

Programmi per registrare gratis lo schermo e l'audio

Se hai necessità di registrare lo schermo del PC con audio su Windows 10, sappi che puoi riuscirci sia attraverso degli strumenti integrati nel sistema operativo che tramite applicazioni di terze parti (più potenti e flessibili): a te la scelta. Di seguito, dunque, ti spiego come registrare lo schermo del PC con audio gratis avvalendoti di tali soluzioni.

Come registrare lo schermo del PC con audio senza programmi

Usare la soluzione gratuita e integrata dell'applicazioni Xbox su Windows 10 per registrare lo schermo

Nei PC con Windows 10 c’è una soluzione per registrare lo schermo con audio direttamente integrata nel sistema operativo: mi riferisco all’applicazione Xbox.

Magari ti sarà sfuggita, ma questa applicazione firmata Microsoft è capace di catturare lo schermo del PC e di conservare al tempo stesso anche l’audio di quello che succede su quest’ultimo. Non a caso è una soluzione nata allo scopo di registrare i video gameplay dei videogiochi, ma non per questo va usata solo per questo scopo.

Per usare l’applicazione, il primo passaggio da fare è quello di assicurarsi di avere un computer adeguato in base ai requisiti minimi di sistema richiesti.

  • AMD Radeon serie HD 7700.
  • AMD Radeon serie HD 7700M.
  • AMD Radeon serie HD 8500.
  • AMD Radeon serie HD 8500M.
  • AMD Radeon serie R7/R9 o versione successiva.
  • NVIDIA GeForce 600 o versione successiva.
  • NVIDIA GeForce 800M o versione successiva.

Se hai difficoltà a individuare la tua scheda video, aiutati pure con questo mio articolo incentrato sull’argomento, dopodiché, procedi all’apertura dell’applicazione, cliccando sul pulsante Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), digitando “xbox” nel menu che si apre e scegliendo il risultato pertinente tra quelli proposti.

Schermata principale della funzione di registrazione Xbox Windows 10

Adesso non ti resta che avviare la registrazione dello schermo, schiacciando contemporaneamente la combinazione di tasti Win+G e rispondendo alla domanda se si tratta di un gioco (premendo il tasto Si tratta di un gioco).

Nel momento in cui vuoi fare partire la registrazione, clicca poi su Registra da adesso, mentre quando vuoi fermarla, premi il tasto Interrompi registrazione.

Hai così imparato a registrare il video mostrato su schermo, quindi passo subito a spiegarti come puoi personalizzare la fonte audio da registrare per ottenere delle catture più appassionanti! Una prima impostazione è quella che riguarda quale dispositivo collegato al PC vuoi usare per registrare la voce (ad esempio tra microfono e webcam).

Questa preferenza è esprimibile cliccando sulla scheda VOCE del widget Audio dell’applicazione (se non la vedi fai clic sull’icona dell’altoparlante della Xbox Game Bar). Per passare da un dispositivo di acquisizione all’altro, clicca sul pulsante con il simbolo e poi sul nome del dispositivo da usare. Fatto questo, torna pure alla scheda MIX per regolare i volumi e le uscite di tutte le fonti audio (programmi, giochi, sistema e app).

Dal menu Impostazioni posto alla fine della Xbox Game Bar (facilmente riconoscibile dall’icona che raffigura un ingranaggio) sono disponibili ulteriori scelte di registrazione dell’audio.

Dopo aver cliccato questo pulsante, clicca sulla scheda Acquisizione e nella sezione AUDIO DA REGISTRARE esprimi la tua preferenza tra Gioco (audio da programma/gioco e microfono), Tutto (audio da programma/gioco, microfono, app e sistema) e Nessuno (disabilità completamente la registrazione audio).

I video registrati verranno salvati in una cartella apposita contenuta nel percorso Video del PC.

OBS

Registrare schermo con audio e webcam con OBS

Una delle soluzioni di terze parti più usate per registrare lo schermo del PC è sicuramente OBS, acronimo di Open Broadcaster Software.

Si tratta di un programma gratuito, open source e multi-piattaforma (compatibile con Windows, macOS e Linux) molto gradito dai suoi utilizzatori per la versatilità e la ricchezza di funzioni che racchiude, tanto da essere considerato alla stregua di una cabina di regia virtuale.

