Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come faccio a sapere quando scade il bollo

di

Le tue giornate sono sempre più piene e, tra un impegno e l’altro, finisci molto spesso per dimenticare tutte quelle scadenze che non ti vengono prontamente notificate. Tra queste, figura sicuramente la tassa di circolazione della tua automobile. Per quanto tu possa sforzarti, non ricordi più la data entro la quale saldare l’imposta e, ora che hai qualche minuto di tempo, ti sei posto una domanda a dir poco fondamentale: “come faccio a sapere quando scade il bollo?”.

Ebbene, sono qui per darti la risposta che stavi cercando: prima ancora di incappare in una lettera di sollecito per mancato pagamento che, alle volte, può comportare interessi per messa in mora, posso darti una mano a recuperare la data di scadenza della tassa di circolazione, utilizzando un paio di siti Web dotati di tale caratteristica e alcune app per smartphone pensate per lo scopo. L’unico requisito fondamentale è quello di conoscere il numero di targa del veicolo di proprio interesse e la regione beneficiaria della tassa di circolazione (quella presso cui il veicolo è attualmente registrato, per intenderci). Dunque, senza esitare un attimo in più, leggi con molta attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento

Come risultato finale, avrai non soltanto la possibilità di saldare in tempo la tassa di circolazione abbinata al tuo veicolo, ma anche l’opportunità di sapere lo stato dei pagamenti relativi a qualsiasi altro veicolo di tuo interesse, caratteristica utile se hai intenzione di acquistare un’auto, una moto o qualsiasi altro veicolo usato. Ad ogni modo, ricorda che l’intestatario del veicolo è tenuto a versare la somma richiesta entro l’ultimo giorno successivo alla scadenza del bollo o, per i veicoli di nuova immatricolazione, entro l’ultimo giorno del mese in cui essa è avvenuta. Tutto chiaro? Bene, allora non mi resta che augurarti una buona lettura!

Indice

Come faccio a sapere quando scade il bollo online

ACI

Se hai a disposizione un computer e vuoi sapere quando scade il bollo online, puoi rivolgerti al sito dell’ente ACI, che permette di controllare la scadenza e la somma del bollo da pagare per tutte le regioni d’Italia o il suo avvenuto pagamento, qualora il bollo risultasse già pagato.

Per avvalerti del servizio messo a disposizione dalla’ACI, recati sul sito Web dell’ente, scorri la pagina e individua il modulo Dati del veicolo e dell’intestatario. Successivamente, compilalo fornendo tutte le informazioni richieste negli appositi campi testuali e menu: specifica, dunque, il tipo di pagamento, la regione di residenza dell’intestatario, il tipo di veicolo, la targa e poi riporta codice di controllo per superare la verifica di sicurezza necessaria per il completamento della procedura. Dopodiché clicca sul bottone Calcola.

Fatto ciò, se dovessi visualizzare un messaggio che ti informa di essere in anticipo sulla scadenza del bollo auto, vuol dire che il bollo non è ancora scaduto e, quindi, ti verrà mostrata anche la data di ultimo rinnovo e a quella di scadenza. Nel caso in cui dovessi invece vedere un messaggio relativo a un importo non ancora corrisposto, evidentemente non hai ancora effettuato il pagamento del bollo: anche in questo caso vedrai la data di scadenza del bollo, che però avrai evidentemente già passato, oltre che l’importo da versare e le eventuali more da pagare a causa del mancato pagamento.

In alcuni casi, per visualizzare le suddette informazioni, potrebbe essere necessario fornire informazioni aggiuntive sul veicolo e/o sul suo proprietario, come la potenza della vettura, l’anno di immatricolazione, e così via. Fornisci eventualmente questi dati, così da accedere alle informazioni di tuo interesse relative alla scadenza del bollo.

Per quanto riguarda il pagamento del bollo, se ciò è avvenuto ma è stato effettuato tramite soggetti non connessi agli archivi ACI, il dato potrebbe anche non essere accessibile. Tieni conto di questa cosa. Intesi?

