Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come controllare se ho pagato il bollo

di

Non sei mai stato bravo con le scadenze e, complice un periodo di lavoro intenso, non riesci a ricordare se hai versato la tassa di possesso/circolazione del tuo veicolo. Da alcuni giorni, infatti, non fai altro che chiederti “come controllare se ho pagato il bollo?” poiché hai il terrore di essere in ritardo con il versamento dell’importo dovuto e di ricevere un’amara sorpresa in caso di controllo stradale.

E se ti dicessi che puoi facilmente verificare lo stato del pagamento del bollo direttamente dal computer, dallo smartphone o dal tablet, il tutto senza muoverti di casa e senza versare un solo euro? È proprio così e, se continuerai a leggere questa mia guida, imparerai a farlo nel giro di pochi secondi!

Allora? Cosa ci fai ancora lì impalato? Ritaglia un po’ di tempo libero per te, mettiti bello comodo e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti su questo argomento: ti garantisco che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie a risalire all’informazione di cui necessiti con estrema semplicità, quasi senza accorgertene. Provare per credere!

Indice

Informazioni preliminari

Come controllare se ho pagato il bollo

Principalmente, i metodi per conoscere lo stato di pagamento del bollo auto sono due: avvalendosi dei servizi ACI oppure tramite l’apposito portale messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Prima di spiegarti come funziona il tutto, però, ritengo doveroso fornirti qualche chiarimento in merito alla questione. In primo luogo, sebbene il sito dell’ACI consenta di verificare lo stato del pagamento relativo all’anno in corso e riferito ai veicoli i cui proprietari risiedono in tutti i comuni e le province autonome d’Italia, non è prevista la possibilità di visualizzare lo storico dei pagamenti passati: se hai bisogno di questa informazione, dovrai recarti fisicamente presso l’ufficio ACI più vicino a te.

Tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, invece, è possibile verificare lo storico dei versamenti delle tasse automobilistiche trasmessi all’Agenzia delle Entrate ed effettuati presso tabaccherie, agenzie di pratiche auto, Poste e ACI, ma soltanto per i veicoli appartenenti alle seguenti regioni: Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Marche, Sicilia e Valle d’Aosta.

Come controllare se ho pagato il bollo auto e moto da PC

Come controllare se ho pagato il bollo auto e moto da PC

Fatte le dovute precisazioni del caso, è arrivato il momento di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti come scoprire, in modo rapido, se hai pagato o meno il bollo dell’auto o della moto. La prima strada che ti consiglio di percorrere prevede l’utilizzo del sito Web dell’ACI, tramite il quale puoi facilmente capire se hai versato o meno la tassa prevista dal tuo veicolo conoscendo semplicemente il suo numero di targa.

Per procedere, collegati a questa pagina Web, individua il riquadro Dati del veicolo e dell’intestatario e compila il modulo che ti viene proposto con le informazioni richieste: Tipo di pagamento (in questo caso, lascia invariata l’opzione Rinnovo di pagamento), regione di residenza dell’intestatariotipo di veicolotargacodice di controllo. Una volta inserite tutte le informazioni necessarie, fai clic sul pulsante Calcola, per conoscere lo stato del pagamento, e attendi che l’informazione venga visualizzata nella pagina successiva.

A questo punto, se visualizzi un messaggio che ti avvisa di essere in anticipo sulla scadenza del bollo auto, insieme alla data di ultimo rinnovo e a quella di scadenza, vuol dire che hai già effettuato il pagamento dello stesso. Se, al contrario, dovessi visualizzare un messaggio relativo a un importo non ancora corrisposto, significa che non hai ancora effettuato il pagamento della tassa dovuta: in questo caso, il sito dovrebbe mostrarti la data di scadenza del bollo (ormai passata), unitamente all’importo da corrispondere e delle eventuali more dovute.

Infine, se risiedi in Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Province autonome di Trento e Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta, potrai procedere al pagamento direttamente dal sito dell’ACI, mediante il sistema PagoPA.

Come controllare se ho pagato il bollo auto e moto da PC

Se, invece, risiedi in una delle regioni per le quali la tassa automobilistica è gestita dall’Agenzia delle Entrate (Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Marche, Sicilia e Valle d’Aosta), puoi controllare lo stato dei pagamenti effettuati nel seguente modo: collegati al sito Internet dell’Ente, clicca sul pulsante Accedi al servizio e inserisci, all’interno del riquadro Dati veicolo, le informazioni richieste, cioè la regione beneficiaria della tassa, la categoria del veicolo, la targa dello stesso e l’anno di pagamento per il quale desideri visualizzare l’esito (presumibilmente l’anno in corso).

