Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come vedere il tempo di utilizzo Android

di

Ultimamente, hai la sensazione di trascorrere un po’ troppo tempo “attaccato” allo smartphone, principalmente a causa delle numerose applicazioni installate sullo stesso. Intenzionato a correggere questo comportamento, che non ritieni opportuno, stai cercando uno strumento che ti aiuti a controllare la tua attività e vorresti consigli in merito.

Le cose stanno esattamente come le ho descritte? Allora sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto: nel corso di questo tutorial, infatti, ti spiegherò, per filo e per segno, come vedere il tempo di utilizzo Android mediante alcune tecniche di semplice applicazione e che possono essere utilizzate anche da chi, come te, non ha molta dimestichezza con il mondo della tecnologia.

Dunque, senza esitare oltre, ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato e di gestire in modo ottimale il tempo trascorso davanti al tuo terminale Android. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e… buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Prima ancora di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come vedere il tempo di utilizzo Android, lascia che ti fornisca qualche informazione in più in merito alle dinamiche con cui questo può avvenire.

A partire da Android 9, infatti, Google ha introdotto un nuovo strumento per il monitoraggio del benessere digitale, tramite il quale è possibile accedere rapidamente alle statistiche di utilizzo del proprio smartphone o tablet, come il tempo di effettivo utilizzo dell’intero dispositivo e di ciascuna app; il numero di notifiche ricevute (in totale e per ciascuna app), il numero di sblocchi effettuati sul dispositivo e il numero di volte in cui ciascuna singola app è stata aperta.

Per quanto riguarda, invece, il controllo a distanza dei dispositivi dei propri figli, è possibile agire in due modi differenti: se gli account Google di genitori e figli appartengono alla stessa famiglia digitale, è possibile usare Google Family Link per controllare le statistiche di quest’ultimo; altrimenti, se si utilizza un’app di parental control di terze parti, come Qustodio o Mobile Fence, è necessario accedere alla schermata riepilogativa delle attività e monitorare le statistiche da lì.

Nel corso di questo tutorial, in particolare, ti spiegherò come controllare le statistiche d’uso dei dispositivi Android impiegando il sistema Benessere digitale di Google, se si tratta di device di proprietà, e Google Family Link, se si tratta di device di figli o minori.

Come vedere il tempo di utilizzo su Android

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, è arrivato il momento di entrare nel vivo della questione e di spiegarti, di fatto, come vedere il tempo di utilizzo su Android avvalendoti del sistema di Benessere digitale di Google (per i dispositivi personali) oppure di Google Family Link (per i dispositivi dedicati ai minori).

Dispositivo personale

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Prima di andare avanti, ritengo doveroso chiarirti che le statistiche d’uso del dispositivo, mediante il sistema Benessere Digitale di Google, possono essere raccolte soltanto se l’accesso ai dati d’utilizzo per la relativa app è stato attivato in precedenza.

Per verificarlo, recati nelle Impostazioni di Android, sfiorando l’icona a forma d’ingranaggio posta nella schermata Home o nel drawer del telefono, accedi alle sezioni App e notifiche > Avanzate > Accesso speciale alle app > Accesso ai dati di utilizzo, fai tap sulla voce Benessere digitale e verifica che la levetta situata nella schermata successiva sia impostata su ON, altrimenti fallo tu.

Eseguito questo doveroso controllo, se è tua intenzione monitorare i tempi d’attività trascorsi sul tuo dispositivo personale, fai così: sfiora l’icona Impostazioni di Android (quello a forma d’ingranaggio, solitamente posto nella schermata Home del dispositivo oppure nel drawer) e fai tap sulla voce Benessere digitale e Controllo genitori, situata nell’elenco di opzioni che ti viene proposto.

Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti visualizzare un grafico a forma di torta, indicante le statistiche d’uso relative alla giornata odierna.

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Facendo tap sulla voce Dashboard, hai la possibilità di accedere a una visuale più “estesa” delle statistiche d’uso, che mostra anche le applicazioni non presenti nella lista precedente (quelle sulle quali non hai trascorso un tempo rilevante). Intervenendo sul menu a tendina superiore, inoltre, è possibile visualizzare tre diversi parametri caratteristici della modalità d’impiego del telefono e delle relative app: il tempo di utilizzo, il numero di notifiche ricevute e il numero di aperture.

