Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come spostare file su scheda SD

di

Hai deciso di trasferire alcuni file importanti su una scheda di memoria, in modo tale da averli sempre a disposizione su vari computer, smartphone e tablet? Ottima idea! Le schede SD, infatti, possono essere usate al pari di qualsiasi chiavetta USB con la possibilità di poterle inserire in molti smartphone o tablet, dove non è sempre possibile usare una chiavetta (se non tramite adattatori, spesso scomodi).

A tal proposito, se sei alla ricerca di un metodo per spostare file su scheda SD, sappi che ti trovi nel posto giusto al momento giusto. Di seguito, infatti, ti illustrerò i metodi più efficaci per trasferire i tuoi file su una scheda di memoria partendo sia da un dispositivo portatile che da un computer.

Non preoccuparti: si tratta di un’operazione molto semplice e che non richiede particolari conoscenze informatiche. Sono sicuro che, seguendo le mie dritte, riuscirai a farlo al meglio. Dunque, è tempo di prendere la tua scheda di memoria e di ritagliarti qualche minuto di tempo libero per trasferire tutti i file che ritieni necessario su di essa. A me non resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Come spostare file su scheda SD

Prima di addentrarci nel tema principale di questa guida e di mostrarti come spostare file su scheda SD, è bene che ti dia qualche delucidazione in merito alla formattazione della stessa. Allo stato attuale delle cose, i file system “candidati” all’utilizzo su microSD sono tre: FAT32, exFAT ed NTFS, ciascuno adatto a uno specifico scenario di utilizzo.

  • FAT32: è il file system con la compatibilità più elevata. Le schede SD formattate in questo modo possono essere lette senza problemi da Android, iOS/iPadOS, Windows e macOS. Questo file system, tuttavia, ha un grosso limite: non è in grado di archiviare file più grandi di 4 GB. Inoltre prevede una elevata frammentazione dei dati (quindi, con il tempo, le prestazioni dell’unità, in mancanza di una adeguata deframmentazione, tendono a calare).
  • exFAT: è l’evoluzione del file system FAT32, che elimina il limite dei 4 GB ed è compatibile con tutti i sistemi operativi per smartphone, tablet e computer menzionati in precedenza.
  • NTFS: si tratta di un file system proprietario di Microsoft, che può essere letto senza problemi su Windows e su alcune recenti edizioni di Android. Su macOS, invece, è possibile accedere alle schede SD formattate in NTFS soltanto in lettura (a meno di non installare driver o software specifici), mentre su iOS e iPadOS non è possibile usare questo file system.

Dunque, ricapitolando, ti consiglio di formattare la scheda SD in FAT32, se non hai intenzione di archiviare file più grandi di 4 GB e vuoi garantirti la compatibilità assoluta con tutti i dispositivi (incluse TV, console, lettori DVD/DivX e così via); se prevedi di usare la scheda SD/microSD principalmente su Android, iOS/iPadOS, Windows e macOS, prediligi invece la formattazione in exFAT; infine, se sei certo di dover utilizzare la scheda esclusivamente su computer animati da Windows, formattala tranquillamente in NTFS.

In caso di dubbi o problemi, ti rimando alla lettura della mia guida su come formattare una microSD, nella quale ti ho fornito tutte le indicazioni del caso; se, invece, non possiedi ancora una scheda di memoria sulla quale archiviare i dati, da’ pure uno sguardo al mio approfondimento dedicato all’acquisto di una nuova microSD.

Come spostare file su scheda SD: Android

Come spostare file su scheda SD: Android

Dopo aver chiarito la questione relativa alla formattazione della scheda di memoria, è arrivato il momento di spiegarti come spostare su di essa i file archiviati nella memoria di Android.

Per iniziare, inserisci la microSD nel dispositivo: nella maggior parte dei casi, è sufficiente rimuovere lo sportellino laterale, servendosi della graffetta fornita “a corredo” del dispositivo, posizionare la scheda di memoria nello slot apposito (facendo attenzione a rispettarne il verso corretto) e inserire nuovamente lo sportellino nel dispositivo.

