Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come spostare app su scheda SD

di

Preso dall’euforia di aver acquistato un nuovo smartphone o tablet hai iniziato a scaricare a “manetta” tutte le app che ritenevi essere più utili per le tue necessità. Tuttavia se adesso sei qui e stai leggendo queste righe molto probabilmente è perché, dopo aver fatto ciò, la memoria del tuo dispositivo si è riempita sino all’orlo e vorresti capire se esiste un sistema per rimediare evitando però di disinstallare tutte le applicazioni. Beh, in tal caso il consiglio che posso darti è quello di spostare app su scheda SD. Come dici? Non sai come fare? Allora leggi questo mio tutorial sull’argomento e vedrai che in quattro e quattr’otto riuscirai a risolvere il tuo problema.

Trasferire le applicazioni sulla scheda di memoria esterna inserita nello smartphone o nel tablet, Android o Windows Phone che sia, rappresenta senza ombra di dubbio un ottimo sistema per evitare di cancellare dati dal dispositivo ma, al contempo, per svuotare la memoria dello stesso. Inoltre, si tratta di un’operazione estramemne semplice da effettuare e per la messa a segno della quale non è assolutamente necessario essere dei grandi esperti in fatto di informatica e nuove tecnologie.

Allora? Ti va di provare? Si? Fantastico! Direi quindi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di iniziare subito a scoprire come spostare app su scheda SD. In men che non si dica avrai le idee perfettamente chiare sul da farsi ed inoltre sono sicuro che in caso di necessità sarai anche pronto a fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici desiderosi di ricevere una dritta analoga. Scommettiamo?

Vai direttamene a ▶︎ Operazioni preliminari | Spostare app Android su SD | Spostare app Windows Phone su SD

Operazioni preliminari

Prima di spiegarti in che modo bisogna procedere per riuscire a spostare app su scheda SD, ti invito a verificare che nel tuo device Android o Windows Phone risulti effettivamente possibile inserire una scheda di memoria. Successivamente dovrai poi accertarti che questa risulta già inserita o meno nel dispositivo (ad esempio, su alcuni dispositivi viene fornita a parte nella confezione di vendita).

Per capire se nel tuo smartphone o tablet è possibile inserire una scheda SD, verifica innanzitutto la presenza di un piccolo scompartimento apposito sul bordo del dispositivo o di quella di fessure ad hoc nel vano batteria dello stesso. Tieni conto che generalmente lo spazio dedicato all’inserimento della scheda SD risulta facilmente riconoscibile per la presenza, di lato oppure sopra, della voce SD o microSD.

Foto tablet Android

Se non riesci a trovare lo scompartimento o la fessura in cui inserire la scheda SD, ti suggerisco di consultare il manuale utente del tuo dispositivo in cui, per l’appunto, dovresti trovare tutte le indicazioni del caso. In alternativa, puoi effettuare una ricerca su Google digitando, ad esempio, [nome modello smartphone o tablet] scheda sd. Una volta appurato il fatto che il tuo dispositivo risulta dotato di un apposito scompartimento per l’inserimento di una scheda SD, verifica che al suo interno risulti inserita una scheda di memoria semplicemente guardandoci dentro.

Oltre che così come ti ho appena indicato, nel caso specifico di Android puoi verificare se nel tuo smartphone o tablet è inserita una scheda di memoria accedendo alla schermata del dispositivo in cui sono raggruppate tutte le applicazioni, pigiando su Impostazioni (l’icona a forma di ingranaggio) ed accedendo alla sezione Memoria. Successivamente, se scorrendo la schermata che ti viene mostrata riesci ad individuare la sezione Scheda SD ed i dati ad essa relativa, allora è evidente che nel tuo dispositivo è inserita una scheda di memoria. Se invece non riesci ad individuare la suddetta sezione o se non risultano disponibili informazioni a riguardo, allora sicuramente nel tuo smartphone o tablet Android non è inserita alcuna scheda SD.

Screenshot di Android

Accertati inoltre che sul tuo smartphone o tablet Android sia presente un’app per la gestione dei file. La maggior parte dei dispositivi Android sulla piazza integrano un’app denominata Archivio preposta, appunto, allo scopo in questione. Qualora invece sul tuo device non fosse presente alcuna app apposita non preoccuparti, potrai rimediare scaricando una risorsa apposita da Google Play Store, ad esempio ES Gestore File.

Se invece stai usando un dispositivo Windows Phone, puoi controllare se su questo risulta inserita o meno una scheda di memoria recandoti nell’elenco delle app, pigiando su sensore memoria ed accertandoti del fatto che sia poi disponibile la voce scheda SD.

Come spostare app su scheda SD

Una volta effettuate le operazioni di cui sopra, se nel tuo dispositivo risulta inserita una scheda di memoria passa direttamente alla lettura del paragrafo successivo. In caso contrario, per poter spostare app su scheda SD dovrai prima provvedere ad acquistare ed inserire una scheda di memoria nel tuo smartphone o tablet. Se vuoi qualche consiglio su quale prodotto comperare, puoi leggere i miei articoli quale scheda SD comprare e quale micro SD comprare.