Non è un caso se, complice anche il fatto di poter inserire la webcam nella ripresa, OBS è di grande aiuto agli youtuber, ai twitcher e più in generale a chi fa streaming di contenuti video. Già, perché OBS può essere utilizzato con un duplice scopo: trasmettere flussi di video in live streaming e registrare video per salvarli sul PC.

Utilizzare OBS non è complicato, ma la grande varietà di impostazioni e funzioni solitamente scoraggiano i nuovi utenti. Tranquillo, non devi studiare alcun manuale prima di sapere come usare OBS. È vero che le possibilità d’uso sono tante, tuttavia le funzioni di cattura schermo e audio in uscita, incluse altre funzioni come registrare lo schermo del PC con audio e la webcam, sono davvero facili da imparare.

Per ottenere OBS, collegati a questo indirizzo e clicca sul tasto Windows, in modo da scaricare il file .exe per l’installazione del programma. A download terminato recati nella cartella dove lo hai scaricato e aprilo, con un doppio clic. Completa quindi il setup cliccando sui pulsanti , Next, I Agree, Next, Install e Finish.

Il programma viene avviato automaticamente: procedi, quindi, cliccando sul pulsante OK, poi sul tasto e avrai così accesso alla sua procedura di configurazione guidata. Segui le indicazioni su schermo e ricorda di selezionare la seconda opzione Ottimizza solo per le registrazioni, non faccio dirette.

Impostare la fonte cattura schermo su OBS

Adesso potresti anche iniziare a registrare lo schermo, ma ti suggerisco caldamente di impostare prima la directory in cui verranno salvate le registrazioni. Come fare? Te lo spiego subito. Seleziona la voce Impostazioni proposta in forma di pulsante in basso nel menu Controlli, quindi clicca sul pulsante Uscita e inserisci il percorso in cui desideri salvare i file delle tue registrazioni, nell’apposito box posto accanto alla voce Percorso di registrazione, e scegli anche il formato di registrazione (es. MP4 o MKV) tramite l’apposito menu a tendina. Quando hai fatto, clicca sul tasto OK.

Ora devi impostare la cattura dello schermo selezionando le fonti video e audio da cui acquisire il segnale. Per farlo, clicca sul pulsante [+] nel menu delle Fonti e scegli l’opzione Cattura schermo (oppure Cattura la finestra, per catturare una singola finestra), quindi assegna un nome opzionale alla fonte e clicca sul tasto OK. Esprimi le tue preferenze tra le opzioni disponibili, come quella di Cattura il cursore del mouse e fai clic sul tasto OK quando hai finito.

Nella parte centrale del programma viene ora visualizzato ciò che vedi anche tu sul desktop, ma puoi benissimo modificare l’area che occupa questa fonte usando il rettangolo di selezione. Così facendo hai impostato con successo la fonte video, però manca ancora quella audio. Ecco come procedere.

Impostare la fonte audio su OBS

La fonte da aggiungere, sempre tramite clic sul pulsante [+] è quella chiamata Cattura l’audio in entrata, oppure Cattura l’audio in uscita. Puoi anche aggiungere entrambe le fonti audio in contemporanea, la differenza sta che la prima cattura ciò che riproducono i tuoi altoparlanti (tutto), la seconda solo quello che pronunci al microfono (o con un altro dispositivo di acquisizione audio).

Scelto il tipo di fonte audio da aggiungere, ti viene chiesto di assegnare un nome opzionale ad essa e di cliccare sul tasto OK. Dalla nuova finestra puoi scegliere il Dispositivo audio (ad esempio puoi scegliere se registrare l’audio di uno specifico programma, di tutto il PC o della webcam) e regolare il volume dall’apposito mixer. Terminata la configurazione della fonte clicca sul pulsante OK in basso.

Tutto è finalmente pronto per registrare, quindi usa ancora una volta il menu Controlli, nell’angolo in basso a destra, e clicca sul pulsante Avvia la registrazione. Da questo momento in poi, tutto quello che farai sullo schermo (audio incluso) verrà registrato in un file nella directory che hai scelto di usare come destinazione. Quando vuoi interrompere le riprese clicca semplicemente sul tasto Interrompi la registrazione e il file verrà processato e acquisito dal programma.

