Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sintonizzare il decoder

di

Hai appena acquistato un nuovo decoder digitale terrestre ma non sai come configurarlo? Ci sono alcuni canali del digitale terrestre che non riesci a visualizzare e vorresti sapere come sintonizzarli senza riconfigurare il decoder da zero? Posso darti una mano, se vuoi.

Con la guida di oggi, scopriremo insieme come sintonizzare il decoder del digitale terrestre o della pay TV satellitare in modo da vedere correttamente tutti i canali senza perdite di tempo o spese inutili. Posso assicurarti che è un vero e proprio gioco da ragazzi, molto più di quel che tu possa immaginare. Hai solo bisogno di qualche minuto libero tutto per te e di un minimo di attenzione e di concentrazione.

Allora? Sei pronto a cominciare? Si? Grandioso. Suggerisco di non temporeggiare oltre e di cominciare subito a metterci al lavoro. Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido TV, concentrati sulla lettura di quanto riportato qui di seguito e metti in pratica le mie istruzioni sul da farsi. Alla fine, vedrai, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Sono pronto a scommetterci!

Indice

Informazioni preliminari

Come sintonizzare il decoder

Prima ancora di spiegarti, nel dettaglio, come effettuare la sintonizzazione dei canali sul decoder in tua dotazione, ti esorto a verificare che il dispositivo sia compatibile con gli ultimi standard di trasmissione per il digitale terrestre, i quali sostituiranno quelli precedenti in uso entro il 2023. Per la precisione, mi riferisco allo standard DVB-T2 HEVC, il quale apporta un miglioramento sostanziale in termini di qualità video e audio (fino alla risoluzione 4K) a fronte di un inquinamento elettromagnetico inferiore. Puoi trovare tutte le informazioni su scadenze e modalità di verifica di compatibilità del decoder nel mio approfondimento dedicato alla Nuova TV Digitale.

Dopo aver appurato l’effettiva compatibilità del decoder con i nuovi standard audiovisivi, passiamo ora alla vera e propria operazione di sintonizzazione dei canali. Solitamente, questa operazione viene effettuata subito dopo l’accensione del dispositivo, durante la configurazione iniziale: in questa occasione, viene effettuata una sintonizzazione automatica, ossia una ricerca su tutte le frequenze disponibili sull’antenna e la contestuale aggiunta dei canali rilevati nella lista del decoder.

Se necessario, è possibile effettuare la sintonizzazione automatica anche in un secondo momento, agendo dalle impostazioni del decoder; tale operazione si rivela necessaria quando più emittenti decidono di cambiare le frequenze in uso contemporaneamente oppure ci si trasferisce in una nuova città; a seguito dell’operazione di sintonia automatica, la lista dei canali già presenti nel decoder viene sovrascritta con quella composta dai nuovi canali “captati”.

Se, invece, non è possibile accedere soltanto a determinati canali, è consigliabile invece eseguire la sintonia manuale delle frequenze, andando a cercare (ed eventualmente aggiungere alla lista dei programmi già impostati nel decoder) soltanto tutti quei canali che, per qualche motivo, non vengono correttamente visualizzati. Per riuscirci, però, bisogna innanzitutto procurarsi le “coordinate” delle frequenze, da inserire poi nell’apposito menu del decoder.

Quest’ultima informazione può essere facilmente recuperata dal Internet Dtti, che contiene l’elenco di tutte le frequenze relativa alle varie emittenti, regione per regione, città per città. Per servirtene, collegati alla pagina iniziale del portale e seleziona il nome della tua regione da quest’ultima. Successivamente, clicca sul nome esatto della tua città e vedrai comparire l’elenco completo con i canali e le frequenze del digitale terrestre: una volta individuata l’emittente di tuo interesse, prendi nota delle relative frequenze.

Infine, prima di fare qualsiasi cosa, assicurati che il decoder sia correttamente collegato al televisore mediante cavo HDMI (o SCART, per i modelli meno recenti) e che il cavo dell’antenna del digitale terrestre, oppure proveniente dall’illuminatore della parabola, siano saldamente connessi agli ingressi RF IN/TV oppure SAT/LNB posti sul retro del decoder.