Dopo qualche istante, Android dovrebbe riconoscere la scheda di memoria e renderla disponibile per l’archiviazione dei file; se richiesto, tocca la notifica relativa all’inserimento di una nuova scheda di memoria e scegli di usarla come memoria portatile, premendo sull’apposito pulsante (se scegli di impostare la microSD come memoria principale, non potrai rimuoverla dal device e usarla su altri dispositivi).

Ora, apri un file manager, ad esempio Files di Google (che dovrebbe essere già presente sul dispositivo; se non la trovi, puoi comunque scaricarla dal Play Store a costo zero) e, se necessario, consenti l’accesso alla memoria del dispositivo, premendo sull’apposito pulsante. Successivamente, fai tap sul pulsante Sfoglia situato in basso (l’icona a forma di cartella), poi sulla voce Memoria interna e raggiungi la cartella che contiene i file da trasferire sulla scheda SD.

Come spostare file su scheda SD: Android

Adesso, effettua un tap prolungato sul primo degli elementi di tuo interesse, per entrare in modalità selezione, e fai tap sulle anteprime di tutti gli altri file da spostare (se necessario). A selezione effettuata, premi sul pulsante (⋮) situato in alto a destra, scegli la voce Sposta in dal menu che compare sullo schermo e tocca sul pulsante Continua, per spostare i file sulla scheda SD.

Qualora fosse la prima volta che esegui questa operazione, fai tap sui bottoni Continua, Consenti l’accesso a scheda SD e Consenti, in modo da autorizzare l’app di Google a visualizzare e modificare il contenuto della scheda di memoria.

Se, per qualche motivo, non puoi — o non vuoi — scaricare l’app Files di Google, puoi servirti di qualsiasi gestore file disponibile sul Play Store o sullo store di riferimento del tuo device (ad es. Solid Explorer), oppure servirti dell’app di gestione dei file preinstallata sullo smartphone o sul tablet: di seguito ti indico come trasferire i file su scheda SD mediante i gestori file predefiniti di alcuni dei principali produttori di smartphone e tablet Android.

Come spostare file su scheda SD: Samsung

Come spostare file su scheda SD: Samsung

Per trasferire i file dalla memoria interna di un dispositivo Samsung alla scheda SD installata al suo interno, puoi servirti dell’app Archivio, preinstallata su tutti i dispositivi prodotti dal big sudcoreano.

Dunque, fai tap sull’icona dell’applicazione, presente nella schermata Home oppure nel drawer del dispositivo (è identificata da un’icona a forma di cartella bianca su sfondo arancio), tocca la voce Memoria interna e accedi alla cartella che contiene i file da trasferire.

Ora, effettua un tap prolungato sul primo degli elementi di tuo interesse, per entrare in modalità selezione e, se lo desideri, apponi il segno di spunta sull’anteprima degli altri file da trasferire; quando hai finito, premi il pulsante Sposta, così da impostare l’app in modalità trasferimento.

A questo punto, tocca il pulsante Sfoglia che, nel frattempo, è comparso in fondo alla schermata, fai tap sull’opzione relativa alla Scheda SD e apri la cartella destinata a ospitare i file (per crearne una nuova, premi sul bottone (⋮) posto in alto a destra e poi sulla voce Crea cartella annessa al menu che compare). Infine, tocca il pulsante Sposta qui e il gioco è fatto.

Come spostare file su scheda SD: Xiaomi

Come spostare file su scheda SD: Xiaomi

Anche gli smartphone Xiaomi dispongono di un Gestore file integrato, accessibile facendo tap sull’icona apposita (generalmente una cartella bianca su sfondo blu) visibile nella schermata Home del telefono, oppure nel drawer. Dopo averla avviata, fai tap sull’icona della cartella situata in alto a destra, accanto alla lente d’ingrandimento, quindi seleziona la directory che contiene gli elementi da spostare e apponi il segno di spunta accanto a ciascuno di essi.

Fatta la tua scelta, premi sul pulsante Sposta, tocca la voce Scheda SD residente nella schermata che compare subito dopo, fai tap sul nome della cartella nella quale spostare i file (puoi crearne una nuova premendo prima sul pulsante (…) Altro e poi sulla voce Nuova cartella) e finalizza il tutto sfiorando sul pulsante Incolla, residente in basso.

