Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Contapassi: come funziona

di

Dato che ci tieni alla tua forma fisica e alla tua salute, ti sei posto l’obiettivo di percorrere ogni giorno almeno 10.000 passi. Per raggiungere questa meta, ritenuta da più parti lo standard minimo per mantenersi in forma, vorresti comprare un contapassi o utilizzare il tuo smartphone a mo’ di pedometro e prima di fare ciò vorresti avere qualche informazione in più in merito al funzionamento di questo genere di dispositivi. Beh, in tal caso sono felice di dirti che sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi, infatti, ti spiegherò come funziona un contapassi e quali accortezze bisogna avere prima di iniziare a utilizzarne uno. Oltre a ciò, ti illustrerò nel dettaglio il funzionamento di alcune applicazioni per dispositivi mobili che, sfruttando i sensori integrati nello smartphone, permettono di trasformare quest’ultimo in un podometro.

Ti ho incuriosito e ora vorresti saperne di più sull’argomento? Allora cosa aspetti? Concentrati sulla lettura dei prossimi paragrafi e, dopo aver appreso il funzionamento dei contapassi, scarica e prova sul tuo dispositivo le app che ti segnalerò e che ti permetteranno di monitorare le tue passeggiate. Sono sicuro che, al termine di questa lettura, sarai ancora più determinato a raggiungere gli obiettivi che ti sei posto e il tuo contapassi diventerà il tuo fido “compagno di viaggio”. Buona lettura!

Indice

Come funziona un contapassi

Come funziona un contapassi

Il contapassi, conosciuto anche con il nome di podometro, è un dispositivo che, come indica il suo stesso nome, ha il compito di contare i passi effettuati dall’utente. Ce ne sono di diversi tipi: da polso, da caviglia, da braccio ecc. ma, sostanzialmente, i meccanismi del loro funzionamento ci permettono di suddividerli in due grandi categorie e di capire come funziona un contapassi.

  • Contapassi meccanici — i primi pedometri meccanici ospitavano al loro interno un piccolo pendolo che, a ogni passo compiuto, oscillava avanti e indietro facendo registrare a un semplice contatore il passo eseguito dall’utente. Piccola curiosità: sai chi fu uno dei primi a sviluppare l’idea di un contapassi meccanico? Leonardo Da Vinci, proprio lui! Oggi la popolarità dei contapassi meccanici ha subìto una flessione, “colpa” dei contapassi digitali, di cui sto per parlarti proprio ora.
  • Contapassi digitali — funzionano, per certi versi, in modo molto simile a quelli meccanici. Anche quelli digitali, infatti, integrano al loro interno un pendolo in metallo che, nel momento in cui l’utente fa un passo, esegue un movimento rilevato da un contatore situato al loro interno. A differenza dei contapassi meccanici, però, quelli digitali spesso mostrano i dati su un display LCD e talvolta permettono di monitorare la frequenza cardiaca, la distanza percorsa, le calorie bruciate e altri parametri ancora.

Con l’avvento degli smartphone e dei dispositivi smart indossabili come smartwatch e smartband è possibile conteggiare i passi effettuati nel corso della giornata utilizzando anche i propri device “abbinati” ad alcune applicazioni specifiche (di cui ti parlerò più avanti, sempre in questo post).

Come fanno questi device a conteggiare il numero di passi effettivamente eseguiti dall’utente? Detto in “soldoni”, leggono i dati provenienti da alcuni sensori integrati nel dispositivo stesso, ad esempio il GPS, che è quello che permette di conoscere la posizione geografica del dispositivo e di calcolare i percorsi effettuati da quest’ultimo tramite un sistema satellitare, e l’accelerometro, che invece permette di determinare come viene mosso il dispositivo su vari assi.

Combinando i dati catturati da questi elementi, le app che fungono da podometro riescono a monitorare la distanza percorsa dall’utente, i movimenti effettuati da quest’ultimo e, di conseguenza, calcolano il numero dei passi che si effettuano. Per fare in modo che i dati registrati dal contapassi (sia esso meccanico, digitale o da un dispositivo mobile utilizzato a mo’ di pedometro) siano il più accurati possibile, l’utente prima di utilizzarlo deve aver cura di configurarlo nel modo corretto inserendo l’esatta lunghezza del suo passo. Questo è un aspetto di fondamentale importanza, in quanto da questo dato dipenderà l’accuratezza delle misurazioni effettuate dal dispositivo.