Come sintonizzare il decoder TV

Come sintonizzare il decoder TV

Una volta individuata la tipologia di sintonizzazione più adatta al proprio caso e identificate, se necessario, le specifiche frequenze da ricercare, è il momento di passare all’azione e di capire come sintonizzare il decoder TV per i canali del digitale terrestre. Per iniziare, accendi sia il televisore che il decoder, premi il tasto Menu presente sul telecomando di quest’ultimo e serviti delle frecce direzionali, per selezionare la voce Installazione, quella Configurazione oppure quella Impostazioni tramite il menu che compare su schermo.

Ora, indica di voler procedere con la sintonizzazione dei canali e scegli se effettuare la scansione automatica degli stessi, oppure quella manuale. Qualora ti venisse chiesto di digitare la password di protezione, fallo usando i tasti numerici del telecomando. Se non hai già provveduto a configurarla, potrebbe esserti richiesto impostarne una al momento; in caso contrario, digita quella da te specificata in precedenza oppure prova con quella di default, che generalmente è 0000, 1111 oppure 1234 (se queste ultime non funzionano, da’ uno sguardo sul manuale utente dell’apparecchio per scoprire quella corretta).

Adesso, se hai optato per la sintonia manuale, inserisci il canale, la frequenza e/o la larghezza di banda dell’emittente da risintonizzare all’interno degli appositi campi; infine, premi sul pulsante per avviare la ricerca e attendi alcuni minuti, affinché quest’ultima venga portata a termine. A procedura completata, un apposito avviso su schermo ti informerà del fatto che l’operazione è stata conclusa con successo.

Qualora durante la sintonizzazione dovessero essere rilevati dei conflitti tra canali, per poter far fronte alla cosa ti basterà seguire la semplice procedura guidata che ti viene prostata in automatico. Quello che essenzialmente devi fare è selezionare l’emittente da rimuovere tra quelle che vengono elencate.

Poiché ogni decoder ha un menu di configurazione differente a seconda della marca e del modello, le indicazioni relative alle voci dei menu che ti ho appena fornito potrebbero risultare leggermente differenti rispetto a quanto da te visualizzato o comunque potrebbero non essere precise al 100%. A titolo di esempio, lascia che ti indichi come agire su alcuni decoder prodotti da ben noti concorrenti del settore.

Come sintonizzare il decoder DiGiQuest

Come sintonizzare il decoder DiGiQuest

Per risintonizzare un decoder a marchio DiGiQuest, premi innanzitutto il tasto Menu del telecomando e serviti della freccia direzionale destra per spostarti sulla sezione Ricerca canali (quella raffigurante un’antenna). Adesso, premi la freccia direzionale verso il basso per accedere al relativo sotto-menu e assicurati che l’opzione FTA risulti abilitata. In caso contrario, evidenziala, premi il tasto OK del telecomando e, allo stesso modo, scegli l’opzione dal menu che compare in seguito.

A questo punto, indica se effettuare la ricerca automatica oppure la ricerca manuale dei canali, evidenziando l’apposita voce, schiaccia il tasto OK del telecomando e, se hai optato per la sintonia automatica, premi sul pulsante che compare sullo schermo, in modo da indicare la tua volontà di eliminare la lista programmi attuale e sostituirla con quella composta dai nuovi canali ricevuti. Se, invece, hai optato per la sintonia manuale, inserisci la frequenza delle emittenti di tuo interesse nel campo dedicato e premi sul pulsante per avviare la ricerca.

Adesso, attendi che la barra di progresso che compare in basso raggiunga il 100%, segno che la ricerca dei canali è terminata; qualora dovessi visualizzare un messaggio relativo al Conflitto LCN, scegli l’opzione Risolvi automaticamente, per far sì che il decoder scelga in autonomia il canale da inserire nella lista, oppure effettua la tua scelta manualmente. Infine, premi sul pulsante OK, per uscire dal menu di sintonia dei canali e tornare alle trasmissioni.

