Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare Android in iPhone

di

Alcuni tuoi amici possiedono un iPhone e, da quando te lo hanno fatto provare, ne sei rimasto entusiasta, al punto da pensare di acquistarne uno. Peccato, però, che proprio di recente tu sia entrato in possesso di uno smartphone Android e, quindi, non vorresti separartene. Ho indovinato? Beh, allora non devi preoccuparti, perché ho qualche consiglio che può aiutarti, in qualche modo, a raggiungere il tuo scopo, almeno sotto il punto di vista “estetico”.

In questa mia guida, infatti, ti illustrerò come trasformare Android in iPhone attraverso delle applicazioni che modificano il look predefinito del sistema operativo di casa Google. Sì, hai letto bene! Grazie a dei launcher personalizzabili, si possono raggiungere dei risultati che simulano quasi il comportamento dell’interfaccia di iOS su Android. Tra centro di controllo, blocco schermo e icone in stile iPhone, ti sembrerà davvero di usare un telefono firmato Apple!

Come dici? Sei impaziente di scoprire le soluzioni di cui sto parlando? Allora non perdiamoci in altre chiacchiere: siediti comodo, così da dedicarmi alcuni minuti del tuo tempo per leggere questo mio tutorial e, quindi, metti in pratica le soluzioni che ti propongo. Sei pronto? Iniziamo!

Indice

Come trasformare Android in iPhone

Come trasformare Android in iPhone

Ora non stai più nella pelle e non vedi l’ora di scoprire come trasformare Android in iPhone. Sul Play store sono presenti davvero tantissime app che millantano di essere in grado di trasformare uno smartphone Android in iPhone, ma in realtà la maggiori parte sono semplicemente dei launcher mal realizzati e con tanta pubblicità.

Sebbene si tratti di app con valutazioni molto elevate (spesso fittizie) e molti download all’attivo, procedi sempre con cautela, perché potrebbero celare al loro interno, oltre alla pubblicità, anche dei malware. Consulta bene le recensioni online — anche al di fuori del Play Store — e non affidarti a sito o store alternativi.

Ad ogni modo, tutto questo non significa che non ci sia qualcosa di buono: infatti, qui di seguito ti mostrerò alcune app che ti permetteranno di avere un’interfaccia molto simile a quella di iPhone nella schermata Home, nel blocco schermo e persino nel centro di controllo. Le app in questione sono gratuite, ma sono presenti delle pubblicità poco invasive (vengono visualizzate solo nelle impostazioni). Se sei pronto a iniziare, continua a leggere e metti alla prova le app elencate qui sotto.

Schermata Home

Schermata Home

La prima cosa da fare è cambiare l’aspetto della schermata Home, per cui è necessario cambiare launcher impostandone uno riesca a riprodurre in maniera fedele l’aspetto della schermata Home di iPhone. In questo caso ho optato per l’app Launcher iOS 15 disponibile sia sul Play Store che su store alternativi per i device senza Play Store: per installarla, cercala nello store del tuo dispositivo, premi sulla sua icona (o collegati direttamente a uno dei link di download che ti ho fornito poc’anzi, per fare prima) e premi sul pulsante Installa.

Dopo aver installato l’app, aprila e fai tap sul pulsante OK nel pop-up che compare, che ti chiede di impostarla come launcher predefinito. In pochi secondi, il launcher caricherà tutte le app presenti sul tuo smartphone e le relative icone verranno posizionate nelle varie schermate del di quest’ultimo. Potrai sùbito notare che le icone sono praticamente identiche a quelle presenti su iPhone, per cui non sarà necessario modificarle. Scorrendo tra le varie schermate, fino all’ultima, noterai che si aprirà anche quello che viene chiamato App Library, ovvero una sorta di contenitore di tutte le app presenti sullo smartphone, divise per categorie, esattamente come su iPhone.

Il launcher in questione è davvero molto fluido e piacevole da utilizzare quotidianamente ed è, probabilmente, la migliore soluzione se si vuole trasformare il proprio smartphone Android in un iPhone.

Per entrare nelle impostazioni del launcher, ti basterà fare tap sull’icona iOS Launcher. Qui potrai accedere alle varie sezioni del launcher, dove lo potrai personalizzare al meglio: facendo tap sulla voce Layout puoi decidere la griglia delle applicazioni (5×4 o 6×4), la grandezza delle icone (agendo sull’indicatore apposito) o abilitare o meno le seguenti voci impostando su ON o su OFF la relativa levetta di attivazione: Dark mode, iPhone 8 Style (cambia lo stile della Dock con la dark mode), Imbottitura inferiore, Auto Rearrage Apps (riordina le app senza lasciare spazi vuoti).

Facendo tap sulla voce Effetto di sfocatura potrai decidere in quale parte del launcher abilitare la sfocatura, ad esempio nella dock, nelle cartelle o nella barra di ricerca. Scegliendo invece le voci Cambia icona e Cambia nome potrai, rispettivamente, modificare le icone e il nome di una determinata app. Per farlo ti basterà fare tap sul pulsante di modifica posto di fianco a ogni singola app e cambiare icona, scegliendone una tra quelle presenti di default o dalla galleria, o cambiare nome modificando quello esistente.

Infine, facendo tap su App Library potrai riorganizzare la disposizione delle app all’interno delle cartelle: per farlo ti basterà fare tap sul nome dell’app che vuoi spostare e dal menu che compare scegliere in quale cartella spostarla. Entrando nelle varie sezioni delle impostazioni verrà prima caricata una pubblicità, che dura circa 5 secondi.