Infine, inserisci i caratteri che vedi nella casella codice di sicurezza e clicca sul pulsante Calcola per visualizzare lo stato dei pagamenti. Dopo qualche istante, dovresti visualizzare una schermata contenente il risultato della tua richiesta: se, al momento della richiesta, il bollo è ancora in fase di validità, visualizzerai una schermata contenente le informazioni relative allo stesso, unitamente alla data di scadenza.

In caso contrario, vedrai comparire il messaggio Nessun pagamento in archivio per i dati inseriti: è molto probabile, in questo caso, che il bollo non sia stato ancora pagato. Per visualizzare la data di ultima scadenza, ti consiglio di effettuare lo stesso controllo relativo, però, all’anno precedente.

Ad ogni modo, se lo ritieni opportuno, puoi calcolare l’importo dovuto utilizzando l’apposito servizio dell’Agenzia delle Entrate: dopo aver aperto questa pagina, seleziona la categoria del veicolo, avvalendoti dell’apposito menu a tendina, indicane la targa nel campo di testo sottostante, inserisci il codice di sicurezza visualizzato in basso all’interno della casella Inserisci i caratteri che vedi e clicca sul pulsante Calcola per visualizzare le informazioni relative alla tassa dovuta, unitamente a eventuali more dovute al ritardo.

Nota: i servizi citati sono attivi 7 giorni su 7, dalle 07:00 alle 24:00 (fuso orario GMT +1).

Come controllare se ho pagato il bollo moto e auto da smartphone e tablet

Come controllare se ho pagato il bollo moto e auto da smartphone e tablet

Vuoi controllare se hai pagato il bollo moto e auto direttamente dal tuo smartphone o dal tablet? In tal caso, ti farà piacere sapere che esistono alcune app progettate proprio con questo scopo, tutte facilmente utilizzabili: una di queste è Scanner Veicoli, un’applicazione compatibile con dispositivi Android, iOS e iPadOS, la quale consente di controllare numerosi informazioni su un dato veicolo, tra cui lo stato del bollo auto, semplicemente inserendone il numero di targa.

Dopo aver installato Scanner Veicoli sul tuo dispositivo, avvia l’app, effettua alcuni swipe verso sinistra per saltare le schermate di benvenuto e fai più volte tap sullo schermo, in modo da chiudere il tutorial di primo utilizzo.

Ora, avvalendoti delle caselle di controllo situate in alto, seleziona le ricerche da abilitare: per gli scopi di questa guida, è sufficiente apporre il segno di spunta accanto alla voce Bollo ma, se desideri ottenere informazioni aggiuntive (ad es. lo stato della revisione e la polizza RCA), non esitare ad attivare le restanti caselle.

Successivamente, inserisci il numero di targa nell’apposito campo, fai tap sul pulsante Cerca e, quando richiesto, indica la regione di residenza dell’intestatario dell’auto, il tipo di pagamento (presumibilmente rinnovo di pagamento), il tipo di veicolo (autoveicolo o motoveicolo) e gli eventuali codici di sicurezza (il numero varia in base alla tipologia di informazioni richieste) finalizzati al controllo anti-robot: digitali negli appositi campi per superare le verifiche necessarie e procedere con la visualizzazione delle informazioni di tuo interesse.

Ultimata la ricerca, ti verrà mostrata una schermata riassuntiva contenente l’esito dei controlli effettuati sul numero di targa specificato: per conoscere la data di scadenza del bollo e, di conseguenza, capire se l’hai pagato o meno, tocca la voce Dettagli, individua il riquadro Bollo e dai un’occhiata alle informazioni contenute al suo interno.

Se, per qualche motivo, Scanner veicoli non funzionasse in modo corretto o non fosse in grado di soddisfare appieno le tue aspettative, puoi dare un’opportunità ad alcune app alternative, egualmente valide: di seguito te ne elenco alcune.

  • Veicolo (Android/iOS/iPadOS) – si tratta di un’applicazione che consente di conoscere le caratteristiche dei veicoli registrati alla Motorizzazione Civile, incluse le informazioni sul bollo. È gratuita.
  • Infotarga (Android) – altra ottima applicazione che, nel giro di un paio di tap, premette di visualizzare informazioni relative a un veicolo identificato tramite il suo numero di targa. È gratuita.
  • iTarga (iOS/iPadOS) – è un’applicazione che fornisce velocemente le informazioni relative al bollo, alla copertura assicurativa e alle denunce su tutte le auto e le moto immatricolate presso la Motorizzazione Civile. È gratuita.

Nota: per il recupero dei dati necessari, le app fanno riferimento ai servizi offerti dall’ACI e dall’Agenzia delle Entrate. Pertanto, le informazioni relative al bollo potrebbero essere disponibili esclusivamente dal lunedì alla domenica, dalle ore 07:00 alle ore 24:00.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.