Come spostare file su scheda SD: Huawei

Come spostare file su scheda SD: Huawei

Se impieghi un dispositivo Huawei, in particolare, puoi servirti dell’app Gestione file, installata “di serie” nel sistema operativo e accessibile mediante l’icona residente sulla schermata Home, oppure nel drawer delle app.

Dopo aver aperto l’applicazione, fai tap sulla scheda Locale e poi sull’opzione relativa alla Memoria interna, quindi raggiungi la cartella che contiene i file da spostare ed abilita la modalità selezione, effettuando un tap prolungato sul primo elemento di tuo interesse. Successivamente, scegli gli altri file da copiare effettuando un tap sulle rispettive anteprime e tocca il pulsante Sposta, visibile in basso.

Fatto ciò, ritorna alla prima pagina della scheda Locale, fai tap sull’opzione relativa alla Scheda SD, apri la cartella in cui desideri copiare i file (puoi crearne una nuova al volo, servendoti del pulsante Nuova cartella visibile in basso a sinistra) e avvia il trasferimento dei file toccando il pulsante Sposta, anch’esso collocato in basso. È stato facilissimo, non trovi?

Come spostare file su scheda SD: iPhone e iPad

Come spostare file su scheda SD: iPhone e iPad

Per quanto riguarda iPhone e iPad, la questione è un po’ diversa: gli smartphone e i tablet prodotti da Apple, infatti, non supportano l’inserimento di schede SD o microSD al loro interno.

Tuttavia, se il tuo dispositivo è aggiornato a iOS 13/iPadOS e, quindi, supporta le memorie USB esterne, puoi porre facilmente rimedio alla cosa, “trasformando” la scheda di memoria in una chiavetta USB, mediante un apposito adattatore. A tal proposito, ti consiglio di prediligere quelli compatibili con la tecnologia USB 3.0, per scongiurare eventuali problemi legati all’alimentazione.

SanDisk MobileMate Lettore di MicroSD con Connettore USB 3.0
Vedi offerta su Amazon
Beikell Lettore di Schede, Adattatore USB 3.0 Schede Memoria con Porta...
Vedi offerta su Amazon

Ora, se possiedi un iPhone oppure un modello di iPad non-Pro, sarà necessario acquistare un secondo adattatore, da impiegare per convertire il connettore “standard” USB-A in un’uscita Lightning.

Anche in questo caso, per scongiurare problemi dovuti all’insufficienza di alimentazione, opta per un dispositivo dotato sia di ingresso USB 3.0 che di secondo ingresso Lightning, tramite il quale connetterlo alla rete elettrica (gli iPhone, senza supporto di alimentazione esterna, sono in grado di alimentare soltanto chiavette USB che necessitano di un quantitativo di corrente inferiore a 100 mA).

Adattatore Apple per fotocamere da Lightning a USB 3
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, il tuo è un iPad Pro dotato di ingresso USB-C, procurati soltanto un adattatore da microSD a USB-C, utile per trasformare la scheda di memoria in una chiavetta USB dotata del connettore compatibile con iPad Pro.

Kingston FCR-ML3C, Lettore di Schede Micro SD (USB 3.1, C), Blu e Arge...
Vedi offerta su Amazon

Dopo esserti procurato il materiale necessario, infila la microSD all’interno dell’adattatore USB, connetti quest’ultimo al secondo adattatore Lightning (se previsto) e connetti l’iPhone/iPad all’adattatore da te in uso. Se necessario, connetti l’adattatore USB-Lightning a una fonte di alimentazione esterna, usando il cavo di ricarica dell’iPhone/iPad.

A seguito di questa operazione, il dispositivo dovrebbe notificarti la presenza di una nuova memoria esterna, invitandoti ad aprirla con l’app File; tutto ciò che devi fare, a questo punto, è aprire il file da trasferire, sfiorare il pulsante di condivisione di iOS/iPadOS e scegliere di salvare la foto su File. Per concludere, seleziona la memoria USB esterna come percorso di salvataggio.

