Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere chi ti ha bloccato le storie su WhatsApp

di

Ultimamente ti sei accorto che c’è qualcosa che non va tra i tuoi contatti di WhatsApp: una persona che conosci era solita pubblicare diverse storie (o meglio, diversi stati, così come vengono chiamati nella celebre app di messaggistica) ma, di recente, ti sembra che non condivida più contenuti di questo tipo. La cosa ti sembra particolarmente strana e, pertanto, hai il sospetto che potrebbe esserti stato impedito di vederli.

Come dici? Le cose stanno proprio così e, quindi, ti domandi come vedere chi ti ha bloccato le storie su WhatsApp? In tal caso, non preoccuparti, sono qui per aiutarti. Nei prossimi capitoli di questa mia guida, infatti, ti fornirò tutte le indicazioni su come mettere in atto diverse soluzioni che potrebbero aiutarti a far luce su questa situazione.

Se, dunque, adesso non vedi l’ora di saperne di più, ti invito a sederti comodamente e a prenderti giusto qualche minuto di tempo libero, in modo da leggere con attenzione le procedure che sto per fornirti. Mettile in pratica e vedrai che, in un modo o nell’altro, riuscirai nell’intento che ti sei proposto. Arrivati a questo punto, non mi resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto.

Indice

Informazioni preliminari

WhatsApp

Prima di spiegarti come vedere chi ti ha bloccato le storie su WhatsApp, devo fornirti alcune informazioni preliminari utili al riguardo.

Devi infatti sapere che, per ovvi motivi legati alla privacy, WhatsApp non permette di sapere i nomi esatti di coloro che applicano dei blocchi sulle proprie storie. Tuttavia, esistono delle soluzioni alternative che, come ti spiegherò nei successivi capitoli, potrebbero permetterti di raggiungere il risultato desiderato.

Pertanto, quelle di cui ti parlerò a breve sono soluzioni che non possono garantirti il successo al 100%. Ad ogni modo, tentar non nuoce e, con un po’ di astuzia, potresti riuscire a ottenere l’informazione che cerchi. In bocca al lupo per tutto!

Verificare la disattivazione delle storie

Verificare la disattivazione delle storie

La prima cosa che ti consiglio di fare, per riuscire nell’intento che ti sei proposto, è quella di verificare se il motivo per cui non vedi più i contenuti pubblicati negli stati di WhatsApp di una persona è dovuto a un errore.

È possibile, infatti, che tu abbia disattivato erroneamente la visualizzazione delle storie per quella specifica persona. Se così fosse, potrai ripristinarne la visualizzazione in qualsiasi momento.

Per effettuare questa verifica, avvia innanzitutto l’app di WhatsApp, fai tap sulla scheda Stato e verifica se è presente la dicitura Aggiornamenti disattivati.

In caso affermativo, premi sulla stessa e potrai vedere i nomi degli utenti per i quali hai disattivato gli stati di WhatsApp. A questo punto, tieni premuto con il dito in corrispondenza del nome dell’utente per il quale ti interessa ripristinare la visualizzazione degli stati di WhatsApp; infine dai conferma, pigiando sul pulsante Attiva. Facile, vero?

Vedere le storie con un altro numero

whatsapp Stato

In alternativa, per sapere se una persona ti ha impedito di vedere i propri stati di WhatsApp, potresti provare ad accedere all’app usando un altro account, cioè un altro numero.

In questo caso specifico, però, per riuscire nell’intento devono verificarsi alcune precise condizioni: dovrai essere in possesso di un secondo numero di telefono per accedere a WhatsApp e la persona di tuo interesse deve avere anche il numero in questione tra i suoi contatti. L’ideale, insomma, sarebbe provare dal telefono di un amico in comune.

Inoltre, è necessario che gli stati di WhatsApp condivisi dall’utente in questione siano stati condivisi con tutti i contatti e che, quindi, non siano state applicate delle restrizioni tramite il menu delle impostazioni relative alla privacy.

Nel caso in cui vi fosse il verificarsi di queste condizioni, tutto ciò che devi fare è accedere a WhatsApp dal telefono di amici (o comunque con un numero diverso dal tuo presente nei contatti della persona che potrebbe averti bloccato) e recarti nella sezione Stato.

Nel caso in cui dovessi riuscire a vedere gli stati di WhatsApp per la persona di tuo interesse, potresti essere stato effettivamente bloccato; in caso contrario, potrebbe darsi che la persona in oggetto abbia effettivamente smesso di condividere contenuti in quella sezione dell’app.

Verificare le storie di Facebook

Storie Facebook

Se ritieni che una persona presente nei tuoi contatti di WhatsApp ti abbia impedito di vedere gli stati che pubblica, potresti provare a vedere se i contenuti di questo utente sono stati pubblicati anche su Facebook.

L’app di WhatsApp, infatti, dispone di una funzionalità integrata che permette di condividere gli stati di WhatsApp anche su Facebook. Pertanto, se la persona di tuo interesse era solita pubblicare i contenuti degli stati di WhatsApp anche sul noto social network di proprietà di Mark Zuckerberg, potresti verificare se sono visibili sul suo profilo Facebook.

Per riuscirci, quindi, avvia l’app di Facebook oppure collegati al sito ufficiale del noto social network, dopodiché, recati nel profilo dell’utente di tuo interesse, premi sulla sua immagine del profilo e, nel menu che ti viene mostrato, pigia sulla voce Visualizza la storia, per vedere l’eventuale storia di WhatsApp pubblicata anche su Facebook.

Nel caso in cui tale elemento fosse presente, potresti essere stato effettivamente bloccato su WhatsApp. Se credi che tutto ciò sia dovuto a un errore, puoi provare a contattare la persona e chiederle di sbloccarti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.