Come sintonizzare il decoder AKAI

Come sintonizzare il decoder: AKAI

Se poi possiedi un decoder a marchio AKAI, procedi in questo modo: schiaccia il tasto Menu del telecomando, recati nella sezione Canale e indica se effettuare una scansione automatica oppure se procedere con la scansione manuale, selezionando l’apposita voce. Nel primo caso, non devi fare altro che selezionare il tuo Paese di appartenenza (presumibilmente Italia), impostare il tipo di scansione su DTV e premere sul pulsante Inizio, per avviare la ricerca dei canali.

Qualora avessi scelto di procedere con la sintonizzazione manuale, indica di voler effettuare la scansione manuale digitale, inserisci il numero di canale che hai annotato in precedenza nell’apposito campo e premi sulla voce Inizio, per avviare la ricerca. Se, al termine della scansione, dovessi visualizzare una finestra relativa al conflitto LCN, premi sul pulsante che compare sullo schermo, per delegare il decoder alla risoluzione automatica dei problemi di sovrapposizione.

Come sintonizzare il decoder Humax

Come sintonizzare il decoder: Humax

Se poi hai un decoder Humax, procedi in questo modo: schiaccia il tasto Menu del telecomando, evidenzia la voce Sistema usando le frecce direzionali e schiaccia il tasto OK, per entrare nel relativo sotto-menu. Allo stesso modo, seleziona la voce Ricerca canale, per accedere all’area specifica dedicata alla sintonia.

Adesso, se è tua intenzione procedere con la ricerca automatica, schiaccia il tasto rosso del telecomando e attendi pazientemente che la barra di progresso raggiunga il 100%; se, invece, vuoi avviare una ricerca manuale, imposta il canale, la frequenza e la larghezza di banda dell’emittente di tuo interesse e schiaccia il tasto OK del telecomando.

A prescindere dal tipo di ricerca avviata, una volta conclusa la procedura, visualizzerai un riquadro contenente i canali rilevati: schiaccia il tasto verde del telecomando per aggiungerli tutti alla lista del decoder e premi infine il tasto OK, sempre sul telecomando, per salvare la lista e uscire dal menu di configurazione.

Come sintonizzare il decoder i-ZAP

Come sintonizzare il decoder: i-ZAP

Per avviare la sintonizzazione del decoder i-ZAP, premi il tasto Menu del telecomando e utilizza le frecce direzionali per recarti nella sezione Installazione; ora, evidenzia la voce LCN, dai OK e assicurati che la funzione omonima risulti attiva, altrimenti fallo tu.

Adesso, scegli se eseguire una scansione canali automatica oppure una scansione canali manuale evidenziando la voce apposita, dai OK e, se hai optato per la seconda scelta, indica il numero o la frequenza dell’emittente di tuo interesse. Per finire, premi sul pulsante Cerca e attendi il completamento della procedura. Qualora dovessi imbatterti in un messaggio relativo al conflitto LCN, indica il canale esatto da aggiungere alla lista e dai OK, per inserirlo.

Come sintonizzare il decoder satellitare

Come sintonizzare il decoder satellitare

Possiedi un’antenna satellitare e vuoi sapere come effettuare la sintonizzazione del decoder? Nulla di più semplice. Se sei titolare di una scheda tivùsat e ti interessa capire come sintonizzare il decoder tivùsat perché hai sostituito il tuo vecchio apparecchio di ricezione con uno nuovo, sappi che gli step da compiere non sono poi molto diverse da quelle viste per i decoder del digitale terrestre: bisogna accedere al menu principale del decoder, entrare nella sezione dedicata all’installazione/canali/ricerca e scegliere di voler avviare una nuova ricerca dei canali.

L’unica differenza, in questo caso, risiede nella selezione del tipo di antenna: in fase di configurazione, infatti, devi specificare di individuare i nuovi canali usando l’antenna satellitare/DVB-S oppure il sistema SMATV IF-IF, qualora usufruissi di un’antenna condominiale centralizzata.

