Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare Certificato di Proprietà

di

Il Certificato di Proprietà di un veicolo è uno dei documenti più importanti a cui è necessario fare riferimento quando si possiede una vettura: è indispensabile per eseguire diverse pratiche amministrative, in quanto, oltre a identificare il nominativo dell’intestatario di un’auto, ne attesta anche lo stato giuridico corrente.

Ultimamente hai anche appreso che tale documento viene prodotto esclusivamente in formato digitale e hai intenzione di ottenerne una copia aggiornata da consultare per verificare che la situazione amministrativa della tua automobile sia in regola: a questo punto, dunque, vorresti capire come scaricare Certificato di Proprietà per visualizzare le informazioni in esso contenute.

Ebbene, ti farà piacere sapere che per questa specifica esigenza è possibile fare riferimento a diversi strumenti online: per scoprire di quali si tratta e il relativo funzionamento, ti basterà dedicare solo qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura di dei prossimi paragrafi. Presto potrai constatare che l’operazione in questione è davvero molto semplice da realizzare e sono certo che non avrai difficoltà a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buon proseguimento!

Indice

Informazioni preliminari

verifica certificato di proprietà

Come probabilmente già saprai, il Certificato di Proprietà è un documento che, fino al 30 settembre 2021, veniva rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) per attestare lo stato giuridico attuale del veicolo, indicando anche il nominativo del suo possessore.

A partire dal 5 ottobre 2015 quest’ultimo viene emesso unicamente in formato digitale e prende, appunto, il nome di CdPD (Certificato di Proprietà Digitale): esso viene conservato nell’archivio informatico dei Sistemi informativi di ACI (Automobile Club d’Italia) e al proprietario viene consegnata solamente una ricevuta contenente un codice d’accesso attraverso il quale è possibile visualizzarlo con le modalità che ti illustrerò a breve.

Con il D. lgs. n. 98/2017, entrato in vigore il 1° gennaio 2020, poi, è stato introdotto anche il Documento Unico di Circolazione e di Proprietà del veicolo (DU), emesso stavolta dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS), il quale sostituisce, accorpandoli, sia la Carta di Circolazione che il Certificato di Proprietà (CDP cartaceo o CDPD digitale).

Il suo rilascio è iniziato effettivamente nel mese di maggio 2020 in relazione ad alcune tipologie di operazioni (ad esempio le immatricolazioni o iscrizioni al PRA di veicoli nuovi o il trasferimento della proprietà di veicoli già immatricolati o iscritti al PRA), ma l’entrata in vigore definitiva di questo documento è avvenuta il 1° ottobre 2021: da questa data in poi per tutte le operazioni che comportano il rilascio dei documenti di circolazione, viene sempre emesso il DU al posto della Carta di Circolazione e del CdPD.

Per quanto riguarda i veicoli già iscritti al PRA antecedentemente alla data appena indicata e, pertanto, non ancora dotati di DU, tale documento verrà rilasciato in occasione della prima operazione utile (ad esempio per trasferimento di proprietà, re-immatricolazione, rinnovo di iscrizione, o a seguito di smarrimento, deterioramento o furto della carta di circolazione e/o del CdP).

È importante sapere, inoltre, che mentre il Certificato di Proprietà può essere custodito con cura in casa (anzi, è vivamente consigliato), il Documento Unico deve essere sempre portato a bordo del mezzo, in quanto si tratta di un certificato necessario per poter circolare.

Prima di procedere alla spiegazione delle varie modalità di download previste, voglio mostrarti una utile funzionalità presente sul sito di ACI che permette di identificare la tipologia di certificato di proprietà e determinare se si tratta di un CdPD, un DU o un CdP cartaceo: per ottenere questa preziosa informazione ti basterà accedere a questa pagina, compilare i dati del veicolo nel modulo ivi presente (Targa, Tipo Veicolo e Codice Fiscale) e premere sul pulsante Prosegui per la verifica richiesta.

Come scaricare certificato di proprietà

pc e smartphone

Fatte le opportune premesse in merito alle diverse tipologie di documenti attualmente esistenti e valide per la certificazione dello stato giuridico di un veicolo, è venuto il momento di mostrarti come scaricare certificato di proprietà.

Come ti ho anticipato, sono state previste differenti modalità di consultazione per rispondere alle varie esigenze di ciascun utente: dunque, nei prossimi capitoli ti mostrerò come procedere da PC, tramite gli appositi siti Web, o da dispositivo mobile, inquadrando il codice QR situato nell’attestazione di presentazione formalità al PRA o tramite le app ufficiali che integrano questo servizio.

