Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come trasformare Android in iPhone

di

Alcuni tuoi amici possiedono un iPhone e, da quando te lo hanno fatto provare, ne sei rimasto entusiasta, al punto da pensare di acquistarne uno. Peccato, però, che proprio di recente tu sia entrato in possesso di uno smartphone Android e, quindi, non vorresti separartene. Ho indovinato? Beh, allora non devi preoccuparti, perché ho qualche consiglio che può aiutarti, in qualche modo, a raggiungere il tuo scopo, almeno sotto il punto di vista “estetico”.

In questa mia guida, infatti, ti illustrerò come trasformare Android in iPhone attraverso delle applicazioni che modificano il look predefinito del sistema operativo di casa Google. Sì, hai letto bene! Grazie a dei launcher personalizzabili, si possono raggiungere dei risultati che simulano quasi il comportamento dell’interfaccia di iOS su Android. Tra Centro di controllo, Centro notifiche e icone in stile iPhone, ti sembrerà davvero di usare un telefono firmato Apple!

Come dici? Sei impaziente di scoprire le soluzioni di cui sto parlando? Allora non perdiamoci in altre chiacchiere: siediti comodo, così da dedicarmi alcuni minuti del tuo tempo per leggere questo mio tutorial e, quindi, metti in pratica le soluzioni che ti propongo. Sei pronto? Iniziamo!

Indice

X Launcher

La prima applicazione di cui voglio parlarti per trasformare il tuo smartphone Android in un iPhone è X Launcher, disponibile gratuitamente sul Play Store di Android. Quest’app è un launcher che permette di cambiare l’estetica delle icone delle applicazioni e degli strumenti predefiniti in quella tipica di iOS; inoltre possiede un Centro di controllo identico a quello presente sull’iPhone.

Se vuoi effettuare il download di X Launcher, raggiungi il link che ti ho fornito, così da accedere alla sua pagina dedicata sul Play Store, e fai tap sul pulsante Installa e poi su Accetto. Al termine dell’installazione, non avviare l’applicazione, ma raggiungi le impostazioni del tuo smartphone Android, facendo tap sull’icona con il simbolo di un ingranaggio che trovi nella home screen.

Scorri la schermata e cerca la voce Home page, per accedere alla configurazione del launcher dello smartphone. Seleziona quindi X Launcher e torna alla home screen. Questa procedura però potrebbe essere differente su altri dispositivi, in base al modello Android da te in possesso. Se non dovessi riscontrare alcuna modifica all’interfaccia del tuo smartphone, riavvialo tenendo premuto il tasto di Accensione/Spegnimento e pigiando su Riavvia dalla finestra che si apre.

L’home screen del cellulare Android, adesso, dovrebbe essere completamente cambiata, con uno stile di icone simile a quello di iOS. Le funzionalità di questo launcher, però, non si limitano soltanto alla modifica delle icone, ma vi sono integrati anche un Centro notifiche e un Centro di controllo che ricordano quelli presenti su iPhone.

Per accedere al Centro notifiche, effettua uno swipe da sinistra a destra per visualizzarlo, mentre se vuoi accedere al Centro di controllo, dal centro del display dello smartphone effettua uno swipe dal basso verso l’altro. Attraverso quest’ultimo pannello, puoi gestire l’attivazione di alcune funzionalità, come il Wi-Fi, il Bluetooth, la modalità aereo o la torcia, giusto per fare qualche esempio, oppure regolare i livelli di volume e luminosità.

Se mantieni la pressione sull’icona di un’applicazione di terze parti, questa comincerà a oscillare mostrando una piccola X su di essa: questa funzionalità permette solo di rimuovere l’icona di un’applicazione dalla home screen senza disinstallarla, al contrario di quanto avviene, invece, su iPhone.

Purtroppo X Launcher presenta dei banner pubblicitari. Per rimuoverli, occorre acquistare la versione Prime dell’app al costo di € 1,59, la quale garantisce anche funzionalità aggiuntive, come ad esempio la possibilità di aprire il Centro di controllo quando ci si trova all’interno di un’applicazione o la possibilità di nascondere le app per proteggere la propria privacy.

