Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come impostare OpenDNS

di

Il tuo computer sembra avere qualcosa che non va, dal momento in cui non riesci ad accedere ad alcuni siti Internet. Parlandone con un tuo amico più esperto di tecnologia, ti è stato detto che, per risolvere, potresti provare a cambiare i server DNS e impostare quelli di OpenDNS. Purtroppo però, ciò che riguarda l’informatica per te è più ostico dell’arabo e, nonostante la fiducia nei confronti del tuo amico e del suo suggerimento, non hai la più pallida idea di come effettuare questa procedura.

Non sei però una persona che si perdere d’animo e, tornato a casa, ti sei precipitato su Internet per fare una ricerca: che cosa sono i DNS, come si imposta OpenDNS? Se ti sei posto una di queste domande, ma anche se te le sei poste entrambi, sappi che sei stato davvero fortunato a capitare su questo mio tutorial. Hai perfettamente ragione: l’argomento DNS non è una questione che si affronta quotidianamente nel campo della tecnologia, ma il cambio dei server DNS è una procedura molto utile per risolvere facilmente alcuni problemi con Internet.

Come dici? L’argomento è assolutamente di tuo interesse, vorresti approfondire e chiarire finalmente tutti i tuoi dubbi? Vuoi sapere se posso spiegarti come procedere per impostare OpenDNS? Certamente, non c’è alcun problema! Tutto quello di cui hai bisogno è qualche minuto di tempo libero: mettiti seduto comodo e leggi con attenzione le istruzioni che ti fornirò; vedrai che ci riuscirai a tempo record. Scommettiamo? Ti auguro una buona lettura e un buon “lavoro”.

Indice:

Cos’è un DNS

Prima di iniziare a parlarti di come impostare un DNS, è meglio che prima ti chiarisca questo argomento, nel caso in cui non ne avessi piena conoscenza.

Un sito Web che visiti tramite il tuo browser si presenta nella forma di una stringa di testo (giusto per esempio www.aranzulla.it). Questa stringa presenta alcuni elementi, come il dominio di primo livello (in questo caso .IT) e un secondo livello che identifica il nome dell’organizzazione che stai raggiungendo. Può essere anche presente la dicitura www, nel caso in cui si punta al server che sta erogando i servizi Web. Spesso, invece, quando manca il www è perché si punta a un sottodominio rispetto a quello principale.

Dietro però questa stringa, vi è l’indirizzo IP del server che ospita l’intero sito Web che stai visitando. Per raggiungere quindi i tuoi siti Web preferiti, dovresti ricordare gli indirizzi IP dei server che ospitano le loro pagine. È per questo motivo che ad ogni indirizzo IP è associato un dominio come nel mio caso www.aranzulla.it. In questo modo l’utente dovrà ricordare solo l’indirizzo Web del sito Internet che vuole visitare.

Come avviene però questa conversione tra indirizzo Web e indirizzo IP? Avviene grazie ai DNS. Questi sono come una grande libreria che contiene la corrispondenza in tempo reale di ogni indirizzo Web con il suo indirizzo IP. Ogni gestore dei servizi Internet, come Vodafone, Fastweb, TIM, ad esempio, possiede il proprio DNS e, quando digiti un indirizzo Web nel tuo browser, questo viene risolto dal DNS del tuo gestore, così da farti raggiungere l’indirizzo IP del server.

In alcuni casi i provider possono censurare (non per loro scelta) alcuni siti Internet non ritenuti conformi alle leggi vigenti. Per questo motivo esistono altri DNS, come OpenDNS, che offrono un servizio non vincolato da alcuna censura. Inoltre, grazie alla sua comunità, il servizio di OpenDNS blocca tutti quei siti compromessi con malware o pishing, impedendone l’accesso.

Come impostare OpenDNS su Windows

Per configurare i DNS di OpenDNS su Windows, dovrai per prima cosa raggiungere il pannello delle Impostazioni di Windows, nella sezione Rete e Internet.

Puoi raggiungerla facendo clic con il tasto destro del mouse sull’icona della rete (il monitor bianco o le tacchette del Wi-Fi, a seconda della connessione in uso) che puoi trovare accanto all’orologio di Windows. Seleziona quindi la voce Impostazioni Apri connessione e Internet.

Puoi inoltre raggiungere questa sezione, facendo clic sul pulsante Start (icona con la bandierina di Windows) che trovi in basso a sinistra dello schermo, e poi clic sul pulsante Impostazioni (icona con il simbolo di un ingranaggio). Dopo che si sarà aperto il pannello delle Impostazioni, fai clic sulla voce Rete e Internet.

Adesso fai clic sulla voce Stato e poi su quella denominata Modifica opzioni scheda, che trovi al centro dello schermo. Ti verrà quindi aperta una nuova finestra che ti mostrerà tutti i dispositivi di rete che ti permettono di accedere a Internet.

Fai adesso clic con il tasto destro sull’icona della scheda di rete che al momento stai utilizzando (che sia LAN o Wi-FI) e seleziona la voce Proprietà dal menu contestuale

Visualizzerai quindi a schermo la finestra Proprietà della tua scheda di rete. Da questa finestra, seleziona la voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4) (ma fai attenzione a non togliere il segno di spunta) e fai poi clic sul pulsante Proprietà. Potrai vedere che un’ulteriore finestra si sarà aperta e dovrai ora individuare la sezione DNS nella tab Generale. Attiva la casella Utilizza i seguenti indirizzi server DNS e digita quelli di OpenDNS:

Server DNS preferito: 208.67.222.222

Server DNS alternativo: 208.67.220.220

Se vuoi invece utilizzare il servizio FamilyShield di OpenDNS, che permette di bloccare i siti per adulti, digita invece questi indirizzi DNS:

Server DNS preferito: 208.67.222.123

Server DNS alternativo: 208.67.220.123

Attiva poi la casella Convalida impostazioni all’uscita e fai clic sul pulsante Ok in entrambe le finestre. In questo modo avrai impostato i DNS di OpenDNS sul tuo computer Windows.