Ti ricordo, inoltre, che coloro che risiedono in Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Province autonome di Trento e Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta, hanno la possibilità di pagare il bollo direttamente sul sito dell’ACI, tramite il sistema PagoPA. Maggiori info qui.

App per sapere quando scade il bollo

App per verifica pagamento bollo

Vuoi sapere quando scade il bollo direttamente dal tuo smartphone o tablet? Nessun problema: esistono diverse app progettate per lo scopo, tutte facilmente utilizzabili. In particolare, potresti dare una possibilità all’app Scanner Veicoli, disponibile per Android e iOS/iPadOS: si tratta di una delle migliori app dal punto di vista grafico, con cui controllare ogni tipo d’informazione sul veicolo, inclusa assicurazione, revisione, stato denunce e bollo auto. Integra un sistema innovativo per poter ridurre al minimo i “codici di sicurezza” da inserire, che può tornare molto utile per velocizzare il processo di controllo.

Per avvalertene, provvedi a installarla sul tuo dispositivo: su Android, cercala sul Play Store (oppure prova a vedere se c’è su uno store alternativo, nel caso tu abbia un device senza i servizi di Google) e poi pigia sul pulsante Installa; su iOS/iPadOS cercala sull’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e conferma l’operazione con il Face ID, il Touch ID o la password dell’ID Apple.

Dopo aver installato l’app sul tuo device, richiamala dunque dal drawer di Android o dalla schermata Home di iOS/iPadOS, seleziona le ricerche da abilitare in alto, apponendo il segno di spunta o attivando la levetta accanto alle voci RCA, Revisione, Bollo, Denunce e Visura ACI, quindi inserisci il numero di targa nell’apposito campo e fai tap sulla voce Cerca.

Fatto ciò, il passo successivo è indicare la regione di residenza dell’intestatario dell’auto, premere sulla voce Avanti, specificare il tipo di pagamento tramite il menu presente nel riquadro apertosi a schermo e premere ancora una volta sulla voce Avanti.

Successivamente, specifica il tipo di veicolo (autoveicolo o motoveicolo) che è oggetto del controllo, pigia sulla dicitura Avanti, scrivi negli appositi campi testuali gli eventuali codici di sicurezza (il quantitativo di codici da inserire vara in base alle informazioni che si desidera ottenere) e premi sulla voce OK. Fatto ciò, premi sula voce Dettagli, individua il riquadro Bollo e verifica la data di scadenza del bollo, il suo importo, etc.

Scanner Veicoli non è l’unica app in grado di portare a termine l’operazione di tuo interesse. Dunque, laddove quest’ultima non funzionasse o non riuscisse a soddisfare le tue aspettative, puoi far riferimento ad alcune alternative, altrettanto valide: te le elenco di seguito.

  • Veicolo (Android/iOS/iPadOS) — una semplice ma efficace app, utile a conoscere le caratteristiche del veicolo, tra cui la copertura assicurativa, la presenza di eventuali denunce a carico e le informazioni sul bollo. Di base è gratis, ma l’accesso alle informazioni relative al proprietario del veicolo sono accessibili solo nella versione a pagamento, che costa 2,99 euro.
  • Verifica RCA Italia (Android) — app per dispositivi Android in grado di effettuare il controllo sull’assicurazione RCA dei veicoli, inserendone semplicemente la targa. Oltre all’assicurazione, può mostrare anche informazioni utili sul bollo.
  • Infotarga (Android) — altra app per smartphone e tablet Android con cui, inserendo semplicemente il numero di targa, è possibile ottenere preziose informazioni sul veicolo, incluso stato dell’assicurazione, stato denunce e anche la scadenza bollo.
  • iTarga (iOS/iPadOS) — app in grado di indicare la copertura assicurativa, la scadenza del bollo, la scadenza della revisione e eventuali denunce attive di un veicolo. Per usarla, è sufficiente inserire il numero di targa del veicolo e completare i vari captcha che compaiono. Di base è gratis, ma le informazioni riguardanti il proprietario del veicolo sono accessibili nella versione a pagamento, che costa 2,29 euro.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.