Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere se un’immagine è protetta da copyright

di

Da qualche settimana a questa parte, stai lavorando a una locandina che vorresti utilizzare per pubblicizzare la tua nuova attività. Per renderla più accattivante, hai pensato bene di utilizzare delle immagini scaricate da Internet, ma temi di non essere in grado di trovarne di liberamente utilizzabili, che non siano protetti dal diritto d’autore, così vorresti una mano su come procedere. Beh, se vuoi ci sono qui io, pronto ad aiutarti!

Nella guida che stai per leggere, infatti, ti spiegherò come sapere se un’immagine è protetta da copyright sfruttando alcuni pratici accorgimenti e, cosa che potrebbe sempre tornarti utile, come trovare dei contenuti che siano riutilizzabili sia per progetti personali che commerciali. Vedrai, riuscirci non è affatto impossibile: basta sapere soltanto utilizzare nel modo corretto i mezzi disponibili in Rete.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che sto per darti. Sono sicuro che grazie alle mie “dritte” non avrai problemi a capire se un contenuto è protetto dal diritto d’autore o meno. In bocca al lupo!

Indice

Sapere se un’immagine è protetta da copyright

Per sapere se un’immagine è protetta da copyright, devi verificare che sia presente il simbolo © sul contenuto in questione e/o nella sua didascalia (solitamente dopo il simbolo è indicato anche il nome della persona o della società che ne detiene i diritti di copia). Tuttavia, non sempre le immagini protette dal diritto d’autore vengono segnalate dal simbolo in questione, specialmente su Internet, e quindi come fare a scoprire se sono utilizzabili per fini personali e/o commerciali oppure no? Lascia che ti dia qualche “dritta” in merito.

Ricerca inversa di Google Immagini

Come cercare per immagini

Risalire alla fonte da cui proviene una foto è di fondamentale importanza per riuscire a capire se questa è protetta da copyright o meno. Come puoi riuscire a risalire all’autore originale di un’immagine? Provando, ad esempio, a sfruttare la ricerca inversa di Google Immagini e scoprire se la foto compare già su alcuni siti Internet.

Per servirti di questo strumento, collegati a questa pagina, clicca sull’icona della macchina fotografica presente sulla destra nella barra di ricerca e fai clic sulla voce Carica un’immagine per effettuare l’upload del contenuto di tuo interesse dal computer (volendo, puoi anche effettuare la ricerca incollando il link di una foto presa da Internet nel campo di testo che compare dopo aver cliccato sulla scheda Incolla URL immagine).

A questo punto, il servizio ti proporrà una serie di foto simili a quella che hai cercato (sotto la sezione Immagini visivamente simili) e dei link alle pagine Web che integrano una copia esatta della foto di tuo interesse. Cerca di individuare il sito Web da cui proviene l’immagine e visitalo per assicurarti che possa essere riutilizzata liberamente in progetti personali e/o commerciali, magari consultando i termini d’uso che sono indicati nello stesso, come suggerito nel capitolo seguente.

Nota: Google Immagini non sempre riesce a risalire alla fonte dalla quale effettivamente proviene un’immagine, che paradossalmente potrebbe essere rivendicata come “originale” anche da più piattaforme, non dandoti la possibilità di capire se è copyright free o meno. Se nutri dei dubbi circa i diritti di utilizzo di un’immagine, meglio non usarla per evitare di incorrere in problemi di sorta. Se, invece, vuoi maggiori informazioni su come usare la ricerca inversa per le immagini di Google, consulta questo mio articolo dedicato.

Consultare i termini d’uso sui siti

Se sei riuscito a risalire alla fonte dalla quale proviene l’immagine di tuo interesse, tutto diventa più semplice, in quanto ti basterà consultare i termini d’uso del sito per sapere se il contenuto è protetto da copyright o meno.

Come puoi individuare e consultare i termini d’uso di un sito Web? Solitamente è sufficiente scorrere fino in fondo l’home page dello stesso e cliccare sul link Condizioni d’uso (in altri casi potresti trovare la dicitura Termini d’uso o Copyright). Nella pagina che si apre, fai poi riferimento a eventuali divieti circa il riutilizzo delle immagini e degli altri contenuti presenti sul portale.

