Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come risalire al proprietario dalla targa

di

Se in questo momento sei qui, su questa pagina a leggere questo tutorial, evidentemente è perché, a prescindere dalle motivazioni, vorresti capire come risalire al proprietario dalla targa di un veicolo tramite Internet. Ho indovinato, vero? Allora sappi che si tratta di un’operazione possibile e che, per di più, non è neppure troppo complicata da eseguire.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso, però, è giusto precisare che per quanto semplice possa essere la procedura da mettere in pratica, si tratta di un’operazione che prevede sempre il pagamento di una piccola somma di denaro per quanto riguarda le targhe italiane. Solo nel caso in cui tu stia cercando il proprietario di una targa straniera, a volte, è possibile ottenere l’informazione gratuitamente.

Fatta questa doverosa precisazione, se sei dunque effettivamente intenzionato a scoprire in che modo procedere per poter risalire al proprietario di una targa, ti suggerisco di prenderti cinque minuti di tempo libero, di metterti bello comodo e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che sto per fornirti. Sono sicuro che alla fine potrai dirti più che soddisfatto dei risultati ottenuti. Buona lettura e buona “indagine”!

Indice

Come risalire al proprietario dalla targa gratis

Se ti stai chiedendo come risalire al proprietario dalla targa gratis, come ti ho già detto nell’introduzione, questo non è esattamente possibile, in quanto bisogna sempre pagare una certa quota. Qui di seguito, comunque, ti parlerò di come funziona il sito ufficiale dell’ACI e poi ti illustrerò anche alcune applicazioni valide per smartphone e tablet. Buona continuazione.

Come risalire al proprietario dalla targa online

PRA

Cominciamo scoprendo insieme come risalire al proprietario dalla targa online. Per prima cosa, puoi sfruttare l’apposito servizio offerto dal sito Web dell’Automobile Club d’Italia che, per l’appunto, permette di effettuare delle ricerche all’interno del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) nel quale sono compresi tutti i “beni mobili registrati” secondo le norme previste dal codice civile. Si tratta di un servizio molto intuitivo e semplice da usare ma, per usufruirne, bisogna pagare 6 euro una tantum (IVA esclusa) tramite il metodo di pagamento pagoPA ed essere in possesso di SPID o CIE.

Il servizio è completamente legale in quanto il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) è un registro pubblico in cui vengono effettuate le iscrizioni, le trascrizioni e le annotazioni relative agli autoveicoli, ai motoveicoli e ai rimorchi. Inoltre, l’operazione rimarrà del tutto anonima e il proprietario del veicolo non ne verrà mai informato. Adesso ti spiego come funziona, nel dettaglio.

Se vuoi scoprire come risalire al proprietario dalla targa di un veicolo tramite Internet, tanto per cominciare collegati al sito dell’Automobile Club d’Italia, dopodiché scorri sino in fondo la pagina Web che ti viene mostrata e clicca sul pulsante Accedi. Come ti ho anticipato, dovrai ora effettuare l’accesso con SPID o CIE e poi accettare l’Informativa sulla privacy.

Per i cittadini stranieri residenti in Paesi dell’Unione Europea aderenti, è possibile effettuare l’accesso anche tramite le proprie credenziali eIDAS. In mancanza anche di quest’ultime, sempre i cittadini stranieri, possono inoltrare una richiesta attraverso questo modulo e inviarlo via email all’indirizzo visurenet@aci.it.

Visura Pra

Se hai già effettuato l’accesso, nella nuova pagina apertasi, compila tutti i moduli che ti vengono proposti. Per prima cosa, specifica la tipologia di veicolo sul quale stai “indagando” (Autoveicolo, Motoveicolo o Rimorchio) e, dopo aver riportato la targa dello stesso nell’apposito campo di testo, clicca sul bottone Continua in basso.

Dopo queste operazioni, controlla tutti i dati anagrafici del richiedente e apporta eventuali correzioni, dopodiché fai clic sul tasto Continua. A questo punto, verifica i recapiti del richiedente, fai eventuali correzioni e poi premi sul tasto Continua.