OS 11 Launcher

Un’altra applicazione per trasformare uno smartphone Android in iPhone, è OS 11 Launcher, scaricabile gratuitamente dal Play Store di Android. Come per l’app di cui ti ho parlato nel paragrafo precedente, anche questa permette di cambiare il look del proprio smartphone Android in uno simile a quello di iOS. Inoltre, offre alcune funzionalità tipiche di un iPhone, come il Centro notifiche e il Centro di controllo.

Per utilizzare OS 11 Launcher, accedi al Play Store, tramite il link che ti ho fornito, e fai tap sul pulsante Installa e poi, al termine del download e dell’installazione, premi su Apri. Avviata l’applicazione, scegli uno tra i wallpaper proposti e poi fai tap sul pulsante Get Started. Segui il tutorial che ti viene mostrato per garantire l’accesso ad alcuni permessi all’app: fai quindi tap su OK e, nel pannello appena aperto, sposta la levetta da OFF a ON in prossimità della dicitura OS 11 Launcher, premendo poi su Consenti.

Adesso, fai poi di nuovo tap su OK, nella schermata che ti viene mostrata, per essere rimandato a un’altra scheda delle Impostazioni di Android; premi sula voce OS 11 Launcher e sposta la levetta da OFF a ON per permettere l’accesso ai dati di utilizzo. Tornando alla home screen, fai poi tap sull’icona Impostazioni (l’icona con il simbolo di un ingranaggio) e raggiungi la sezione Home page; scegli quindi la voce OS 11 Launcher, selezionando la casella a fianco.

La configurazione è ormai terminata: non ti serve altro che ritornare alla home screen del tuo smartphone Android, per vedere immediatamente i cambiamenti appena apportati, con un’interfaccia grafica simile a quella di iOS.

Quest’applicazione si integra perfettamente con il sistema Android, emulando egregiamente le funzionalità dell’interfaccia di iPhone. Infatti, effettuando uno swipe dal basso verso l’altro in prossimità del margine inferiore dello schermo, ti viene mostrato il Centro di controllo, per la gestione di alcune funzionalità rapide, come ad esempio l’attivazione e disattivazione della modalità aereo, del GPS, del Wi-Fi o del Bluetooth; inoltre, puoi regolare i livelli del volume e della luminosità. Effettuando poi uno swipe da sinistra a destra, puoi accedere al Centro notifiche, che include pure una barra di ricerca, in un modo simile a quella presente su iPhone.

Centro di controllo iOS 11

Se non vuoi modificare il tema del tuo smartphone Android tramite il download di un launcher, puoi installare delle app che simulano alcune funzionalità dell’iPhone. Un esempio è Centro di Controllo iOS 11 che, come dice il suo stesso nome, emula il Centro di controllo che puoi trovare su iOS.

Se sei interessato ad avere Centro di Controllo iOS 11 sul tuo smarphone Android, ti consiglio di raggiungere il link che ti ho fornito, che rimanda al suo download gratuito dal Play Store. Fai quindi tap sul pulsante Installa, su Accetto e, infine, su Apri.

Avvia dunque l’applicazione, effettua degli swipe da destra a sinistra per scorrere la sua presentazione e fai tap sul pulsante con il simbolo di una freccia che trovi nell’angolo in basso a destra. Nella schermata principale dell’app, ti verrà mostrata una schermata con la richiesta di accesso ai permessi di Android; fai quindi tap su OK e, nella sezione delle Impostazioni, sposta la levetta da OFF a ON per consentire i permessi di cui ha bisogno l’app per funzionare correttamente.

Avviando Centro di controllo iOS 11 tramite la sua icona presente nella home screen, puoi anche regolare alcuni parametri di configurazione, come ad esempio la dimensione, il colore o un’immagine di sfondo da mostrare come background all’apertura del Centro di controllo.

Adesso devi semplicemente effettuare uno swipe dal basso verso l’alto, in prossimità del margine inferiore dello schermo, per visualizzare un Centro di controllo simile a quello presente sull’iPhone. Tramite questo pannello, puoi attivare e disattivare la modalità aereo, il Wi-Fi o il Bluetooth, inoltre puoi regolare il volume e la luminosità dello schermo. Sono presenti anche delle icone di avvio rapido per l’attivazione della torcia, della fotocamera o della calcolatrice.

