Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per DJ

di

Il tuo sogno nel cassetto è sempre stato quello di fare il DJ. Peccato solo che comprare una console sia una spesa non da poco, motivo per cui continui a tergiversare sul da farsi. Se, però, vuoi un consiglio da amico, non rinunciare mai a quelli che sono i tuoi desideri! Piuttosto, dai seguito alle tue aspirazioni utilizzando il computer e uno dei tanti programmi per DJ, grazie ai quali è comunque possibile creare incredibili remix musicali.

Se la cosa ti interessa (e date le circostanze presumo proprio di sì), posso indicarti io quali sono le migliori risorse appartenenti alla categoria in questione. Ce ne sono di compatibili con i sistemi operativi Windows, macOS e Linux, sia gratis che a pagamento, destinate agli utenti alle prime armi oppure ai più esperti. Insomma, proseguendo nella lettura di questa guida sono certo che alla fine riuscirai a trovare qualcosa in grado di soddisfarti.

Una volta individuato il software che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo non dovrai fare altro che scaricarlo e installarlo, dopodiché potrai metterti subito alla prova seguendo le mie istruzioni d'uso e sperimentarne con pazienza le varie feature. Allora, hai qualche minuto del tuo prezioso tempo da dedicare alla lettura di questa guida? Sì? Perfetto, in tal caso ti auguro buon proseguimento e ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per i tuoi progetti musicali!

Indice

Programmi per DJ gratis

Se sei alla ricerca di programmi per DJ gratis, in quanto preferiresti non mettere mani al portafoglio in una fase nella quale desideri solo prendere confidenza con le varie funzionalità di una console virtuale, ho diversi suggerimenti da darti. Considera che alcuni di essi possono essere considerati come programmi DJ per principianti i quali, ad ogni modo, permettono di realizzare delle produzioni musicali di tutto rispetto.

MIXXX (Windows/macOS/Linux)

schermata download MIXXX

Il nome dice già tutto: MIXXX è senza dubbio alcuno uno dei migliori programmi per DJ set gratis, in grado di fornire tutto quello di cui si ha bisogno per creare degli eccellenti mix in tempo reale. Per scaricarlo, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download posto in alto a destra, quindi seleziona il sistema operativo del tuo computer fra quelli proposti nella pagina successiva, che comprendono Windows (dalla versione 7), macOS (dalla versione 10.12) e diverse distribuzioni Linux, e premi sul bottone Download corrispondente.

A scaricamento completato, se utilizzi un PC con Windows clicca due volte sull'eseguibile ottenuto nella cartella di download predefinita, quindi premi sul pulsante Next, accetta i termini di servizio della licenza apponendo il segno di spunta nella relativa casella, pigia altre due volte sul bottone Next e, a seguire, su Install. Successivamente, premi il pulsante per acconsentire all'installazione e, al termine, premi sul bottone Finish.

Su Mac, invece, apri il pacchetto DMG scaricato e accetta i termini della licenza cliccando sul pulsante Agree, dopodiché trascina l'icona del programma sulla cartella Applicazioni di macOS. Una volta fatto ciò, clicca sulla medesima icona con il tasto destro del mouse e premi Apri per due volte consecutive, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso gli sviluppatori non autorizzati.

Una volta avviato il programma, per cominciare indica la cartella in cui è presente la libreria musicale del programma, dopodiché potrai finalmente iniziare a usare MIXXX per creare la tua musica.

caricamento brani dalla libreria su MIXXX

Nella parte alta dell'interfaccia trovi la barra dei menu con cui gestire le tracce: per cominciare, premi la voce File e seleziona l'opzione Carica traccia su Deck1, quindi scegli dalla cartella precedentemente indicata il file audio (il programma è compatibile con numerosi formati fra cui WAV, MP3, FLAC e AIFF) e attendi il relativo tempo di elaborazione. Ripeti l'operazione sui restanti deck (al massimo 4).