Acquisire la webcam come fonte video in OBS

A proposito di acquisizione, ti ho già detto che grazie a OBS è possibile registrare lo schermo del PC e la webcam nella stessa schermata, quindi permettimi di spiegarti anche come inserire la webcam nella ripresa.

Il pulsante da cliccare per aggiungere una fonte è sempre quello col simbolo [+], quindi scegli la voce Dispositivo di cattura video, poi scegli un eventuale nome della fonte e clicca sul tasto OK posto più in basso.

Nella nuova schermata che visualizzi, seleziona tramite il menu a tendina Dispositivo il nome della tua webcam collegata al PC. Per capire se hai configurato tutto correttamente, il programma stesso ti mostra la ripresa della tua webcam su schermo. Quindi se vedi correttamente ciò che stai riprendendo, puoi cliccare sul pulsante OK e sistemare il riquadro dell’acquisizione della webcam dove ritieni più opportuno rispetto la scena.

Come hai constatato tu stesso, sono davvero infinite le possibilità offerte da questo strumento. Se ti senti incuriosito e desideri approfondire l’argomento scoprendo ulteriori funzioni di OBS, allora ti rimando alla mia guida completa su come funziona.

Altre soluzioni per registrare lo schermo del PC con audio

Programmi alternativi per la registrazione dello schermo da Windows

Se pensi che le soluzioni di cui ti ho parlato nei capitoli precedenti non facciano al caso tuo, non preoccuparti: ho pensato di proporti anche ulteriori software per registrare lo schermo del tuo PC con audio. Ecco quali sono.

  • Camtasia Studio – questo programma è uno dei migliori disponibili per la cattura dello schermo del PC. Oltre alla possibilità di impostare l’area di registrazione in modalità desktop o finestra, il programma contiene anche strumenti per l’editing dei video e il montaggio. Camstasia Studio è un programma a pagamento, ma è anche disponibile una versione di prova gratuita per un periodo di 30 giorni. Maggiori info qui.
  • Screencast-o-Matic – la comodità di questa soluzione risiede nel fatto che si tratta di un servizio online in grado di registrare lo schermo installando solo una piccola applicazione sul PC ed evitando così lunghi processi di installazione ed eventuali problemi di compatibilità. Il servizio è disponibile in forma gratuita e a pagamento al prezzo di 1,65 dollari/mese, con la differenza che in forma gratuita la durata massima di registrazione è di 15 minuti, inoltre i filmati registrati hanno impresso un watermark. Maggiori info qui.
  • Fraps – nato specificamente per la registrazione di gameplay dei videogiochi, Fraps può comunque essere usato per registrare quanto avviene sullo schermo del PC. La caratteristica di questo programma è quella di consumare poche risorse, rendendo fluida l’esperienza di registrazione. Si tratta di un software offerto a pagamento, ma è scaricabile anche una versione gratuita di prova. Maggiori info qui.

Come registrare lo schermo del PC con audio Mac

Soluzioni per la registrazione dello schermo con audio da sistemi Mac

Se sei un utente Mac e vuoi registrare lo schermo del computer PC con audio, ecco alcune delle migliori soluzioni alle quali puoi affidarti, sia incluse “di serie” nel sistema operativo che realizzate da terze parti.

Istantanea Schermo

Istantanea Schermo è la soluzione integrata e gratuita per registrare lo schermo su Mac

Sapevi che è possibile registrare lo schermo di macOS con una funzionalità integrata nel sistema, denominata Istantanea schermo? Questa funzione è stata introdotta con la versione 10.14 di macOS (Mojave) ed è molto semplice da adoperare,

Per catturare lo schermo con Istantanea schermo, devi premere la combinazione di tasti cmd+shift+5 sulla tastiera o cercare l’applicazione nel Launchpad o in Spotlight, così da aprire la relativa barra degli strumenti, nella parte in basso dello schermo.

Ora puoi cliccare sul tasto centrale Registra l’intero schermo, per registrare tutto ciò che vedi sul tuo computer, oppure su Registra la selezione, per acquisire solo una porzione dello schermo.