Come funziona contapassi cellulare

Come funziona contapassi cellulare

Al giorno d’oggi, come accennato poc’anzi, non è più necessario utilizzare un vero e proprio contapassi, questo perché ora anche uno smartphone è in grado di contare i passi utilizzando i diversi sensori presenti al suo interno, come accelerometro, giroscopio, bussola e barometro. Combinando i dati ottenuti dai singoli sensori, lo smartphone è in grado di contare i passi in maniera abbastanza precisa.

Come dici? Vorresti capire come funziona contapassi cellulare e come utilizzarlo? Nessun problema, di seguito ti mostrerò come utilizzare l’app contapassi presente a bordo di alcuni smartphone dei principali brand. Chiaramente non sei obbligato a usare le app di default, ma puoi usare anche delle app per contare i passi esterne.

Contapassi Samsung: come funziona

Contapassi Samsung come funziona

Possiedi uno smartphone Samsung ormai da diverso tempo e vorresti capire come poterlo utilizzare per contare i passi. C’è però un problema, ovvero non sai proprio come funziona contapassi Samsung, non è vero?

Non ti preoccupare, di seguito ti darò tutte le indicazioni di cui necessiti. La prima cosa che devi fare è abilitare il contapassi, poiché di default non è attivo. Per farlo devi utilizzare l’app Samsung Health e qualora non fosse presente di default sul tuo smartphone puoi scaricarla dal Play Store gratuitamente: per installarla, cercala nel market del tuo dispositivo, premi sulla sua icona (o collegati direttamente a uno dei link di download che ti ho fornito poc’anzi, per fare prima) e premi sul pulsante Installa.

Procedi con la configurazione dell’app: apri Samsung Health e tocca sui pulsanti Continua e Avanti per giungere nella schermata principale dell’app. Da questa schermata potrai notare subito la scheda Passi, dove l’app inizierà subito a segnare tutti i passi da te percorsi durante la giornata: il contatore viene azzerato allo scoccare della mezzanotte, ma all’interno dell’app troverai sempre lo storico dei passi da te effettuati nell’intero anno.

Contapassi HUAWEI: come funziona

Contapassi HUAWEI come funziona

Sul tuo smartphone HUAWEI è presente una comoda funzione che ti permette di contare i passi, ma tu ancora non sei riuscita e trovarla e, di conseguenza, non hai ancora capito come funziona contapassi HUAWEI.

Non ti preoccupare, sono qui proprio per aiutarti. La prima cosa che devi fare è aprire l’app Health, presente di default su tutti gli smartphone HUAWEI, anche i modelli più recenti dotati di HMS.

Una volta aperta l’app, procedi con la configurazione facendo tap sul pulsante Avanti e successivamente su Accetta: completa l’operazione inserendo un obiettivo giornaliero di passi (a tua scelta) e tocca sul pulsante Termina.

Perfetto, ora non dovrai fare nient’altro, poiché ora lo smartphone andrà in automatico a contare i passi quando avrai il tuo smartphone con te, e non sarà necessario tenere aperta l’app in questione. Se, però, vuoi sapere quanti passi hai fatto durante la giornata ti basterà aprire l’app e dare un’occhiata alla scheda con sfondo arancione che trovi nella parte superiore della schermata principale.

Per avere maggiori dettagli, inoltre, ti basterà toccare sula scheda per entrare in una schermata dettagliata, dove troverai anche lo storico di tutti i passi effettuati durante il giorno, la settimana, il mese o l’anno.

Contapassi Xiaomi: come funziona

Contapassi Xiaomi come funziona

Di recente hai acquistato un nuovo smartphone Xiaomi e sei curioso di capire se con esso puoi utilizzare il contapassi e sopratutto capire come funziona contapassi Xiaomi.

Come con altri smartphone Android, anche il tuo Xiaomi può funzionare come un contapassi e possiede già al suo interno una comoda funzione adibita a tale scopo.

Per poter attivare il contapassi del tuo smartphone Xiaomi, dalla schermata principale, effettua uno swipe da sinistra verso destra per entrare all’interno della schermata dell’Assistente app e tocca sul pulsante con l’i cona di un ingranaggio posto in alto a destra.

Una volta giunto all’interno delle Impostazioni, tocca sulla voce Consigliate, individua la voce Passi e attivala facendo tap sul pulsante + presente accanto ad esso. Inoltre, muovendo il pulsante con le tre linee posto sulla destra, puoi modificare la posizione della scheda Passi, in modo da posizionarla dove preferisci.