Se, invece, sei interessato al solo trasferimento delle foto, puoi servirti di una speciale chiavetta dotata di connettore Lightning, progettata appositamente per iPhone e iPad; per scongiurare problemi di compatibilità, accertati che la chiavetta scelta sia dotata di certificazione MFI (o made for iPhone).

Sandisk iXpand USB 3.0 Unità Flash da 32 GB per iPhone e iPad
Vedi offerta su Amazon

Una volta ottenuto il dispositivo, procurati l’app compagna scaricandola da App Store (generalmente è gratuita), eseguila e segui le indicazioni che vedi su schermo, per trasferire le immagini sulla memoria esterna.

Sfortunatamente, non sono in grado di fornirti indicazioni specifiche in merito agli step da seguire, in quanto ciascun dispositivo richiede l’uso di un’app diversa dalle altre; generalmente, le istruzioni necessarie vengono fornite in fase di primo avvio dell’app, all’interno del tutorial di benvenuto. Maggiori info qui.

Come spostare file su scheda SD: computer

Come spostare file su scheda SD: computer

Hai bisogno di trasferire sulla scheda SD alcuni file archiviati nel computer? Nessun problema: Windows e macOS sono in grado di gestire questa categoria di memorie, alla stregua di una comune chiavetta USB.

A tal riguardo, ti farà piacere sapere che molti computer portatili (e alcuni computer fissi) sono dotati di un lettore di schede SD (SDXC) integrato, generalmente posto sul lato anteriore o su uno dei bordi laterali del dispositivo, sui portatili, oppure sulla parte frontale del case, per i desktop (in quest’ultimo caso, potresti inoltre trovare una porta dedicata alle microSD, oltre che quella per le schede SD).

Se sul tuo computer non è presente alcun ingresso di questo tipo, puoi facilmente rimediare la cosa acquistando uno stick USB, cioè una sorta di “chiavetta” dotata di una fessura adibita all’inserimento di una scheda SD/microSD, oppure un HUB da SD a USB, cioè un dispositivo in grado di ospitare schede di memoria di diverso tipo e, all’occorrenza, altri dispositivi USB.

Prima di acquistare qualsiasi cosa, presta bene attenzione alla tipologia di ingresso USB presente sul tuo dispositivo (USB-A oppure USB-C) e basa la tua scelta su questo parametro.

UGREEN USB 3.0 Lettore Schede SD TF, Card Reader 5Gbps Legge Contempor...
Vedi offerta su Amazon
KiWiBiRD Lettore di Schede SD/Micro SD, Adattatore Micro USB OTG USB-C...
Vedi offerta su Amazon
Lettore Schede USB Type C Lettore 3.1 Schede di Memoria Adattatore per...
Vedi offerta su Amazon
TSUPY Hub USB C 7 in 1 Design del Tessuto Adattatore USB C HDMI 4K 3 U...
Vedi offerta su Amazon

Una volta ottenuto l’adattatore più adatto al tuo caso, collegalo al computer servendoti del connettore USB, inserisci la scheda SD/microSD al suo interno e attendi che il sistema operativo riconosca la memoria esterna. A questo punto, non ti resta che usare le funzioni integrate del sistema operativo, per trasferire i file al suo interno.

  • Windows: fai clic destro sul file o sulla cartella di tuo interesse, seleziona la voce Invia a dal menu contestuale proposto e clicca sul nome della scheda di memoria/adattatore USB, per finalizzare la copia.
  • macOS: fai clic destro sul file o sulla cartella di tuo interesse e seleziona la voce Copia dal menu contestuale che compare. Ora, fai doppio clic sull’icona della microSD/adattatore USB visibile sulla Scrivania (o sulla medesima icona presente nella barra laterale del Finder), raggiungi la cartella in cui incollare i file, fai clic destro su un punto vuoto della stessa e scegli la voce Incolla, dal menu contestuale proposto.

In caso di dubbi o problemi, ti rimando alla lettura della mia guida su come trasferire i dati da scheda SD a PC, le cui indicazioni sono valide anche per i trasferimenti in verso opposto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.