Dopo questa banale impostazione, puoi immediatamente iniziare la registrazione, cliccando sul tasto Registra e poi su un qualsiasi punto dello schermo per vedere “trasformato” il cursore del mouse nell’icona di una fotocamera. Puoi poi fermare la registrazione in qualsiasi momento, con un clic sul tasto Stop posizionato in alto a destra (nella barra dei menu).

Al termine della registrazione, ti verrà mostrata un’anteprima del risultato collocata nell’angolo in basso a destra, che puoi aprire facendoci clic sopra. Il video finale viene comunque salvato nella cartella predefinita delle catture schermo (che dovrebbe essere la Scrivania).

Ti segnalo che la funzione Istantanea schermo permette di regolare alcune impostazioni di acquisizione dal menu Opzioni. Per esempio, puoi modificare la directory di salvataggio dei video, cliccando sulle opzioni sotto la voce Salva in, oppure impostare le tue preferenze di registrazione dell’audio, cliccando le opzioni sotto la voce Microfono e scegliendo tra Nessuno, Ingresso linea integrato o Ingresso digitale integrato.

A titolo di esempio, per registrare la tua voce dal microfono o dalla webcam puoi scegliere queste impostazioni. Tra quelle disponibili manca però la possibilità di registrare l’audio riprodotto dal Mac (come quello di un filmato o di un gioco in riproduzione), a meno di chiaramente non usare il microfono e catturarlo dalle casse del computer (con risultati di dubbia qualità).

Come fare quindi per registrare un filmato dello schermo del Mac inclusivo dell’audio di sistema? In tal caso, bisogna rivolgersi a soluzioni esterne che rendono l’audio di sistema una fonte disponibile in programmi come Istantanea Schermo: una delle più popolari è Soundflower, di cui ti ho parlato anche qui, che è gratuita ma non funziona a dovere sulle versioni più recenti di macOS. In alternativa ci sono BlackHole (gratis) e Audio Hijack (a pagamento, di cui ti ho parlato qui), che ti consiglio di provare.

Altre soluzioni per registrare lo schermo del Mac con audio

Altre soluzioni ideali per registrare lo schermo del Mac con audio

La funzione Istantanea Schermo non soddisfa le tue necessità di registrazione? Tranquillo allora, qui di seguito trovi ulteriori soluzioni che ritengo altrettanto valide. Spero siano di tuo gradimento!

  • QuickTime Player – probabilmente conosci già questa applicazione per la riproduzione di file multimediali, in quanto è preinstallata su macOS. Ebbene, QuickTime è in grado di registrare lo schermo non solo del Mac, ma anche di qualsiasi dispositivo iOS/iPadOS collegato al computer. Per aprire l’applicazione e accedere alle sue funzionalità di registrazione, puoi cliccare sulla sua icona nel Launchpad e recarti nel menu File > Nuova registrazione schermo, in alto a sinistra. Ricorda poi di specificare anche la fonte audio da catturare, cliccando sull’icona . Maggiori info qui.
  • OBS – è l’ottimo software di cui ti ho parlato approfonditamente nel capitolo dedicato a Windows. Permette di registrare lo schermo con audio e realizzare live streaming con semplicità.
  • ScreenFlow – un software di ottima qualità per registrare lo schermo del Mac. Disponibile al prezzo di 129 dollari in versione completa e in versione di prova gratuita (previo registrazione) che non ha limiti di tempo ma appone un watermark nelle registrazioni. Interessanti anche la presenza di strumenti di video editing di tipo professionale che, se usati con sapienza, restituiscono risultati eccellenti. Maggiori info qui.
  • Screencast-o-matic – trattandosi di un servizio Web, Screencast-o-matic è perfettamente compatibile anche con i Mac. È disponibile in una versione completa a pagamento, a partire da 1,65 dollari mensili, e una gratuita con limite di 15 minuti e watermark impressi nei video. Screencast-o-matic permette di fare riprese con la webcam e registrare l’audio per includerlo nelle registrazioni dello schermo. Maggiori info qui.

Se hai già provato le soluzioni di cui ti ho parlato per l’acquisizione dello schermo del PC con audio e non ti ritieni pienamente soddisfatto, magari potresti trovare il programma ideale al tuo scopo consultando la mia guida sui programmi per registrare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.