Ti consiglio, poi, di selezionare i vari strumenti messi a disposizione appena al di sotto del menu principale per averli sùbito a disposizione durante l'arrangiamento: questi comprendono l'analisi della forma d'onda (Waveform), il mixer, gli effetti, il campionatore (Sampler), la funzione di registrazione audio da un'interfaccia esterna e la possibilità di visualizzare subito tutti i 4 deck di registrazione (modalità 4 Decks).

Cliccando sulla funzione Settings posta in alto a destra potrai accedere a un menu aggiuntivo che ti consentirà di inserire o rimuovere determinate feature sui deck selezionati, come la modalità Vinyl Control che consente di inserire degli scratch digitali o le manopole per la regolazione del Crossfade.

Una volta preparato il piano di lavoro secondo le tue esigenze, utilizza il pulsante ▶︎ per avviare la riproduzione dei brani caricati, e utilizza le varie funzionalità messe a disposizione dall'interfaccia per gestire i volumi, equalizzare i toni, controllare la velocità, inserire i cue, impostare gli effetti e così via.

Quando ti ritieni pronto, procedi alla registrazione del mix cliccando sul pulsante Rec posto in alto a destra: potrai visualizzare le varie sessioni di registrazione pigiando sul pulsante Big Deck posto in alto a destra e selezionando la voce Registrazioni dal pannello Libreria posto sulla sinistra.

Altre soluzioni

interfaccia Virtual DJ

Se MIXXX non ha soddisfatto del tutto le aspettative non temere, esistono molto altre soluzioni che puoi prendere in considerazione. Di seguito ti riporto quelle che personalmente reputo più valide: si tratta di programmi DJ PC gratis di semplice utilizzo ma allo stesso tempo particolarmente versatili che ti consiglio vivamente di sperimentare.

  • [Virtual DJ] (Windows/macOS) — è la versione free di uno dei più famosi programmi per DJ del mondo. Nonostante qualche limitazione rispetto alle edizioni a pagamento, offre tutto il necessario per mixare tracce musicali in tutti i principali formati.
  • DJ Lite (Windows/macOS) — questo prodotto di Serato, una delle software house più note in ambito DJ, è perfetto per chi è alle prime armi con questo genere di tecnologia e desidera imparare gratuitamente l'arte. Sul sito di Serato che ti ho linkato poc'anzi sono presenti anche numerosi tutorial che rendono l'apprendimento ancora più agevole.
  • Rekordbox (Windows/macOS) — se hai bisogno di una piattaforma DJ professionale che sia anche collegata al cloud, ti consiglio di dare un'occhiata alle caratteristiche di questo software, il quale è compatibile con diverse apparecchiature DJ prodotte da Pioneer. Dispone di una versione free che permette di lavorare con la propria libreria musicale.
  • Zulu DJ (Windows/macOS) — con questo software potrai disporre di un'interfaccia easy-to-use molto completa sotto tutti i punti di vista, dotata di tutte le funzionalità essenziali che non possono assolutamente mancare nella realizzazione dei mix. Ne esiste anche una versione per dispositivi mobili Android.

Programmi per DJ producer

Hai intenzioni molto serie e, dunque, sei pronto a mettere in pratica le tue capacità e a investire nel tuo progetto musicale avvalendoti di appositi programmi per DJ Producer? In tal caso, dai un'occhiata a questa selezione di software, molti dei quali offrono anche un periodo di prova gratuito per consentire di testarne il funzionamento.

Prima di procedere, però, desidero avvisarti che, se sei alla ricerca nello specifico di programmi DJ con Spotify, la celebre piattaforma di streaming musicale ha in molti casi sospeso il supporto ad app di terze parti e, pertanto, nessuna delle soluzioni che sto per proporti consente di collegare il servizio in questione.

djay PRO (Windows/macOS)

interfaccia DJ PRO

Uno dei migliori programmi per DJ professionali è senza ombra di dubbio djay PRO, una console virtuale compatibile con Windows e macOS. Il costo, in entrambi i casi, ammonta a 49,99 euro, ma ti posso garantire che sono soldi ben spesi se hai l'ambizione di realizzare dei mix di alto livello qualitativo.