Ci siamo quasi, ora accedi a pagoPA con i tuoi dati premendo il tasto Entra con la tua email e dopo pochi istanti si aprirà la pagina Web in cui potrai visionare il tanto atteso nome del proprietario della targa selezionata. Non è stato troppo difficile, vero?

Ad ogni modo, ci sono casi in cui non è possibile risalire al proprietario della targa di un veicolo, ad esempio quando si tratta di un’auto presa a noleggio o in leasing, per la quale risulteranno iscritti al PRA i dati e le informazioni relative alla società proprietaria. Inoltre, tieni presente che la visura ottenuta online non ha valore legale, di conseguenza, se devi dimostrare la cosa davanti alle autorità giudiziarie, dovrai prima recarti presso un ufficio competente dell’ACI per richiedere una visura avente valore legale.

Se, invece, preferisci non usare Internet per risalire al proprietario dalla targa, puoi rivolgerti all’Ufficio Provinciale ACI del Pubblico Registro Automobilistico, oppure a un’agenzia di pratiche auto (es. una delle delegazioni ACI).

Chiaramente, in quest’ultimo caso, non ti sarà possibile risalire al proprietario della targa comodamente online e, per di più, le cifre del servizio possono variare e stai sicuro che saranno sempre e comunque superiori agli 8,83 euro chiesti dal sito Internet dell’Automobile Club d’Italia, poiché ti ritroverai a dover pagare anche le commissioni dell’agenzia di riferimento che sono a discrezione del titolare della stessa, occhio dunque.

ACI

Se anziché risalire al proprietario della targa, ti interessa soltanto ottenere alcune informazioni facenti riferimento al veicolo, ad esempio se il bollo è stato pagato o meno, puoi avvalerti del servizio a costo zero offerto sempre dall’ACI.

Per servirtene, recati su questa pagina e compila il modulo visualizzato a schermo indicando il tipo di pagamento, la Regione di residenza dell’intestatario, il tipo di veicolo e la targa. Dopodiché riporta nell’apposito campo testuale il codice di controllo per superare la verifica di sicurezza e clicca sul bottone Calcola. Tieni conto che, in alcuni casi, potrebbe essere necessario fornire informazioni aggiuntive sul veicolo (come alcune sue caratteristiche relative alla sua potenza).

Nella pagina apertasi, dovresti vedere le informazioni relative all’eventuale avvenuto pagamento del bollo, alla sua data di scadenza ecc. Se il pagamento è avvenuto con soggetti terzi che non sono connessi agli archivi ACI, l’informazione potrebbe non essere visibile.

Come risalire al proprietario dalla targa da smartphone e tablet

infotarga

Vorresti agire in totale comodità dal tuo dispositivo mobile? Allora andiamo subito a vedere come risalire al proprietario dalla targa da smartphone e tablet. Mi sembra giusto, però, dirti che tutte queste applicazioni che ti illustrerò, non ti permetteranno di risalire al nome del proprietario del veicolo, ad ogni modo, potrebbero darti alcune informazioni utili sul veicolo in questione, come la compagnia assicurativa, se il bollo è pagato e altre informazioni.

Per risalire al proprietario della targa da smartphone o tablet, quindi, dovrai recarti sul sito dell’ACI ed effettuare la stessa procedura che ti ho già illustrato nel capitolo precedente. Ma adesso andiamo a vedere le app di cui ti parlavo.