Se, ad esempio, nei termini d’uso viene espressamente indicato che è vietato riprodurre, copiare e/o scaricare le immagini, i testi e gli altri contenuti presenti nello stesso, significa che l’immagine di tuo interesse, provenendo dal sito in questione, è soggetta al diritto d’autore e non può essere utilizzata (salvo farne richiesta al proprietario e ottenere una licenza d’uso).

Fare una ricerca sui siti che vendono foto

Fare una ricerca sui siti che vendono foto, può essere un altro modo per cercare di capire se un’immagine è protetta dal copyright o meno. Lo so, è piuttosto complesso risalire a un’immagine in questo modo, ma tentare non costa nulla!

Per procedere, dunque, collegati ai principali siti di vendita di immagini (es. Shutterstock, Adobe Stock, iStockPhoto, etc.), digita nel modulo di ricerca dei portali in questione i termini che descrivono l’immagine che hai intenzione di usare nei tuoi progetti e passa pazientemente in rassegna i contenuti che vengono trovati per verificare la presenza dell’immagine di tuo interesse. Se il portale di riferimento integra la ricerca per immagini, come quella descritta nel capitolo su Google, sfruttala per facilitarti la ricerca.

Se riesci a trovare l’immagine che stavi cercando su uno dei portali che vendono foto tra quelli che hai consultato, non ci sono dubbi: l’immagine è protetta da copyright.

Dove trovare immagini senza copyright

Se stai leggendo questa parte della guida, evidentemente hai appurato che l’immagine che stavi cercando è effettivamente protetta dal diritto d’autore. In tal caso, non disperarti e scopri dove trovare immagini senza  copyright che possano comunque andar bene per il tuo progetto.

Google Immagini


Uno dei principali siti per scaricare immagini da utilizzare liberamente è Google Immagini, che permette di trovare foto e illustrazioni distribuite sotto licenza Creative Commons e/o di pubblico dominio, le quali possono essere riutilizzate sia per fini personali che commerciali. Per scaricare immagini senza copyright, basta collegarsi alla pagina principale del servizio e filtrare i contenuti in base al diritto di utilizzo preferito.

Per procedere, dunque, collegati alla home page di Google Immagini, cerca il contenuto di tuo interesse tramite la barra di ricerca posta al centro dello schermo e premi Invio sulla tastiera. Dopodiché pigia sul pulsante Strumenti di ricerca (situata in alto a destra) e seleziona il tipo di immagine che vuoi trovare dal menu Diritti di utilizzo: Contrassegnate per essere riutilizzate se intendi trovare immagini da utilizzare liberamente sia in progetti personali che commerciali; Contrassegnate per essere riutilizzate con modifiche se vuoi individuare contenuti che è possibile modificare e utilizzare liberamente sia in progetti personali che commerciali; Contrassegnate per il riutilizzo non commerciale se intendi trovare immagini da riutilizzare solo in progetti personali oppure Contrassegnate per il riutilizzo non commerciale con modifiche per trovare immagini da personalizzare e riutilizzare per progetti personali.

Dopo aver trovato l’immagine di tuo interesse, clicca sulla sua miniatura, pigia sul pulsante Visita e scarica l’immagine dal sito Web che la ospita, facendo clic destro su di essa e selezionando la voce Salva immagine con nome dal menu contestuale. Semplice, vero?

Pixabay

Un altro portale per scaricare immagini non protette da copyright che ti consiglio di provare è Pixabay. Qualora non ne avessi mai sentito parlare, sappi che permette di accedere a un database che comprende milioni di foto e illustrazioni da scaricare e riutilizzare liberamente sia in progetti commerciali che personali.