Per scaricarlo, collegati a questa pagina del sito di Algoriddim (la software house che ha sviluppato il prodotto), quindi individua il tuo sistema operativo: se disponi di un PC con Windows 10 o Windows 11 potrai anche avvalerti di un periodo di prova gratuito cliccando sul pulsante Download Free Trial e ripetendo l'operazione al passaggio successivo.

Per quanto riguarda macOS, invece, dovrai necessariamente perfezionare l'acquisto sull'App Store tramite l'apposito link presente nella pagina indicata poc'anzi per averlo a disposizione sul tuo Mac. Ti segnalo, con l'occasione, che ne è stata sviluppata una versione gratuita per iPhone/iPad, mentre coloro che sono in possesso di un dispositivo Android dovranno accontentarsi della versione meno performante (ma sempre gratuita) denominata semplicemente djay.

Dopo aver eseguito la semplice procedura di installazione e aver avviato il software, ti troverai di fronte a un'interfaccia molto semplice e intuitiva nella quale sono presenti due Deck per la riproduzione dei brani, sotto ai quali è posizionata la libreria del tuo PC.

Per caricare i brani sulla console è sufficiente trascinarli all'interno dei vari deck. Il software offre anche l'integrazione con diverse piattaforme di streaming musicale come Tidal e SoundCloud, e permette di attingere anche dalla libreria di iTunes: queste funzionalità si trovano in un apposito pannello collocato in basso a sinistra, il quale è visualizzabile cliccando sul simbolo della nota.

player DJ PRO2

A seguire, potrai avviarne la riproduzione pigiando il corrispondente pulsante ▶︎, e regolare la velocità, i parametri di equalizzazione e i volumi tramite le rispettive manopole. Agendo con il cursore del mouse sul piatto, inoltre, si attivano gli effetti di scratch in modalità vinile, mentre cliccando sul sul simbolo dei quadratini posto in alto a sinistra è possibile caricare una vasta gamma di sample utili ad arricchire l'esecuzione del proprio mix.

Pigiando sul simbolo delle frecce convergenti che si trova appena al di sotto del pulsante di registrazione, situato precisamente in alto al centro (fra i due deck), vengono mostrate le funzioni per l'applicazione degli effetti e di attivazione del cue.

Il software dispone anche di una intuitiva funzione di Automix, la quale può essere richiamata pigiando sul simbolo delle linee con al centro la freccia del play posta in basso a sinistra: potrai scegliere, quindi, se applicare lo shuffle e l'autosync tramite gli appositi selettori, dopodiché ti basterà premere sul pulsante Start Automix per attivarlo.

Altre soluzioni

interfaccia Ultramixer 6

Il mondo della produzione musicale, con particolare riferimento a quella dei DJ, offre molte altre soluzioni di altissimi livello che possono essere utilizzate in combinazione con una console o direttamente sul PC.

  • Ultramixer 6 (Windows/macOS) — se desideri lavorare con una console virtuale a 4 Deck interamente personalizzabile in base alle proprie esigenze e usufruire delle innovative funzioni di mixing di video, di visualizzazione testi in qualità HD, nonché della possibilità di applicare slideshow e attivare la live camera, non esitare a scaricare la demo di questo eccellente programma.
  • Serato DJ PRO (Windows/macOS) — si tratta di uno dei software per DJ più popolari, ed è compatibile con numerose apparecchiature per DJ e con diversi servizi di vendita di musica online come Beatport o Beatsource. Inoltre, ha un piano di prezzi molto flessibile che varia a seconda che si utilizzi un semplice laptop, un controller o una console professionale.
  • Traktor DJ 2 (Windows/macOS) — è un programma per DJ a carattere professionale, compatibile anche con iPad, il quale dispone di registratore loop, decine di effetti audio e una console virtuale, e permette di creare musica live e in modalità registrazione a livelli di qualità altissimi. È a pagamento, ma è disponibile una versione di prova gratuita per testare le potenzialità del software.
  • Ableton Live (Windows/macOS) — parliamo di una delle DAW (Digital Audio Workstation) più popolari, utilizzata da professionisti del settore e molto apprezzata anche dai DJ più esigenti. Se cerchi il meglio a livello di effettistica e ti piace sperimentare nuove soluzioni provala sùbito, approfittando eventualmente della trial di 90 giorni. Ti consiglio anche di leggere la mia guida su come usare Ableton Live per velocizzare il percorso di apprendimento delle funzionalità di questo eccellente software.