  • Infotarga (Android) — questa applicazione è semplicissima da utilizzare. Una volta scaricata e installata, ti basterà aprirla, immettere il numero della targa al centro della pagina e il gioco è fatto! Dopo pochi secondi avrai a tua disposizione varie informazioni sul veicolo con tale numero di targa.
  • iTarga (iOS/iPadOS) — questa applicazione, disponibile soltanto per i dispositivi Apple, offre la possibilità di vedere lo stato della copertura assicurativa, informazioni circa il pagamento del bollo, la scadenza della revisione e la presenza di eventuali denunce. La versione a pagamento, che costa 2,29 euro, consente l’accesso ad alcune informazioni relative al proprietario del veicolo.
  • Scanner Veicoli (Android/iOS/iPadOS) — è un’app che permette di visualizzare varie informazioni sui veicoli partendo dalla targa, tra cui le informazioni riguardanti la copertura assicurativa, la revisione, lo stato delle denunce, il bollo auto e anche la visura ACI. La versione Premium, che costa 0,99 euro/mese, permette di eliminare la pubblicità e accedere ad alcuni vantaggi, come l’accesso alla cronologia illimitata delle ricerche fatte, ricerca tramite la dettatura della targa o del telaio e molto altro ancora.
  • Veicolo (Android) — altra app appartenente alla categoria in oggetto che permette di visualizzare varie informazioni sui veicoli, come lo stato dell’assicurazione, le informazioni sul bollo ecc.
  • Verifica RCA (Android) — si tratta di una utile app che consente di scoprire in modo gratuito se un veicolo con targa italiana è coperto da assicurazione o meno e se è stato rubato. Offre anche un acquisto in-app al prezzo di 1,09 euro che permette di fare le stesse operazioni appena menzionate, ma su veicoli con targhe estere.

Come risalire al proprietario dalla targa straniera

targa straniera

La targa di cui stai cercando il proprietario non è italiana? Allora ti interesserà particolarmente questa parte in cui ti farò vedere come risalire al proprietario dalla targa straniera.

Per quanto riguarda i veicoli immatricolati all’estero, la procedura è sicuramente più complessa, ma non impossibile. Se si decide di agire in autonomia, bisogna cercare di mettersi in contatto con l’ente competente nella nazione in questione (sarebbe l’equivalente dell’ACI in Italia). Capisci anche tu, però, che questa operazione potrebbe presentare non poche difficoltà.

Per facilitare un pochino le cose, esiste, infatti, la possibilità di appoggiarsi ad agenzie specializzate nell’investigazione che possono fare questo lavoro in cambio di cospicue somme di denaro e con palesi violazioni della privacy dei titolari dei mezzi coinvolti. Tipicamente, la richiesta si può inoltrare tramite sito Web oppure telefonicamente e tutto ciò che si dovrà comunicare all’agenzia, è il numero di targa esatto del veicolo sul quale si desidera investigare. Arriverà poi una visura sulla quale ci saranno tutti i dati richiesti. Ad ogni modo, pensaci molto bene prima di optare per soluzioni simili, io te lo sconsiglio.

targa svizzera2

Come dici? Stai cercando di capire come risalire al proprietario dalla targa svizzera? In questo caso hai dalla tua anche dei servizi gratuiti. Ci tengo a precisare, però, che questo vale solo per alcuni cantoni della Svizzera e per di più ci sono diverse limitazioni alle quali sottostare, in quanto non sarà possibile, ad esempio, visualizzare il nome del proprietario di una targa se questi ha messo una protezione sui suoi dati.

Ti riporto qui di seguito i siti attraverso i quali puoi risalire al proprietario di una targa svizzera in modo gratuito. Te li ho suddivisi per cantone in ordine alfabetico. Sono quasi tutti in lingua tedesca, tranne quello del Canton Ticino che è disponibile anche in italiano: se non sei troppo avvezzo alla lingua tedesca, potrebbe tornarti utile tradurre la pagina Web.

Per quanto concerne tutti gli altri cantoni della Svizzera, esiste un servizio a pagamento chiamato eAutoindex ed è accessibile tramite questa pagina. Il sito è disponibile soltanto in tedesco e in francese.

Se preferisci agire da mobile, è disponibile anche l’applicazione per Android CH targa scaricabile dal Play Store e da store alternativi. Il suo funzionamento è veramente semplice: una volta scaricata e installata, basterà aprirla per trovarsi già al cospetto dell’elenco di tutti i cantoni svizzeri. In base al cantone scelto, si verrà poi portati in una pagina nella quale sarà possibile immettere la targa per scoprirne il proprietario. Come forse avrai già intuito, però, non tutti i servizi dell’app sono gratuiti.

apptarghesvizzere

Per iPhone e iPad, invece, non esiste al momento un’app che permetta di risalire al proprietario di una targa svizzera. Ad ogni modo, se possiedi un dispositivo mobile Apple, ti puoi sempre avvalere dei servizi Web di cui ti ho parlato nelle righe precedenti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.