Il lato negativo di quest’applicazione è la presenza di pubblicità abbastanza invasiva che, purtroppo, non è possibile rimuovere nemmeno attraverso degli acquisti in-app.

Altre soluzioni per trasformare Android in iPhone

Oltre alle applicazioni che ti ho proposto nei paragrafi precedenti, ne esistono di altre che possono aiutarti a trasformare uno smartphone Android in iPhone. Qui di seguito ti indicherò alcune app che puoi scaricare sul tuo dispositivo per raggiungere il tuo scopo.

  • CRiOS X – è un set di icone che permette di dare un look simile a quello di iOS al proprio smartphone. È possibile scaricarlo a pagamento dal Play Store di Android al costo di € 1,99. Questo set può essere accessibile solo se si possiede un launcher personalizzato, come ad esempio Nova Launcher, oppure alcuni proprietari (ASUS ZenUI o Xperia Home). Prima di effettuare l’acquisto di questo set di icone, ti consiglio di leggere bene la descrizione dell’app dal Play Store, così da verificare se il tuo dispositivo ha i requisiti per visualizzare queste icone.
  • Schermata di blocco di iPhone X – È un’applicazione che permette di emulare la Lock Screen di iOS, con la possibilità di visualizzare il Centro di controllo dell’iPhone dalla schermata di blocco dello schermo. In questo modo, sarà possibile accedere rapidamente ad alcune funzioni di Android, come l’attivazione del Wi-Fi o la regolazione del volume o della luminosità dello schermo. L’applicazione è gratuita, scaricabile direttamente dal Play Store di Android, ed è possibile effettuare l’upgrade alla versione Premium al costo di € 2,59 per ottenere dei vantaggi, come ad esempio la rimozione della pubblicità o l’accesso a un vasto assortimento di wallpaper.
  • iLauncher – quest’applicazione permette di cambiare completamente il look di uno smartphone Android in uno simile a iPhone. Non soltanto cambia le icone delle applicazioni, ma aggiunge anche funzionalità extra, come ad esempio il Centro di controllo e il Centro notifiche tipici di iOS. È possibile scaricare iLauncher dal Play Store di Android in modo gratuito, ma acquistando la versione Pro al costo di € 1,99 si può rimuovere la pubblicità al suo interno.

Ripristinare il look predefinito di Android

Se vuoi ripristinare il look predefinito di Android, puoi eseguire due operazioni: la disinstallazione del launcher di terze parti oppure la sua disattivazione.

Nel primo caso, accedi alle impostazioni di Android pigiando sull’icona dell’ingranaggio presente in home screen, vai in App, seleziona il launcher e pigia sul pulsante Disinstalla. In alternativa, avvia il Play Store di Android, fai tap sull’icona del menu e scegli la voce Le mie app e i miei giochi.

Dall’elenco di applicazioni presenti nella scheda Installate, cerca il launcher che hai scaricato in precedenza, fai tap su di esso e poi pigia su Disinstalla, così da rimuovere direttamente l’applicazione dal tuo smartphone Android.

Per disattivarlo invece, dato che alcuni launcher interpongono il loro pannello di configurazione prima dell’accesso alle Impostazioni di Android, effettua uno swipe dall’alto verso il basso in prossimità del margine superiore dello schermo del tuo smartphone e fai tap sull’icona con il simbolo di un ingranaggio, che trovi nell’angolo in alto a destra. In questo modo avrai l’accesso immediato e diretto alle Impostazioni del tuo dispositivo.

Da questo momento in poi, la procedura potrebbe essere differente in base al modello del cellulare Android in tuo possesso. Scorri le voci fino a identificare quella denominata Home page e fai tap su di essa.

Puoi quindi visualizzare, in questa sezione, tutti i launcher presenti sul tuo smartphone; fai poi tap sulla casella in prossimità del tema predefinito di Android e torna all’home screen, tramite il pulsante con il simbolo di un cerchio che si trova nel margine inferiore dello schermo del cellulare. Facile vero?