Adesso, tornando nella scheda dell’Assistente app potrai notare che in alto è ora presente una scheda Passi, ma al momento lo smartphone non ancora ha iniziato a contare i passi. Per attivare la funzione contapassi sul tuo Xiaomi tocca sulla voce Passi e successivamente fai tap sui pulsanti Installa e Accetta. Missione compiuta! Ora il tuo smartphone Xiaomi è un vero e proprio contapassi.

Come dici? Sul tuo smartphone Xiaomi non è presente la scheda Assistente app ma solo Google Discover? In questo caso dovrai necessariamente affidarti ad applicazioni di terze parti se vuoi utilizzare la funzione contapassi. Se non sai quale applicazione utilizzare, dai un’occhiata al mio tutorial sull’argomento.

Orologio contapassi come funziona

Contapassi

Hai deciso di iniziare a fare un po’ di attività fisica, ma non vuoi portarti dietro lo smartphone per contare i passi e la distanza percorsa. Per questo motivo hai deciso di acquistare un orologio contapassi, ma non sai proprio quale modello acquistare e sopratutto non sai come funziona un orologio contapassi.

Non ti preoccupare, devi sapere che un orologio contapassi ha un funzionamento davvero molto elementare. Ti basterà accenderlo, metterlo al polso e iniziare la tua camminata: a schermo vedrai indicati i passi da te effettuati e, su alcuni modelli, anche la distanza percorsa in chilometri e le calorie bruciate. Per resettare i dati ti basterà premere uno dei pulsanti presenti sull’orologio: dato che sul mercato sono presenti diversi modelli, utilizza il manuale di istruzioni per avere indicazioni più precise.

Come dici? Vorresti un qualcosa di più tecnologico in grado di connettersi anche allo smartphone? In questo caso puoi optare per uno smartwatch dedicato al fitness, che oltre a essere in grado di contare i passi, può anche darti informazioni in real time su alcuni dati medici, come ad esempio i battiti cardiaci.

CFGem Orologio impermeabile del pedometro di sport digitale dell'adole...
Vedi offerta su Amazon
Casio G-SHOCK Orologio, Steptracker/Pedometro, Sensore di movimento, 2...
Vedi offerta su Amazon

Contapassi Garmin: come funziona

Contapassi Garmin come funziona

Per monitorare la tua attività fisica hai deciso di acquistare un contapassi e la tua attenzione è stata catturata dai prodotti Garmin. Ti sei recato sul sito Web ufficiale dell’azienda per cercare il prodotto migliore per le tue esigenze, ma ancora non hai capito quale modello scegliere e sopratutto vorresti capire come funziona contapassi Garmin.

Garmin è un’azienda che produce davvero tanti prodotti per il monitoraggio dell’attività fisica, per cui di seguito ti lascio alcuni modelli, divisi per fascia di prezzo, che potrebbero sicuramente fare al caso tuo.

Il funzionamento di questi prodotti è davvero molto semplice, tanto che in tutti i casi ti basterà accenderli, metterli al polso e in automatico inizieranno a contare i passi.

Inoltre, alcuni di questi prodotti possono anche essere connessi a un’app per smartphone, dalla quale potrai avere accesso a tutti i dati registrati dal dispositivo. Trovi maggiori dettagli su questi e altri orologi smart nella mia guida all’acquisto sui migliori orologi per il fitness.

Garmin Small/Medium vivosmart 4 Smart Activity Tracker con strumenti d...
Vedi offerta su Amazon
Garmin Forerunner 30 Orologio da Corsa con GPS, Turchese (Ricondiziona...
Vedi offerta su Amazon
Garmin Forerunner 45, Orologio Smart GPS per la Corsa e Altri Sport Un...
Vedi offerta su Amazon

Contapassi Newfeel: come funziona

Contapassi

Da poco hai iniziato a fare un po’ di attività fisica, per cui ti sei diretto alla Decathlon per acquistare qualche prodotto. Spulciando tra gli scaffali hai notato la presenza dei contapassi Newfeel e stai pensando di acquistarne uno. Prima di procedere con l’acquisto, però, vorresti capire come funziona contapassi Newfell, vero?

In questo caso si tratta di prodotti molto economici, con pochissime funzioni, ma validi se ti serve unicamente un dispositivo in grado di fare da contapassi. Il funzionamento è davvero molto semplice, ti basterà accenderlo e indossarlo al polso. In automatico l’orologio inizierà a contare i passi e potrai vedere questo dato tramite il comodo display retroilluminato. Oltre ai passi, è anche in grado di calcolare distanza, velocità e calorie consumate.

Se vuoi maggiori dettagli su questi e altri orologi per il fitness, dai un’occhiata alla mia guida all’acquisto dedicata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.