Spostare app Android su scheda SD

Veniamo ora al dunque e cerchiamo di capire in che modo procedere per poter spostare app su scheda SD nel caso in cui il dispositivo in uso sia basato sulla piattaforma mobile Android. Partendo dal presupposto che quest’ultima include “di serie” una funzione che consente di trasferire le applicazioni dalla memoria del telefono alla scheda SD per riuscire nell’impresa tutto ciò che bisogna fare altro non è che accedere all’apposita sezione delle impostazioni dello smartphone o del tablet.

Più precisamente, per spostare app su scheda SD devi recarti nella home o nella schermata in cui risultano raggruppate tutte le applicazioni sul dispositivo, pigiare su Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio) e selezionare la voce App  (oppure Gestione applicazioni) dal menu che compare. Successivamente fai tap sulla scheda Tutte collocata in alto e scegli l’applicazione da “traslocare”. Per concludere, tappa sul bottone Sposta in scheda SD ed attendi che Android completi lo spostamento dell’app.

Come spostare applicazioni Android su SD

Se non riesci ad effettuare la procedura di cui sopra per spostare app su scheda SD perché il pulsante Sposta in scheda SD non è disponibile è perché l’applicazione selezionata è già presente sulla SD del dispositivo o, cosa ancora più probabile, perché la versione di Android con cui è equipaggiato il tuo terminale non prevede naturalmente questa funzione.

Nel secondo caso, è comunque possibile far fronte alla cosa mettendo in pratica una procedura alternativa che consente di forzare lo spostamento delle applicazioni sulla scheda di memoria. La procedura è abbastanza semplice da compiere ma richiede un paio di operazioni preliminari leggermente impegnative.

  1. Eseguire il root sullo smartphone o sul tablet in uso. Non si tratta di una procedura particolarmente complessa, tuttavia varia da dispositivo a dispositivo e necessita di un po’ di tempo per essere portata a termine. Per maggiori dettagli al riguardo, segui le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come effettuare il root su Android.
  2. Creare una partizione secondaria sulla microSD che funga da estensione della memoria dello smartphone. Per scoprire come fare puoi seguire i passaggi riportati nella mia guida su come ripartire una SD.
  3. Attivare il debug USB sul telefono o sul tablet recandoti in Impostazioni ed abilitando l’apposita opzione presente nel menu Opzioni sviluppatore. Se non visualizzi il menu con le opzioni di sviluppo, seleziona la voce Info sul telefono e pigia per sette volte consecutive sulla dicitura Numero buid.
  4. Installare Link2SD, un’applicazione gratuita disponibile sul Play Store la quale permette di forzare lo spostamento delle app sulle schede SD.

effettuare il root su Android

Una volta effettuate tutte le operazioni di cui sopra, puoi procedere andando ad avviare Link2SD. Al suo primo avvio, la app ti chiederà qual è il file system che hai utilizzato per la memory card: seleziona l’opzione EXT3/EXT4 e premi OK per andare avanti. Autorizza quindi la app in SuperSu o SuperUser per concederle i permessi di root pigiando sul pulsante Concedi e, se richiesto, riavvia il telefono pigiando sull’apposita opzione.

A questo punto puoi procedere liberamente al trasferimento delle tue app sulla scheda SD. Come? Facilissimo: Tutto quello che devi fare è avviare Link2SD, selezionare il nome della app che vuoi trasferire sulla scheda SD e pigiare prima sul pulsante Sposta su scheda SD e poi su OK. Facile, vero?

Come spostare app su scheda SD

Alcune applicazioni di sistema potrebbero avere il pulsante per il trasferimento su SD disabilitato. In tal caso, puoi ricorrere alla funzione dei link simbolici che spostano in maniera forzata i dati delle app facendo credere al sistema che questi ultimi siano ancora nella loro posizione originaria. Per servirtene, utilizza la versione a pagamento di Link2SD (sta 1,99 euro), fai tap sul pulsante Collegamento a scheda SD, seleziona tutte le voci disponibili nella schermata che si apre e premi OK per completare la procedura.

Spostare app Windows Phone su scheda SD

Se invece stai utilizzando uno smartphone Windows Phone, puoi spostare app su scheda SD recandoti nell’elenco delle applicazioni, pigiando su sensore memoria, tappando su telefono e poi su app e giochi. In seguito, seleziona gli elementi che intendi trasferire sulla scheda di memoria semplicemente pigiandoci sopra. Per concludere, pigia su sposta nella sd e l’app selezionata ed i relativi dati verranno subito trasferiti sulla scheda di memoria.

Se lo preferisci, puoi anche spostare app su scheda SD in blocco. Come si fa? Facilissimo: una volta effettuato l’accesso alla sezione app e giochi di telefono in sensore memoria, pigia sull’icona per la selezione (quella raffigurante un elenco) e poi seleziona le caselle di controllo che trovi in corrispondenza delle app che intendi spostare sulla scheda di memoria, pigia sulla voce sposta nella sd ed il gioco è fatto.

Come spostare app su scheda SD

Tieni presente che alcuni sviluppatori di app possono impedire la messa in pratica della procedura appena vista insieme per spostare app su scheda SD. Qualora così fosse, le opzioni di cui sopra saranno selezionabili quando sceglierai le app da trasferire. In tal caso mi spiace dirtelo ma… non c’è granché da fare.