Come dici? Ti sei stancato del launcher e vorresti tornare a quello di default? Non devi far altro che aprire le impostazioni tramite iOS Launcher, fare tap sulla voce Make Default launcher e successivamente sul pulsante OK dal pop-up che compare. sùbito dopo si aprirà una schermata delle impostazioni del tuo smartphone, all’interno della quale potrai nuovamente impostare il launcher predefinito del tuo smartphone.

Blocco schermo

Blocco schermo

Dopo la schermata Home hai deciso di voler rendere anche il blocco schermo del tuo smartphone simile a quello di iPhone. Nessun problema, anche in questo caso puoi usare un’app per effettuare questa modifica, realizzata dallo stesso sviluppatore del launcher di cui ti ho parlato nel capitolo precedente. In questo caso è consigliabile utilizzare app realizzate dallo stesso autore perché sono in grado di lavorare insieme e integrarsi in maniera migliore.

Non ti resta, quindi, che scaricare l’app Blocca schermo e notifiche iOS 15 disponibile sia sul Play Store che su store alternativi per i device senza servizi Google.

Dopo averla installata, non devi far altro che aprire nuovamente l’app iOS Launcher e fare tap sulla voce Schermata di blocco. Nella schermata successiva, imposta su ON la levetta di attivazione posta in alto e premi sul pulsante OK dal pop-up che compare a schermo, che andrà ad abilitare l’accesso alle notifiche, che in questo modo verranno mostrare nella schermata di blocco.

Dalla sezione Sfondi puoi decidere di cambiare sfondo con quello che preferisci, mentre facendo tap su Codice di accesso puoi abilitare un passcode da utilizzare per sbloccare lo smartphone. Purtroppo, abilitando il blocco schermo di iPhone non sarà più possibile sbloccare lo smartphone con il PIN inserito in precedenza o tramite autenticazione biometrica. Inoltre, facendo tap sulla sezione Notifiche, potrai decidere di nascondere il contenuto di tutte le notifiche impostando su ON la levetta di attivazione posta di fianco alla voce Nascondi i contenuti. Se, invece, vuoi nascondere solo il contenuto di una determinata app, devi semplicemente impostare su ON la levetta di attivazione posta di fianco al nome dell’app.

In alcuni casi, qualora dovessero comparirti due diversi blocco schermo, ovvero quello di default e quello di iPhone, sarà necessario disattivare il blocco schermo di default. Per farlo, apri l’app Impostazioni, recati nella sezione Dati biometrici e password (la voce potrebbe cambiare nel tuo smartphone) e impostare su Nessuno il tipo di blocco schermo.

Come dici? Preferisci tornare al tuo blocco schermo perché vuoi usare lo sblocco tramite impronte digitali? Niente paura, ti basterà aprire nuovamente l’app iOS Launcher e fare tap sulla voce Schermata di blocco. Nella schermata successiva, imposta su OFF la levetta di attivazione posta in alto.

Se, in precedenza, hai dovuto disattivare il tuo blocco schermo presente di default, non devi far altro che recarti nuovamente in Impostazioni, fare tap sulla voce Dati biometrici e password e successivamente impostare il blocco schermo che preferisci, scegliendo tra PIN, password o sequenza. Dopo averlo impostato, lo sblocco tramite autenticazione biometrica sarà automaticamente nuovamente attivo.

Centro di controllo

Centro di controllo

Hai trasformato la grafica della schermata Home e anche del blocco schermo, per cui ora non ti rimane che installare il Centro di controllo, esattamente come su iPhone. Bene allora, non devi far altro che scaricare l’app Centro di controllo iOS 15 disponibile sia sul Play Store che su store alternativi per i device senza servizi Google.

Per gestire al meglio il nuovo Centro di controllo, apri dunque l’app iOS Launcher e fai tap sulla voce Centro di controllo. Nella schermata successiva, imposta su ON la levetta di attivazione posta in alto e fai tap sul pulsante OK dal pop-up che compare, il quale andrà ad abilitare la visualizzazione del centro di controllo sopra altre app. In questo modo il Centro di controllo potrà essere richiamato in qualsiasi momento.

Anche il Centro di controllo è parecchio personalizzabile, infatti facendo tap sulla voce Posizione puoi decidere da quale posizione dello schermo richiamarlo (ti consiglio destra o sinistra), la dimensione della pillola che avrai come riferimento visivo per richiamarlo e il suo colore. Puoi decidere di abilitare o meno la vibrazione, impostando su ON o su OFF la relativa levetta di attivazione e puoi personalizzare i controlli. Per farlo, premi sulla voce Personalizza i controlli e qui potrai decidere la posizione dei controlli rapidi e potrai anche includere dei collegamenti diretti alle app installate. Per aggiungere un controllo o un collegamento a un’app, fai semplicemente tap sul pulsante + posto di fianco alla voce o all’app. Infine, selezionando la voce Sfondo puoi decidere se usare uno sfondo trasparente, uno predefinito, abilitare la sfocatura dello sfondo attuale o utilizzare lo sfondo attuale.

Hai provato a utilizzare per qualche tempo questo Centro di controllo, ma non ti ha convinto appieno. Per questo motivo hai deciso di disattivarlo, ma non hai ancora capito come fare. Tranquillo, ti aiuterò io. Non devi far altro che aprire nuovamente l’app iOS Launcher e fare tap sulla voce Centro di controllo. Nella schermata successiva, imposta su OFF la levetta di attivazione posta in alto. Non era difficile, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.