Programmi per DJ online

Come dici? Non hai intenzione di scaricare e installare nessun software sul tuo computer e, piuttosto, vorresti cimentarti con dei programmi per DJ online? Nessun problema, ho selezionato per te alcune soluzioni che rispondono perfettamente alle tue esigenze, e ti consentiranno di eseguire i tuoi mix direttamente dal tuo browser preferito.

YouDJ

sito You DJ

YouDJ è uno dei più popolari ed efficienti editor di musica online presenti sulla Rete. Dispone di un ampio catalogo di brani afferenti a vari generi musicali come Dance, House, EDM e Techno, solo per citarne alcuni, ma consente anche di caricarli dalla propria libreria o da fonti online. Il servizio è gratuito, ma per sbloccare alcune feature e ottenerle a tempo illimitato è necessario eseguire un upgrade al livello successivo, con costi a partire da 5,90 euro una tantum.

Per accedere a YouDJ, collegati al sito ufficiale del progetto e accetta i termini di utilizzo del servizio, quindi scegli il primo brano che vuoi mixare dalla libreria posta in basso e aggiungilo al primo deck cliccando sul corrispondente pulsante ▶︎ collocato più a sinistra. Procedi allo stesso modo anche per il secondo brano, selezionando, stavolta, il pulsante ▶︎ più a destra per assegnarlo al secondo deck.

funzioni sito YOU DJ

Una volta fatto ciò, avvia la riproduzione dei vinili virtuali e utilizza le varie funzioni ivi presenti per regolare volumi, equalizzazione e velocità e per gestire il passaggio da un piatto all'altro. Puoi anche applicare degli effetti cliccando sull'apposito menu a tendina, e regolarli utilizzando il pad che si trova sopra di esso, o spostare la “puntina” virtuale del giradischi in un'altra posizione con un clic.

La versione online di YouDJ è perfetta per esecuzioni live, ma se desideri anche registrare i tuoi mix dovrai necessariamente eseguire l'upgrade dell'account al DJ Level 2 (il cui costo ammonta a 19,90 euro una tantum) e scaricare e installare l'app per Desktop, compatibile con Windows, Mac, Chromebook e Linux (qui trovi il link per il download), o quella per dispositivi mobili Android e iOS/iPadOS.

Altre soluzioni

DJ

Vuoi provare anche altre soluzioni per eseguire i tuoi mix online? Nessun problema, qui di seguito puoi trovare alcune valide alternative di ottimo livello: provarle non cosa davvero nulla!

  • Until AM — grazie all'intuitiva interfaccia di questa risorsa potrai trascinare le canzoni dalla tua libreria sui due deck ivi presenti o caricare i tuoi brani preferiti da SoundCloud. Il servizio permette, quindi, di applicare anche degli interessanti effetti al mix.
  • Beatport DJ — il celebre servizio specializzato nella vendita online di musica elettronica e beat mette a disposizione dei propri utenti un'interfaccia per il missaggio di tutti i brani presenti nel proprio catalogo. La modalità Preview permette di usufruire un pre-ascolto di 2 minuti di ogni brano: per sbloccare l'accesso illimitato è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile, ma c'è la possibilità di provare gratuitamente il servizio per 30 giorni.
  • Audiotool — si tratta di un vero e proprio mixer online in grado di replicare in maniera piuttosto fedele le funzionalità di quelli reali. È totalmente gratuito, e mette a disposizione una vasta gamma di tool ed effetti di assoluto valore.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.