Da PC

scaricare CDP da sito ACI

Se desideri scaricare il Certificato di Proprietà da PC, puoi eseguire facilmente tale operazione collegandoti a questa pagina del sito di ACI. Per proseguire, però, è necessario avere con sé l’attestazione di presentazione formalità al PRA, ovvero la ricevuta che dimostra l’avvenuta comunicazione al Pubblico Registro Automobilistico di una variazione sullo stato giuridico del veicolo, o il certificato originale in formato cartaceo.

Il sito che ti ho linkato poc’anzi, infatti, mostra proprio queste due opzioni di consultazione: premendo la voce collocata a sinistra della schermata (Consulta il Certificato di Proprietà Digitale utilizzando l’attestazione di presentazione della formalità) si viene reindirizzati a una nuova pagina nella quale è presente un campo denominato Codice di accesso.

cdpd da sito ACI tramite attestazione di presentazione formalità

A questo punto non devi fare altro che digitare il codice alfanumerico composto da 22 caratteri presente nella suddetta ricevuta (prestando attenzione a maiuscole e minuscole) e premere il sottostante pulsante Premi per procedere: nella schermata successiva ti verrà mostrata la ricevuta in formato digitale, ma premendo la dicitura Visualizza il Certificato di Proprietà Digitale avrai accesso all’anteprima del documento in questione in formato PDF.

Certificato di Proprietà Digitale

Per scaricarlo, a questo punto, ti basterà pigiare sul simbolo della freccia che punta verso il basso, collocato in alto a destra della funzionalità di anteprima del documento.

Il file acquisisce automaticamente un nome formato dalla radice cpdp_aci seguita dall’ID CDPD riportato in calce al documento stesso, ma puoi comunque modificarlo a tuo piacimento.

Se disponi solamente della versione cartacea del documento, dovrai pigiare sull’opzione presente sulla destra della pagina indicata all’inizio del capitolo, ovvero sulla dicitura Consulta il Certificato di Proprietà Digitale utilizzando l’identificativo univoco (ID-CDPD), riportato sulla stampa del Certificato stesso.

Al passaggio seguente dovrai trascrivere l’ID CDPD (situato in fondo al documento, sulla sinistra) nell’omonimo campo e pigiare il sottostante pulsante Premi per visualizzare il certificato: in questo caso accederai direttamente all’anteprima del documento e potrai scaricarne una copia digitale esattamente come mostrato nel caso precedente.

certificato proprietà digitaleAuto3d

Un altro utile strumento che permette di scaricare il CdPD è quello fornito dal sito AUTO3D di ACI: in questo caso, però, per accedere dovrai essere in possesso di un’identità digitale. Sicuramente avrai già sentito parlare molte volte dello SPID, che rappresenta la soluzione più comoda ed efficace per poter usufruire di numerosi servizi digitali forniti dalla Pubblica Amministrazione: se ancora non hai provveduto ad attivarlo e vuoi approfondire l’argomento, in questa guida troverai tutte le informazioni di cui necessiti.

In alternativa, puoi considerare anche l’autenticazione con CIE (Carta d’Identità Elettronica), che, però, prevede l’utilizzo combinato con un lettore di smart card o con l’app CIE ID: anche in relazione a questa tipologia di identità digitale ho realizzato una guida dedicata molto esaustiva.

Dopo esser acceduto alla sua home page dal link sopra riportato, ti basterà pigiare sul riquadro MyCar e premere il pulsante Accedi/Registrati. Al passaggio seguente, quindi, seleziona una delle modalità di riconoscimento previste: se, ad esempio, disponi dello SPID, premi due volte il relativo pulsante, seleziona il Provider con il quale hai attivato l’identità, quindi esegui l’autenticazione inserendo Nome Utente e Password e premi il bottone Entra con SPID.

Per concludere, pigia il pulsante Acconsento sulla successiva notifica: la funzionalità in questione richiede un’autenticazione di primo livello, quindi non dovrai fare altro per accedere al servizio e verrai rimandato direttamente alla schermata principale del sito.

A questo punto dovrai premere nuovamente sulla funzione MyCar per accedere ai dati dei veicoli in tuo possesso. Qui, nel riquadro centrale della pagina in questione, è presenta la voce Scarica il certificato di Proprietà digitale: una volta premuto, il documento verrà scaricato in formato PDF nella cartella di download predefinita.

Da mobile

certificato di proprietà digitale da QR code

Vorresti scaricare il tuo Certificato di Proprietà da mobile al fine di avere sempre con te il documento in questione, conservandolo eventualmente nella memoria dello smartphone? In questo caso hai a disposizione diverse opzioni per eseguire l’operazione.

Nel caso in cui tu abbia a disposizione l’attestazione di presentazione della formalità, puoi facilmente notare la presenza di un codice QR sul lato destro della ricevuta: ebbene, inquadrando quest’ultimo con un’app per la lettura dei QR code (o, nei telefoni che integrano tale funzionalità, direttamente con la fotocamera) verrai rimandato direttamente alla versione mobile del sito di ACI di cui ti ho parlato nel capitolo precedente.