Per servirtene, collegati alla sua pagina principale e digita nella barra di ricerca situata in alto il contenuto di tuo interesse. Dopo aver effettuato la ricerca, filtra i risultati che sono stati individuati espandendo il menu Immagini e scegliendo se visualizzare Foto, immagini vettoriali o illustrazioni. Espandendo i menu Orientamento, Categoria, Dimensione e Colore, invece, puoi affinare ulteriormente la ricerca selezionando i parametri che più preferisci.

Dopo aver individuato l’immagine che ti piace di più, fai clic sulla sua miniatura, clicca sul pulsante verde Download gratuito situato sulla destra, seleziona il formato di download che più preferisci dal menu a tendina che si apre e clicca sul bottone verde Download per avviare lo scaricamento dell’immagine scelta.

OpenPhoto

OpenPhoto, come suggerisce il suo stesso nome, è un altro sito Web che permette di individuare e scaricare immagini non soggette a copyright, che possono essere utilizzate in progetti personali e anche commerciali. Funziona in maniera analoga ai portali di cui ti ho parlato nelle righe precedenti, per cui non dovresti avere problemi nel servirtene.

Tanto per iniziare, collegati alla pagina principale del servizio e sfoglia le immagini presenti sul suo database in base alle loro categorie di appartenenza, che trovi elencate nella scheda Browse del sito (es. Animals, Colors, Flowers, Food, etc.). In alternativa, puoi cercare le immagini pigiando sulla scheda Search situata in alto e cercando i termini di tuo interesse.

Dopo aver individuato un’immagine di tuo interesse, clicca sulla sua miniatura per aprirla e poi fai clic sul link DOWNLOAD posto sotto il contenuto in questione, così da dare il via al suo scaricamento: la foto verrà aperta in una nuova pagina del browser e potrai salvarla facendo clic destro su di essa e selezionando la voce Salva immagine con nome dal menu contestuale.

Ti rammento che le foto disponibili su OpenPhoto vengono distribuite con varie licenze: per cui verifica sempre le possibilità di riutilizzo esplicate nella sezione Attribution, che si trova in fondo alla pagina in cui si trova l’immagine.

LibreStock

Un’altra risorsa che ti consiglio vivamente di prendere in considerazione per scaricare immagini copyleft è LibreStock. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un vero e proprio motore di ricerca che offre la possibilità di individuare con una certa facilità immagini distribuite sotto licenza Creative Commons Zero e, quindi, da riutilizzare sia per fini personali che commerciali.

Per servirtene, collegati alla pagina principale di LibreStock, digita i termini di ricerca che corrispondono al contenuto che vuoi individuare nella barra di ricerca che è posizionata sulla sinistra e pigia sul pulsante Search. Volendo, puoi anche cercare i contenuti in base ai tag più popolari del momento: basta cliccare sul pulsante (≡) situato in alto a destra e poi selezionare una delle categorie disponibili dal menu che si apre (es. Business, Natur, Food, Computer, etc.).

Non appena avrai individuato l’immagine che fa al caso tuo, fai clic sulla sua miniatura e avviane il download dal sito da cui proviene: di solito basta pigiare sul pulsante di download presente in corrispondenza della foto oppure fare clic destro su di essa e poi selezionare la voce Salva immagine con nome dal menu contestuale. Per nulla complicato, vero?

Unsplash

Concludo questa disamina parlandoti di Unsplash, che è un altro portale utile per scaricare immagini mozzafiato che siano utilizzabili sia in progetti personali che per scopi commerciali. Dal momento che offre un catalogo ricco di immagini ad altissima qualità, direi di vedere subito come funziona.

Tanto per cominciare, collegati alla sua pagina principale cliccando su questo link, clicca su una delle categorie elencate in alto (es. Wallpapers, Nature, Architecture, Animals, etc.) per individuare un’immagine di tuo interesse o, se preferisci, effettua una ricerca mediante la bara di ricerca collocata in alto a sinistra.

Quando avrai trovato l’immagine che fa al caso tuo, passa con il cursore del mouse sulla sua anteprima e poi clicca sul pulsante raffigurante la freccia rivolta verso il basso, così da avviare lo scaricamento del contenuto. Più semplice di così?