Se vuoi ripristinare invece quelli del tuo gestore Internet, effettua la stessa procedura che ti ho indicato e seleziona la casella Ottieni indirizzo server DNS automaticamente, nella finestra delle Proprietà alla voce Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4).

Per rendere la modifica immediata, dovrai svuotare la cache DNS di Windows e quella del tuo browser.

Apri il Prompt dei comandi di Windows come amministratore e digita la seguente dicitura ipconfig /flushdns per svuotare la cache DNS di Windows. Per svuotare la cache del tuo browser, fai riferimento invece a questa mia guida.

Come impostare OpenDNS su macOS

Sui dispositivi con sistema operativo macOS, puoi modificare i server DNS, raggiungendo le Preferenze di sistema (cliccando sull’apposita icona presente nella barra Dock) e selezionando la voce Rete dalla finestra che ti è appena apparsa.

Seleziona quindi la prima voce che ti viene mostrata dalla barra di sinistra, che corrisponde all’attuale connessione in uso (Ethernet o Wi-Fi). Fai poi clic sul pulsante Avanzate che trovi in basso a destra. A questo punto, seleziona la tab DNS e svuota la lista che trovi nel box Server DNS, tramite il pulsante con il simbolo [-]. Premi poi il pulsante [+] e digita i DNS di OpenDNS. Gli indirizzi da digitare sono i seguenti:

67.222.222

67.220.220

Se vuoi utilizzare invece i DNS di OpenDNS pensati per bloccare i siti per adulti (FamilyShield), puoi digitare quelli sottostanti:

67.222.123

67.220.123

Completata l’operazione, fai clic sul pulsante Ok e poi sul pulsante Applica.

Se vuoi che i DNS vengono acquisiti dal sistema immediatamente, dovrai svuotare la cache del tuo browser (puoi leggere la mia guida su come svuotare la cache) e poi dovrai svuotare la cache DNS del tuo macOS.

Se possiedi un macOS dalla versione 10.9, apri il Terminale e digita i seguenti comandi:

sudo dscacheutil -flushcache

sudo killall -HUP mDNSResponder

Come impostare OpenDNS su Android

Sui dispositivi mobili con sistema operativo Android, puoi impostare i DNS sulla rete Wi-Fi a cui ti sei connesso. Se vuoi invece cambiare i DNS sulla rete dati, allora dovrai avere i permessi di root sul tuo dispositivo; puoi quindi approfondire questo argomento tramite questa mia guida.

Ritornando invece al discorso della modifica dei DNS sulla rete Wi-Fi, ti invito a prestare attenzione sui procedimenti da seguire, così da non avere alcun problema nella configurazione di OpenDNS sul tuo smartphone. Ti ricordo che la procedura che ti indicherò potrebbe essere diversa in base al modello e al brand del tuo dispositivo Android.

Apri le Impostazioni di Android e seleziona la voce Wi-Fi. Nella schermata appena visualizzata, vedrai tutte le reti Wi-Fi disponibili attorno a te. Individua quella a cui sei attualmente connesso e mantieni il dito su di essa, affinché ti appaia un menu contestuale.

Fai quindi tap sulla voce Modifica rete e seleziona (o espandi) l’opzione Mostra Opzioni avanzate. Dovrai quindi fare tap sulla voce Impostazioni IP e selezionare il valore Statico. Ti appariranno quindi nuovi voci a schermo, che dovrai scorrere fino a individuare le voci DNS 1 e DNS 2. Compila questi due campi con i seguenti indirizzi:

DNS 1: 208.67.222.222

DNS 2: 208.67.220.220

Per utilizzare i DNS di OpenDNS che filtrano i contenuti per adulti, puoi digitare invece questi altri:

DNS 1: 208.67.222.123
DNS 2: 208.67.220.123

Dovrai anche compilare tutte le altre voci che vedi a schermo e poi premere sul pulsante Salva.

Come impostare OpenDNS su iPhone/iPad

La procedura per impostare i DNS di OpenDNS sui dispositivi mobili Apple è altrettanto facile. Anche in questo caso, dovrai raggiungere le Impostazioni di iOS, facendo tap sulla sua icona con il simbolo di un ingranaggio.

Successivamente, fai tap sulla voce Wi-Fi e individua la rete Wi-Fi a cui sei attualmente connesso. Fai quindi tap sul simbolo [i] che trovi a fianco.

Nella schermata che si apre, fai tap sulla voce DNS e digita l’indirizzo del server DNS di OpenDNS. Digita quindi quelli che ti propongo qui di seguito:

67.222.222

67.220.220

Per utilizzare i DNS FamilyShield di OpenDNSS per bloccare i contenuti per adulti, usa invece i seguenti:

67.222.123

67.220.123

Per salvare i cambiamenti, fai tap sulla voce Wi-Fi in alto a sinistra. Da questo momento in poi, i DNS utilizzati saranno quelli di OpenDNS.

Se invece vuoi cambiare i DNS per la rete dati, sappi che non è possibile farlo sui dispositivi con iOS.