Come sintonizzare il decoder Sky

Come sintonizzare il decoder satellitare

Discorso differente, invece, va fatto per i decoder dedicati alla pay TV satellitare Sky: essi vengono forniti già pre-configurati per la ricezione dei canali satellitari del bouquet Sky e non richiedono configurazione aggiuntiva, in tal senso. Se poi vuoi aggiungere alla tua lista anche dei canali aggiuntivi (ad es. quelli esteri trasmessi in chiaro), puoi agire direttamente dalle impostazioni del decoder Sky Q: premi dunque il tasto Home del telecomando e utilizza le frecce direzionali e il tasto OK per raggiungere le sezioni Impostazioni > Altri canali SAT.

Per finire, evidenzia la voce Ricerca canali, schiaccia il pulsante OK e attendi pazientemente che la ricerca delle frequenze aggiuntive venga portata a termine; i nuovi canali aggiunti saranno disponibili a partire dalla numerazione 9000.

Se poi vuoi configurare il decoder satellitare Sky per la ricezione dei canali del digitale terrestre, collega l’antenna DTT all’apposito ingresso posto sul retro del decoder, accendi quest’ultimo e premi il tasto Home del telecomando Sky, per accedere alla schermata principale di Sky Q.

A questo punto, recati nelle sezioni Impostazioni > Digitale terrestre, evidenzia la voce Ricerca canali e premi il tasto OK del telecomando; ricorda che i programmi del digitale terrestre saranno disponibili a partire dalla numerazione 5000 di Sky. Maggiori info qui.

In caso di problemi

Come sintonizzare il decoder

Hai seguito pedissequamente le mie indicazioni su come sintonizzare il decoder ma non sei ancora riuscito nel tuo intento? In corso d’opera è sorto qualche intoppo e non hai la benché minima idea di come riuscire a far fronte alla cosa? Non ti preoccupare, forse posso esserti ancora d’aiuto.

Per esempio, se non riesci a visualizzare uno o più canali a seguito della sintonizzazione, controlla che il cavo dell’antenna sia inserito correttamente nel decoder e accertati che non vi siano fenomeni meteo avversi, che potrebbero coinvolgere i sistemi di trasmissione delle emittenti stesse. Se si verifica una delle suddette condizioni, correggi il problema se ti è possibile (oppure attendi il miglioramento delle condizioni meteorologiche) e ripeti una nuova sintonizzazione dei canali.

Se la cosa non si risolve, la causa della mancata ricezione potrebbe essere da ricercare in un malfunzionamento dell’antenna: per risolvere, ti suggerisco vivamente di rivolgerti a un esperto del mestiere (un antennista, insomma) che sicuramente potrà fornirti tutto il supporto i cui hai bisogno.

Volendo, potresti anche cimentarti tu nel cercare di sistemare l’orientamento dell’antenna del TV, seguendo le indicazioni che ti ho fornito nel mio tutorial su come orientare antenna TV oppure su come puntare la parabola satellitare. Ci tengo però a fari presente sin da subito che la procedura da intavolare non è affatto semplice, almeno non per chi non ha esperienze in fatto di installazione di impianti televisivi. Per cui, mi raccomando, seguila solo se ti senti sicuro di ciò che stai per fare, alimenti desisti e lascia pure che il “lavoro sporco” lo faccia un tecnico.

Se poi sei riuscito a creare una nuova lista canali, ma questi ultimi non risultano essere ordinati correttamente, accertati che la funzione LCN del decoder sia attiva ed effettua una nuova sintonizzazione da zero. Qualora volessi, invece, adottare un ordinamento personalizzato, ti farà piacere sapere che alcuni apparecchi includono anche delle opzioni ad hoc, per disporre i canali in ordine alfabetico e in altri ordini personalizzati. Se non sai come fare e vuoi scoprire in che modo procedere, leggi il mio tutorial su come ordinare i canali TV mediante il quale ho provveduto a fornirti tutte le spiegazioni sul da farsi.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.