Sempre tramite la pagina Dashboard, inoltre, si possono attuare dei “blocchi” sulle app, impostando un timer che ne denota il tempo massimo d’utilizzo effettuabile nella giornata: scaduto il conteggio, non sarà più possibile avviare nuovamente l’applicazione in questione, se non riavviando il telefono e aumentando il tempo a disposizione.

Per impostare un blocco di questo tipo, devi semplicemente fare tap sul pulsante a forma di clessidra corrispondente all’applicazione di tuo interesse e utilizzare la schermata successiva per specificare il tempo da concedere alla sua esecuzione. Quando hai finito, tocca il pulsante OK, per salvare le modifiche.

Dispositivo di un figlio

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Come ti ho già spiegato all’inizio di questa guida, il metodo più immediato per vedere il tempo di utilizzo Android relativo al device di un minore è di collegarlo al proprio account familiare attraverso il sistema Google Family Link, l’utility di Google dedicata al controllo parentale per minori.

Se non hai già provveduto a creare la tua famiglia mediante Family Link, tieni sotto mano il dispositivo da controllare e procedi come segue: per prima cosa, prendi il tuo smartphone o tablet Android e installa l’app Family Link per genitori, disponibile gratuitamente sul Play Store. Ad installazione avvenuta, salta il breve tutorial iniziale, premendo più volte sul pulsante a forma di freccia collocato in basso, sfiora il bottone Inizia e tocca l’opzione per aggiungere un nuovo membro della famiglia (oppure premi il pulsante (+) collocato in alto a destra).

Successivamente, sfiora i pulsanti Sì Avanti e prendi nota del codice di verifica che, dopo qualche secondo, verrà visualizzato a schermo. Lascia l’app aperta: ti servirà tra non molto.

Ora, prendi il device del minore (quello da controllare) e installa l’app Google Family Link per bambini e adolescenti, prelevandola dal Play Store. A installazione ultimata, lancia l’app e fai tap sul pulsante Questo dispositivo per avviare la fase di configurazione; scegli dunque l’account da supervisionare avvalendoti della schermata successiva (presumibilmente quello in uso all’interno del device) e, quando richiesto, immetti il codice di verifica annotato in precedenza.

Ora, inserisci la password dell’account Google da controllare; tocca il pulsante Entra, per unire il profilo al gruppo famiglia (nel frattempo, sfiora il pulsante Sì che compare sullo schermo del dispositivo “genitore”); fai tap più volte sul pulsante Espandi, quindi su Avanti e, infine, consenti la supervisione del dispositivo, rispondendo affermativamente all’avviso che ti viene proposto.

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Ci siamo quasi: per ultimare la configurazione del dispositivo da controllare, fai tap sulla voce Attiva questo amministratore del dispositivo situata in fondo alla schermata successiva, premi il pulsante Avanti per due volte consecutive e, se lo desideri, definisci eventuali restrizioni sull’uso delle app. Quando hai finito, tocca nuovamente il pulsante Avanti per due volte consecutive e poi il pulsante Fine.

Ultimata questa fase, puoi tornare al dispositivo “genitore”, sul quale dovrebbe essere ancora aperta l’app Family Link: fai tap sul pulsante Sì per indicare l’effettiva volontà di supervisionare un account, apponi il segno di spunta accanto alla voce Personalizza Controllo genitori e tocca i pulsanti Avanti Continua, per ultimare il tutto.

Come vedere il tempo di utilizzo Android

Una volta collegati i due account Google mediante Family Link, puoi facilmente accedere alle statistiche d’uso del minore: per poterci riuscire, avvia l’app Family Link per genitori e adulti, sfiora il nome di tuo figlio e individua la scheda Attività dalla schermata successiva. Tramite la stessa, dovresti aver subito accesso alle attività recenti svolte tramite il dispositivo.

Per saperne di più, tocca il link Gestisci app posto in fondo al summenzionato riquadro e fai tap sulla scheda attività, in modo da visualizzare i dettagli relativi all’impiego del dispositivo (numero di app aperte, tempo trascorso su ciascuna app, tempo d’uso del dispositivo e così via).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.