A seguire, fai tap sulla voce Visualizza il Certificato di Proprietà Digitale, quindi, al passaggio successivo, pigia sul bottone Premi per scaricare la copia del certificato, seleziona una delle app preposte allo scopo presenti sul tuo device e attendi il caricamento del documento: in base alla scelta operata, quindi, potrai eseguire il download nella memoria del dispositivo utilizzando le opzioni di salvataggio dell’app prescelta.

App ACI Space download certificato proprietà

Un’altra comoda soluzione che ti può essere d’aiuto per realizzare come scaricare certificato di proprietà auto da mobile è l’app ACI Space, la quale mette a disposizione la funzionalità MyCar di cui ti ho parlato nel capitolo precedente: come puoi facilmente immaginare, anche questo servizio necessità di autenticazione tramite identità digitale SPID o CIE.

L’app in questione è gratuita, ed è compatibile con dispositivi Android (verifica anche su store alternativi se il tuo device non dispone dei servizi Google) e iOS/iPadOS. Per scaricarla ti basterà accedere ai rispettivi store tramite i link appena riportati e pigiare sul pulsante Installa/Ottieni eseguendo, ove richiesto, anche la verifica dell’identità.

A seguire, avvia ACI Space premendo sulla relativa icona presente in Home Screen, quindi premi sul simbolo della [X] situato in alto a destra per saltare le schermate introduttive che illustrano, attraverso alcuni video dimostrativi, le varie funzionalità messe a disposizione da questo strumento.

Una volta approdata alla schermata principale del servizio, pigia sul riquadro MyCar, quindi, al passaggio successivo, sfiora la voce Continua e premi sul pulsante Entra. Per proseguire, seleziona la casella Dichiaro di aver preso visione dell’informativa (che puoi consultare pigiando la dicitura qui all’interno della notifica) e premi il bottone Avanti che compare contestualmente.

A questo punto, scegli la modalità di autenticazione preferita fra SPID e CIE: nel primo caso, ad esempio, dovrai semplicemente pigiare sul bottone Entra con SPID, selezionare l’Identity Provider con il quale hai attivato l’identità digitale, inserire le credenziali nei campi Nome Utente e Password e premere nuovamente sul pulsante Entra con SPID.

Per concludere, sfiora il bottone Acconsento sulla notifica che ti avverte del fatto che alcuni dati sensibili stanno per essere trasmessi ai sistemi esterni per consentire la profilazione dell’utente. La funzionalità in questione richiede un’autenticazione di primo livello, quindi non dovrai fare altro per accedere al servizio.

Dopo il caricamento della schermata relativa ai dati dei veicoli in tuo possesso, premi sul simbolo Cdp situato sotto alla targa del mezzo del quale vuoi ottenere il certificato digitale e, al passaggio successivo, pigia sul pulsante Scarica. Per concludere, seleziona l’app che vuoi utilizzare per gestire il download del documento, quindi attendi l’apertura dello stesso.

App IO funzioni ACI

Le opzioni per scaricare il certificato di proprietà da mobile non finiscono qui: hai già sentito parlare dell’app IO, vero? Ebbene, anche quest’ultima, creata appositamente per semplificare l’accesso a diverse tipologie di servizi pubblici nazionali e locali, integra la funzionalità oggetto di questa guida.

Se vuoi sapere come ottenerla, ho realizzato un tutorial nel quale ti spiego per filo e per segno come procedere al download e all’installazione sia per quanto riguarda i dispositivi Android che quelli con sistema operativo iOS.

Anche in questo caso è necessaria un’identità digitale SPID o CIE. Una volta eseguito l’accesso, premi la voce Servizi dal menu situato in fondo alla schermata principale, quindi seleziona la scheda Nazionali, individua la sezione ACI e pigia l’opzione Certificati e Attestazioni di Proprietà.

Nella schermata che segue, accertati che i pulsanti all’interno della sezione Questo servizio può, ovvero Contattarti in app e Inviarti notifiche push, siano in posizione ON, altrimenti attivali premendo: solo in questo modo potrai ricevere gli aggiornamenti inerenti il certificato di proprietà digitale nella bacheca dell’app, alla quale si accede pigiando il bottone Messaggi dal menu principale.

Certificato di proprietà digitale da app IO

Una volta individuata la comunicazione in questione, premendo su di essa si accede al dettaglio del messaggio, all’interno del quale è presente la voce Certificato/Attestato di proprietà digitale: sfiorandola viene caricata la funzione di consultazione del CDPD sul sito mobile di ACI, di cui ti ho già parlato all’inizio di questo capitolo, per cui puoi tranquillamente fare riferimento alle istruzioni in questione per procedere.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.